Commento tecnico - venerdì 18 maggio 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8940 punti (-0.53%).
A/D a 4 su 15
EUR/CHF a 1.1741

Commento tecnico - giovedì 17 maggio 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8988 punti (+0.16%). Dopo un minimo stamattina verso le 11.30 l'SMI ha lentamente3 ma costantemente recuperato e chiude stasera sul massimo giornaliero e con un modesto guadagno di 14 punti. Abbiamo la classica seduta che offre due immagini opposte. La candela con minimo e massimo discendenti suggerisce che si sta svolgendo una correzione. La reazione dal minimo e la chiusura in guadagno é invece un segnale costruttivo. Forse questi segnali contraddittori sono la semplice conseguenza di un trend neutro - in fondo si conferma quanto abbiamo detto ieri.
L'A/D a 17 su 2 é decisamente positiva. Le due azioni in calo sono quelle dei colossi della farmaceutica Novartis e Roche che ovviamente pesano come macigni.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1814.

Commento tecnico - mercoledì 16 maggio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8974 punti (-0.23%). L'SMI oggi ha perso 20 punti. Troppo pochi per poter dire che sta iniziando una correzione anche se indice e indicatori sembrano voler girare verso il basso. Supporto é a 8900 punti.
Il grafico suggerisce l'ipotesi di un massimo multiplo sui 9000+ punti. Questa idea non ci piace. Ci sembra piuttosto che il trend a medio termine intenda restare neutro e in questo caso l'SMI si limiterà a oscillare tra le MM a 50 e a 200 giorni ormai piatte.
L'A/D a 4 su 16 mostra un mercato strutturalmente debole ma non terribile. La lista dei perdenti é guidata dalle azioni delle grandi banche.
Il cambio EUR/CHF ricade a 1.1792. In caso di crisi nel sistema finanziario europe la classica moneta rifugio CHF si rafforza. Seguiamo con attenzione questo segnale inequivocabile.

Commento tecnico - martedì 15 maggio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8994 punti (-0.07%). Ieri l'indice ha provato a salire ed é tornato in pari. Oggi ha provato a scendere ed é tornato in pari. C'é poco da dire - il mercato é bloccato. Formalmente il trend é al rialzo fino a prova contraria.
L'A/D a 9 su 11 conferma l'equilibrio del mercato.
Il cambio EUR/CHF cade a 1.1855 - l'EUR perde di valore. C'é più movimento sui cambi che in borsa.

Commento tecnico - lunedì 14 maggio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9000 punti (+0.08%). Oggi l'SMI ha guadagnato 7 punti. Tecnicamente non c'é nulla di nuovo. La candela sul grafico ha minimo e massimo ascendenti e l'indice ha toccato un nuovo massimo mensile marginale.
L'A/D a 4 su 14 mosta un mercato strutturalmente più debole di quanto mostra l'indice. I titoli farmaceutici in guadagno hanno permesso all'indice di salire.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1950.

Commento tecnico - venerdì 11 maggio 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8993 punti (+0.10%). Oggi l'SMI ha marciato sul posto. Avrebbe potuto fare meglio se non ci fosse stato il cedimento del colosso farmaceutico Roche (-1.70%). La resistenza a 9000 punti é ancora valida - le osservazioni tecniche fatte mercoledì sono ancora valide.
L'A/D a 16 su 4 mostra un mercato strutturalmente meglio di quanto mostra l'indice.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1949.

Commento tecnico - giovedì 10 maggio 19.00

Giovedì la borsa svizzera era chiusa in occasione della festa dell'Ascensione.

Commento tecnico - mercoledì 9 maggio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8984 punti (+0.44%). Il calo di ieri é stato un episodio senza importanza. Oggi l'SMI guadagna 39 punti e chiude su un nuovo massimo a 60 giorni. La bianca candela sul grafico si inserisce in una serie di candele con minimo e massimo ascendenti che mostra chiaramente che il rialzo é intatto. L'SMI mostra forza relativa e abbiamo il sospetto che sarà in grado di sfondare quota 9000 punti. In questo caso non pensiamo che si farà impensierire dalla MM a 200 giorni a 9100 punti ma sullo slancio salirà fino ai 9200-9300 cercando di chiudere i gaps di febbraio. Evitiamo posizioni short - il vento tira decisamente in direzione opposta.
L'A/D a 17 su 3 mostra un mercato strutturalmente forte - quasi meglio di quanto suggerisce l'indice.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1906.

Commento tecnico - martedì 8 maggio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8945 punti (-0.37%). Oggi l'SMI ha svolto una seduta in trading range - ha chiuso sul livello d'apertura, in mezzo al range e con una modesta perdita di 33 punti. Tecnicamente questa giornata non ci dice molto. Sui 9000 punti l'SMI doveva fermarsi ed eventualmente correggere. È troppo presto però per poter dire che l'SMI deve ora scendere - questa seduta negativa può anche solo essere un caso e l'inizio di un semplice consolidamento.
L'A/D a 10 su 10 mostra un mercato strutturalmente in equilibrio.
Il cambio EUR/CHF cade a 1.1888. Improvvisamente l'EUR é debole non solo contro USD ma contro tutto. Questo rafforzamento del CHF non aiuta la borsa ma considerando che il cambio con l'USD é stabile dopo una consistente fase di rafforzamento della moneta americana lo sviluppo odierno é trascurabile.

Commento tecnico - lunedì 7 maggio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8978 punti (+0.84%). L'SMI continua a salire ed é entrato nel range 8900-9000 punti. Al momento non crediamo, malgrado il buon momentum, come l'SMI possa continuare a salire sopra questa fascia di resistenza. D'altra parte l'SMI non é ancora in ipercomperato...
L'A/D a 19 su 1 corrisponde a quanto mostra l'indice.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1959.

Commento tecnico - venerdì 4 maggio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8903 punti (+0.69%).
A/D a 15 su 5
EUR/CHF a 1.1954

Commento tecnico - giovedì 3 maggio 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8842 punti (-0.61%). Quello di oggi potrebbe essere un key reversal day anche se la perdita stasera é ancora contenuta. L'SMI ha toccato un nuovo massimo mensile nella fascia di resistenza a 8900-9000 punti e poi ha cambiato direzione e chiude stasera sul minimo. Aspettiamo di vedere se domani c'é una continuazione verso il basso prima di giungere a conclusioni affrettate.
L'A/D a 2 su 18 conferma la pessima giornata della borsa svizzera. Sorprende in male la debolezza dei titoli bancari (Credit Suisse -1.76%).
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1945.

Commento tecnico - mercoledì 2 maggio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8896 punti (+0.11%). Oggi l'SMI ha marciato sul posto. Grafico e indicatori non ci dicono nulla di nuovo. Sorprende unicamente la sottoperformance rispetto al resto dell'Europa.
L'A/D a 14 su 6 é meglio di quanto mostra l'indice. Oggi la borsa svizzera ha sofferto la debolezza di Nestlé (-0.78%) e di Swisscom (-3.50%).
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1937. La forza dell'USD provoca un assestamento tra le divise europee. Il CHF guadagna terreno e la forte resistenza a 1.20, come previsto, torna ad allontanarsi.

Commento tecnico - martedì 1. maggio 19.00

Oggi la borsa é rimasta chiusa in occasione della festa del lavoro.

Commento tecnico - lunedì 30 aprile 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8886 punti (+0.49%). L'SMI sta salendo come previsto nel range 8900-9000 punti. Al momento non vediamo come l'SMI possa continuare a salire sopra questa fascia di resistenza. D'altra parte notiamo che il settore farmaceutico (Roche +1.05%) sta ritrovando i favori degli investitori - di conseguenza é meglio osservare come si sviluppa la situazione ed evitare di andare contro la tendenza di corto termine che resta al rialzo - l'SMI non é ancora in ipercomperato.
L'A/D a 14 su 6 corrisponde a quanto mostra l'indice.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1967.

Commento tecnico - venerdì 27 aprile 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8843 punti (+0.09%).
A/D a 9 su 8
EUR/CHF a 1.1975

Commento tecnico - giovedì 26 aprile 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8835 punti (+1.08%). Basta rileggere il commento di ieri per capire che il rialzo odierno non é una sorpresa ma un normale sviluppo. L'unico aspetto interessante é la vigorosa reazione. L'SMI chiude stasera sul massimo giornaliero e nuovamente sopra la MM a 50 giorni. Nei prossimi giorni non dovrebbe però andare lontano - si bloccherà nel range 8900-9000 punti.
L'A/D a 19 su 1 mostra che tutti i settori hanno partecipato al movimento. Da inizio anno l'SMI sottoperforma le altro borse europee - il ritardo é di circa il 4% - é causata dalla deludente performance di farmaceutica ed alimentari. Forse é arrivato il momento per una riscossa.
Il cambio EUR/CHF si assesta sotto gli 1.20 - Stasera é fermo a 1.1968.

Commento tecnico - mercoledì 25 aprile 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8741 punti (-0.64%). Oggi l'SMI ha avuto una seduta negativa ma si é comportato meglio del resto dell'Europa. Gli 8800 punti e la MM a 50 giorni non sono riusciti a contenere il consolidamento. È però possibile che il minimo odierno a 8690 punti sia un buon supporto dal quale l'SMI proverà a ripartire al rialzo. La reazione odierna dal minimo é stata convincente.
L'A/D a 1 su 19 rispecchia la perdita dell'SMI che poteva essere più forte senza la buona performance di Credit Suisse Group (+3.55%). La banca, dopo tre anni di ristrutturazioni, ha pubblicato dei convincenti risultati trimestrali.
Il cambio EUR/CHF resta fermo a 1.1970. La resistenza a 1.22 saluta e ringrazia.

Commento tecnico - martedì 24 aprile 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8797 punti (-0.11%). Fino nel primo pomeriggio non é successo nulla. Poi l'SMi é salito, é sceso ed é infine tornato al centro del range e ha chiuso praticamente invariato. Un'altra tipica seduta di consolidamento contrassegnata dall'indecisione. L'SMI si é incollato alla MM a 50 giorni ormai piatta e potrebbe restare in questa posizione ancora qualche seduta.
L'A/D a 6 su 14 mostra un mercato più debole di quanto suggerisce l'indice.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1983 - vedremo se i numerosi tentativi di rottura sopra gli 1.22 avranno un risultato. Non crediamo che la resistenza cederà facilmente ed in ogni caso il potenziale di rialzo é scarso. Presto o tardi la BNS deve cambiare rotta... 

Commento tecnico - lunedì 23 aprile 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8806 punti (-0.01%). L'SMI termina la seduta in pari. In teoria ci sarebbe poco da dire. Stasera l'SMI ha però chiuso sul massimo giornaliero e nuovamente a ridosso della MM a 50 giorni. Il comportamento é costruttivo malgrado la candela con minimo e massimo discendenti. L'SMI sembra non voler scendere decisamente più in basso. Probabilmente deve però ancora consolidare un paio di sedute.
L'A/D a 12 su 7 mostra un mercato strutturalmente migliore di quanto dice l'indice. UBS perde un -2.50% dopo la pubblicazione di risultati trimestrali che il management ha definito ottimi ma che ovviamente hanno deluso analisti ed investitori.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1943. La resistenza a 1.20 é per ora invalicabile. Questo era il nostro obiettivo 2018 e su questo livello consigliamo di vendere EUR.

Commento tecnico - venerdì 20 aprile 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8807 punti (-0.29%).
A/D a 12 su 8 / Novartis -1.55%
EUR/CHF a 1.1969

Commento tecnico - giovedì 19 aprile 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8833 punti (+0.01%). Oggi l'SMI si é mosso nel range di ieri e termina la giornata invariato. Ci aspettavamo un consolidamento e al momento é quello che stiamo avendo. Forse l'SMI riesce nelle prossime due tre sedute a restare sopra i 8800 punti e ripartire poi al rialzo. Una caduta un centinaio di punti più in basso é però possibile e non dovrebbe impensierire i rialzisti.
L'A/D a 13 su 7 mostra che strutturalmente la seduta é andata meglio di quel che mostra l'indice. La ragione é la debolezza del colosso farmaceutico Novartis (-1.93%) dopo la pubblicazione dei risultati trimestrali.
Il cambio EUR/CHF si é fermato a 1.1982

Commento tecnico - mercoledì 18 aprile 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8831 punti (+0.13%). L'SMI é balzato sopra la MM a 50 giorni e chiude stasera con un leggero guadagno e sul livello d'apertura dopo aver toccato un nuovo massimo mensile a 8901 punti. Nel complesso una buona seduta che conferma il trend rialzista ma mostra anche che l'SMI ha rispetto della fascia di resistenza tra i 8900 ed i 9000 punti. Il lungo doji sul grafico mostra che oggi i rialzisti e ribassisti si sono equivalsi. È probabile che qui inizi per lo meno un consolidamento. Al momento non abbiamo nulla che possa suggerire un imminente inversione di tendenza.
L'A/D a 13 su 7 é quasi meglio di quanto mostra l'indice.
Il cambio EUR/CHF sale su un nuovo massimo annuale a 1.1972. I fatidici 1.20 sono vicini. Qui il cambio si deve fermare se non c'é una forza (BNS?!) che impone una rottura di questa forte resistenza in maniera da spezzare le reni alla speculazione.

Commento tecnico - martedì 17 aprile 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8820 punti (+1.07%). L'SMI oggi ha avuto una seduta decisamente positiva come il resto dell'Europa. L'SMI non sembra voler cominciare a correggere - il rialzo sembra invece voler accelerare. Il fatto che stasera l'indice é a contatto con la MM a 50 giorni é irrilevante. Se non ci fosse l'effetto negativo e esogeno dei dividendi l'SMI sarebbe decisamente più in alto.
L'A/D a 20 su 0 conferma che si é trattato di una seduta molto buona nella quale tutti i titoli hanno contribuito al rialzo.
Il cambio EUR/CHF balza a 1.1941. Speriamo che la BNS sfrutti l'occasione per cominciare a vendere parte delle divise estere accumulate negli scorsi anni. Sembra che la debolezza del CHF sia provocate da vendite di russi in cerca di liquidità - in questo caso il calo del CHF dovrebbe finire presto. Praticamente tutti gli analisti hanno un target 2018 a 1.20. La forte resistenza a 1.20 é evidente.

Commento tecnico - lunedì 16 aprile 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8726 punti (-0.57%). Oggi l'SMI ha perso 49 punti ma circa 40 punti di questo calo sono da imputare allo stacco del dividendo di Nestlé. Senza questo fattore esogeno l'SMI oggi avrebbe marciato sul posto e avrebbe perso solo una manciata di punti. Di conseguenza si tratta di una seduta senza conseguenze e senza importanza.
L'A/D a 8 su 12 mostra in effetti un mercato praticamente in equilibrio. Nestlé ha perso il -2.41% o -1.84 CHF. Il dividendo ammonta a -2.35 CHF. Senza di questo l'azione avrebbo concluso la giornata in guadagno.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1873.

Commento tecnico - venerdì 13 aprile 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8776 punti (+0.02%).
A/D a 14 su 5
EUR/CHF a 1.1863

Commento tecnico - giovedì 12 aprile 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8774 punti (+0.76%%). Oggi l'SMI ha guadagnato altri 66 punti e si é mosso come le altre borse europe. Il grafico della borsa svizzera lascia ancora dei dubbi sul rialzo ma la strada fino ai 8900 (forse 9000) punti é aperta. Crediamo che anche l'SMI sarà in grado di confermare l'inversione di tendenza superando la MM a 50 giorni.
L'A/D a 17 su 3 non ci dice nulla di particolare.
Il cambio EUR/CHF si é fermato a 1.1860.

Commento tecnico - mercoledì 11 aprile 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8708 punti (-0.54%). L'SMI ha avuto una seduta negativa. Non ha però chiuso sul minimo, la perdita é modesta e i volumi non aumentano. Di conseguenza non notiamo nulla che possa mettere in dubbio la continuazione del rialzo.
L'A/D a 0 su 20 é netto. Le perdite sono distribuite su tutto il listino come se fossero passate dall'indice.
Il cambio EUR/USD balza a 1.1859. Oggi il cambio sale su un nuovo massimo annuale aprendo la strada fino all'obiettivo 2018 che si situa a 1.20.

Commento tecnico - martedì 10 aprile 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8755 punti (+0.79%). L'SMI sale ed i 8900 punti si avvicinano. Per ora questa spinta di rialzo si sviluppa secondo le previsioni.
L'A/D a 17 su 3 mostra una buona partecipazione al rialzo - non ci aspettavamo nulla di diverso.
Il cambio EUR/CHF lievita sulla barriera magica degli 1.18 - stasera é a 1.1810. La debolezza del CHF finalmente aiuta i titoli delle società d'esportazione, specialmente quelli del lusso.

Commento tecnico - lunedì 9 aprile 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8687 punti (+0.18%). Vedete sul grafico che la seduta odierna non ha niente di  nuovo da offrire in pasto all'analisi tecnica. Come abbiamo spiegato in precedenti commenti l'SMI dovrebbe ora risalire a corto termine sui 8900 punti. Salire più in alto sarà molto difficile vista la presenza di numerose resistenze ed il fatto che la tendenza dominante é ancora al ribasso ma nelle prossime sedute vedremo se esistono i presupporti tecnici per guadagni più consistenti. Una volta che un ribasso di medio termine finisce é possibile che il successivo rialzo possa sorprendere.
L'A/D a 12 su 7 corrisponde a quanto mostra l'indice. Nulla da dire.
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.1794. Sfiora gli 1.18 ma non passa...

Commento tecnico - venerdì 6 aprile 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8671 punti (-0.82%).
A/D a 4 su 16
EUR/CHF a 1.1782

Commento tecnico - giovedì 5 aprile 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8742 punti (+2.21%). Anche la borsa svizzera é partita al rialzo - l'impulso é stato fornito ieri sera da Wall Street e oggi il short covering si é esteso all'Europa. Questa seduta positiva termina la fase di ribasso che evidentemente si é esaurita sui 8500 punti. L'inversione di tendenza é stata veloce e brutale e molti non hanno avuto il tempo di reagire. È quindi molto probabile che nei prossimi giorni seguiranno ulteriori acquisti - questo vinee anche suggerito dalla chiusura odierna sul massimo giornaliero. Per ora non osiamo fare previsioni poiché il quadro tecnico generale dell'SMI é ancora decisamente negativo. Temiamo che questa spinta possa già spegnersi sui 8900 punti. Non sappiamo ancora cosa potrebbe succedere dopo. È però possibile che dopo un consolidamento l'SMI provi a salire più in alto invertendo anche il trend ribassita a medio termine. È troppo presto per dirlo...
L'A/D a 20 su 0 non necessita di commenti.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1779 -la resistenza a 1.18 é robusta.

Commento tecnico - mercoledì 4 aprile 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8553 punti (-0.89%). Oggi l'SMI ha avuto un'altra seduta negativa. La borsa svizzera si é comportata peggio rispetto al resto dell'Europa e stasera non é riuscita a recuperare terreno. Come pensavamo il ribasso continua e gli 8500 punti si avvicinano.
L'A/D a 2 su 18 conferma la debolezza strutturale dell'SMI. Non sono una manciata di titoli a provocare il calo ma tutto il listino.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1797 - la resistenza a 1.18 é vicina - se viene superata stabilmente il prossimo obiettivo si situa a 1.20 - questo é anche il nostro obiettivo per il 2018. L'SMI non sembra reagire all'indebolimento del CHF che in teoria dovrebbe aiutare l'industria d'esportazione.

Commento tecnico - martedì 3 aprile 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8631 punti (-1.26%). Rispetto al resto dell'Europa oggi l'SMI ha nuovamente mostrato debolezza relativa e ha subìto una pesante perdita di 110 punti. Nei prossimi giorni sembra possibile e probabile una caduta su un nuovo minimo annuale. Il grafico con la MM a 50 giorni in caduta e la serie di minimi discendenti non lascia molti dubbi. Solo se inaspettatamente il supporto  sui 8500 reggesse e ci fosse la formazione di una base (non solo un semplice rimbalzo tecnico) potremmo ipotizzare la presenza di un solido minimo a medio termine. Secondo gli indicatori però la probabilità é bassa - ci vorrebbe un robusto aiuto da parte delle altre borse europee ed americana che su questo livello sembra ancora improbabile.
A/D a 0 su 20 non lascia spazio a discussioni.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1761.

Commento tecnico - giovedì 29 marzo 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8741 punti (-0.17%).
A/D a 11 su 8. Prese di beneficio sui farmaceutici - Novartis e Roche in calo del -0.9%
EUR/CHF a 1.1752

Commento tecnico - mercoledì 28 marzo 18.30

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8756 punti (+1.36%). Oggi l'SMI ci ha sorpreso con questa seduta positiva ed una robusta reazione partita da poco sopra gli 8500 punti. Forse il ribasso é finito? Possibile e in questo caso bisogna fare attenzione poiché spesso la Svizzera mostra la strada agli altri mercati europei. Stasera l'SMI chiude sul massimo giornaliero e ha praticamente chiuso il gap del 22 marzo. Se domani continua a salire e passa gli 8800 punti la correzione di marzo é formalmente terminata.
L'A/D a 20 su 0 conferma con una totale partecipazione la ritrovata buona forma della borsa svizzera. Una seduta a 20 su 0 può essere un caso - due no. Anche oggi Novartis (+2.66%) tira il plotone.
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.1781 - sicuramente l'indebolimento del CHF sta aiutando la borsa svizzera.

Commento tecnico - martedì 27 marzo 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8638 punti (+1.52%). Oggi l'SMI é rimbalzato - un'ovvia reazione dopo il rally di ieri sera a Wall Street. Questo cambia la tempistica del ribasso ma non sconvolge (ancora) il quadro tecnico. Il guadagno di 129 punti é impressionante ma in fondo oggi l'SMI si é semplicemente mosso nel range di ieri senza fornire segnali particolari. Ora é probabile che ci sia un pausa di alcuni giorni. Prima di Pasqua e del lungo fine settimana nessuno oserà prendere iniziative. Venerdì santo e Lunedì di Pascqua la borsa svizzera é chiusa. 
L'A/D a 20 su 0 non ha bisogno di commenti. Alla buona performance dell'SMI ha contribuito il colosso farmaceutico Novartis (+2.07%) che oggi ha annunciato la vendita di una partecipazione per 13 Mia di USD. Tra l'altro Novartis ha abbandonato farmaci conosciuti come Voltaren e Mebucaïne che ormai non sono più protetti da patenti.
Il cambio EUR/CHF sale leggermente a 1.1753.

Commento tecnico - lunedì 26 marzo 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8509 punti (-0.70%). L'SMI stamattina ha tentato un rimbalzo. Le speranze dei rialzisti di poter provocare un'inversione di tendenza sono però svanite nel pomeriggio. Dopo l'apertura a Wall Street sono riapparse le vendite e l'SMI é caduto su un nuovo eloquente e indiscutibile minimo annuale. Crediamo che un minimo significativo possa essere raggiunto a metà di questa settimana. È però difficile fissare un'obiettivo poiché il panico potrebbe impossessarsi degli investitori e provocare altre due pessime sedute. L'SMI potrebbe perdere ancora un 300 punti - meglio non tentare acquisti in controtendenza...
A/D a 2 su 18 é meglio di quanto ci si poteva immaginare. Sono però due casi particolari.
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.1744. Le borse sono in crisi ma il CHF non viene ricercato come moneta rifugio. È un segnale incoraggiante.

Commento tecnico - venerdì 23 marzo 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8569 punti (-0.80%).
A/D a 2 su 18
EUR/CHF a 1.1702

Commento tecnico - giovedì 22 marzo 18.30

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8637 punti (-1.66%). Pensavamo che l'SMI dovesse continuare a scendere. Oggi però ha avuto veramente una pessima seduta come il resto delle borse europee. Ha aperto in gap down e ha chiuso vicino al minimo giornaliero con un'altra pesante perdita di 145 punti. Il minimo annuale a 8613 punti potrebbe provocare un rimbalzo - é però molto probabile che dopo il calo debba continuare e sfociare su un nuovo minimo annuale. L'SMI non é ancora ipervenduto.
L'A/D a 0 su 20 non necessita commenti.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1690.

Commento tecnico - mercoledì 21 marzo 18.45

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8783 punti (-0.72%). Mentre le borse europee si sono fermate e hanno marciato sul posto l'SMI ha perso 63 punti e chiude stasera vicino al minimo giornaliero. È difficile capire se la Svizzera ha un problema particolare - secondo il grafico però la tendenza di corto termine é al ribasso con una serie regolare di candele con massimo e minimi discendenti a partire dai quasi 9000 punti del 13 di marzo. Se prendiamo la borsa svizzera separatamente una discesa a testare il minimo annuale per la fine di marzo sembra inevitabile.
L'A/D 4 su 16 conferma che l'SMI era strutturalmente debole. Oggi ha pesato il calo di Nestlé (-1.45%) e la debolezza del settore finanziario - un fenomeno che abbiamo riscontrato anche in Europa. Strano...
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1697.

Commento tecnico - martedì 20 marzo 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8847 punti (+0.41%). Oggi doveva esserci un rimbalzo - é stato più forte del previsto con un recupero della metà delle perdite di ieri e una chiusura sul massimo giornaliero. Notiamo sul grafico una serie abbastanza regolare di candele con minimo e massimo discendenti. L'incrocio delle MM a 50 e 200 giorni ha generato ieri un segnale di vendita a medio termine. Il quadro tecnico generale é negativo ma dopo il crollo di febbraio l'SMI é stabile nel range 8700-9000 punti. È probabile che questo canale resti valido ancora per parecchie sedute - la rottura dovrebbe avvenire al ribasso ma non ci sono ancora ragioni concrete per ricominciare a vendere.
L'A/D a 15 su 5 mostra un mercato strutturalmente positivo ma da questo non possiamo dedurre niennte di particolare per le prossime sedute.
Il cambio EUR/CHF ricade a  1.1706.

Commento tecnico - lunedì 19 marzo 24.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8811 punti (-0.80%).
A/D a 2 su 18
EUR/CHF a 1.1746

Commento tecnico - venerdì 16 marzo 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8882 punti (+0.04%).
A/D a 10 su 10
EUR/CHF a 1.1702

Commento tecnico - giovedì 15 marzo 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8879 punti (+0.11%).
A/D a 9 su 11. Roche ha pagato un dividendo di CHF 8.30 - questo ha provocato un calo artificiale di circa 40 punti di SMI
EUR/CHF a 1.1707

Commento tecnico - mercoledì 14 marzo 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8869 punti (-0.13%). L'SMI ha accennato una reazione ma stasera chiude nuovamente sul minimo giornaliero e con una perdita. La correzione continua - la pressione di vendita sembra però modesta. Probabilmente si tratta unicamente di una correzione minore che farà tornare l'SMI sui 8700 punti - non crediamo che l'SMI cadrà su un nuovo minimo annuale. Potremo essere più precisi nell'analisi del fine settimana.
L'A/D a 9 su 10 mostra un mercato praticamente in equilibrio - nulla da dire.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1698

Commento tecnico - martedì 13 marzo 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8881 punti (-1.00%). È andata veloce. Stamattina l'SMI é ancora salito a 8993 punti e ha sfiorato l'obiettivo finale a 9000 punti. Poi é caduto e ha cominciato a correggere. Per esserne sicuri ci vuole domani una continuazione verso il basso ma le coincidenze sono troppe per essere ignorate. Formalmente quello odierno é un key reversal day con chiusura in forte perdita e sul minimo giornaliero dopo un nuovo massimo marginale.
L'A/D a 0 su 20 conferma la seduta decisamente negativa.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1707.

Commento tecnico - lunedì 12 marzo 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8970 punti (+0.44%). L'SMI continua a salire e per ora abbiamo poco da dire. Avevamo previsto che l'SMI poteva tornare a 8900-9000 punti e quindi finora il rialzo non sorprende. Ora però dovrebbero cominciare ad apparire segnali negativi - finora non vediamo nulla. L'SMI teoricamente può continuare a salire fino alle MM. Considerando la costellazione tecnica generale delle borse europee e americana é tardi per comperare e probabilmente un massimo intermedio é vicino ad imminente - in mancanza di segnali di vendita non c'é però ancora nessuna ragione per vendere.  
L'A/D a 17 su 3 mostra una buona partecipazione al rialzo.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1684 - tra gli 1.17 e gli 1.18 l'aria sembra molto rarefatta - quando il cambio entra in questo settore viene gentilmente respinto verso il basso.

Commento tecnico - venerdì 9 marzo 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8931 punti (+0.40%).
A/D a 19 su 1
EUR/CHF a 1.1702

Commento tecnico - giovedì 8 marzo 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8896 punti (+1.27%). La Svizzera non é coinvolta nella guerra economica tra Stati Uniti e UE e viene favorita dalla svalutazione del CHF. Il balzo odierno dell'SMI é la logica conseguenza. Avevamo previsto che l'SMI sarebbe riuscito a chiudere il gap a 8900 punti. Ora però dovrebbe fermarsi, ritracciare e distribuire. Al momento però questo é solo un comportamento tipico in situazioni tecniche simili - gli indicatori non danno nessuna conferma anche se le MM a 50 e 200 giorni in calo difficilmente permettono una continuazione sostenibile del rialzo. Ancora un balzo di 200 punti é possibile ma poco probabile. Difficilmente però domani, nell'ultima seduta della settimana, ci sarà un netto cambiamento d'umore. Quando un indice chiude sul massimo giornaliero spesso il giorno dopo c'é una continuazione verso l'alto. Idealmente, per rispettare il nostro scenario, la seduta di domani deve chiudersi in pari - vediamo...
L'A/D a 20 su 0 mostra un mercato in ottima forma e con una solida partecipazione. Il peso massimo Nestlé (+1.75%) conduce oggi la lista dei titoli in guadagno. È una società d'esportazione che approfitta della debolezza del CHF.
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.17.

Commento tecnico - mercoledì 7 marzo 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8784 punti (+0.22%). L'SMI ha semplicemente svolto una seduta nel range delle due precedenti sedute. La distribuzione tra gli 8700 ed i 8900 punti continua.
L'A/D a 13 su 7 mostra un mercato strutturalmente positivo ed in linea con il guadagno dell'indice.
Il cambio EUR/CHF si conferma a 1.1679.

Commento tecnico - martedì 6 marzo 24.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8765 punti (-0.48%). L'SMI ha perso 42 punti. Buona parte di questo calo é da imputare a Novartis (-2.97%) a causa dello stacco del dividendo. L'SMI ha toccato un massimo a 8860 punti - poi é ricaduto e ha chiuso sul minimo e in perdita. Formalmente la spinta di rialzo sembra esaurirsi. Ora dovrebbe esserci un periodo di distribuzione distorto dallo stacco dei dividendi - questo significa che l'indice, teoricamente stabile, avrà tendenza a scivolare verso il basso.
L'A/D a 11 su 9 mostra che l'SMI poteva terminare la seduta in pari.
Il cambio EUR/CHF balza a 1.1649. L'EUR si sta rafforzando. Nulla di particolare - il cambio quest'anno era già salito a 1.18 (resistenza).

Commento tecnico - lunedì 5 marzo 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8808 punti (+2.08%). L'SMI si é comportato come le altre borse europee e come previsto. L'unica differenza é che la borsa svizzera ha aperto in positivo. Chiude stasera sul massimo e con una lunga candela bianca sul grafico che chiude il primo gap. Nei prossimi giorni l'SMI dovrebbe riuscire a chiudere anche il secondo gap e tornare nel range 8900-9000 punti.
L'A/D a 20 su 0 conferma l'ottima giornata dell'SMI. Rimbalza con forza LafargeHolcim (cemento) +3.34% che venerdì era stata punita eccessivamente. Roche (+3.03%) contribuisce con 40 punti al balzo dell'SMI di 180 punti.
Il cambio EUR/CHF sale inaspettatamente a 1.1585.

Commento tecnico - venerdì 2 marzo 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8628 punti (-1.86%).
A/D a 0 su 20 - LafargeHolcim (cemento) -7.53% a causa di risultati trimestrali deludenti e un ammortamento miliardario.
EUR/CHF a 1.1552

Commento tecnico - giovedì 1. marzo 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8792 punti (-1.28%). L'SMI sta accelerando la sua caduta. In tre sedute ha cancellato i guadagni delle precedenti 9 sedute e oggi ha rotto senza reazione il supporto intermedio a 8900 punti. Non crediamo che questa sia già la spinta di ribasso che farà cadere l'SMI su un nuovo minimo annuale ma non possiamo escluderlo. Momentum e RSI favoriscono questa variante negativa. Il nostro scenario, che per le ultime tre settimane é funzionato egregiamente, mostra che la costellazione tecnica delle borse in generale favorisce ancora una reazione dei rialzisti prima del cedimento definitivo. Pensiamo quindi che domani si debba verificare un minimo intermedio e che settimana prossima l'SMI debba risalire. Vediamo.
Da settimana prossima inizia la stagione dello stacco dei dividendi che come sapete sull'indice non viene compensato. Martedì Novartis paga 2.80 CHF - questo farà scendere l'SMI di circa il -0.3% o 25 punti malgrado che si tratti solo di un'operazione di capitale e non di una perdita vera e propria per gli azionisti.
A/D a o su 20 non necessita commenti - é sceso tutto...
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1553

Commento tecnico - mercoledì 28 febbraio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8906 punti (-0.96%). Oggi l'SMI é caduto e stasera si é fermato poco sopra il supporto intermedio a 8900 punti. Il reversal di ieri si rivela decisivo e il rialzo di corto termine é terminato. Ora si tratta di vedere se i ribassisti riescono a mantenere l'iniziativa e spingere l'SMI sotto i 8900 punti o se l'indice reagisce e comincia a distribuire andando in laterale. Visto che oggi il supporto non é stato testato non abbiamo una risposta. Un ribasso ci sembra prematuro ma spesso la Svizzera ha mostrato la strada alle altre borse europee. In linea di massima domani ci aspettiamo per lo meno un rimbalzo. La nostra previsione a medio termine non cambia. A marzo l'SMI deve ritestare il minimo annuale e considerando la debolezza del rimbalzo nel suo complesso é probabile che l'SMI scenda più in basso.
L'A/D a 1 su 19 conferma la fiacchezza del mercato. La caduta di Roche (-1.77%) ci preoccupa - normalmente i titoli farmeceutici frenano la caduta dell'SMI - non la trascinano...  
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1517.

Commento tecnico - martedì 27 febbraio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8992 punti (-0.37%). Stamattina l'SMI ha aperto sul massimo giornaliero, é scivolato verso il basso fino a metà giornata e poi é oscillato in laterale. Perde 33 punti ma la candela sul grafico ha minimo e massimo ascendenti. Tecnicamente non c'é nulla di nuovo - oggi l'SMI potrebbe aver toccato un massimo intermedio (reversal) ma ci sembra poco probabile visto che il gap é rimasto aperto e formalmente la tendenza di corto termine é ancora al rialzo.
L'A/D a 6 su 13 corrisponde a quanto mostra l'indice.
Il cambio EUR/CHF ricade a 1.1501. L'USD si rafforza, l'EUR si indebolisce e per saldo anche il CHF guadagna contro EUR. 

Commento tecnico - lunedì 26 febbraio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9026 punti (+0.87%). L'SMI ha trascorso gran parte della giornata sui 8980 punti. Mentre stamattina le borse europee si sgonfiavao l'SMI é rimasto fermo. Poi stasera l'SMI ha seguito Wall Street e ha chiuso sul massimo giornaliero. Questa improvvisa forza della borsa svizzera é sorprendente ma non inattesa. Con la rottura sopra i 9000 punti ora l'SMI deve salire fino ai 9100 punti e chiudere il gap. Poi la spinta di rialzo deve finire - questa sembra solo un'estensione provocata dalla salita dell'S&P500 a 2800 punti. La nostra previsione di base non cambia - l'SMI deve nelle prossime sedute distribuire e a marzo deve ricadere.
L'A/D a 20 su 0 é convincente. Da come si sono mossi i vari titoli sembra che il mercato é spinto al rialzo da future o da EFT. Qualcuno compra semplicemente Svizzera.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1541. L'indebolimento del CHF ha sicuramente aiutato la borsa. Gli acquirenti sembrano investitori americani che ragionano in USD.

Commento tecnico - venerdì 23 febbraio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8948 punti (-0.21%).
A/D a 7 su 13
EUR/CHF a 1.1505

Commento tecnico - giovedì 22 febbraio 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8967 punti (-0.24%). Nulla di nuovo. L'SMI per il momento é bloccato tra i 8900 ed i 9000 punti. Oggi ha perso 21 punti ma ha difeso il supporto intermedio a 8900 punti. La nostra previsione non cambia.
L'A/D a 2 su 18 é peggio di quanto mostra l'indice - ieri era l'opposto. Vediamo movimenti significativi sui singoli titoli ma l'indice sta fermo. È un combattimento tra traders e investitori.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1520 - questo modesto movimento non necessita un commento. A corto termine vale il range 1.1460-1.16.

Commento tecnico - mercoledì 21 febbraio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8989 punti (+0.08%). Nelle ultime 5 sedute l'SMI si é mosso tra i 8900 ed i 9000 punti - stasera l'indice chiude vicino al massimo giornaliero e a ridosso dei 9000 punti con un misero guadagno di 7 punti. È evidente che l'SMI é fermo e come da previsioni oscilla in laterale. L'impressione é però che ci possa essere ancora un balzo verso l'alto di un centinaio di punti piuttosto che una spinta di ribasso. 
L'A/D a 15 su 5 mostra un mercato migliore di quanto mostra l'indice. Frenano i tre pesi massimi Novartis, Nestlé e Roche in perdita del -0.2%/-0.3%. Questa costellazione dovrebbe rimanere valida anche nel futuro.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1544.

Commento tecnico - martedì 20 febbraio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8981 punti (+0.82%). Oggi l'SMI si é mosso nel range di ieri - l'esito della seduta é però l'opposto. L'SMI chiude sul massimo giornaliero e con un guadagno di 72 punti che compensa la perdita di ieri. Questa giornata positiva non ci dispiace - mostra chiaramente che la fine del rialzo non corrisponde all'inizio di una ribasso ma probabilmente ad una fase di distribuzione che permette ulteriori massimi marginali sopra i 9000 punti. Fino a quando l'SMI non chiude il gap fino ai 9100 punti (e non dovrebbe farlo se non ci sono sorprese a livello di tassi d'interesse) restiamo dell'opinione che ora ci deve essere una distribuzione in laterale.
L'A/D a 20 su 0 é convincente - i pesi massimi però hanno guadagnato meno dell'indice - quendo le cosa stanno così normalmente non c'é spinta di rialzo.
Il cambio EUR/CHF a 1.1553 risale come conseguenza della scivolata dell'EUR contro USD.

Commento tecnico - lunedì 19 febbraio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8908 punti (-0.87%). Sembra proprio che tra venerdì e stamattina le borse abbiano raggiunto un massimo intermedio. In una giornata caratterizzata dall'assenza degli investitori americani l'SMI si é difeso bene fino nel primo pomeriggio ma poi é caduto piuttosto pesantemente. L'ampio gap sopra i 9000 punti é rimasto aperto e questo aumenta le probabilità che il prossimo movimento significativo sia un test del minimo annuale. Prima però ci deve essere una fase di distribuzione. In genere questa dura settimane ma vista la velocità della caduta ad inizio febbraio é possibile che la distribuzione sia solo di alcune sedute.
L'A/D a 3 su 17 conferma la debolezza del mercato. I pesi massimi di farmaceutica e alimentari perdono di più dell'indice - un cattivo segno.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1535 - nulla da dire.

Commento tecnico - venerdì 16 febbraio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8986 punti (+0.77%).
A/D a 19 su 1
EUR/CHF a 1.1508

Commento tecnico - giovedì 15 febbraio 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8917 punti (+0.21%). Oggi l'SMI ha guadagnato solo 18 punti. Pochi ma la direzione é quella prevista. il rialzo manca di tonicità - se il gap a 9100 punti non viene presto chiuso l'SMI rischia una ricaduta.
L'A/D a 17 su 3 é buona e suggerisce che strutturalmente il mercato oggi era meglio di quanto dice l'indice. Pesa la caduta di Nestlé (-2.10%) dopo risultati trimestrali deludenti. Nel Nord America i consumatori sembrano abbandonare gli articoli di marca in favore di varianti meno care.
Il cambio EUR/CHF ridiscende a 1.1526.

Commento tecnico - mercoledì 14 febbraio 24.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8899 punti (+1.67%).
A/D a 20 su 0 - Credit Suisse +3.79%
EUR/CHF a 1.1584

Commento tecnico - martedì 13 febbraio 24.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8752 punti (-0.79%). La borsa svizzera si é comportata come le altre borse europee. Questa seduta così negativa é in parte una sorpresa ma non cambia le nostre previsioni a corto e medio termine. Il minimo di venerdì sembra solido e da qui l'SMI dovrebbe tendenzialmente risalire in direzione dei 9200 punti.
L'A/D a 3 su 17 riflette il calo dell'indice.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1534.

Commento tecnico - lunedì 12 febbraio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8822 punti (+1.61%). Dopo che venerdì sera la borsa americana ha toccato il fondo ed é risalita, era logico che anche l'SMI oggi avrebbe recuperato terreno. Il minimo dell'S&P500 sembra solido e quindi é probabile che anche la correzione dell'SMI sia terminata. Seguendo il nostro scenario di base presentato nel fine settimana ora ci deve essere una fase positiva e ad ondate l'SMI dovrebbe risalire sui 9200 punti nella prossima decina di sedute. I dettagli sono difficili da stimare ma per ora bisogna essere long.
L'A/D a 20 su 0 sottolinea la buona reazione dell'SMI che ha coinvolto tutto il listino.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1523. L'indebolimento del CHF conferma che la tensione sui mercati finanziari sta diminuendo.

Commento tecnico - venerdì 9 febbraio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8682 punti (-0.93%). Sulla scia del crollo di Wall Street anche l'SMI é caduto oggi su un nuovo minimo annuale. L'ipervenduto non ferma la caduta e purtroppo non c'é ancora abbastanza panico per un minimo solido e definitivo. In un ottica a medio termine si può cominciare a comperare. È però possibile che il mercato continui a rimbalzare e avere poi un'altra spinta di ribasso fino a quando le mani deboli non avranno definitivamente mollato la presa e suonato la ritirata. Per il momento non abbiamo nessun segnale in questo senso anche se in America il fondo sembra vicino ed imminente.
L'A/D a 1 su 19 conferma semplicemente la debolezza dell'indice - no comment.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1485. Il CHF forte é un sintomo di crisi e non aiuta sicuramente la borsa svizzera. La BNS é in un mare di guai - era però evidente che presto o tardi sarebbero andati a sbattere. Hanno 790 Mia di CHF in divise estere e 160 Mia in azioni - meglio dire avevano (31.12.2017) - da inizio febbraio devono aver perso una ventina di miliardi sui cambi e altri 16 sulle azioni. Complimenti.

Commento tecnico - giovedì 8 febbraio 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8763 punti (-2.36%).
EUR/CHF a 1.1493

Commento tecnico - mercoledì 7 febbraio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9335 punti (-1.04%). Oggi é continuato il rimbalzo tecnico iniziato ieri dal minimo. Considerando la forza della reazione é probabile che quello di ieri sia un minimo definitivo della correzione di febbraio. Crediamo però che debba venir testato. L'SMI dovrebbe risalire al massimo sui 9100 prima di distribuire e sviluppare un'altra spinta di ribasso. I ribassisti non rinunceranno così facilmente e una ripresa del rialzo come se nulla fosse successo é poco probabile.
L'A/D era ovviamente positiva a 19 su 1.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1574.

Commento tecnico - martedì 6 febbraio 24.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8836 punti (-2.90%). Minimo discendente - la correzione non é ancora terminata ma la chiusura lontano dal minimo fa ben sperare.
A/D a 0 su 20
EUR/CHF a 1.1598

Commento tecnico - lunedì 5 febbraio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9100 punti (-1.30%). L'SMI ha aperto in gap down e non é mai riuscito a recuperare. Ha perso 120 punti ed é caduto sotto la MM a 200 giorni. La RSI é sotto i 30 punti (26.67) e quindi l'indice é ora in ipervenduto e su un evidente supporto (minimi di novembre e dicembre 2017). La correzione dovrebbe finire qui. La volatilità VSMI é balzata a 16.57 punti - tutte le correzioni del 2017 si sono concluse con la VSMI sui 17-18 punti.
L'A/D a 0 su 20 non lascia spazio a discussioni.
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.1630. Il CHF non si sta più rivalutando come succede normalmente quando c'é una seria situazione di crisi sui mercati finanziari. Questo sostiene l'ipotesi che l'SMI dovrebbe fermare adesso la sua caduta, consolidare e poi risalire.

Commento tecnico - venerdì 2 febbraio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9220 punti (-0.76%).
A/D a 3 su 17. I titoli difensivi frenano la caduta. Roche rimbalza (+0.47%).
EUR/CHF a 1.1601

Commento tecnico - giovedì 1. febbraio 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9290 punti (-1.28%). Come temevamo il supporto intermedio a 9400 punti si é rivelato fragile e ha provocato solo un rimbalzo tecnico di alcune ore. In seguito la correzione é continuata come previsto a braccetto con le altre borse europee. Ora l'SMI é in una situazione precaria poiché deve fermare la sua caduta se vuole avere una possiilità di riprendere il rialzo. Come in precedenti occasioni l'SMI ha bucato al ribasso la MM a 50 giorni (p.e. a novembre 2017) e sta cadendo in ipervenduto. In teoria, se la tendenza di fondo é ancora al rialzo, l'indice deve ora stabilizzarsi, consolidare e entro qualche giorno risalire. Se invece continua a cadere al ritmo odierno é possibile che il doppio massimo di gennaio sia significativo e forse definitivo - in questo caso non abbiamo a che fare con una semplice correzione ma si é verificata un'inversione di tendenza. Le ultime due lunghe candele rosse sul grafico con chiusura sul minimo giornaliero sono preoccupanti e normalmente ci dovrebbe essere una continuazione verso il basso.
L'A/D a 9 su 10 é molto meglio di quanto mostra l'indice. Strutturalmente l'SMI non é così fiacco. Sono i farmaceutici ad essere particolarmente deboli. Oggi Roche ha perso il -2.77% dopo risultati trimestrali deludenti.
Il cambio EUR/CHF recupera a a 1.1592.

Commento tecnico - mercoledì 31 gennaio 24.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9335 punti (-1.04%).
A/D a 4 su 16. Farmaceutici deboli - Novartis (-2.14%)
EUR/CHF a 1.1574

Commento tecnico - martedì 30 gennaio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9433 punti (-0.25%). L'SMI ha continuato a correggere. Oggi si é comportato meglio delle altre borse europee - probabilmente una conseguenza del supporto intermedio sui 9400 punti che ha fatto rimbalzare l'indice dal minimo. Ora ci dovrebbe essere una reazione positiva - non sappiamo se in seguito l'SMI sarà in grado di riprendere il rialzo dopo aver formato una base sui 9400 punti. Questo dipende dalle altre borse europee e americana - qui sembra che la correzione debba continuare - dopo un rimbalzo tecnico ci aspettiamo un'altra spinta di ribasso - sarebbe strano se l'SMI non partecipasse.
L'A/D a 5 su 15 é moderatamente negativa. La pressione di vendita é modesta.
Il cambio EUR/CHF scende a 1.1585. Perché il CHF continua a rafforzarsi? - suona in lontananza un segnale d'allarme che non riusciamo ad interpretare. Il cambio é su un minimo a 60 giorni e ha rotto il supporto intermedio a 1.16 - questo e un segnale negativo che ci preoccupa.

Commento tecnico - lunedì 29 gennaio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9457 punti (-0.61%). L'SMI prosegue la sua debole correzione in direzione dei 9400 punti. Per ora non c'é nulla da dire.
L'A/D a 4 su 15 corrisponde a quanto ha mostrato l'indice.
Il cambio EUR/CHF continua a scendere - stasera é a 1.1582. Cosa sta succedendo? Il CHF oggi si é rafforzato malgrado il calo del cambio EUR/USD. Spesso un CHF forte segnala un problema all'interno dell'UE...

Commento tecnico - venerdì 26 gennaio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9515 punti (+0.34%).
A/D a 17 su 3
EUR/CHF a 1.1607

Commento tecnico - giovedì 25 gennaio 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9483 punti (-0.68%). La seduta odierna é stata la logica continuazione di quella di ieri. Non potendo salire l'SMI poteva solo fermarsi o scendere - ha scelto la seconda soluzione. Dovrebbe nei prossimi giorni fermare la sua caduta sui 9400 punti. Se scende sensibilmente più in basso c'é un problema e il trend di fondo rialzista é a rischio.
L'A/D a 2 su 18 é decisamente negativa. Anche oggi é Novartis (+1.56%) a salvare l'indice da danni più consistenti. Da domani l'effetto dei buoni risultati trimestrali deve sparire.
Il cambio EUR/CHF scende ulteriormente a 1.1686. L'USD viene venduto e l'effetto sul piccolo CHF é più forte di quello sul grande EUR. Per questo il CHF si rafforza. La BNS non sarà contenta...

Commento tecnico - mercoledì 24 gennaio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9547 punti (-0.04%). Oggi l'SMI ha toccato un nuovo massimo storico marginale (+5 punti) a 9616 punti. Poi é ricaduto e ha chiuso in pari. Per l'analisi tecnica non c'é nulla di nuovo. La previsione resta quella di un moderato rialzo - in effetti l'accelerazione al rialzo non sembra uno scenario valido.
L'A/D a 6 su 14 mostra un mercato decisamente più debole di quanto indica l'SMI. L'indice si é salvato grazie al colosso farmaceutico Novartis (+2.75%) ha presentato risultati trimestrali convincenti.
Il cambio EUR CHF cade a 1.1710 malgrado il netto rafforzamento dell'EUR sull'USD. L'EUR guadagna circa il +1.4% su USD. Un movimento brusco e inatteso che deve essere monitorato da vicino. Il CHF forte é spesso segnale di crisi...

Commento tecnico - martedì 23 gennaio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9551 punti (+0.24%). L'SMI ha aperto al rialzo e ha tentato di migliorare il massimo storico. Il tentativo é fallito e stasera l'indice salva solo un guadagno di 22 punti. Il comportamento dell'indice é però positivo e nei prossimi giorni pensiamo che il tentativo debba ripetersi con una buona probabilità di rottura al rialzo. Il grafico é costruttivo e il trend di corto termine é al rialzo. Quello di oggi é solo un rifiuto di superare l'ostacolo al primo tentativo - non é un reversal.
La reazione odierna dell'SMI conferma l'impressione generale tecnica espressa ieri.
L'A/D a 10 su 10 mostra un mercato strutturalmente in equilibrio.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1784.

Commento tecnico - lunedì 22 gennaio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9529 punti (+0.20%). L'SMI si é comportato come il DAX tedesco. Ha guadagnato 19 punti ma la prestazione é stata poco convincente considerando il fuoco pirotecnico della borsa americana. La correzione di gennaio é terminata ma per logica l'SMI non dovrebbe accelerare al rialzo ma piuttosto cercare di imitare il ritmo di salita della MM a 50 giorni. Questo significa che la tendenza di fondo resta al rialzo ma non bisogna aspettarsi troppo.
L'A/D a 15 su 5 mostra un mercato strutturalmente positivo e migliore di quanto mostra l'indice.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1786.

Commento tecnico - venerdì 19 gennaio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9509 punti (+0.61%).
A/D a 17 su 3
EUR/CHF a 1.1776

Commento tecnico - giovedì 18 gennaio 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9452 punti (+0.13%). Stamattina l'SMI ha aperto vicino al massimo e con un guadagno di 64 punti. L'indice però non é andato lontano - lentamente ma costantemente é tornato sui suoi passi e stasera salva solo un misero guadagno di 12 punti. L'indice sembra voler continuare a correggere - in mancanza di pressione di vendita però non pensiamo che l'SMI cadrà sotto la MM a 50 giorni prima di ricominciare a salire.
L'A/D a 9 su 11 mostra un mercato praticamente in equilibrio.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1730. A corto termine sembra valere il range 1.17-1.1820. Un movimento importante fuori da questo range é poco probabile.

Commento tecnico - mercoledì 17 gennaio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9440 punti (-0.25%). L'SMI ha perso altri 24 punti. La correzione continua. Oggi però strutturalmente l'indice era positivo (A/D a 12 su 8) e la candela sul grafico é bianca. Di conseguenza é probabile che ora ci sia una pausa e un breve rimbalzo tecnico . Oggi erano nuovamente deboli i titoli farmaceutici (Roche -1.12%) - si sono aggiunte le banche.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1760.

Commento tecnico - martedì 16 gennaio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9464 punti (-0.77%). Oggi l'SMI ha subito una pesante perdita che sembra innescare una correzione almeno fino ai 9300 punti. Il giudizio dell'indice é però fin troppo severo. Strutturalmente il mercato non era così male (A/D a 8 su 12) e la perdita dell'SMI é stata soprattutto provocata da Roche (-3.44%) che ha emesso un comunicato con il quale invita a non essere troppo ottimisti sulle prospettive annuali.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1776. Il volo dell'EUR é momentanemente terminato. Come atteso si é bloccato a 1.23 contro USD ed é ricaduto con ovvie conseguenze anche per il rapporto contro CHF. Crediamo che il consolidamento durerà parecchie settimane.

Commento tecnico - lunedì 15 gennaio 24.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9537 punti (-0.10%).
EUR/CHF a 1.1821

Commento tecnico - venerdì 12 gennaio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9546 punti (+0.45%).
A/D a 15 su 4
EUR/CHF a 1.1806

Commento tecnico - giovedì 11 gennaio 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9503 punti (-0.22%). L'SMI oggi é sceso insieme alle altre borse europee. Nell'immediato il rialzo é finito e l'indice deve consoldare. Al più tardi sulla MM a 50 giorni però il rialzo dovrebbe riprendere. Grafico ed indicatori rimangono costruttivi.
L'A/D a 11 su 8 mostra un mercato strutturalmente positivo e contraddice l'indice. Oggi però i tre pesi massimi Novartis, Roche e Nestlé hanno perso terreno e condizionato il mercato.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1735. Le banche svizzere consigliano ai loro clienti di tenere EUR e prevedono per fine anno una salita del cambio a 1.20 se non oltre. Come scritto nel commento del 3 gennaio questo é anche il nostro target 2018. Non ci piace molto avere la stessa opinione delle grandi banche - in genere sbagliano...

Commento tecnico - mercoledì 10 gennaio 24.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9525 punti (-0.90%).
A/D a 4 su 16
EUR/CHF a 1.17

Commento tecnico - martedì 9 gennaio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9611 punti (+0.73%). Pensavamo che il mini reversal di ieri avesse fissato un massimo intermedio significativo. Ieri infatti l'SMI aveva chiuso in perdita e sul minimo. Ci siamo sbagliati - il rialzo é subito ripreso senza un sano consolidamento e l'SMI sale stasera su un nuovo massimo storico.
L'A/D a 19 su 1 mostra una buona partecipazione e conferma la buona prestazione dell'indice. Sembra che gli investitori istituzionali siano obbligati a comperare azioni per ragioni di performance e comprino contemporaneamente puts bassi per assicurarsi - questi vengono venduti dagli investitori privati in cerca di reddito con i prodotti derivati. Va tutto bene fino a quando l'SMI sale - appena cade cominciano ad arrivare gli eseguiti e le operazioni long vengono chiuse a valanga. Vedrete che quando inizierà un ribasso sarà veloce, inteso e doloroso almeno nel primo -10%/-20%. Questo rialzo può però ancora durare mesi.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1722.

Commento tecnico - lunedì 8 gennaio 24.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9541 punti (-0.16%).
A/D a 10 su 10
EUR/CHF a 1.1684

Commento tecnico - venerdì 5 gennaio 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9557 punti (+0.50%). L'SMI raggiunge un nuovo massimo storico. Chiude stasera vicino al massimo con un guadagno di 47 punti. La tendenza é al rialzo e per ora non si vede la fine. Vediamo come si comporta settimana prossima l'SMI dopo l'esaurimento di questa attesa spinta dovuta alla liquidità di inizio anno. Dovrebbe per lo meno esserci un consolidamento
L'A/D a 18 su 2 conferma la buona forma del mercato azionario svizzero. Solo le azioni delle due grandi banche sono in perdita - da anni un settore da dimenticare poiché senza una valida strategia di sviluppo e con ormai debole redditività.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1743.

Commento tecnico - giovedì 4 gennaio 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9509 punti (+0.32%).
EUR/CHF a 1.1765

Commento tecnico - mercoledì 3 gennaio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9478 punti (+1.03%). L'SMI ha iniziato l'anno col botto. Il rialzo continua e l'SMI potrebbe migliorare marginalmente il massimo storico a 9548 punti prima di essere obbligato a correggere - come sapete prevediamo che questa fase negativa inizi settimana prossima.
L'A/D a 17 su 3 conferma la buona forma del mercato azionario svizzero.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1743. Quest'anno il cambio dovrebbe risalire a 1.20 - questo é il nostro target 2018.

Commento tecnico - martedì 2 gennaio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9381 punti (+0.00%). Oggi la borsa svizzera era chiusa per un giorno di festa.

Commento tecnico - venerdì 29 dicembre 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9381 punti (-0.25%). L'ultima seduta dell'anno é stata negativa. Per l'analisi tecnica non c'é nulla da segnalare.
L'A/D a 4 su 15 riflette correttamente la perdita dell'indice.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1708.

Commento tecnico - giovedì 28 dicembre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9405 punti (-0.26%). L'SMI perde 24 punti e chiude vicino al minimo giornaliero. Per quel che riguarda l'analisi tecnica però non cambia nulla. Lo scenario più probabile a corto termine é quella della continuazione del rialzo. Se però a breve l'SMI non riesce a salire e toccare un nuovo massimo annuale é probabile che debba consolidare sui 9300 punti prima di fare un altro tentativo.
L'A/D a 3 su 16 corrisponde a quanto mostra l'indice.
IL cambio EUR/CHF scende a 1.1683 - l'indebolimento del CHF subisce una chiara battuta d'arresto e questo potrebbe aver contribuito alla seduta negativa.

Commento tecnico - mercoledì 27 dicembre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9430 punti (+0.38%). Mentre le borse europee hanno marciato sul posto l'SMI ha guadagnato 36 punti. Questa é una conferma della forza relativa della borsa svizzera favorita dall'indebolimento del CHF rispetto all'EUR.
La situazione tecnica é invariata - il grafico é costruttivo e la tendenza di fondo é debolmente al rialzo specialmente se l'SMI continua a difendere il supporto fornito dalla MM a 50 in ascesa.
L'A/D é positiva a 18 su 2.
Il cambio EUR/CHF sale su un nuovo massimo annuale a 1.1746 - é un evidente effetto del window dressing - dovrebbe sparire all'inizio dell'anno prossimo - é possibile che anche la borsa subisca la stessa fine.

Commento tecnico - venerdì 22 dicembre 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9394 punti (-0.32%).
A/D a 3 su 17
EUR/CHF a 1.1735

Commento tecnico - giovedì 21 dicembre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9424 punti (+1.18%). Wow - difficile capire perché improvvisamente l'SMI é ripartito al rialzo ma prima di Natale tutto é possibile - specialmente quando si mette di mezzo la MM a 50 giorni a fare da supporto. Non crediamo che l'SMI possa riprendere il rialzo ma questa é più che altro un'opinione d'istinto senza il sostegno di chiari argomenti tecnici. Il grafico é costruttivo - gli indicatori tecnici sono neutri.
L'A/D a 20 su 0 é convincente.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1738 - questo nuovo massimo annuale marginale potrebbe essere la ragione per l'entusiamo degli investitori. L'indebolimento del CHF aiuta l'industria d'esportazione svizzera e rende il listino svizzero più attraente per gli investitori stranieri.

Commento tecnico - mercoledì 20 dicembre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9314 punti (-0.90%). Il minireversal di ieri ha avuto oggi una conferma - martedì l'SMI ha sicuramento toccato un massimo intermedio. Ora sta svolgendo una correzione minore con obiettivo a 9270 punti. L'effetto stagionale favorisce in seguito una stabilizzazione sui 9300 punti fino alla fine dell'anno.
L'A/D a 4 su 15 non é terribile. La forte perdita dell'SMI é stata causata dal colosso farmaceutico Novartis (-2.27%).
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1712

Commento tecnico - martedì 19 dicembre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9399 punti (-0.56%). Stamattina l'SMI ha toccato un nuovo massimo annuale a 9468 punti prima di cambiare direzione. Stasera chiude sul minimo giornaliero e con una perdita di 53 punti. Questo é un mini reversal che dovrebbe interrompere il rialzo almeno per un pò. Non crediamo che ora debba iniziare una fase negativa - l'SMI dovrebbe unicamente tornare sui 9300 punti e poi fermarsi su questo livello fino a fine anno prima di provare nuovamente a salire.
L'A/D a 1 su 18 é l'inverso di ieri. Il contrattacco dei ribassisti é stato convincente malgrado gli scarsi volumi tipici della stagione.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1658.

Commento tecnico - lunedì 18 dicembre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9452 punti (+0.61%). Seguendo il trend e le altre borse europee oggi l'SMI ha continuato a salire. Il massimo storico si avvicina velocemente e per ora non vediamo nulla che possa fermare il movimento malgrado gli eccessi (la candela odierna sul grafico é completamente fuori dalle Bollinger Bands, il rialzo sta assumendo l'aspetto di un'accelerazione esaustiva).
L'A/D a 19 su 1 é convincente.
Il cambio EUR/CHF si muove poco - é stasera a 1.1631

Commento tecnico - venerdì 15 dicembre 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9394 punti (+0.12%). Oggi l'SMI non ha combinato niente di importante. L'indice si é mosso nel range di giovedì, ha aperto e chiuso sullo stesso livello e con un insignificante guadagno di 11 punti. La tendenza a corto termine resta al rialzo con una buona probabilità che entro la fine anno venga migliorato il massimo storico a 9548 punti.
L'A/D a 12 su 8 é positiva ma non convincente. Roche (+0.99%) muove l'indice.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1664.

Commento tecnico - giovedì 14 dicembre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9383 punti (-0.12%).

Commento tecnico - mercoledì 13 dicembre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9394 punti (+0.35%). L'SMI guadagna 33 punti e termina la seduta sul massimo annuale. Questo sviluppo positivo del mercato si delienava da giorni ma ci ha ugualmente sorpreso visto che oggi le borse europee sono in calo (ca. -0.5%). Non capiamo da cosa deriva questa rottura al rialzo ma prendiamo nota che l'indice ha ricominciato a salire e riattiva gli obiettivi già indicati il 13 ottobre ottobre scorso. Ci sono voluti due mesi di consolidamento per raccogliere le forze e permettere all'indice di attaccare il massimo storico. Sarà interessante vedere se l'SMI sale in solitaria (come oggi) e se le altre borse europee, come succede spesso, seguono con ritardo. Domani alle 09.30 verrà resa nota la politica monetaria della BNS - alle 13.45 seguirà la BCE. Dovrebbe prevalere lo status quo.
L'A/D a 13 su 5 é buona ma non entusiasmante - corrisponde però al guadagno dell'SMI.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1634.

Commento tecnico - martedì 12 dicembre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9361 punti (+0.50%). Grazie agli Stati Uniti stasera l'SMI sale sul massimo giornaliero e termina la giornata con un guadagno di 46 punti. Questa é la migliore chiusura dell'anno - non é ancora un segnale definitivo di ripresa del rialzo ma il quadro generale, come già visto negli scorsi giorni, sta migliorando ed é costruttivo.
L'A/D a 16 su 3 é buono - no comment.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1634 - un cambiamento senza importanza.

Commento tecnico - lunedì 11 dicembre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9314 punti (-0.05%). Poco da dire - l'SMI é fermo sui 9300 punti. L'intonazione di fondo resta rialzista ma il mercato non riesce più a fare progressi.
L'A/D a 6 su 13 mostra un mercato più negativo di quanto suggerisce l'indice.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1679.

Commento tecnico - venerdì 8 dicembre 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9319 punti (+0.52%).

Commento tecnico - giovedì 7 dicembre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9270 punti (-0.42%).
A/D a 12 su 8 - Roche -1.98%
EUR/CHF a 1.1697

Commento tecnico - mercoledì 6 dicembre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9310 punti (+0.23%).
A/D a 9 su 11
EUR/CHF a 1.1677

Commento tecnico - martedì 5 dicembre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9288 punti (-0.43%).
A/D a 7 su 12
EUR/CHF a 1.1665

Commento tecnico - lunedì 4 dicembre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9328 punti (+0.58%).
Nuovo massimo annuale a 9384 punti
A/D a 18 su 2
EUR/CHF a 1.1680

Commento tecnico - venerdì 1. dicembre 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9274 punti (-0.47%). Ancora una volta l'SMI si é mosso intorno ai 9300 punti senza prendere una direzione precisa. Tecnicamente non c'é nulla di nuovo - la decisione riguardante il trend fino a fine anno é rimandata.
L'A/D a 2 su 18 conferma la giornata negativa dell'SMI.
Il cambio EUR/CHF torna tristemente a 1.1610. Come al solito appena una situazione di crisi (coinvolgimento di Trump nel Russiagate) appare all'orizzonte il CHF si rafforza.

Commento tecnico - giovedì 30 novembre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9318 punti (+0.15%). L'SMI ha toccato un nuovo massimo annuale a 9370 punti e poi é ricaduto e ha terminato la seduta nuovamente a ridosso dei 9300 punti e con un modesto guadagno di 14 punti. Rispetto a martedì non c'é nulla di nuovo.
L'A/D a 16 su 4 é meglio di quanto mostra l'indice. La tendenza a medio termine é neutra con una probabilità superiore al 50% che l'SMI decida di riprendere il rialzo e toccare entro fine anno un nuovo massimo storico.
Il cambio EUR/CHF balza a 1.1714 - nuovo massimo annuale. Non diamo molto potenziale di rialzo al cambio - tecnicamente però la strada é aperta fino a 1.20. L'indebolimento del CHF favorisce la borsa svizzera d'asportazione e di riflesso la borsa.

Commento tecnico - mercoledì 29 novembre 24.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9304 punti (-0.17%).

Commento tecnico - martedì 28 novembre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9320 punti (+0.61%). La caduta di ieri non era, come abbiamo intuito, una sostenibile spinta di ribasso - oggi si é rivelata una semplice seduta negativa che é stata prontamente compensata da una seduta positiva di uguale ampiezza. L'SMI sembra ora voler consolidare sui 9300 punti. Nei prossimi giorni ci sarà un test della MM a 50 giorni in ascesa. A questo punto é molto probabile che si decida la tendenza fino a fine anno. Se l'SMI non rompe questo supporto dinamico si dovrebbe formare una strana testa e spalle rialzista inclinata verso l'alto con obiettivo sui 9550-9600 punti per fine anno. Vi ricordiamo che il massimo storico risale al 2007 a 9548 punti !
L'A/D a 14 su 6 é buona ma non entusiasmante - ieri i ribassisti hanno fatto meglio.
Il cambio EUR/CHF non si muove (1.1676).

Commento tecnico - lunedì 27 novembre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9264 punti (-0.66%). Oggi l'SMI doveva scendere - stasera quindi dovremmo rallegrarci della perdita di 61 punti e della chiusura sul minimo giornaliero. Potrebbe però essere stato un caso fortuito - l'SMI é caduto solo sul finale e buona parte della perdita é da imputare all'azione della banca Julius Baer che cade del  -6.39% dopo che il CEO Collardi a sorpresa ha dato le dimissioni.
L'A/D a 2 su 18 mostra un mercato strutturalmente debole. La nostra ipotesi di un trend neutro intorno ai 9200 punti resta valida malgrado che il grafico sia ancora costruttivo con MM a 50 e 200 gioni in ascesa.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1678.

Commento tecnico - venerdì 24 novembre 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9325 punti (+0.11%). L'SMI chiude al centro del range giornaliero e con un guadagno di 10 punti. Stasera si difende sopra i 9300 punti ma in linea di massima si muove nel range di mercoledì senza fornire segnali particolari. Questo giornate a cavallo di Thanksgiving sono strane e in parte anomale - non conviene prendere decisioni basandosi su deboli segnali provenienti da l'esito in parte casuale di queste giornate.
L'A/D a 13 su 7 é positiva m non entusiasmante. Non basta per poter affermare che c'é una certa forza d'acquisto in grado di far salire l'SMI più in alto. Tutto il listino si é mosso poco - non c'é una variazione superiore al 0.72%.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1682.

Commento tecnico - giovedì 23 novembre 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9315 punti (+0.26%).

Commento tecnico - mercoledì 22 novembre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9291 punti (-0.35%). La seduta odierna si é svolta esattamente come ci eravamo aspettati. L'SMI stamattina é ancora salito su un nuovo massimo annuale a 9361 punti ma poi é ricaduto e stasera chiude sul minimo, con una perdita di 32 punti e nuovamente sotto i 9300 punti. Questo minireversal deve essere confermato domani. Ci vorrebbe un'altra seduta negativa o per lo meno l'SMI deve restare sotto i 9300 punti.
L'A/D a 2 su 18 mostra un mercato decisamente debole.
Il cambio EUR/CHF cade a 1.16 - sta succedendo qualcosa ? Spesso quando il CHF improvvisamente si rafforza c'é una crisi all'orizzonte.

Commento tecnico - martedì 21 novembre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9324 punti (+0.27%). Oggi le borse europee sono salite mentre l'S&P500 ha toccato un nuovo massimo storico a 2600 punti. Come pensavamo però l'SMI ha seguito ma non é più riuscito a fare sostanziali progressi. Ha toccato un nuovo massimo annuale a 9350 punti ma stasera salva solo un guadagno di 24 punti. Per 2 punti questa é la migliore chiusura dell'anno - non abbastanza per parlare di continuazione del rialzo. Restiamo scettici per quel che riguarda il potenziale di rialzo. Crediamo che nei prossimi giorni l'SMI si fermerà e tornerà in seguito sui 9200 punti.
L'A/D a 13 su 7 mostra che la seduta é stata positiva ma nulla di speciale.
IL cambio EUR/CHF si muove appena - stasera é a 1.1644.

Commento tecnico - lunedì 20 novembre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9299 punti (+1.26%). Oggi l'SMI é tornato a ridosso del massimo annuale con un balzo di 116 punti. Si é però trattato di un movimento anomalo provocato unicamente dalla performance del peso massimo Roche +5.87% che da solo ha fatto salire l'SMI di un +1%. Non pensiamo che l'SMI possa salire decisamente più in alto e restiamo dell'opinione che l'indice a medio termine debba restare nel range 9100-9300 punti. Nell'immediato e sullo slancio é ovvio che un nuovo massimo annuale é possibile.
L'A/D a 15 su 5 conferma che si é trattato di una seduta positiva ma non così buona come suggerisce il guadagno dell'SMI. 
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1653.

Commento tecnico - venerdì 17 novembre 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9183 punti (+0.40%). L'SMI é decollato negli ultimi minuti della seduta e ha guadagnato 36 punti mentre le borse europee sono in calo. Strano. Stasera l'SMI torna sulla media mobile a 50 giorni e vicino ai 9200 punti. Va bene così visto che corrisponde alle nostre previsioni.
L'A/D a 10 su 9 mostra un mercato in equilibrio. È il colosso farmaceutico Novartis (+1.09%) a far salire l'indice.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1656. Nulla da segnalare.

Commento tecnico - giovedì 16 novembre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9146 punti (+0.63%). Dopo il minimo di ieri oggi il rimbalzo é proseguito. A dire il vero ci aspettavamo qualcosa di più considerando che stasera la borsa americana si é involata. Sembra però che l'abituale correlazione tra Europa ed America non funzioni più bene. L'SMI torna dal basso verso la MM a 50 giorni in ascesa e i 9200 punti. Molto probabilmente si assesterà tra i 9100 ed i 9300 e si adatterà alla tendenza di fondo che resta neutra.
L'A/D a 19 su 0 é speculare rispetto a ieri e meglio di quello che suggerisce l'SMI - no comment
Il cambio EUR/CHF sale ancora a 1.1684.

Commento tecnico - mercoledì 15 novembre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9089 punti (-0.45%). Come temevamo l'SMI é caduto più in basso e sul minimo a 9045 punti é penetrato nella zona obiettivo a 9000-9060 punti. La reazione dal minimo é stata convincente e stasera l'indice chiude 45 punti più in alto e nuovamente sul livello d'apertura. L'hammer sul grafico ci dice che oggi é stato probabilmente raggiunto un minimo intermedio sul quale questa spinta di ribasso si é esaurita.
L'A/D a 0 su 19 é decisamente negativa e non fornisce garazia che la pressione di vendita é destinata a sparire.
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.1674 - questo dovrebbe essere positivo per la borsa...

Commento tecnico - martedì 14 novembre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9130 punti (-0.35%). Oggi l'SMI si é mosso nel range di ieri. L'unica differenza é che il risultato finale é l'opposto. Per l'analisi tecnica non c'é nulla di nuovo.
L'A/D a 8 su 12 non é male - la pressione di vendita non aumenta - i vincenti di ieri erano i vincenti di oggi. Per saldo abbiamo una situazione di patta e, almeno sul corto termine, di equilibrio.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1657.

Commento tecnico - lunedì 13 novembre 24.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9162 punti (+0.31%). Oggi l'SMI ha guadagnato 28 punti e si é comportato meglio che le borse europee in generale. Non bisogna però dare troppo peso a questa giornata positiva. L'A/D a 7 su 13 mostra che strutturalmente la seduta é stata negativa e solo il buon comportamento di Nestlé e Novartis, che hanno guadagnato più dell'1%, ha salvato l'SMI.
L'indice sembra potersi assestare sulla MM a 50 giorni. Il nostro obiettivo a 9000-9060 punti non é stato raggiunto. La correzione non sembra completa e, forse dopo una pausa di uno o due giorni, ci aspettiamo che l'SMI scenda più in basso. 
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.1630.

Commento tecnico - venerdì 10 novembre 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9134 punti (-0.48%).

Commento tecnico - giovedì 9 novembre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9177 punti (-0.95%). Oggi l'SMI ha perso 88 punti e ha raggiunto il primo possibile obiettivo di una correzione minore (MM a 50 giorni). È però improbabile che si fermi qui. Oggi la pressione di vendita era in aumento e la RSI é solo a metà strada nella sua discesa. Di conseguenza pensiamo che l'SMI debba cadere nel settore 9000-9060 punti prima che questa spinta di ribasso si esaurisca. Poi vedremo quanti danni tecnici sono stati arrecati al trend. Restiamo dell'opinione che l'SMI é in una tendenza neutra a medio termine e quindi non vediamo al momento sostanziali rischi di ribasso.
L'A/D a 1 su 19 non necessita di grandi commenti. Oggi tutto il listino ha partecipato alla perdita dell'SMI.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1595. Il CHF non si rafforza e questo é un segnale che per il momento gli investitori sono ancora relativamente tranquilli.

Commento tecnico - mercoledì 8 novembre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9265 punti (+0.50%). Oggi l'SMI é rimbalzato e questo conferma l'ipotesi che l'SMI sta correggendo ma non dovrebbe scendere di molto. Forse consoliderà semplicemente sulla MM a 50 giorni e poi riproverà a riprendere il rialzo. Se la borsa americana non cede l'SMI presto o tardi riproverà a salire stabilmente sopra i 9300 punti.
L'A/D a 17 su 3 é praticamente speculare rispetto a ieri.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1585.

Commento tecnico - martedì 7 novembre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9220 punti (-0.74%). La rottura al rialzo di venerdì si é rivelata, come sospettavamo, falsa. Ora appare evidente che la divergenza negativa sulla RSI aveva un significato - non abbiamo osato seguire questo segnale visto che nei giorni scorsi saliva praticamente tutto. Oggi l'SMI perde 68 punti e chiude vicino al minimo giornaliero - questo seduta negativa termina per il momento il rialzo di corto termine. Ora bisogna vedere se l'SMI riesce a difendere il supporto a 9100 punti - é solo un 1.3% più in basso e considerando come oggi il mercato azionario in generale si é mosso al ribasso le probabilità che l'SMI scenda più in basso sono concrete. Bisogna essere sicuri che in Europa oggi si é verificato un key reversal day. Lo potremo dire con relativa sicurezza domani dopo aver anche osservato la risposta di Wall Street.
L'A/D a 2 su 15 non é terribile - pensavamo peggio.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1570.

Commento tecnico - lunedì 6 novembre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9288 punti (-0.36%). L'SMI ha terminato la seduta con una modesta perdita di 33 punti. Normalmente un movimento del genere non é importante. Oggi però l'SMI, invece che continuare a salire e confermare la rottura sopra i 9300 punti, é ricaduto. Ora esiste la possibilità di un doppio massimo e che la rottura al rialzo sia stata falsa.
Domani avremo una risposta.
L'A/D a 2 su 17 mostra un mercato strutturalmente debole. Il nuovo massimo annuale di venerdì non ha decisamente stimolato gli entusiasmi e spinto gli investitori a comperare.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1584 - il CHF si rafforza. Questo potrebbe essere una conseguenza della crisi saudita. O forse solamente un caso....

Commento tecnico - venerdì 3 novembre 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9322 punti (+0.46%). Nelle scorse settimane le borse europee passavano da un record al successivo. È logico che presto o tardi l'SMI avrebbe seguito malgrado la sua debolezza relativa. L'SMI chiude stasera su un nuovo massimo annuale a 9322 punti. La resistenza a 9300 punti é stata superata anche se la rottura al rialzo non é ancora definitiva visto che il divario é ancora modesto. Il 13 ottobre vi avevamo spiegato che la solida e importante resistenza é a 9400 punti. Qui avverrà il vero test per questo movimento - preferiamo non dichiarare che la tendenza a medio termine é passata al rialzo. La probabilità che l'SMI si fermi a ridosso dei 9400 punti é alta.
L'A/D a 13 su 6 non é entusiasmante. I pesi massimi salgono e questo basta a spostare l'indice.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1623. Secondo gli ultimi annunci (formulari 13F) la BNS possiede 88 Mia di USD di azioni americane. Per il momento le posizioni aumentano e non diminuisco. La BNS possiede in totale circa 140 Mia di CHF in azioni. Logico che le borse non scendono se le Banche Centrali comprano azioni con soldi stampati dal nulla.

Commento tecnico - giovedì 2 novembre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9279 punti (+0.13%). Anche oggi l'SMI ha marciato sul posto. È brevemente caduto solo a causa della pubblicazione della riforma fiscale in America che ha provocato un breve vuoto d'aria. L'SMI ha però rapidamente recuperato e ha terminato la seduta con un modesto guadagno di 12 punti. Per l'analisi tecnica non c'é nulla di nuovo. L'SMI é fermo tra la MM a 50 giorni in ascesa e la resistenza a 9300 punti - il grafico é costruttivo ma formalmente la tendenza é neutra.
L'A/D a 9 su 11 mostra un sostanziale equilibrio. Oggi gli investitori hanno apprezzato i risultati trimestrali di Credit Suisse Group (+4.48%) che hanno aiutato il settore bancario. Il resto del listino é rimasto fermo.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1653.

Commento tecnico - mercoledì 1. novembre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9267 punti (+0.28%). Mentre le borse europee ribollono l'SMI avanza a piccoli passi. Oggi guadagna "solo" 25 punti, chiude al centro del range giornaliero e sembra essere stato respinto verso il basso dai 9300 punti. La situazione tecnica é invariata.
L'A/D a 9 su 11 é stranamente debole specialmente considerando il balzo della borsa tedesca (DAX +1.78%, A/D a 24 su 5).
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.1639. In teoria l'indebolimento del CHF dovrebbe aiutare l'industria d'esportazione.

Commento tecnico - martedì 31 ottobre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9242 punti (+0.73%). Oggi l'SMI ha guadagnato 66 punti. Fino a quando l'indice si muove tra i 9100 ed i 9300 punti non fornisce nessun segnale particolare. Fino a quando l'indice resta sopra la MM a 50 giorni il grafico é costruttivo e esistono concrete probabilità di una rottura al rialzo. È però da metà maggio che l'SMI non riesce più a fare sostanziali progressi e quindi la tendenza a medio termine é formalmente neutra.
L'A/D a 15 su 4 corrisponde a quanto mostra l'indice.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1620.

Commento tecnico - lunedì 30 ottobre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9175 punti (-0.09%). L'SMI ha svolto una seduta nel range di venerdì e termina la giornata praticamente invariato. Per l'analisi tecnica questa é una seduta insignificante che non cambia la situazione.
L'A/D a 6 su 14 é peggio di quanto potrebbe suggerire l'indice. Non sembra che l'SMI possa a corto termine impensierire il massimo annuale.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1575.

Commento tecnico - venerdì 27 ottobre 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9183 punti. Oggi l'SMI si é fermato e non é più riuscito a seguire Eurostoxx50 e DAX al rialzo. La tendenza del mercato resta incerta. L'impressione é che l'SMI si sta bloccando tra i 9100 ed i 9300 punti e la tendenza di corto termine é neutra. La tendenza di fondo é ancora rialzista ma la realtà é che l'SMI da mesi non fà più progressi.
L'A/D a 8 su 12 corrisponde a quanto mostra l'indice. Banche, farmaceutica ed alimentari non sono al momento settori di moda.
Il cambio EUR/CHF cade a 1.1574. Torna sotto la vecchia resistenza a 1.16 - il volo é durato poco.

Commento tecnico - giovedì 26 ottobre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9200 punti (+1.28%). La BCE mantiene una politica monetaria estremamente espansiva e le borse festeggiano - Svizzera compresa. Oggi l'SMI guadagna 116 punti e compensa la perdita di ieri. Questi balzi sono possibili unicamente quando le Banche Centrali si immischiano nei mercati finanziari. La tendenza del mercato é ora incerta. L'SMI potrebbe ricominciare a salire e raggiungere un nuovo massimo storico, come stanno facendo altre borse europee, o semplicemente consolidare sui 9100-9300 punti.
L'A/D a 19 su 1 é convincente
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1650 come logica conseguenza dell'indebolimento dell'EUR.

Commento tecnico - mercoledì 25 ottobre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9084 punti (-1.21%). Wow! - oggi l'SMI ha decisamente accelerato al ribasso ed ha raggiunto di slancio la MM a 50 giorni. Vedete sul grafico che questa é stata la peggior seduta da mesi. Normalmente quest'anno le correzioni dell'SMI si concludono dopo una rottura sotto la MM a 50 giorni e una discesa fugace in ipervenduto. Se questo scenario si ripete l'SMI dovrebbe fermarsi sui 9000 punti e poi recuperare. Il problema potrebbe essere più grave ma stasera é troppo presto per dirlo. Vediamo come chiude Wall Street che oggi con la sua debolezza ha scatenato le vendite in Europa.
L'A/D a 6 su 14 é meglio di quanto pensavamo. Sono i pesi massimi (Nestlé -1.63%, Roche -1.97%, Novartis -2.54%) a far precipitare l'SMI. Questo é un segno che le vendite sono passate dai derivati. Non crediamo di conseguenza che stia avvenendo un importante inversione di tendenza - favoriamo la variante della correzione.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1673. La resistenza a 1.16 é stata superata ed ora il cambio ha spazio per salire fino a 1.20. Questo in teoria dovrebbe aiutare le società d'esportazione e favorire la borsa svizzera.

Commento tecnico - martedì 24 ottobre 24.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9194 punti (-0.58%).

Commento tecnico - lunedì 23 ottobre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9248 punti (+0.12%). L'SMI si é mosso oggi nel range di venerdì e chiude stasera nuovamente al centro del range e con un leggero e insignitficante guadagno di 11 punti. Ai sensi dell'analisi tecnica non c'é nulla di nuovo da segnalare.
L'A/D a 14 su 6 é decisamente positiva come venerdì. La borsa sale ma i pesi massimi bloccano l'indice.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1592.

Commento tecnico - venerdì 20 ottobre 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9237 punti (+0.04%). L'SMI ha terminato la seduta invariato ma decisamente sotto il livello d'apertura. Sul grafico appare un'altra candela rossa con massimo e minimo discendenti - la correzione continua.
L'A/D a 15 su 5 é positiva e suggerisce che l'SMI non dice tutta la verita. In effetti é stata ancora una volta Roche (-1.76%) ad appesantire il mercato.
il cambio EUR/CHF sale a 1.1594. Si torna vicino alla resistenza a 1.16. Speriamo che questo sia un motivo valido per indurre la BNS a rivede la politica monetaria decisamente troppo espansiva.

Commento tecnico - giovedì 19 ottobre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9233 punti (-0.82%). Oggi le tensioni in Spagna tra il governo di Madrid e gli indipendentisti catalani si sono acuite. Le borse europee stamattina sono cadute ma nel pomeriggio hanno recuperato e contenuto le perdite (-0.4%/-0.5%). Invece l'SMI ha terminato la seduta vicino al minimo giornaliero senza riuscire a rimbalzare. Il colpevole é Roche (-2.33%) che ha presentato risultati trimestrali contrastanti. Sul grafico appare una lunga candela rossa che segnala per lo meno lo svolgimento di una correzione minore fino ai 9100 punti. Al momento non pensiamo che l'SMI debba scendere più in basso poiché il calo odierno sembra in generale un episodio isolato e non la spinta iniziale di una sostanziale correzione causata da motivi concreti.
L'A/ a 4 su 16 é negativa ma non terribile.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1547.

Commento tecnico - mercoledì 18 ottobre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9309 punti (+0.43%). L'SMI ha guadagnato 39 punti ed é tornato sulla chiusura di venerdì. Come pensavamo la pausa delle prime due sedute della settimana é stata solo un sano consolidamento.
L'A/D a 16 su 4 é buono ma non entusiasmante. L'SMI nei prossimi giorni può continuare a salire ma non aspettatervi progressi sostanziali.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1560 - il cambio si é assestato nel range 1.14-1.16 e non sembra volerlo abbandonare. 

Commento tecnico - martedì 17 ottobre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9269 punti (-0.05%). Oggi l'SMI ha chiuso invariato. L'indice sembra consolidare ad alto livello prima di provare a salire più in alto. Questa pausa permette al mercato di assorbire l'ipercomperato.
L'A/D a 6 su 14 mostra un mercato strutturalmente debole. Non bisogna però dare peso a questo dato poiché tutti i titoli del listino si sono mossi poco.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1519 - quello di ieri e stato come pensavamo un falso allarme o un'oscillazione senza un particolare significato.

Commento tecnico - lunedì 16 ottobre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9274 punti (-0.40%). L'SMI non può solamente salire - oggi é sceso e chiude sul minimo giornaliero e con una perdita di 37 punti. Resta però ampiamente nel range delle precedenti 8 sedute e quindi a livello di analisi tecnica non c'é ancora una ragione concreta per preoccuparsi.
L'A/D a 3 su 17 corrisponde a quanto mostra l'indice. A livello settoriale non notiamo tendenze particolari.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1498 - il CHF si rafforza - ne prendiamo nota - nei prossimi giorni dobbiamo controllare se il movimento continua e ha un significato particolare o se questo leggero cambiamento é casuale.

Commento tecnico - venerdì 13 ottobre 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9311 punti (+0.15%). L'SMI continua lentamente ma inesorabilmente a salire. L'indice passa da un massimo annuale al successivo. La prossima visibile resistenza si trova sui 9400 punti - nel 2015 l'indice era lungamente rimasto su questo livello con un massimo annuale a 9473 ad agosto. Gli analisti più ottimisti guardano al massimo storico a 9548 punti del 4 giugno 2007.
Malgrado che le azioni siano decisamente troppo care e l'indice sia in ipercomperato ed in eccesso di rialzo il flusso di liquidità sul mercato azionario rimane costante. È una conseguenza della politica monetaria molto espansiva della BNS che crea un bisogno di investimento in titoli che diano la possibilità di un reddito positivo. Attenzione perché i tassi d'interesse vicini allo 0% cambiano le preferenze d'investimento (da obbligazioni ad azioni o immobili) ma non i fondamentali dei beni d'investimento.
L'A/D a 11 su 7 corrisponde a quanto mostra l'indice.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1532.

Commento tecnico - giovedì 12 ottobre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9297 punti (+0.35%). Stasera l'SMI chiude su un nuovo massimo annuale. La seduta non necessita di ampi commenti. L'indice ha guadagnato solo 32 punti ma la tendenza rialzista é evidente e resta dominante. Non vediamo nessun accenno di voler assorbire l'ipercomperato e l'eccesso di rialzo attraverso una correzione. Normalmente ora l'SMI dovrebbe ridiscendere fino ai 9100 punti circa per poi ripartire su solide basi - non lo fa e questo significa che il trend rialzista é solido e dominante.
L'A/D a 16 su 3 é OK - niente da dire.
EUR/CHF sale a 1.1556. La debolezza del CHF aiuta sicuramente la borsa svizzera sia a livello di valutazioni per quel che riguarda l'industria d'esportazione.

Commento tecnico - mercoledì 11 ottobre 24.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9265 punti (-0.02%). Poco da dire - l'SMI é fermo e non corregge - l'ipercomperato viene assorbito con un consolidamento ad alto livello. Fino a quando la borsa americana passa da un record al successivo il comportamento dell'SMI non cambierà.
L'A/D a 7 su 13 mostra un mercato più debole dell'indice - la differenza non é significativa.
IL cambio EUR/CHF é stabile a 1.1536.

Commento tecnico - martedì 10 ottobre 24.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9267 punti (+0.08%). l'SMI si é comportato esattamente come ieri - chiude stasera praticamente invariato. La borsa svizzera sembra voler consolidare senza correggere.
L'A/D a 14 su 5 é buona come ieri e mostra un mercato strutturalmente al rialzo.
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.1528.

Commento tecnico - lunedì 9 ottobre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9259 punti (+0.08%). Oggi l'SMI ha marciato sul posto. Per l'analisi tecnica non c'é nulla di nuovo. La seduta odierna non fà che confermare le nostre precedenti previsioni.
L'A/D a 13 su 6 é meglio di quanto mostra l'indice. Il listino si é però mosso poco e la farmaceutica debole ha pesato sull'SMI.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1513.

Commento tecnico - venerdì 6 ottobre 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9252 punti (-0.11%). Il grafico parla chiaro - sui 9280 punti l'SMI é momentanemente giunto al capolinea e sta consolidando. Con questa pausa sta rissorbendo l'ipercomperato. Di conseguenza finora non c'é nessun segnale di correzione - l'indice sembra raccogliere le forze per continuare il rialzo. Fino a quando resta sopra i 9200 punti é tutto OK - se scende sotto questo livello potrebbe esserci un problema nel trend rialzista ma se caso dobbiamo vedere come questo succede per poter emettere un giudizio.
L'A/D a 5 su 15 corrisponde a quanto mostra l'indice.
Il cambio EUR/CHF scolola a 1.1479. La somma di bilancio della BNS nell'ultimo mese é salita di poco - probabilmente una pura conseguenza della rivalutazione delle riserve in EUR e delle posizioni azionarie. La BNS non sta intervenendo per influenzare il corso del CHF. Peccato che non ne approfitta per ridurre l'enorme massa monetaria che lascia un latente rischio di inflazione. Non c'é nessuna spirale inflazionistica prezzi -salari ma si nota un aumento eccessivo del prezzo degli immobili e degli affitti - é malsano.

Commento tecnico - giovedì 5 ottobre 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9262 punti (-0.23%).
A/D a 10 su 10. Nestlé, Novartis e Roche in calo...
EUR/CHF a 1.1496

Commento tecnico - mercoledì 4 ottobre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9284 punti (+0.00%). Oggi l'SMI si é fermato. Sul grafico appare una candela bianca con un nuovo massimo annuale e quindi formalmente il rialzo continua. Malgrado l'ipercomperato non c'é nessun segnale d'inversione di tendenza. Attenzione però che alcune borse europee danno chiari segni di cedimento. La Svizzera potrebbe seguire.
L'A/D a 9 su 11 conferma la situazione di patta.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1470 - nulla di particolare.

Commento tecnico - martedì 3 ottobre 24.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9283 punti (+0.45%). Wow - siamo senza parole. Oggi l'SMI é balzato ancora di 41 punti e tocca un nuovo massimo annuale. Ora il movimento é troppo esteso e ci vuole una pausa - vediamo se sarà consolidamento o correzione.
L'A/D a 16 su 4 é convincente.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1442

Commento tecnico - lunedì 2 ottobre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9242 punti (+0.92%). L'SMI ha aperto in gap up e con un rally in finale di seduta ha terminato la giornata su un nuovo massimo annuale. Non pensavamo che l'SMI potesse accelerare al rialzo - avevamo favorito la variante del movimento in laterale intorno ai 9000 punti. Ora non sappiamo se il rialzo a corto termine può continuare - l'accelerazione odierna, favorita dagli acquisti di inizio mese, sembra esaurimento. Ora l'SMI é ipercomperato - formalmente la tendenza a corto termine é al rialzo. Se domani l'SMI ricade sotto i 9200 punti potrebbe trattarsi di una falsa rottura e un falso segnale d'acquisto. In caso contrario il prossimo obiettivo del rialzo a medio termine secondo l'analisi grafica si situa intorno ai 9600 punti.
L'A/D a 14 su 5 é buona ma non convincente. L'indice é stato trescinato dalla buona performance dei tre pesi massimi (Novartis +1.57%, Nestlé +1.54%, Roche +1.29%). Sembra un tipico movimento provocato da operazioni sui derivati dell'indice. In questo caso avrà vita breve.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1442. Cosa sta facendo la BNS? Dovrebbe vendere azioni e EUR approfittando di questa fase di forza della moneta europea. Probabilmente però starà a guardare cercando di non disturbare questo sviluppo favorevole ai suoi obiettivi di crescita e inflazione.

Commento tecnico - venerdì 29 settembre 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9157 punti (+0.50%).
A/D a 18 su 2
EUR/CHF a 1.1436

Commento tecnico - giovedì 28 settembre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9112 punti (+0.15%). Oggi abbiamo poco da dire. L'immagine negativa della candela con massimo e minimo discendenti viene compensata dal guadagno di 13 punti. La nostra valutazione tecnica non cambia.
A/D a 13 su 5 é positiva. I titoli pesanti però si sono mossi poco e questo ha bloccato l'SMI.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1439.

Commento tecnico - mercoledì 27 settembre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9098 punti (-0.17%). Oggi l'SMI ha perso 15 punti. Nulla di grave. Il calo conferma però la nostra previsione di una stabilizzazione dell'SMI sui 9000 punti - nel medio termine l'indice é in un trend neutro ed oscilla largamente intorno alla MM a 50 giorni piatta.
L'A/D a 11 su 9 é leggermente positiva. Le azioni delle banche salgono come nel resto dell'Europa. Ieri Nestlé (-1.21%) ha salvato la giornata - oggi l'ha rovinata.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1440 come conseguenza della debolezza dellEUR.

Commento tecnico - martedì 26 settembre 24.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9113 punti (-0.29%). L'SMI sembra non avere la forza per andare a testare il massimo annuale. Oggi ha avuto una seduta negativa e la candela sul grafico ha massimo e minimo discendenti. L'SMI sembra voler ridiscendere sui 9000 punti e convalidare l'ipotesi di un'oscillazione in laterale su questo livello dove ora scorre la MM a 50 giorni praticamente orizzontale.
L'A/D a 3 su 17 mostra un mercato strutturalmente debole e peggiore di quanto suggerisce l'indice. Il rimbalzo di Nestlé +1.79% salva il mercato.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1419. Come pensavamo a 1.15 l'aria era rarefatta. Il balzo a 1.16 era ingiustificato e causato probabilmente da operazioni tecniche di copertura.

Commento tecnico - lunedì 25 settembre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9140 punti (+0.04%).
A/D a 8 su 11
Il cambio EUR/CHF ricade a 1.1460

Commento tecnico - venerdì 22 settembre 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9136 punti (+0.03%). Oggi non abbiamo nulla da commentare. La minuscola candela sul grafico si vede appena e l'SMI ha terminato la giornata in pari. Il rialzo continua visto che anche la candela odierna ha minimo e massimo ascendenti. Rispetto a ieri niente di nuovo.
L'A/D a 10 su 10 conferma la giornata equilibrata che termina con un nulla di fatto.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1600. Speriamo che la BNS ne approfitti per ridurre le immense riserve valutarie in monete estere.

Commento tecnico - giovedì 21 settembre 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9134 punti (+0.42%). Anche oggi l'SMI ha guadagnato quanto il CHF ha perso nei confronti dell'EUR (EUR/CHF a 1.1580 (+0.40%)9. Il rialzo continua ma é dipendente dal comportamento della moneta. Noi siamo convinti che gli 1.15 sia un buon livello di equilibrio e quindi crediamo che l'SMI non possa salire sostanzialmente più in alto. Grafico e indicatori però mostrano un possente rialzo di corto termine che almento fino ai 9200 punti non dovrebbe incontrare ostacoli - il gap di agosto é stato colmato. Nel medio termine pensiamo che l'SMI debba tornare a muoversi intorno ai 9000 punti.
L'A/D a 14 su 5 conferma la buona forma del mercato azionario svizzero che psicologicamente approfitta dell'indebolimento del CHF.

Commento tecnico - mercoledì 20 settembre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9095 punti (+0.03%). Oggi l'SMI si é semplicemente fermato. Non abbiamo nulla da dire.
L'A/D a 11 su 6 mostra un mercato strutturalmente positivo. Vendite su Nestlé (-0.61%) e sui titoli assicurativi hanno fermato l'indice.
Il cambio EUR/CHF si stabilizza a 1.1537

Commento tecnico - martedì 19 settembre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9093 punti (+0.50%). Il cambio EUR/CHF sale a 1.1541 (+0.38%) e gli algoritmi reagiscono subito all'indebolimento del CHF facendo fare un balzo di 45 punti all'SMI - la borsa svizzera si comporta meglio dell'Eurostoxx50 che marcia sul posto (+0.13%) ma per un investitore in EUR si tratta di una situazione di patta. I 9100 punti costituiscono resistenza intermedia e qui si apre il gap di inizio agosto. Se l'SMI supera questa barriera dovrebbe raggiungere in seguito un nuovo massimo annuale. Non ci crediamo molto ma ci siamo già sbagliati con il cambio EUR/CHF che non doveva passare gli 1.15...
L'A/D a 18 su 1 é convincente.

Commento tecnico - lunedì 18 settembre 24.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9048 punti (+0.22%). L'SMI ha guadagnato 20 punti ma é rimasto nel range delle precedenti sedute. Tecnicamente non appare nulla di nuovo.
L'A/D a 16 su 4 mostra un mercato strutturalmente positivo. Non si vede nessun movimento provocato dall'adattamento del peso dei vari titoli nell'indice. Vi ricordiamo che col nuovo sistema nessun titolo potrà avere un peso superiore al 18%. Oggi sono nuovamente deboli i titoli assicurastivi. Secondo noi si presenta un'occasione d'acquisto su Rückversicherung (SwissRe).
Il cambio EUR/CHF sale sulla resistenza a 1.15.

Commento tecnico - venerdì 15 settembre 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9028 punti (-0.48%). Puntuale come un orologio svizzero oggi l'SMI ha cominciato a scendere. L'indice é caduto a 9000 punti, non ha chiuso il gap ed é rimbalzato terminando la seduta con una modesta perdita di 43 punti. Dopo una serie di 6 sedute positive e 7 candele bianche sul grafico finalmente c'é una seduta negativa e una candela rossa. L'atteso consolidamento é cominciato.
L'A/D a 5 su 15 corrisponde al calo dell'indice. Sembra che i danni causati dagli uragani sono ingenti e questo ha pesato oggi sulle azioni della assicurazioni. Tenete d'occhio Swiss Re (-1.83% a 85.75 CHF) - é una delle poche azioni svizzere che compreremo se nel ritracciamento di settimana prossima difende il supporto a 83 CHF.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1481.

Commento tecnico - giovedì 14 settembre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9071 punti (+0.19%). L'SMI ha guadagnato ancora 17 punti dopo la pausa di ieri. La candela odierna é però completamente contenuta in quella di mercoledì e quindi secondo l'analisi tecnica il guadagno é trascurabile. L'SMI é in stallo e comincia a consolidare in attesa di correggere. La nostra previsione non cambia e non viene influenzata dalla seduta odierna formalmente positiva.
L'A/D a 13 su 6 é quasi meglio di quanto mostra l'indice. Lunedì l'SMI viene ribilanciato e nessun titolo nel futuro potrà aver un peso superiore al 18%. Questo tocca soprattutto Nestlé che rappresenta ora il 24% dell'indice - in un primo passo il suo peso nell'indice scenderà di 3 punti in percentuale. Anche i due titoli farmaceutici Novartis e Roche vengono colpiti dal provvedimento. Teoricamento fondi e ETF che seguono e copiano l'indice dovranno vendere la parte eccedente di queste tre azioni. Il provvedimento é conosciuto da mesi ma per ora non si vede un effetto sul prezzo delle azioni.
Il cambio EUR/CHF é stasera a 1.1481.

Commento tecnico - mercoledì 13 settembre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9053 punti (+0.00%). Oggi l'SMI si é fermato. Ha chiuso invariato al centro del range giornaliero. L'impressione é che sta cominciando a consolidare vicino ai 9000 punti. Dobbiamo però osservare ancora alcune sedute prima di poter confermare lo scenario neutro discusso nei precedenti commenti.
L'A/D a 11 su 8 corrisponde ad una seduta in equilibrio. Oggi i titoli pesanti si sono mossi poco. Dalla parte dei perdenti troviamo le società del lusso - evidentemente nessuno crede ad un ulteriore indebolimento del CHF.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1472 - a 1.15 sembra esserci una forte resistenza.

Commento tecnico - martedì 12 settembre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9053 punti (+0.79%). L'SMI ha ripetuto la seduta di ieri. Seguendo il momentum ha guadagnato altri 71 punti ed é tornato sopra la MM a 50 giorni ed i 9000 punti. Non crediamo che possa salire sostanzialmente più in alto poiché la seduta odierna con l'apertura in gap up suggerisce esaurimento - la variante più probabile é un assestamento sui 9000 punti all'interno di una trend che resta di base neutro.
L'A/D a 18 su 1 é come ieri convincente. Come nel resto dell'Europa salgono le azioni delle banche.
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.1482. Gli investitori abbandonano la moneta rifugio CHF - dovrebbe essere un effetto temporaneo.

Commento tecnico - lunedì 11 settembre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8982 punti (+0.79%). L'uragano Irma in Florida sta facendo meno danni di quanto temuto. Le azioni delle assicurazioni fanno i salti di gioia (SwissRe +4.26%, Zurich Insurance +2.57%) - le assicurazioni non dovranno pagare troppi indennizzi mentre nuovi clienti spaventati si affretteranno a sottoscrivere polizze contro le innondazioni. L'SMI balza nuovamente sulla MM a 50 giorni e si riavvicina ai 9000 punti. Sullo slancio dovrebbe salire più in alto ma sinceramente non siamo in grado di stimare quanto. Fino ai 9200 punti il campo é aperto.
L'A/D a 19 su 1 é convincente. Solo le azioni delle società farmaceutiche (Roche -1.27% a causa di due risultati di nuovi farmaci deludenti) non riescono a seguire il plotone. Non é una sorpresa che le azioni difensive non partecipino ad un rally in parte speculativo.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1405.

Commento tecnico - venerdì 8 settembre 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8912 punti (+0.06%).

Commento tecnico - giovedì 7 settembre 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8906 punti (+0.53%). Come ipotizzato ieri l'SMI oggi é salito a 8900 punti - adesso dobbiamo solo vedere se in effetti nei prossimi giorni ricomincia a scendere. Sinceramente interpretare il grafico e tentare di estrarre una tendenza valida e sostenibile é impossibile. Da inizio maggio l'SMI oscilla a caso intorno ai 9000 punti e alla MM a 50 giorni. Solo il fatto che la MM a 50 giorni é ormai in calo e siamo in un periodo tradizionalmente sfavorevole ci induce a credere che sia giunto il momento per una correzione più ampia.
L'A/D a 15 su 5 é incoraggiante ma non entusiasmante. I pezzi grossi si muovono poco e le azioni delle società finanziarie sono in calo. L'uragano Irma pesa sulle azioni delle società d'assicurazione.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1422.

Commento tecnico - mercoledì 6 settembre 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8859 punti (-0.11%). Per il secondo giorno consecutivo l'SMI marcia sul posto. Stasera però l'SMI non chiude vicino al minimo ma a ridosso del massimo giornaliero. L'SMI é riuscito a stabilizzarsi sui 8860 punti ed ora lo sviluppo a corto termine é incerto. Grafico e indicatori favoriscono una continuazione della correzione. È però possibile e probabile che l'SMI abbia ancora una seduta positiva e torni sui 8900 punti prima di ricominciare a scivolare verso il basso.
L'A/D a 7 su 10 mostra un mercato struturalmente negativo. La maggior parte dei titoli si é però mossa poco e questo ha impedito un sostanziale spostamento dell'indice.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1392.

Commento tecnico - martedì 5 settembre 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8869 punti (+0.06%). Stamattina c'é stato un tentativo di rialzo che però é stato efficacemente e velocemente respinto. L'SMI chiude stasera in pari e di conseguenza in teoria c'é poco da dire. Se però la caduta di ieri fosse stata un incidente oggi l'SMI doveva recuperare. Invece non ha utilizzato questa occasione ed ora il grafico mostra un SMI sull'orlo di una buca e pronto a ricadere almeno fino ai 8750 punti. La MM a 50 giorni sta lentamente ma minacciosamente girando verso il basso. La Svizzera potrebbe unirsi a Eurostoxx50 e DAX - il trend dominante potrebbe passare debolmente al ribasso. Domani i rialzisti hanno un'ultima occasione per salvare la situazione ed il trend neutro.
L'A/D a 7 su 13 é negativo. L'SMI é stato salvato da Nestlé (+0.87%). Non tutti i giorni però c'é un peso massimo che si rafforza ed é in grado di tenere a galla il mercato.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1393. 

Commento tecnico - lunedì 4 settembre 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8864 punti (-0.86%). L'SMI oggi ha subito una perdita di 77 punti - il calo é importante considerando che le altre borse europee sono sceso solo di un -0.3%. Invece la Svizzera non é riuscita a recuperare dopo la caduta iniziale provocata dalla crisi coreana. Non siamo in grado di dire se quello odierno é solo un incidente o un segnale di debolezza. Il grafico suggerisce che la correzione sta riprendendo e potrebbe sfociare in un nuovo minimo sugli 8700 punti. Vediamo cosa succede domani prima di lanciarci in previsioni azzardate. I bassi volumi di titoli trattati ci invitano alla prudenza e suggeriscono di non prendere decisioni affrettate.
L'A/D a 1 su 18 mostra in effetti un mercato debole. Forse la ragione é da ricercare nel rafforzamento del CHF visto che i titoli con le maggiori perdite sono quelli del lusso dipendenti dalle esportazioni ?
Il cambio EUR/CHF scende a 1.1412 - probabilmente una conseguenza delle tensioni tra America ed i suoi alleati e la Corea del Nord.

Commento tecnico - venerdì 1. settembre 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8941 punti (+0.18%). L'SMI oggi si é fermato sul livello d'apertura. Il doji sul grafico mostra che probabilmente questa spinta di rialzo é finita e ora l'SMI cercherà di stabilizzarsi intorno alla MM a 50 giorni. La serie di massimi e minimi discendenti sul grafico a partire dai 9200 punti non ci lascia però tranquilli. La tendenza di medio termine é formalmente neutra ma temiamo che la prossima spinta di ribasso possa provocare un ulteriore minimo intermedio sui 8700 punti. Solo con una salita settimana prossima a 9000 punti questo rischio sarebbe bandito. Vediamo cosa succede lunedì - crediamo però che la seduta sarà leggermente negativa...
L'A/D a 16 su 3 é convincente. Ci preoccupa la presenza di Nestlé e Novartis nella lista dei perdenti.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1442.

Commento tecnico - giovedì 31 agosto 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8925 punti (+0.84%). Oggi l'SMI é continuato a salire dopo una buona apertura e ha finito la giornata vicino al massimo giornaliero. L'indice si riavvicina ai 9000 punti e sembra voler confermare che la tendenza di fondo resta neutra con un'ampia oscillazione intorno alla MM a 50 giorni ormai piatta. Non abbiamo ancora definitivamente scartato la variante delle ripresa della correzione poiché il canale discendente sul grafico dal massimo annuale é al limite ancora valido.
A/D a 16 su 4 é convincente ma non entusiasmante. Quasi 30 punti del balzo odierno dell'SMI sono da imputare a Novartis (+2.08%). La società farmaceutica ha presentato un trattamento innovativo contro il cancro basato su tecniche genetiche. 
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.1435.

Commento tecnico - mercoledì 30 agosto 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8851 punti (+0.42%). Come pensavamo oggi l'SMI ha continuato il recupero ed é salito a chiudere il gap. Nel complesso però la reazione é stata deludente e conferma la teoria del rimbalzo tecnico con scarso potenziale. Stasera l'indice chiude sotto il livello d'apertura e nel range di lunedì. Non sappiamo ancora se ora segue una stabilizzazione sui 8800-9000 punti o se l'SMI scende più in basso e sotto i 8800 punti. Dopo la modesta prestazione odierna, raggiunta con premesse ideali, propendiamo quasi per la seconda variante anche se formalmente il trend a medio termine é ancora neutro.
L'A/D a 20 su 0 é convincente. Le due società farmaceutiche (Roche +0.04%, Novartis +0.06%) hanno però marciato sul posto e hanno bloccato l'intero listino.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1429.

Commento tecnico - martedì 29 agosto 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8814 punti (-0.56%). L'SMI si é comportato come l'Eurostoxx50 ed il DAX - é crollato stamattina su un nuovo minimo per questa correzione e poi ha recuperato ed é tornato sopra i 8800 punti. La rottura del supporto non é qundi confermata. La reazione dal minimo é stata convincente ed accompagnata da volumi. Di conseguenza l'SMI potrebbe domani continuare il recupero, salire a chiudere il gap e salvare la tendenza neutra.
L'A/D a 1 su 18 é veramente negativa - Nestlé (+0.31%) e le modeste perdite dei farmaceutici salvano l'indice da danni più pesanti.
L'evolversi della situazione tecnica in generale ed il grafico non ci piacciono - malgrado che a corto termine ci aspettiamo un rimbalzo crediamo che lentamente la tendenza di medio termine stia passando al ribasso.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.1424.

Commento tecnico - lunedì 28 agosto 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8864 punti (-0.47%). Dopo un'apertura in gap down l'indice ha recuperato in due occasioni fino ai 8890 punti. Sul finale si é però sgonfiato e sul grafico appare un'altra candela rossa - la terza consecutiva.
I volumi sono modesti e non sembra esserci pressione di vendita. Di conseguenza ci aspettiamo che l'SMI, una volta raggiunti gli 8800 punti rimbalzi ancora una volta. Gli unici problemi potrebbero venire dalla borsa americana. Stranamente oggi l'SMI non ha approfittato dell'indebolimento del CHF rispetto all'EUR - forse perché il CHF si sta rivalutando rispetto all'USD.
L'A/D a 1 su 18 mostra un mercato veramente debole - l'SMI si salva poiché solo 1 titolo (Swiss Re -1.02%) perde più dell'1%.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1440 - la forza dell'EUR é impressionante - riesce a guadagnare terreno anche contro CHF.

Commento tecnico - venerdì 25 agosto 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8906 punti (-0.41%). Da Jackson Hole non sono venuti stimoli e di conseguenza l'SMI ha perso 38 punti ed ha chiuso sul minimo giornaliero. Il grafico suggerisce che l'SMI ha già ricominciato a correggere ma sembra mancare quella pressione di vendita per una accelerazione al ribasso ed una caduta sotto i 8800 punti. I movimenti intorno ai 9000 punti e la MM a 50 giorni ormai piatta sembrano causali.
A/D a 6 su 14 corrisponde a quanto mostra l'indice. Nestlé (-1.04%) ha provocato oggi la debolezza relativa della borsa svizzera rispetto al resto dell'Europa.
Il cambio EUR/CHF scende di nuovo a 1.1364 - il CHF si rafforza malgrado la forza dell'EUR. Le vendite di USD fanno lievitare maggiormente il "piccolo" CHF. Il cambio sembra volersi fermare tra i 1.1350 ed i 1.14.

Commento tecnico - giovedì 24 agosto 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8943 punti (-0.17%). L'SMI ha perso 15 punti - la differenza é senza significato. L'indice ha toccato un nuovo massimo del rimbalzo a 8980 punti ma ha chiuso in perdita e sotto il livello d'apertura. I segnali si compensano. Tecnicamente non c'é nulla di nuovo.
Il cambio EUR/CHF é sceso a 1.1382.

Commento tecnico - mercoledì 23 agosto 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8958 punti (-0.06%). Oggi l'SMI ha marciato sul posto - l'SMI sembra consolidare prima di continuare e terminare il rimbalzo. Non possiamo aggiungere altro visto che gli indicatori non mandano segnali particolari e il mercato finora si comporta come previsto.
L'A/D a 7 su 11 corrisponde a quanto mostra l'indice. La maggior parte dei titoli (18) si é mossa poco e si trova in un range dell'1%.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1406 - probabilmente é questa la ragione della buona performance relativa della borsa svizzera.

Commento tecnico - martedì 22 agosto 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8963 punti (+0.90%). Come previsto oggi é partito puntuale il rimbalzo tecnico. Per il momento abbiamo poco da aggiungere visto che il mercato si sviluppa come atteso. Visto che oggi l'SMI ha già guadagnato 80 punti e un rimbalzo dura normalmente 3 giorni (sicuramente 1 giorno é troppo poco), é possibile che l'obiettivo a 9000 punti sia troppo conservativo - nulla impedisce una salita fino ai 9100 punti entro venerdì.
L'A/D a 20 su 0 non necessita commenti. In cima al plotone troviamo i titoli d'esportazione, al centro i leaders e in coda le banche - nessuna sorpresa.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1372.

Commento tecnico - lunedì 21 agosto 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8883 punti (+0.11%). In una giornata generalmente negativa per le borse europee l'SMI é riuscito a guadagnare 9 punti. Un segnale di forza facilmente spiegabile attraverso i movimenti sui cambi. L'EUR si rafforza mentre il CHF perde terreno e quindi le borse si muovono al contrario. La reazione odierna non cambia nulla al quadro tecnico - l'SMI ha unicamente (quasi) chiuso il gap e confermato l'esistenza di un certo supporto intermedio sugli 8850 punti. Questo significa che questa settimana l'SMI dovrebbe risalire verso i 9000 punti e non rompere al ribasso sotto i 8800 punti.
L'A/D a 16 su 4 mostra un mercato strutturalmente migliore di quanto mostra l'indice. Si comportano male le azioni delle due grandi banche che oggi sono in perdita di circa il -0.8% e chiudono il plotone.
Il cambio EUR/CH sale a 1.1373. 

Commento tecnico - venerdì 18 agosto 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8874 punti (-0.79%). Come era facilmente prevedibile l'SMI ha avuto una seduta negativa. La perdita di 71 punti non é massiccia ma mentre le borse europee hanno recuperato dei minimi e chiudono stasera vicino ai massimi giornalieri, l'SMI é rimasto debole per tutta la giornata. Questo doji abbandonato sul grafico ci lascia perplessi - esaurimento, mancanza di forza per reagire o semplice passività estiva? Per il momento annotiamo unicamente che l'SMI si é stabilizzato sopra i 8800 punti e di conseguenza resta valida la previsione di un'oscillazione di settimane intorno alla MM a 50 giorni (ca. 9000 punti) ormai piatta. Questo significa che settimana prossima, dopo eventualmente ancora una breve estensione a 8800 punti, l'indice deve risalire.
L'A/D a 2 su 18 é veramente debole e corrisponde a quanto ha mostrato l'indice. Il plotone si é mosso però piuttosto compatto e quindi riteniamo che il calo sia stato pilotato dai derivati sull'indice piuttosto che da vendite importanti sui singoli titoli.
Il cambio EUR/CHF recupera e si ferma a 1.1350.

Commento tecnico - giovedì 17 agosto 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8945 punti (-1.02%). L'SMI ha avuto una pessima seduta spiegabile in parte con il rafforzamento del CHF. Gli attentati in Spagna non sono ancora stati scontati dalla borsa visto che le prime notizie sono filtrate verso le 17.00. Di conseguenza é facile prevedere che l'SMI debba cadere domani fino ai 8800 punti circa. Nell'analisi del fine settimana cercheremo di capire se si sta formando una nuova tendenza o se l'SMI sta semplicemente oscillando intorno alla MM a 50 giorni come previsto.
L'A/D a 2 su 18 corrisponde a quanto ha mostrato l'indice.
Il cambio EUR/CHF scende a 1.1305 - il rafforzamento del CHF, tipica moneta rifugio, é una logica conseguenza degli attentati terroristici.

Commento tecnico - mercoledì 16 agosto 24.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9038 punti (+0.28%). Le borse europee hanno avuto una buona seduta grazie alla debolezza dell'EUR. È logico che l'SMI abbia fatto fatica a seguire visto che il CHF si é invece rafforzato. La candela sul grafico é contenuta nella candela di martedì - malgrado il guadagno di 25 punti l'SMI non ha fatto sostanziali progressi tecnici. Dobbiamo vedere cosa succede domani prima di poter dire se si sviluppa una nuova tendenza a corto termine o se l'SMI si ferma semplicemente intorno alla MM a 50 giorni piatta sui 9000 punti.
L'A/D a 15 su 4 conferma quanto ha mostrato l'indice. Non notiamo particolari movimenti settoriali.
Il cambio EUR/CHF é sceso a 1.1373.

Commento tecnico - martedì 15 agosto 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9012 punti (-0.21%). L'SMI ha aperto sul massimo ed é caduto di 60 punti nella prima ora di contrattazioni. Per il resto della giornata l'indice non ha combinato più nulla ed é oscillato in laterale in pochi punti. Con questo si é capito che il rimbalzo tecnico é finito. L'SMI ha toccato un massimo a 9067 punti contro i previsti 9050 punti.
Da domani la correzione dovrebbe riprendere e far tornare l'SMI sui 8800 punti.
L'A/D a 8 su 12 corrisponde alla prestazione dell'indice - nulla da dire. In molti Cantoni svizzeri cattolici oggi era un giorno di festa - i volumi in borsa erano logicamente scarsi.
Il cambio EUR/CHF ricade a 1.1410.

Commento tecnico - lunedì 14 agosto 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9031 punti (+1.66%). La borsa svizzera ha partecipato al rimbalzo delle borse europee. Non abbiamo un'obiettivo preciso per l'SMI - in teoria il rimbalzo dovrebbe ritracciare un 50% della precedente spinta di ribasso e quindi l'SMI dovrebbe risalire sui 9150 punti. Come sapete però anche le oscillazioni sul cambio giocano un ruolo sostanziale e quindi é possibile che il rimbalzo possa essere più consistente.
L'A/D a 20 su 0 é esattamente l'opposto di venerdì e conferma la forza del rimbalzo che non é da sotto valutare. È meglio controllare che domani l'SMI si ferma prima di provare a speculare al ribasso.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.1440. Gli investitori si sono abituati a collegare le borse europee in rialzo con l'abbandono dei beni rifugio. In questo senso la perdita di valore del CHF é logica. La resistenza a 1.15 dovrebbe però nei prossimi giorni restare intatta e probabilmente inattaccata.

Commento tecnico - venerdì 11 agosto 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8884 punti (-0.74%).
A/D a 0 su 20. La lista dei titoli in perdita é condotta dalle azioni della banche. Il resto del listino scende meno dell'1%.

Commento tecnico - giovedì 10 agosto 21.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8949 punti (-0.86%). Dal massimo annuale di lunedì a 9200 punti l'SMI é caduto di 150 punti per arrivare alla chiusura di stasera - é stata una correzione minore veloce e brutale. In teoria dovrebbe esserci ancora un giorno di ribassi e di conseguenza ci aspettiamo un minimo intermedio tra gli 8800 ed i 8900 punti. È ancora poco chiaro cosa seguirà dopo - in teoria la tendenza di medio termine dovrebbe essere neutra e ci aspettiamo un'ampia oscillazione intorno ai 9000 punti. Esamineremo la situazione nell'analisi del fine settimana sulla base della chiusura di domani sera.
L'A/D a 0 su 20 non necessita d commenti. Quasi tutti i titoli perdono come l'indice - l'impressione é che la caduta é stata pilotata dall'indice e dai suoi derivati (futures) - solo Adecco crolla del -6.41% dopo risultati trimestrali deludenti.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.1335 - la crisi non coinvolge il mercato dele divise.

Commento tecnico - mercoledì 9 agosto 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9027 punti (-1.48%). La crisi coreana e il conseguente rafforzamento del CHF hanno messo la parola fine al rialzo dell'SMI. È ancora poco chiaro cosa deve seguire - ci vorranno alcuni giorni per capirlo. Lo sviluppo più probabile é un'ampia oscillazione in laterale intorno ai 9000 punti - la tendenza di medio termine é neutra.
Il cambio EUR/CHF é caduto a 1.1330 - al primo segnale di pericolo gli investitori sono corsi a comperare CHF. Una reazione istintiva che crea un largo canale d'oscillazione tra gli 1.10 e gli 1.15 che deve restare valido per mesi.

Commento tecnico - martedì 8 agosto 24.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9162 punti (+0.08%). L'SMI non si é mosso e la candela sul grafico é completamente contenuta in quella di ieri. Tecnicamente questa seduta non ci dice nulla di nuovo e la possiamo archiviare senza ulteriori commenti.

Commento tecnico - lunedì 7 agosto 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9155 punti (-0.24%). L'SMI ha toccato un nuovo massimo annuale a 9198 punti ed poi é ricaduto ed ha chiuso con una perdita di 21 punti. Abbiamo un classico segnale contraddittorio. Alla candela con massimo e minimo ascendenti e al nuovo massimo annuale (positivi) si contrappongono la candela rossa e la perdita finale (negativi). Non abbiamo nessuna segnale d massimo e l'indice non é ipercomperato. Di conseguenza non crediamo che la gamba di rialzo sia finita - teoricamente é completa solo a 9300 punti.
L'A/D a 8 su 11 mostra un mercato in equilibrio. Nessun titolo si é mosso più dell'1% - si é trattato di una seduta senza direzione e con modesti volumi alla quale non bisogna dare troppo peso.
Il cambio EUR/CHF si assesta a 1.1470.

Commento tecnico - venerdì 4 agosto 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9177 punti (+0.44%). Con un altro balzo di 40 punti l'SMI raggiunge stasera un nuovo massimo annuale. La tendenza é al rialzo e ora si tratta di capire fino a dove potrebbe salire l'indice. Non molto pensiamo visto che il miracolo é stato causato dall'indebolimento del CHF che sembra finito. In linea di massima ci aspettiamo una salita a 9300 punti circa prima che si verifichi la prossima correzione.
L'A/D a 14 su 6 é convincente. Cade SwissRe (-3.05%) a cusa di risultati trimestrli deludenti - troppe catastrofi...
Il cambio EUR/CHF é ricaduto a 1.1423 - il volo dell'EUR é terminato.

Commento tecnico - giovedì 3 agosto 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9136 punti (-0.22%). L'SMI ha guadagnato ancora 14 punti ma é troppo poco per poter parlare di decisiva rottura al rialzo e di continuazione del trend. Dobbiamo aspettare la chiusura settimanale per una conferma.
L'A/D a 13 su 7 corrisponde alla prestazione dell'indice. Si comportano molto bene le società esportatrici e che approfittano della debolezza del CHF.
Il cambio EUR/CHF é ora a 1.1512 - non pensiamo che possa continuare a salire a questo ritmo.

Commento tecnico - mercoledì 2 agosto 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9122 punti (+0.75%). In Svizzera si é tornati a trattare dopo la pausa del 1. d'agosto. L'SMI ha fatto un balzo di 67 punti che lo riporta sul massimo annuale. Evidentemente l'SMI approfitta del doppio effetto positivo fornito dall'indebolimento del CHF. Ora vedremo se ci sarà un triplo massimo o una rottura al rialzo. Molto dipende dallo sviluppo dei cambi. La premesse sono però per una rottura al rialzo.
L'A/D a 20 su 0 non necessita di commenti. In questa estate finora tranquilla la borsa svizzera attira l'interesse degli stranieri che comprano l'SMI in discount grazie al calo della moneta.
Il cambio EUR/CHF balza a 1.1490. Resistenza é solo a 1.20.

Commento tecnico - martedì 1. agosto 24.00

Oggi la borsa svizzera é rimasta chiusa in occasione della Festa Nazionale.

Commento tecnico - lunedì 31 luglio 24.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9055 punti (+0.40%). Il CHF continua ad indebolirsi e la borsa svizzera mostra forza relativa. Non é ancora abbastanza per riprendere la tendenza rialzista di medio termine ma per lo meno l'SMI non sta correggendo ma resta docile nel range 8800-9100 punti. La serie di minimi ascendenti da giugno suggerisce che la rottura dovrebbe essere al rialzo. La chiusura odierna lontana dal massimo giornaliero ci dice invece che un accelerazione non é imminente. I 9100 fanno ancora effetto.
L'A/D a 15 su 4 conferma la buona prestazione dell'SMI. I titoli bancari sono in calo e non é una sorpresa - state lontani dalle azioni delle banche svizzere. Troppi problemi e troppo poche strategie per risolverli.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1412 - nuovo massimo annuale. Siamo sorpresi di questo rapido movimento del CHF dopo mesi di stabilità. Ci piacerebbe sapere cosa sta combinando la BNS - sta perdendo con l'USD e guadagna con l'EUR.

Commento tecnico - venerdì 28 luglio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9019 punti (+0.02%). Mentre le altre borse europee oggi sono scese, l'SMI ha marciato sul posto. È la conseguenza del fatto che i pesi massimi non si muovono. I movimenti dei titoli bancari (UBS -2.87%, CSH +3.14%) si compensano a vicenda. Oggi le due banche hanno pubblicato i risultati trimestrali. I managers hanno dichiarato che i risultati sono buoni e si sono datti pacche sulle spalle - il mercato ha avuto un'altra opinione. Consigliamo di evitare le azioni delle banche - non hanno una strategia di crescita e si limitano a contenere i costi e spremere i clienti. Alla lunga questo comportamento non darà buoni risultati. 
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1378. Approfittando della pausa estiva e degli scarsi volumi si vocifera che la BNS stia facendo salire il cambio. Non ci sembra una buona idea - la BNS dovrebbe diminuire le riserve valutarie e non aumentarle. È però evidente che loro sanno meglio di noi che cosa bisogna fare (speriamo...).

Commento tecnico - giovedì 27 luglio 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9017 punti (+0.31%).
EUR/CHF a 1.1335

Commento tecnico - mercoledì 26 luglio 24.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8990 punti (+0.59%). L'SMI resta ampiamente nel range 8800-9100 punti. Questa seduta positiva non ci dice nulla di nuovo.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1166. Questo ritorno di fiducia sull'EUR é sorprendente. La momentanea debolezza del CHF aiuta le società che esportano in area UE. Purtroppo però il CHF sta guadagnando di valore rispetto all'USD e quindi nel complesso si tratta di un gioco a somma 0. Anche la BNS si trova in una situazione difficile - dovrebbe vendere EUR e comperare USD ? - nell'ambito della politica monetaria questo non fà senso. Dovrebbe però cercare di ridurre le immense riserve monetarie.

Commento tecnico - martedì 25 luglio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8937 punti (+0.45%). L'SMI ha guadagnato 39 punti ma vedete sul grafico che é ricaduto dopo aver toccato un massimo a 8987 punti ed ha chiuso 50 punti più in basso. Sembra quindi un maldestro tentativo di ripartire al rialzo piuttosto che un movimento convinto e con buona partecipazione. Non sembra che l'SMI possa superare di slancio i 9000 punti.
L'A/D a 14 su 4 é convincente. Julius Baer guadagna ancora il +3.17% - il resto del listino é abulico.
Il cambio EUR/CHF balza a 1.1067. Sarebbe interessante sapere cosa sta facendo la BNS. Purtroppo il cambio é manipolato e quindi fare previsioni sulla base di grafico o fondamentali é un pò come giocare a carte contro un baro. 

Commento tecnico - lunedì 24 luglio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8898 punti (-0.45%). Oggi il settore bancario é rimbalzato grazie ai buoni risultati trimestrali di Julius Baer (+4.47%). L'SMI ha però perso terreno e sembra colmare il suo ritardo nei riguardi del resto dell'Europa. Senza l'America però non vediamo ragioni tecniche per una discesa sotto i 8800 punti.
L'A/D a 5 su 15 mostra un mercato strutturalmente debole. Niente di particolare da segnalare.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1010.

Commento tecnico - venerdì 21 luglio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8938 punti (-0.98%). L'SMI ha avuto una seduta negativa che lo riporta al centro del canale 8800-9100 punti. La tendenza resta neutra. Intanto la borsa americana passa da un record al successivo. Nell'analisi del fine settimana discuteremo cosa potrebbe succedere se finalmente anche a Wall Street apparissero segni di cedimento.
L'A/D a 17 su 3 corrisponde a quanto mostra l'indice. I titoli bancari tornano a condurre la lista dei titoli in perdita (UBS - 2.00%).
Il cambio EUR/CHF si stabilizza sugli 1.10. Oggi si é fermato a 1.1030.

Commento tecnico - giovedì 20 luglio 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9027 punti (+0.03%). L'SMI si é comportato come le altre borse europee. Ha avuto una seduta volatile ma ha chiuso senza sostanziali variazioni. Il trend é neutro e non si intravvede un cambiamento.
L'A/D a 16 su 4 é positiva. La maggior parte dei titoli però si muove appena.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1063 grazie al rafforzamento dell'EUR.

Commento tecnico - mercoledì 19 luglio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9024 punti (+0.52%). Oggi l'SMI si é mosso all'interno del range di ieri - tecnicamente il guadagno di 46 punti non é rilevante. L'indice continua ad oscillare intorno alla MM a 50 giorni ormai piatta. La tendenza a corto e medio termine sembra essere neutra.
L'A/D a 18 su 2 mostra un mercato strutturalmente positivo. 18 titoli si muovono meno dell'1% - sembra un mercato che si muove sui derivati dell'indice e non sulla base di acquisti mirati su singoli titoli o settori.
Il cambio EUR/CHF ricade a 1.0995 - il volo sopra gli 1.10 é terminato.

Commento tecnico - martedì 18 luglio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8978 punti (-0.67%). Oggi l'SMI ha confermato che a corto e medio termine non sta andando da nessuna parte. L'SMI é ricaduto di 60 punti e chiude stasera sulla MM a 50 giorni ormai orizzontale. L'indice può muoversi liberamente tra gli 8800 punti ed i 9180 punti senza fornire segnali particolari. Questo canale di circa un 4% vale da inizio maggio e non si vede l'uscita.
L'A/D a 1 su 18 non necessita commenti.
Il cambio EUR/CHF scivola a a 1.1028. I nostri timori vengono confermati. La rottura sopra gli 1.10 non ha provocato una sostanziale e sostenibile continuazione.

Commento tecnico - lunedì 17 luglio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9038 punti (+0.05%). L'SMI si é mosso nel range delle due precedenti sedute ed ha chiuso praticamente invariato. Questa seduta può significare qualsiasi cosa e non ci fornisce elementi d'analisi.
L'A/D a 13 su 7 mostra un mercato strutturalmente positivo. I pesi massimi si sono però mossi poco ed é bastata Nestlé con un calo del -0.48% a frenare l'SMI.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.1044.

Commento tecnico - venerdì 14 luglio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9034 punti (+0.34%). Oggi l'SMI si é mosso nel range di giovedì - ha guadagnato 31 punti ma non ha migliorato il massimo della precedente seduta. L'indice marcia quindi sul posto e non sembra voler riprendere il rialzo ma piuttosto consolidare in laterale. Anche gli indicatori sono misti. Non vediamo nessuna ragione per correre a comperare malgrado che stasera l'S&P500 abbia chiuso su un nuovo massimo storico.
L'A/D a 10 su 9 mostra un mercato in equilibrio.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1056. La rottura al rialzo sopra la barriera degli 1.10 provoca altri acquisti. Non crediamo però che il cambio possa andare lontano.

Commento tecnico - giovedì 13 luglio 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9003 punti (-0.13%). Oggi l'SMI non ha confermato la buona prestazione di ieri. Il balzo provocato dalle dichiarazioni di Janet Yellen non ha avuto una continuazione e questo lascia presupporre che non si sta formando una nuova tendenza. L'SMI rimane catturato tra i 8800 ed i 9100 punti e per ora sembra che questa oscillazione in laterale debba continuare.
L'A/D a 12 su 6 mostra un mercato in positivo. La farmaceutica in calo dopo l'ottima performance di ieri ha però bloccato l'indice.
Il cambio EUR/CHF si stabilizza sopra gli 1.10 - stasera é a 1.1025.

Commento tecnico - mercoledì 12 luglio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9015 punti (+1.59%). Janet Yellen oggi ha sorpreso tutti dichiarando che vede poco spazio per ulteriori aumenti dei tassi d'interesse. A questo annuncio le borse sono partite al rialzo. L'SMI si é comportato come le altre borse europee. Chiude stasera sul massimo e con un forte guadagno che cambia sensibilmente la situazione tecnica del mercato. Tra gli 8800 punti ed i 9100 punti può succedere di tutto e la tendenza di medio termine sembra tornare da neutra a rialzista. Ci sono bisogno ancora un paio di giorni prima di poter fare una valutazione precisa dopo questa giornata che cambia le carte in tavola.
L'A/D a 18 su 1 non necessita di commenti.
Il cambio EUR/CHF ridiscende a 1.1010. Il volo dell'EUR sembra terminato.

Commento tecnico - martedì 11 luglio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8874 punti (-0.78%). Oggi l'SMI ha avuto una pessima seduta - chiude stasera sul minimo giornaliero, ha perso 70 punti e ha sottoperformato le altre borse europee malgrado il calo del cambio EUR/CHF. Non vediamo una ragione particolare per la caduta odierna. L'indice sembra riprendere a correggere dopo aver fallito il recupero sopra la MM a 50 giorni. Vediamo però cosa succede domani prima di giungere a conclusioni affrettate.
L'A/D a 2 su 18 é speculare rispetto a ieri. I farmaceutici erano deboli e questo ha pesato sull'indice.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.1049. Tecnicamente la situazione é interessante. Superati gli 1.10 lo spazio si apre fino agli 1.20. UBS prevede per fine anno un cambio a 1.15. Ci piacerebbe sapere cosa sta facendo la BNS - approfitta dell'occasione per vendere parte delle enormi riserve in divise accumulate negli ultimi anni ? Speriamo ! In ogni caso la debolezza del CHF é conseguenza della forza dell'EUR. Non crediamo quindi che ora il cambio EUR/CHF stia iniziando una sostenibile fase di rialzo.

Commento tecnico - lunedì 10 luglio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8943 punti (+0.68%). Oggi l'SMI ha iniziato un nuovo tentativo di risalire verso i 9100-9140 punti. Nei prossimi giorni si decide la tendenza a medio termine. Se come pensiamo il trend é ora neutro l'SMI dovrebbe raggiungere i 9000 punti circa e poi ricadere. C'é una variante positiva suggerita dai minimi e massimi ascendenti del periodo maggio-luglio e dalla MM a 50 giorni che sale ancora leggermente - l'SMI potrebbe riprendere il rialzo di medio termine se nei prossimi giorni sullo slancio raggiungesse un nuovo massimo annuale - ci sembra poco probabile ma manca meno del 2% e forse, se ci fossero delle buone notizie riguardanti uno dei tre big, i traders potrebbero provarci.
L'A/D a 18 su 2 corrisponde a quanto mostra l'indice. I modesti volumi e lo sviluppo dell'indice durante la giornata (chiusura poco sopra l'apertura e lontana dai massimi) suggeriscono però che il balzo odierno é solo un rimbalzo tecnico senza possibilità di una sostenibile continuazione.
I media danno molto risalto al fatto che il cambio EUR/CHF (1.1009) torna sopra la barriera psicologica degli 1.10. In effetti questo é un massimo annuale. Non bisogna però dimenticare che il cambio ha trascorso buona parte del 2016 e del 2017 sugli 1.09. La differenza é solo dell'1%. Questa debolezza del CHF é però un fattore positivo per l'economia svizzera e l'industria d'esportazione - sarebbe buono per la borsa se il cambio riuscisse a stare sopra gli 1.10.

Commento tecnico - venerdì 7 luglio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8883 punti (-0.04%).

Commento tecnico - giovedì 6 luglio 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8887 punti (-0.75%). L'SMI oggi ha mandato segnali contrastanti. È sceso su un nuovo minimo mensile ma d'altra parte stasera chiude lontano dal minimo giornaliero e con una modesta perdita. Si conferma la nostra impressione generale - l'SMI non sarà in grado a breve di riprendere il rialzo e nelle prossime settimane deve continuare a correggere. Non sembra però esserci molta pressione di vendita e i ribassisti non dominano - avanzano solo a piccoli passi.
L'A/D a 4 su 15 corrisponde a quanto mostra l'indice. Più interessante é la netta divisione settoriale - salgono i settori sensibili ad un aumento dei tassi d'interesse (banche, assicurazioni) - scende tutto il resto.
L'impennata odierna dei tassi d'interesse ha rafforzato l'EUR anche a scapito del CHF. Il cambio EUR/CHF sale a 1.0990 e questo sicuramente rallegra la BNS e l'industria d'esportazione. 

Commento tecnico - mercoledì 5 luglio 24.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8954 punti (-0.19%).

Commento tecnico - martedì 4 luglio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8971 punti (-0.43%). Abbiamo poco da dire sulla seduta odierna che é stata condizionata dall'assenza degli investitori americani. L'SMI non ha però continuato il rimbalzo tecnico ma ha avuto una seduta negativa nel range di lunedì. Questo significa che la spinta del rimbalzo é modesta e l'SMI non dovrebbe salire di molto prima di ricominciare a scendere.
L'A/D a 4 su 16 corrisponde a quanto mostra l'indice - non vediamo movimenti settoriali particolari.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.0957.

Commento tecnico - lunedì 3 luglio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9009 punti (+1.16%). Oggi l'SMI é rimbalzato con vigore - si é comportato come le altre borse europee. Teoricamente potrebbe aver ripreso il rialzo dopo una correzione minore. In pratica potremo confermare questa ipotesi solo se l'SMI raggiunge un nuovo massimo annuale. La nostra previsione é però diversa. Pensiamo che ci sia un doppio massimo sui 9140 e da qui l'SMI sta correggendo a medio termine. La conseguenza é che ora deve fermarsi sui 9000 punti e distribuire.
L'A/D a 19 su 1 é ottimo e non sorprende. Le azioni delle due grandi banche guadagnano più del 3% - gli investitori tornano a speculare al rialzo su questo settore in crisi.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.0948.

Commento tecnico - venerdì 30 giugno 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8906 punti (-0.42%). Oggi l'SMI ha perso altri 38 punti. È stata una normale continuazione alla caduta di ieri. L'SMI ha mostrato forza relativa e potrebbe oggi aver esaurito questa spinta di ribasso. In due casi quest'anno l'SMI ha provato a correggere me si é sempre fermato dopo una marginale rottura del supporto dinamico fornito dalla MM a 50 giorni. È probabile che anche questa volta ci sia un tentativo di reazione. Ci poniamo la domanda di cosa potrebbe succedere in seguito. L'SMI sembra aver formato un doppio massimo sui 9140 punti - ora l'alternativa é tra un'oscillazione in laterale nel canale 8800-9100 punti o una correzione a medio termine con obiettivo a 8500 punti. L'Europa punta verso la variante negativa. L'SMI ha ancora aperte entrambe le opzioni.
L'A/D a 10 su 10 mostra un mercato in equilibrio. Il calo dei farmaceutici ha provocato la perdita dell'SMI.
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.0942 - il discorso fatto ieri é ancora valido.

Commento tecnico - giovedì 29 giugno 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8944 punti (-1.46%). Oggi l'SMI é pesantemente caduto come le altre borse europee. Chiude stasera sul minimo giornaliero e con una perdita di 132 punti. È ora nuovamente sulla MM a 50 giorni che da inizio anno accompagna il rialzo dell'indice. Non é ancora sicuro che l'SMI debba correggere. Per il momento il grafico é ancora costruttivo anche se non possiamo ignorare i numerosi segnali di vendita apparsi oggi in tutta Europa.
L'A/D a 2 su 18 é indiscutibile - oggi il mercato era debole. Si salvano solo le azioni delle due grandi banche che approfittano dell'aumento dei tassi d'interesse e della buona performance relativa del settore oggi in Europa e ieri in America.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.0935. L'abituale rafforzamento del CHF in caso di situazioni di crisi non si verifica. È invece l'EUR a guadagnare terreno e per assurdo é questo fattore insieme all'aumento dei tassi d'interesse a mettere in crisi la borsa. Questa é un'interessante e insolita combinazione. Vediamo come si sviluppa la situazione... 

Commento tecnico - mercoledì 28 giugno 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9076 punti (+0.04%). Stasera l'SMI chiude praticamente in pari - la seduta non ci dice nulla di nuovo. Notiamo unicamente che un tentativo di ribasso é stato respinto - dopo una caduta a 9040 punti l'indice é risalito ed é tornato sul livello d'apertura e vicino al massimo giornaliero. Il comportamento del mercato é costruttivo ma per ora non possiamo dire nulla di più.
L'A/D a 4 su 15 mostra un mercato strutturalmente negativo. Anche oggi l'indice viene salvato da Nestlé (+1.30%) che ha annunciato un massiccio riacquisto di titoli propri.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.0917. Una vota tanto é l'EUR che si rafforza grazie alle dichiarazioni di Mario Draghi di ieri. Malgrado la ritrattazione odierna il trend é lanciato. 

Commento tecnico - martedì 27 giugno 24.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9072 punti (-0.53%). L'SMI si é mosso come le altre borse europee. Non possiamo trarre ancora nessuna conclusione da questa seduta con una modesta perdita di 48 punti. Una reazione negativa dopo che l'indice ha cozzato contro la resistenza costituita dal massimo annuale é normale.
La tendenza di fondo resta solidamente al rialzo.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.0885.

Commento tecnico - lunedì 26 giugno 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9121 punti (+0.98%). Un fondo speculativo americano ha accumulato una posizione di 3.3 Mia di CHF in Nestlé (+4.32%). Oggi é uscito alla scoperta e ha presentato una serie di richieste alla società per aumentare il valore dell'azione. Il titolo in borsa ha reagito con un balzo e l'SMI ha toccato un nuovo massimo annuale a 9148 punti dopo l'apertura in gap up. Non pensiamo però che ci sarà una continuazione al rialzo - crediamo piuttosto che l'SMI si sgonfierà insieme a Nestlé. L'hedge Fund Third Point possiede poco più dell'1% di Nestlé e la strategia del colosso alimentare é orientata sul lungo termine ed é stata finora di successo. L'azione é sul massimo storico. Il management non si lascerà influenzare da questo scomodo azionista. Grafico ed indicatori dell'SMI restano però costruttivi e la tendenza é ancora chiaramente al rialzo. Adesso però ci vuole per lo meno una fase di consolidamento.
A/D a 10 su 9 mosta che strutturalmente oggi il mercato non era così forte come vorrebbe far credere l'indice. Nestlé ha distorto un mercato che senza questo evento particolare avrebbe guadagnato solo una ventina di punti.
Il cambio EUR/CHF risale a 1.0872.

Commento tecnico - venerdì 23 giugno 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9032 punti (-0.20%). Oggi il mercato azionario svizzero é tornato alla normalità. Questo significa che ha seguito le altre borse europee e ha perso 18 punti.
La variante più probabile per il prossimo futuro é quella della ripresa della correzione. Il grafico é però costruttivo e la farmaceutica resta a livello mondiale uno dei settori più forti e performanti. Di conseguneza sconsigliamo di combattere il trend con vendite o posizioni short. Bisogna attendere alcuni giorni - l'SMI non deve più salire sopra i 9100 punti e poi scendere e rompere definitivamente la MM a 50 giorni. Poi si aprirà lo spazio verso il basso - non prima.
L'A/D a 5 su 14 é decisamente negativa. L'SMI viene salvato dalla stabilità dei suoi pesi massimi Nestlé, Novartis e Roche.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.0852.

Commento tecnico - giovedì 22 giugno 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9051 punti (+0.73%). Oggi Novartis (+4.95%) ha annunciato che il medicamento Ilaris é efficace anche per pazienti con problemi cardiaci. La borsa ha premiato l'azione e questo ha distorto il risultato della seduta - senza questo evento l'SMI avrebbe chiuso praticamente invariato. La nostra opinione tecnica é invariata.
L'A/D a 7 su 12 é negativa e conferma il fatto che il risultato della seduta é stato salvato da Novartis - questo effetto domani mancherà e l'SMI dovrebbe tristemente ritornare sui 9000 punti e attendere prima di riprendere a correggere.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.0843. Non capiamo perché il CHF si rafforza ma d'altra parte non bisogna dimenticare che il cambio ha trascorso il primo trimestre dell'anno a 1.06-1.0725. Forse nel rafforzamento del CHF non c'é nulla di particolare - é solo un ritorno a livelli d'equilibrio. 

Commento tecnico - mercoledì 21 giugno 21.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8985 punti (-0.42%). Oggi l'SMI ha ancora perso terreno. L'indice ha però chiuso vicino al massimo giornaliero e di conseguenza per il momento anche i ribassisti sono a corto di argomenti - dopo aver fatto scendere l'SMI fino ai 8932 punti sono battuti in ritirata. L'impressione é quindi che sarà difficile smuovere l'SMI dal range 8800-9100 punti. Il grafico é costruttivo e la tendenza di fondo resta debolmente rialzista. Gli indicatori invece suggeriscono che l'indice sta ancora correggendo. Per saldo nella prossima decina di sedute é probabile che l'SMI non si muova di molto.
L'A/D a 7 su 12 corrsiponde a quanto mostra l'indice.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.0859 - nulla da dire.

Commento tecnico - martedì 20 giugno 21.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9023 punti (-0.07%). L'SMI ha toccato un massimo a 9066 punti e poi ha cambiato direzione e chiude stasera vicino al minimo e con una perdita di 7 punti. Non possiamo ancora dire che la nostra previsione era giusta ma almeno oggi l'indice si é comportato secondo le aspettative. Ora vediamo se riprende la correzione o se si verifica un semplice consolidamento sopra gli 8900 punti (variante più probabile).
L'A/D a 5 su 15 mostra un mercato strutturalmente debole.
Il cambio EUR/CHF scende a 1.0859. La forza del franco svizzero é inquitante e preoccupante. C'é un problema nel sistema finanziario europeo? Ha qualcosa a che fare con l'Italia vista la debolezza relativa del FTSE MIB?

Commento tecnico - lunedì 19 giugno 21.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9030 punti (+0.75%). L'SMI ha proseguito il rialzo sulla base della spinta partita venerdì. Rispetto alle nostre previsioni il movimento é però più forte e dinamico e quindi non siamo sicuri che si fermi sui 9050 punti. Per il momento però non abbiamo ragioni valide per cambiare opinione. Stasera mancano solo 20 punti all'obiettivo e quindi la giornata di domani diventa importante e forse decisiva. Se c'é un'ulteriore seduta come oggi é molto probabile che l'SMI salga poi su un nuovo massimo annuale.
L'A/D a 18 su 1 corrisponde a quanto ha mostrato l'indice. Il Credit Suisse (+3.42%) approfitta del consiglio d'acquisto di due importanti brokers - quando non si sa più cosa comperare va bene anche questo...
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.0877 - questo rafforzamento del CHF é strano e sospetto, Cosa sta succedendo?

Commento tecnico - venerdì 16 giugno 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8963 punti (+1.25%). I derivati di giugno sono scaduti stamattina all'apertura del mercato - l'SMI é il primo indice che ha voltato pagina e il balzo odierno potrebbe essere indicativo per tutti i mercati azionari. Tecnicamente la seduta odierna conferma l'ipotesi lanciata nei giorni scorsi che gli 8800 punti costituiscono la fine della correzione. Non sembra però che possa riprendere il rialzo - l'SMI dovrebbe tornare sui 9050 punti (massimo discendente) e poi muoversi per settimane in laterale.
L'A/D a 19 su 1 é convincente. Il balzo di Nestlé (+3.02%) su un nuovo massimo storico é la ragione principale del forte guadagno odierno dell'SMI - la strategia della multinazionale svizzera dell'alimentare é convincente. L'azione può essere consigliata per qualsiasi portafoglio orientato al lungo termine.
Il cambio EUR/CHF si ferma a 1.0904.

Commento tecnico - giovedì 15 giugno 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8853 punti (+0.04%). A prima vista sembra che l'SMI ha finito la correzione. Dopo una falsa rottura sotto il supporto a 8800 punti l'indice ha reagito con decisione e chiude stasera in guadagno. Sono solo 3 punti ma sono tanti considerando che le altre borse europee hanno perso terreno. Per confermare la fine della correzione l'SMI deve salire domani sopra la MM a 50 giorni.
L'A/D a 8 su 12 é negativa e ci fà dubitare del segnale costruttivo fornito dalla chiusura odierna in guadagno. L'SMI approfitta della buona performance di Roche e Nestlé.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.0870. Il balzo di ieri é stato di corta durata.

Commento tecnico - mercoledì 14 giugno 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8849 punti (-0.20%). L'SMI é salito fino a metà giornata quando ha toccato un massimo a 8917 punti. Poi ha cambiato decisamente direzione e stasera é caduto sul minimo giornaliero e in perdita. Evidentemente il rimbalzo tecnico é finito e l'SMI si appresta a riprendere la correzione come da previsioni.
L'A/D a 9 su 11 é meglio di quanto ci si poteva aspettare. Tornano ad indebolirsi le banche mentre i pesi massimi di farmaceutica e alimentari sono relativamente stabili. Il mercato non sembra pronto per un tuffo ma solo per una scivolata.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.0893. La debolezza dell'USD aiuta più l'EUR che il CHF - strano...

Commento tecnico - martedì 13 giugno 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8867 punti (+0.67%). Come previsto l'SMI é rimbalzato dal supporto a 8800 punti. Per il momento non possiamo dire niente di piu. Domani non dovrebbe più fare sostanziali progressi e settimana prossima dovrebbe finalmente cadere sotto i 8800 punti e continuare la correzione.
L'A/D a 19 su 0 mostra un mercato strutturalmente forte. Meglio non scartare l'eventualità che il rimbalzo tecnco sia robusto e sostanzioso. L'obiettivo massimo teorico del rimbalzo é sui 8950 punti.
Il cambio EUR/USD é bloccato a 1.0858.

Commento tecnico - lunedì 12 giugno 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8807 punti (-0.43%). L'SMI ha avuto una seduta negativa ed é tornato a 8000 punti. Questi ripetuti tentativi di scendere sotto gli 8000 punti sfoceranno presto o tardi in una rottura al ribasso. La correzione di giugno non é ancora finita.
Fino a venerdì dovrebbe esserci una pausa e un debole rimbalzo tecnico - poi dovrebbe seguire un ultimo tuffo di circa 200 punti.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.0850.

Commento tecnico - venerdì 9 giugno 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8845 punti (+0.39%). L'SMI é debolmente rimbalzato dagli 8800 punti e ha svolto una seduta in trading range comportandosi come il resto delle borse europee. Questa seduta non ci permette di decidere se l'SMI deve continuare a correggere o se riprende il rialzo di medio termine come suggerisce il grafico decisamente costruttivo. La modesta reazione odierna e la chiusura lontana dal massimo e nuovamente sotto la MM a 50 giorni ci dice che la pressione di vendita é ancora presente - favoriamo la variante negativa e quindi sconsigliamo di comperare ora.
L'A/D a 17 su 2 mostra un mercato strutturalmente forte - i grandi titoli però si sono mossi poco e hanno ingessato l'SMI.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.0855.

Commento tecnico - giovedì 8 giugno 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8811 punti (-0.73%). L'SMI prosegue la correzione e ha raggiunto il primo obiettivo a 8800 punti. In teoria la correzione potrebbe finire qui specialmente se in America non succede nulla.

Commento tecnico - mercoledì 7 giugno 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8876 punti (-0.35%). Stamattina l'SMI é salito insieme alle altre borse europee. Nel pomeriggio però ha ricominciato a scendere e chiude stasera in perdita e sul minimo giornaliero. È evidente che la correzione non é ancora terminata. La candela rossa con minimo a massimo discendenti parla da sola.
L'A/D a 8 su 12 corrisponde a quello che mostra l'indice. Nulla di particolare da segnalare.
Il cambio EUR/CHF é a 1.0859 - il CHF resta forte e sopravvalutato - tanti investori scelgono ancora il CHF come moneta rifugio malgrado i tassi d'interesse negativi.

Commento tecnico - martedì 6 giugno 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8908 punti (-1.50%). Dopo la pause di ieri l'SMI ha aperto in gap down e ha finito la giornata con un pesante tonfo. Questo mostra chiaramente che il rialzo di medio termine non é ripreso ma che la correzione di corto termine deve continuare. L'obiettivo minimo resta a 8800 punti. Probabilmente, come ad aprile, ci sarà una momentanea rottura sotto la MM a 50 giorni di un 200-300 punti.

Commento tecnico - lunedì 5 giugno 19.00

Lunedì di Pentecoste la borsa svizzera era chiusa.

Commento tecnico - venerdì 2 giugno 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9044 punti (+0.21%). Oggi l'SMI é l'unico indice che seguiamo che ha reagito in maniera coerente ai dati economici. L'indice é salito fino a metà giornata ma si é poi sgonfiato alla pubblicazione di dati negativi riguardanti il mercato del lavoro americano. Per saldo l'indice guadagna 19 punti e prosegue la correzione visto che rimane nel range delle precedenti sedute. La candela sul grafico é rossa ma ha minimo e massimo ascendente - questi segnali sono contradditori e malgrado l'intonazione di fondo costruttiva non possiamo dichiarare che il rialzo di medio termine ha ripreso il sopravvento.
L'A/D a 11 su 9 mostra un mercato praticamete in equilibrio. I tre pesi massimi non si sono praticamente mossi é questa ha fermato anche l'SMI.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.0870 - normalmente il CHF forte non é un segnale positivo per i mercati finanziari. Le borse però non sembrano essere in difficoltà - solo le banche (SX7E -0.18%) mostrano debolezza relativa.

Commento tecnico - giovedì 1. giugno 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9025 punti (+0.09%).

Commento tecnico - mercoledì 31 maggio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9016 punti (+0.10%). Oggi l'SMI ha tentato una reazione ed é salito fino a 9010 punti. Poi però é tornato al punto di partenza ed il gavestone doji che appare sul grafico mostra chiaramente che non é ancora glunto il momento per riprendere il rialzo - piuttosto é la correzione che deve continuare dopo questa fallita ribellione dei rialzisti.
L'A/D a 9 su 11 mostra un mercato strutturalmente negativo. Solo la forza di Novartis (+0.89%) ha permesso all'SMI di guadagnare 9 punti. Le azioni delle banche sono nuovamente in cima alla lista dei perdenti. I titoli bancari svizzeri sono un debole hold - la tendenza di medio termine é neutra e fondamentalmente manca qualsiasi fantasia. I managers lottano per ridurre i costi mentre non sanno come aumentare gli utili. Mancano stategie innovative.
Il cambio EUR/USD scivola a 1.0877. Il cambio torna tristemente sotto gli 1.09. Il CHF resta forte mentre il rialzo del cambio EUR/USD é più che altro da imputare alla debolezza della moneta americana.

Commento tecnico - martedì 30 maggio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9007 punti (-0.27%). L'SMI ha continuato oggi la sua moderata correzione. Per il momento non c'é nulla di nuovo e la situazione tecnica si sviluppa come previsto.
L'A/D a 2 su 18 é decisamente negativa. Solo i due colossi farmaceutici sono in guadagno e impediscono che l'SMI subisca danni importanti. Le due grandi banche conducono la lista dei perdenti.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.0903 - un lieve cambiamento senza importanza.

Commento tecnico - lunedì 29 maggio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9032 punti (-0.11%). Come ci aspettavamo oggi é successo ben poco. Assenti gli investitori americani e anglosassoni la giornata si é trascinata senza emozioni e con scarsi volumi. Non diamo molto peso agli avvenimenti odierni malgrado che la candela con minimo e massimo discendenti sostenga l'ipotesi della correzione.
L'A/D a 7 su 11 é piuttosto negativa. I maggiori titoli non si sono praticamente mossi. Si vocifera che l'aumento di capitale di Credit Suisse Group (-0.58%) stia andando maluccio - gli investitori privati non vogliono partecipare e vendono i diritti.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.0909.

Commento tecnico - venerdì 26 maggio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9042 punti (+0.08%). Dopo la giornata di festa e di pausa l'SMI ha avuto una seduta insignificante. I messaggi sono contrastanti - la candela bianca mostra una predominanza degli acquisti durante la giornata - la candela ha però minimo e massimo discendenti e questo é negativo. Per saldo resta l'impressione che l'SMI stia consolidando e avendo una modesta correzione all'interno di un rialzo intatto.
L'A/D a 9 su 11 conferma l'impressione di un mercato praticamente in equilibrio. Nel ponte dell'Ascensione i volumi erano bassi e la seduta ha una valenza relativa.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.0894.

Commento tecnico - mercoledì 24 maggio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9035 punti (-0.29%). In mancanza di impulsi anche oggi l'SMI ha subito sporadiche prese di beneficio e ha perso 26 punti al termine di una seduta noiosa. Non abbiamo nulla da segnalare - la situazione tecnica é invariata.
Domani la borsa svizzera é chiusa in occasione della festa dell'Ascensione ed é logico che oggi é prevalsa la prudenza. A livello settoriale non c'é niente da segnalare. Anche i singoli titoli si sono mossi poco.
L'A/D a 7 su 12 é leggermente negativa e corrisponde alla perdita dell'indice.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.0920.

Commento tecnico - martedì 23 maggio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9061 punti (-0.25%). L'SMI non può salire tutti i giorni. Nei giorni scorsi ci sono state una serie di notizie positive che hanno stimolato il listino. Oggi non c'é stato nulla di nuovo e quindi c'é stato un logico e normale ritracciamento che lascia la situazione tecnica invariata.
L'A/D a 7 su 12 mostra un mercato debolino ma nulla di particolare. Notiamo prese di beneficio su titoli ipercomperati (Nestlé -0.90%). Credit Suisse (-4%) accusa lo stacco del diritto per l'aumento di capitale al quale "tutti" vogliono partecipare.
Il cambio EUR/CHF scende a 1.0908. Decisamente l'EUR non riesce a guadagnare terreno sul CHF. Peccato. La maggior parte delle nostre entrate sono in EUR mentre i costi sono in CHF. Stiamo tifando per l'EUR ma l'analisi tecnica é contro di noi.

Commento tecnico - lunedì 22 maggio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9084 punti (+0.69%). Mentre le borse europee oggi erano per la maggior parte in leggera perdita, l'SMI ha fatto un balzo di 62 punti e chiude stasera vicino al massimo giornaliero e solo una cinquantina di punti dal massimo annuale. Formalmente l'SMI sembra aver lasciato alle spalle la correzione di settimana scorsa e aver ripreso il rialzo. Dovrebbe entro venerdì raggiungere un nuovo massimo annuale. Praticamente non capiamo perché il DAX oggi scende e sembra voler continuare la correzione mentre l'SMI si invola. Questa divergenza non può durare a lungo -  probabilmente é l'SMI con la sua particolare composizione poco rappresentativa a muoversi nella direzione sbagliata. Vedremo nei prossimi giorni. Per ora vi consigliamo di non fidarvi troppo di questo impulso - l'indice resta decisamente in eccesso di rialzo.
L'A/D a 15 su 4 é buona ma non eccezionale. Sale LafargeHolcim (+6.34%) che ha trovato in tempi brevi un nuovo valido CEO. Scendono (tristemente) i titoli bancari. Nel 2008 la Confederazione svizzera ha salvato UBS attraverso un aumento di capitale - nell'agosto del 2009 ha venduto le azioni sui 17 CHF. Oggi le azioni valgono 15.93 CHF. In 8 anni gli azionisti non hanno guadagnato nulla - solo il management continua a incassare bonus milionari per le sue prestazioni.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.0929. Finalmente la forza dell'EUR si esprime anche contro CHF. Una boccata d'ossigeno per la BNS e l'industria d'esportazione.

Commento tecnico - venerdì 19 maggio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9022 punti (+0.94%). Il rimbalzo é stato più forte di quanto ci eravamo immaginati - l'SMI guadagna 84 punti e chiude stasera vicino al massimo giornaliero. È inutile sviluppare ipotesi - non sappiamo se il rialzo é già ripreso o se invece l'SMI deve ancora correggere. Dobbiamo guardare come si presentano i mercati lunedì per poter esprimere un parere fondato.
L'A/D a 19 su 1 mostra una buona pertecipazione al rialzo. È molto più convincente del rapporto di ieri e sembra che i rialzisti sono più forti dei ribassisti. Nestlé (+1.60%) raggiunge un nuovo massimo storico.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.0902. Stranamente la forza dell'EUR si esprime unicamente contro USD.

Commento tecnico - giovedì 18 maggio 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8938 punti (-0.70%). Oggi la correzione iniziata ieri é continuata. L'SMI ha toccato un minimo a 8897 punti e poi é rimbalzato ed ha chiuso decisamente più in alto a 8938 punti. Restiamo dell'opinione che questa é una correzione minore con obiettivo sui 8800 punti. L'SMI ha eliminato l'ipercomperato di cortissimo termine ma non ha ancora compensato l'eccesso di rialzo. Inoltre non abbiamo osservato quel panico che normalmente garantisce un solido minimo. Di conseguenza pensiamo che dopo un rimbalzo ci debba ancora essere una spinta di ribasso. Chi vuole comperare deve ancora pazientare. Chi é investito non deve farsi eccessive preoccupazioni. Questa correzione non dovrebbe cambiare la costruttiva tendenza di fondo.
L'A/D a 7 su 13 non é terribile e ci mostra che strutturalmente il mercato regge.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.0880 - un chiaro segno che gli assetts difensivi sono ricercati e che la crisi non é ancora superata.

Commento tecnico - mercoledì 17 maggio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9001 punti (-1.38%). Incidente o inizio dell'attesa correzione? Impossibile dirlo - bisogna osservare cosa succede domani e se c'é una sostanziale continuazione verso il basso. Tutto dipende dall'America. 

Commento tecnico - martedì 16 maggio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9127 punti (+0.21%).

Commento tecnico - lunedì 15 maggio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9108 punti (-0.16%). L'SMI ha toccato un nuovo massimo annuale a 9134 punti ma chiude stasera con una leggera perdita di 14 punti. L'indice nelle ultime 4 sedute ha fatto solo marginali progressi  - la spinta di rialzo si sta esaurendo. Questo significa che il rischio di correzione aumenta. L'SMI oltre che essere ipercomperato é anche troppo lontano dalla MM a 50 giorni - uno sviluppo normale sarebbe ora una discesa fino agli 8800 punti in maniera di ritrovare il ritmo di salita originale e più armonico.
Non mettiamo in discussione la tendenza - avvisiamo unicamente che chi compra ora deve mettere in conto prossimamente una correzione di alcuni punti in percentuale prima che l'SMI possa fare ulteriori progressi.
L'A/D a 10 su 9 mostra un mercato strutturalmente in equilibrio. Questo conferma il comportamento dell'indice e non ci fornisce indicazioni per il prossimo futuro.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.0930.

Commento tecnico - venerdì 12 maggio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9123 punti (+0.65%). L'SMI chiude stasera sul massimo giornaliero e sui un nuovo massimo annuale. Questo é un segnale inequivocabile che la tendenza é al rialzo. I progressi da martedì sono però marginali e quindi preferiamo ancora parlare di consolidamento ad alto livello piuttosto di continuazione dinamica del movimento. L'indice é in eccesso di rialzo e quindi una correzione minore é in ogni momento possibile.
L'A/D a 12 su 6 é convincente e corrisponde ai guadagni dell'indice. Marciano sul posto le azioni delle banche - decolla Novartis (+2.47%) su voci assurde di una fusione con Roche).
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.0942.

Commento tecnico - giovedì 11 maggio 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 9064 punti (-0.27%). Come ieri l'SMI perde oggi 25 punti. Nulla di grave ma stasera l'SMI chiude sul minimo giornaliero e quindi nell'immediato sono i ribassisti ad avere l'iniziativa. Vediamo se tentano un affondo o si limitano ad una correzione minore di tre giorni per far tornare la RSI su livelli accettabili. Per ora l'SMI sembra solo consolidare ad alto livello e nulla più.
L'A/D a 4 su 15 conferma la perdita dell'SMI ed é decisamente diversa da ieri. Perdono nbanche ed assicurativi. Il resto regge bene.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.0943 - il volo dell'EUR é momentaneamente finito.

Commento tecnico - mercoledì 10 maggio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 9089 punti (-0.26%). È logico che l'SMI non può continuare a salire all'infinito e presto o tardi ci deve essere una seduta negativa. Malgrado la perdita di 24 punti l'SMI ha ancora mostrato forza. La candela sul grafico é bianca e l'indice chiude sul massimo giornaliero. Se questo é tutto quello che riescono a combinare i ribassisti malgrado il vantaggio di un netto eccesso di rialzo possiamo dire che il trend rialzista non corre nessun rischio.
L'A/D a 13 su 7 é buona - mostra un mercato strutturalmente positivo e che teoricamente avrebbe ancora dovuto guadagnare terreno. Ha pesato la perdita di Roche (-1.83%) che ha annunciato che un suo promettente nuovo farmaco risulta inefficace.
Il cambio EUR/CHF si é fermato a 1.0957.

Commento tecnico - martedì 9 maggio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 9113 punti (+0.82%). Questo rally é incredibile - l'SMI oggi ha guadagnato altri 74 punti e si comporta ancora una volta decisamente meglio del resto dell'Europa. Improvvisamente tutti vogliono comperare Svizzera.
Stasera siamo piuttosto frustrati. Il 24 aprile avevamo visto la rottura al rialzo e previsto una salita fino ai 9000 punti - mai però ci saremmo immaginati che l'uscita dal canale 8500-8700 sarebbe stata così veloce e dinamica. Il massimo storico a 9548, che risale al 4 giugno 2007 (!) sembra a portata di mano. Considerando l'eccesso di rialzo sembra molto difficle che l'SMI possa arrivarci senza una correzione intermedia.
L'A/D a 17 su 3 é convincente. Le azioni delle due grandi banche sono in perdita. Tirano il plotone i titoli ciclici mentre i farmaceutici fanno la loro parte - si distingue ancora Novartis (+1.54%)
Il cambio EUR/CHF balza a 1.0960 - il cambio EUR/USD oggi é sceso e quindi la salita del cambio EUR/CHF é sorprendente. Sarebbe interessante sapere cosa sta facendo la BNS - nel primo trimestre dell'anno ha ancora venduto massicciamente CHF e comperato azioni americane. Vedrete che ad un certo momento tutti si scaglieranno contro la BNS che manipola i mercati finanziari e corre troppi rischi. Quando succederà ? - ovviamente al prossimo crash di borsa quando subirà pesanti perdite sul suo portafoglio in azioni, obbligazioni e divise estere artificialmente gonfiato. La corsa alla sicurezza farà impennare il CHF e improvvisamente i politici, quando si formerà la voragine e non verranno più distribuiti utili ai cantoni, urleranno allo scandalo.

Commento tecnico - lunedì 8 maggio 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 9039 punti (+0.25%). Le borse europee oggi, dopo un'apertura su nuovi massimi, si sono fermate e hanno cominciato a consolidare. Stasera chiudono con leggere perdite. L'SMI invece ha continuato il rialzo come nulla fosse e questa é una dimostrazione di forza malgrado che il guadagno sia solo di 23 punti. I 9000 punti, che sono una labile resistenza risalente a novembre 2015, non sembrano in grado di fermare l'SMI. Il rialzo é molto esteso e ora dovrebbe esserci un consolidamento o una correzione minore. La tendenza di medio termine resta però saldamente al rialzo con obiettivo a 9500 punti.
L'A/D a - a 10 su 9 é meno entusiasmante che il comportamento dell'indice e suggerisce che la seduta odierna é in equilibrio. Il guadagno dell'indice é stato provocato da Novartis (+1.43%).
Il cambio EUR/CHF sale a 1.0912 - niente di nuovo da dire rispetto a venerdì.

Commento tecnico - venerdì 5 maggio 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 9016 punti (+0.41%). L'SMI si é comportato come le altre borse europee - ha ancora guadagnato terreno e chiude stasera sul massimo giornaliero e nuovo massimo annuale. L'indice ha raggiunto e superato marginalmente l'obiettivo a 9000 punti. Per logica dovrebbe ora fermarsi e consolidare prima di eventualmente continuare il rialzo.
L'A/D a 16 su 3 é sorprendentemente buono. Gli investitori comperano tutto senza grandi differenze settoriali e questo mostra che il rialzo ha solida base.
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.0863. L'EUR si rafforza anche contro CHF. Nell'ultimo anno il cambio si é mosso tra gli 1.0650 e gli 1.11. Il cambio é ora in mezzo al range e sul corto termine é al rialzo - non pensiamo possa andare lontano anche perché speriamo che la BNS approfitti dell'occasione per diminuire le immense riserve valutarie accumulate negli ultimi anni.

Commento tecnico - giovedì 4 maggio 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8980 punti (+0.99%). Sinceramente l'accelerazione odierna é una sorpresa. Ci aspettavamo una correzione, idealmente fino ai 8700 punti, prima della ripresa del rialzo ed il raggiungimento dell'obiettivo a 9000 punti. Invece l'SMi é salito senza fermarsi e l'obiettivo stasera é stata praticamente raggiunto. L'SMI chiude stasera sul massimo giornaliero ed annuale - una continuazione é molto probabile. Poi il mercato deve fermarsi e in una maniera o nell'altra riassorbire l'eccesso di acquisti.
L'A/D a 17 su 2 rispecchia la buona performance dell'indice. Stupisce Nestlé (+2.26%) - questo é un titolo difensivo e raramente conduce la lista delle azioni in guadagno. Non vediamo notizie in grado di giustificare il balzo dell'azione.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.0839 - poco considerando che il cambio EUR/USD stasera é vicino agli 1.10.

Commento tecnico - mercoledì 3 maggio 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8891 punti (+0.26%). Poco da dire - il rialzo dell'SMI continua a piccolo trotto e per ora non si vede la fine. Ipercomperato a parte non appare nulla che potrebbe suggerire l'imminenza di un'inversione di tendenza.
L'A/D a 13 su 7 corrisponde al modesto guadagno dell'indice. Swisscom (+1,70%) ha presentato risultati trimestrali convincenti. Per il resto non vediamo un settore con forza relativa. 
Il cambio EUR/CHF é a 1.0824.

Commento tecnico - martedì 2 maggio 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8868 punti (+0.63%). L'SMI chiude stasera su un nuovo massimo annuale. Il consolidamento sembra già terminato e l'indice si dirige verso i 9000 punti indicati il 24 aprile. L'indice é ipercomperato e quindi non potrà salire velocemente. D'altra parte il trend a corto termine é al rialzo e non si vedono problemi all'orizzonte.
L'A/D a 17 su 3 mostra un mercato solidamente in positivo. I titoli ciclici tirano il plotone - i grossi calibri si muovono nella corrente. Nulla di particolare da segnalare.
Il cambio EUR/CHF é a 1.0831 - un lieve cambiamento senza importanza.

Commento tecnico - venerdì 28 aprile 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8812 punti (-0.36%). I buoni risultati trimestrali di UBS (+2.10%) non hanno potuto impedire il calo dell'SMI che come il resto dell'Europa ha cominciato a correggere. L'indice deve assorbire l'eccesso di rialzo - deve idealmente scendere nelle prossime sedute a 8700 punti e teoricamente testare dall'alto questa vecchia resistenza, ora supporto. Poi il rialzo dovrebbe riprendere. Se invece l'SMI scende più in basso la tendenza di fondo passerà a neutra. Temiamo che questa variante negativa sia quella corretta poiché questa corrisponde ai segnali provenienti da New York e dal settore farmaceutico.
L'A/D a 5 su 13 é chiaramente negativa. Oggi non ci aspettavamo altro. 
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.0840.

Commento tecnico - giovedì 27 aprile 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8844 punti (+0.16%). Ancora una volta oggi si é visto come questo indice é inefficiente. L'SMI é costituito da 20 titoli ma praticamente sono 3 a dominare la scena - Nestlé (23%), Roche (19%) e Novartis (19%) sono assieme il 61% dell'indice. Oltre tutto spesso i due colossi farmaceutici si muovono in paralleleo. Oggi Roche (+0.97%) ha presentato buoni risultati trimestrali e l'azione ha guadagnato terreno - Novartis (+0.98%) prontamente ha seguito. Questo ha determinato il guadagno dell'indice SMI che normalmente avrebbe dovuto cominciare a correggere come le altre borse europee.
L'A/D a 9 su 11 mostra che senza il balzo dei due titoli farmaceutici la seduta sarebbe stata negativa.
Restiamo dell'opinione che l'SMI deve tornare a 8700 punti. Se questo supporto regge e la rottura al rialzo viene così confermata definitivamente il rialzo potrà riprendere.
Il cambio EUR/CHF scende a 1.0810.

Commento tecnico - mercoledì 26 aprile 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8830 punti (+0.63%). Anche oggi l'SMI ha fatto meglio delle altre borse europee. Ha continuato il rialzo senza segni di consolidamento o correzione. Idealmente dovrebbe fermarsi qui e ridiscendere in alcuni giorni fino ai 8700 punti.
L'A/D a 17 su 3 é buona. Sono ancora i titoli del lusso (Swatch, Richemont a capeggiare la lista dei titoli in guadagno. Credit Suisse (+2.68%) reagisce positivamente ai soddisfacenti risultati trimestrali. L'annuncio dell'aumento di capitale di 4 Mia era piuttosto scontato e non inquieta gli investitori che sembrano accontentarsi di poco. Il transatlantico CSH galleggia e non si vedono iceberg all'orizzonte. Il problema é che la barca non va da nessuna parte ed il capitano si limita a turare precedenti falle.
Il cambio EUR/CHF torna a 1.0828 - la momentanea spinta di rialzo sull'EUR provocato dall'entusiasmo della probabile elezione di Macron alla presidenza francese sta già evaporando.

Commento tecnico - martedì 25 aprile 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8775 punti (+0.73%). Oggi l'SMI si é comportato relativamente bene. Probabilmente le borse europee ieri hanno corso troppo e oggi gli investitori sono andati in cerca di alternative. L'SMI, al quale l'indebolimento del CHF offre nuove prospettive, ha dato questa possibilità. La rottura al rialzo ed il segnale d'acquisto hanno fatto il resto.
L'A/D a 14 su 5 é buona ma non convincente. A guidare la lista dei titoli in guadagno ci sono i due titoli del lusso, che approfittano del calo del CHF, e Novartis i cui risultati trimestrali, a prima vista deludenti, sono stati accettati con benevolenza dagli investitori.
Il cambio EUR/CHF sale a 1.0863. Gli assetts difensivi vengono abbandonati e questo riguarda anche il CHF - non crediamo sia un effetto duraturo.

Commento tecnico - lunedì 24 aprile 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8711 punti (+1.84%). L'SMI ha seguito a distanza il rally delle borse europee. Ha superato di poco la resistanza a 8700 punti e ha toccato un nuovo massimo annuale marginale. Tecnicamente la rottura non é ancora valida. Probabilmente però, considerando quanto succede nel resto dell'Europa, l'SMI deve continuare a salire e riprendere il rialzo. Secondo grafico l'obiettivo é sui 9000 punti. L'SMI é però un indice al quale vengono tolti i dividendi - non ci si può quindi riferire ad una barriera che risale a novembre del 2015.
L'A/D a 19 su 1 é logicamente molto buona. Salgono soprattutto le azioni delle banche a conferma che il rally odierno é basta su liquidità ed emozioni e non sulla logica. È una reazione meccanica che dovrebbe avere un seguito visto che la spinta é stata possente.
Il cambio EUR/CHF balza a 1.0810 come conseguenza del rafforzamento dell'EUR contro tutte le monete. Per la BNS e l'economia svizzera é una boccata d'ossigeno.

Commento tecnico - venerdì 21 aprile 24.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8554 punti (-0.05%). Oggi l'SMI si é fermato. Sembra una logica conclusione del rimbalzo tecnico iniziato mercoledì sul supporto intermedio a 8500 punti. Settimana prossima la correzione deve riprendere e ci deve essere un deciso tentativo di scendere sotto il supporto.
L'A/D a 8 su 11 mostra un mercato quasi in equilibrio. Non riusciamo a distinguere tendenze settoriali.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.0684.

Commento tecnico - giovedì 20 aprile 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8557 punti (+0.30%). I risultati di Nestlé (+0.53%) e ABB (+2.02%) erano meglio del previsto e questo ha permesso all'SMI di recuperare il ritardo accumulato ieri. Per il resto sembra che nelle ultime due sedute l'SMI sia unicamente rimbalzato dal supporto sui 8500 punti. Domani, terzo giorno di questo recupero in controtendenza, l'SMI potrebbe ancora salire ma deve restare sotto gli 8600 punti. Settimana prossima la correzione dovrebbe riprendere e continuare.
L'A/D a 17 su 3 é decisamente buona. L'indice avrebbe fatto meglio se non ci fosse stata Roche (-0.59%) a frenare.
Il cambio EUR/CHF lievita a 1.0710 - prima delle elezioni francesi c'é chi é disposto a prendere rischi e compra EUR. L'effetto dovrebbe velocemente sparire.

Commento tecnico - mercoledì 19 aprile 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8532 punti (+0.04%). L'SMI é sceso fino a 8491 punti ma ha in seguito recuperato ed ha chiuso praticamente invariato sul massimo giornaliero. Per il momento il supporto a 8500 punti regge - La reazione odierna non é però stata convincente e stasera abbiamo l'impressione che si sia solo trattato di un rimbalzo tecnico. Abbiamo un dubbio provocato dall'indice delle banche europee SX7E (+3.02%) - ne parliamo domani mattina.
L'A/D a 13 su 7 é positiva. A rovinare la giornata ci ha pensato Nestlé (-0.92% , ca. -20 punti di SMI). Prima della pubblicazione dei risultati trimestrali alcuni investitori hanno deciso di realizzare guadagni.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.0693.

Commento tecnico - martedì 18 aprile 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8529 punti (-1.16%). L'SMI si é comportato come il resto dell'Europa. La forza relativa delle ultime settimana é stata travolta dall'incertezza politica in Francia e Gran Bretagna. Forse un ruolo importante lo ha giocato ancora il periodo di ferie - molti sono assenti ed approfittano delle vacanze scolastiche e dei ponti tra Pasqua e la festa del Sechseläuten di lunedì prossimo. Con modesti volumi le vendite hanno avuto un effetto amplificato. L'SMI é catturato tra i 8500 ed i 8700 punti. Settimana scorsa non ha superato i 8700 punti mostrando che stava ancora correggendo. Ora segue il test dei 8500 punti. Considerando gli stacchi dei dividendi (oggi Julius Baer -1.64 CHF (-3.3%) di cui 1.2 CHF di dividendo) é possibile che il supporto effettivo sia una cinquantina di punti più in basso. Questo vuol dire che se domani l'SMI scende a 8450 punti non possiamo subito parlare di significativa rottura al ribasso - bisogna restare flessibili.
L'A/D a 0 su 20 non necessita commenti - oggi nessun settore ha frenato la caduta dell'indice. Sembra che si sia venduto l'indice e non titoli in particolare. Questo può succedere attraverso i futures (investitori istituzionali che si assicurano) o attraverso gli ETF (fuga degli investitori retail). Osservando i volumi sembra piuttosto che si tratti della seconda (e meno pericolosa) variante.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.0679.

Commento tecnico - giovedì 13 aprile 24.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8627 punti (-0.41%). Come anticipato martedì l'SMI non ha avuto la forza per salire sopra i 8700 punti e la logica conseguenza é che la seduta odierna é stata negativa. Grafico ed indicatori di medio termime restano costruttivi e rialzisti. L'SMI quest'anno é sempre rimasto sopra la MM a 50 giorni in ascesa. Da un mese e mezzo però non fà progressi ed é bloccato tra la resistenza a 8700 punti e la citata MM a 50 giorni ora a 8583 punti. Non c'é più molto spazio di manovra. Se il rialzo non riprende entro la fine del mese, ci dovrà essere una correzione più forte. Con questo ci immaginiamo una ricaduta sui 8200 punti. Probabilmente molto dipenderà dallo sviluppo delle borse europee che sembrano avere maggiori problemi.
L'A/D a 3 su 17 é piuttosto debole. Il listino si é però mosso poco con modesti volumi. Una tipica seduta prepasquale durante la quale nessuno ha voluto prendere rischi ed iniziative.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.0672.

Commento tecnico - mercoledì 12 aprile 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8663 punti (+0.26%). Anche oggi la borsa svizzera ha sovraperformato il resto dell'Europa. L'SMI ha guadagnato 22 punti. Evidentemente in questo periodo incerto le difensive azioni svizzere piacciono. Inoltre chi compra CHF deve anche investirli...
L'A/D a 11 su 9 é solo leggermente positiva. Tra i titoli in guadagno ritroviamo Nestlé (+1.12%) e Roche mentre le azioni delle grandi banche sono in calo. Le banche svizzere faticano a liberarsi del loro passato e la soluzione delle dispute con i Paesi stranieri costa. Inoltre le banche non hanno una strategia per il futuro - hanno sempre gli stessi prodotti (cari) di cui la gente si é stufata. Non possono solo ridurre i costi, devono anche trovare nuovi rami di attività e di crescita. Il management é strapagato, si sopravvaluta, é  spesso incapace, non ha idee e si limita a tagliare i rami d'attività poco redditizzi. Le azioni delle grandi banche sono da evitare.
Il cambio EUR/CHF scivola a 1.0674.

Commento tecnico - martedì 11 aprile 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8641 punti (+0.29%). Mentre le borse europee in generale hanno perso terreno, oggi l'SMi ha dato un segnale di forza e ha terminato la seduta con un guadagno di 24 punti e vicino al massimo giornaliero. L'indice sembra voler difendere il supporto fornito dalla MM a 50 giorni. Non crediamo che l'SMI possa salire sopra i 8700 punti ma attendiamo la fine di questa settimana per un riesame della situazione. La tendenza di fondo é rialzista - considerando però che le borse europee stanno consolidando e quella americana sta correggendo ci sembra poco probabile che l'SMI trovi la forza per realizzare già ora un nuovo massimo annuale.
L'A/D a 11 su 9 mostra in mercato in equilibrio. L'SMI sale grazie al fatto che i tre pesi massimi sono in guadagno ed i titoli del lusso (unico settore veramente forte e al rialzo) fanno un'ulteriore balzo.
Il cambio EUR/CHF é stabile a 1.0693.

Commento tecnico - lunedì 10 aprile 19.00

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8616 punti (-0.28%). Oggi l'SMI si é comportato relativamente bene - senza lo stacco del dividendo (-2.30 CHF) da parte di Nestlé (-1.20 CHF / -1.56%) l'indice avrebbe chiuso in pari. Peccato che l'indice é costruito in maniera da non compensare lo stacco dei dividendi. Quando questo riguarda uno dei titoli di peso (Nestlé, Roche o Novartis) il grafico e gli indicatori vengono falsati.
L'A/D a 13 su 6 mostra in effetti un mercato costruttivo e migliore di quanto indica l'indice.
La situazione tecnica é invariata.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.0685.

Commento tecnico - venerdì 7 aprile 19.00

Venerdì l'SMI ha chiuso a 8640 punti (+0.03%). L'SMI ha ripetuto la seduta di ieri. È sceso la mattina ma ha recuperato nel pomeriggio ed ha chiuso invariato vicino al massimo giornaliero. Poca da dire su questa seduta in trading range.
L'A/D a 9 su 11 mostra equilibrio e corrisponde alla performance dell'SMI. I pesi massimi sono immobili ed il listino é letargico. Logico che l'SMI marcia sul posto e continua ad oscillare tra 8500 ed i 8700 punti. L'uscita (probabilmente verso l'alto) non sembra imminente.
Il cambio EUR/CHF é a 1.0680.

Commento tecnico - giovedì 6 aprile 19.00

Giovedì l'SMI ha chiuso a 8638 punti (-0.02%). L'SMI si é mosso abbastanza - il range giornaliero é di 72 punti - stasera chiude però invariato. I segnali positivi e quelli negativi si bilanciano. La candela bianca viene rovinata dal minimo discendente a 8579 punti. L'SMI sembra aver bisogno di un certo tempo prima di poter riprendere il rialzo.
L'A/D a 12 su 8 mostra un mercato strutturalmente positivo. Frenano decisamente Novartis e Roche che oggi perdono il -0.4/-0.6%. Assistiamo ud una rotazione tra settori ma fatichiamo a scorgere una leadership. Se non emerge qualcosa di nuovo l'SMI faticherà ad abbandonare il range 8500-8700 punti malgrado la tendenza di fondo rialzista.
Il cambio EUR/CHF ritorna a 1.0696. 

Commento tecnico - mercoledì 5 aprile 19.00

Mercoledì l'SMI ha chiuso a 8640 punti (-0.07%). L'SMI termina la seduta praticamente in pari. È precipitato sul finale come le altre borse europee. Strano considerando che invece la borsa americana é partita al rialzo. Forse gli europei hanno interpretato diversamente alcuni dati congiunturali americani o giudicato negativamente l'eliminazione di Steve Bannon dallo staff del presidente Trump.
L'A/D a 9 su 10 corrisponde a quanto mostra l'indice. I titoli del listino si sono mossi poco tranne Swisscom (-4.49%) - l'azione stacca un dividendo di 22 CHF e perde 20 CHF. L'azione rappresenta solo l'1.3% dell'indice e quindi l'influsso é minimo (5 punti di SMI).
Il cambio EUR/CHF sale a 1.0717. No comment.

Commento tecnico - martedì 4 aprile 19.00

Martedì l'SMI ha chiuso a 8647 punti (+0.15%). L'SMI ha aperto bene e stamattina é rimasto sui 8650 punti. Poi é sceso e verso le 15.00 ha toccato un minimo a 8610 punti. Grazie ad un recupero della borsa americana l'SMI si é in serata risollevato, ha toccato il massimo a 8657 punti e si é infine sgonfiato ed ha chiuso a 8647 punti. Tutto questo per dire che é stata una seduta altalenante dove l'SMI ha aperto e chiuso circa sullo stesso livello e ha guadagnato per saldo 13 punti. Come su altri grafici sembra formarsi una testa e spalle rialzista ma prima di confermare questa formazione preferiamo aspettare la seduta di domani. Indici e grafico restano in ogni caso costruttivi.
L'A/D a 11 su 8 corrisponde a quanto mostra l'indice. Anche oggi guadagnano i farmaceutici mentre le banche sono in calo.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.0686.

Commento tecnico - lunedì 3 aprile

Lunedì l'SMI ha chiuso a 8633 punti (-0.29%). Anche oggi l'SMI ha lanciato segnali contradditori. L'indice ha perso altri 25 punti ma a metà seduta era salito a 8698 punti sfiorando nuovamente il massimo annuale - poi si é sgonfiato e termina stasera la seduta sul minimo giornaliero. Si é però comportato meglio del resto dell'Europa. Non siamo in grado di dire se sta semplicemente avendo una correzione minore fino al massimo gli 8500 punti o se ha un problema più serio. Dobbiamo aspettare mercoledì per saperlo con sicurezza.
L'A/D a 3 su 15 mostra un mercato strutturalmente decisamente debole. Oggi sono i tre pesi massimi difensivi, in pari o in guadagno, a salvare l'SMI da danni più consistenti.
Il cambio EUR/CHF é fermo a 1.0683 e non riesce a recuperare.

Supporto intermedio:

Supporto decisivo:

Resistenza intermedia:

Resistenza decisiva:

Posizione dell'investitore:                                          

Posizione del trader:                                                   

                                        

Passa a: DAX / Eurostoxx50 / FTSE MIBS&P500 / Nasdaq100 

 

ARCHIVIO  

Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2017.pdf Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2017.pdf
Size : 87.572 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2016.pdf Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2016.pdf
Size : 101.541 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2016.pdf Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2016.pdf
Size : 104.355 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2016.pdf Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2016.pdf
Size : 113.247 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2016.pdf Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2016.pdf
Size : 116.557 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2015.pdf Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2015.pdf
Size : 116.92 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2015.pdf Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2015.pdf
Size : 137.561 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2015.pdf Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2015.pdf
Size : 117.7 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2015.pdf Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2015.pdf
Size : 109.5 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2014.pdf Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2014.pdf
Size : 128.35 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2014.pdf Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2014.pdf
Size : 123.396 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2014.pdf Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2014.pdf
Size : 130.056 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2014.pdf Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2014.pdf
Size : 121.552 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2013.pdf Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2013.pdf
Size : 119.154 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2013.pdf Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2013.pdf
Size : 94.736 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2013.pdf Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2013.pdf
Size : 133.611 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2013.pdf Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2013.pdf
Size : 95.722 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2012.pdf Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2012.pdf
Size : 107.396 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2012.pdf Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2012.pdf
Size : 120.399 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2012.pdf Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2012.pdf
Size : 117.284 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2012.pdf Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2012.pdf
Size : 109.922 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2011.pdf Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2011.pdf
Size : 111.56 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2011.pdf Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2011.pdf
Size : 132.318 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2011.pdf Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2011.pdf
Size : 123.218 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2011.pdf Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2011.pdf
Size : 120.843 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2010.pdf Analisi tecnica SMI 4. trimestre 2010.pdf
Size : 95.673 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2010.pdf Analisi tecnica SMI 3. trimestre 2010.pdf
Size : 114.701 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2010.pdf Analisi tecnica SMI 2. trimestre 2010.pdf
Size : 95.676 Kb
Type : pdf
Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2010.pdf Analisi tecnica SMI 1. trimestre 2010.pdf
Size : 0.107 Kb
Type : pdf