Commento tecnico - venerdì 18 settembre 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11080 punti (-1.48%).

Commento tecnico - giovedì 17 settembre 14.00

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 11247 punti (-1.67%).

Commento tecnico - mercoledì 16 settembre 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10438 punti (+1.43%).

Commento tecnico - martedì 15 settembre 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11277 punti (+1.72%).

Commento tecnico - lunedì 14 settembre 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 11087 punti (-0.60%). La tecnologia é stata ancora venduta e la seduta é stata nuovamente negativa. Il calo é stato però modesto, é stato accompagnato da volumi di titoli trattati in calo e c'é stata una buona reazione dal minimo. L'impressione é quindi che ora il Nasdaq100 cercherà di fare base sugli 11000 punti e tenterà un recupero. Probabilmente ci sono molti speculatori ed investitori che pensano che la correzione é stata sufficiente e che ora si può nuovamente comperare a prezzi interessanti. Un ribasso non é mai lineare ma é intervallato da fasi positive. La correzione sarà definitivamente terminata solo quando avremo pessimismo o panico - gli indicatori di sentiment ci dicono che gli investitori sono ancora molto lontani da questa situazione psicologica. Momentum e partecipazione ci mostrano che un minimo intermedio a corto termine é vicino e imminente.
Il nostro obiettivo a medio termine resta a 9500-10000 punti.
Ora il future é a 11179 punti (+131 punti). Il Nasdaq100 aprirà in forte guadagno e nel range di venerdì. Non sappiamo se il Nasdaq100 proverà a risalire da subito o se invece ci saranno alcune sedute di consolidamento sopra gli 11000 punti. Oggi prevediamo una seduta positiva ma non vediamo ragioni per un consistente rialzo. Prevediamo una chiusura sui 11150-11200 punti.

Commento tecnico - venerdì 11 settembre 15.25

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11154 punti (-2.12%). Pensavamo che il rally di mercoledì potesse avere una continuazione e permettere al Nasdaq100 di fare una apusa sui 11500 punti. La tregua invece é durata soilo un paio d'ora. Il Nasdaq100 é ancora salito a 11566 punti ma poi é nuovamente precipitato a 11095 punti testando la MM a 50 giorni. L'indice però non é sceso sotto il minimo di martedì e i volumi sono in calo. È quindi molto probabile che debba nuovamente rimbalzare - avremo qualche seduta molto volatile che dovrebbe permettere all'indice di distribuire - solo in seguito la correzione a medio termine potrâ proseguire. Indovinare il ritmo di queste ampie oscillazioni é difficile - sarà più facile individuare il minimo definitivo. Lo avremo quando ci sarà pessimismo o ancora meglio panico. Il CBOE Equity put/call ratio é ancora basso a 0.54 - per segnalare panico ci vuole una salita almeno a due deviazioni standard (SD) - questo corrisponde ora a 0.87.
Ora il future é a 11238 punti (+60 punti). Il Nasdaq100 aprirà al rialzo e ampiamente nel range di ieri. Oggi é l'anniversario degli attentati dell'11 settembre a New York. Statisticamente la seduta odierna dovrebbe essere positiva. Gli americani sono dei patrioti e in una giornata del genere non vendono. Prevediamo che il Nasdaq100 l'S&P500 possa risalire sui 11300 punti.   

Commento tecnico - giovedì 10 settembre 14.30

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 11395 punti (+2.96%). Dopo i classici tre giorni di crollo ieri il Nasdaq100 é rimbalzato. A utilizzato come supporto la MM a 50 giorni ed é tornato nel canale ascendente. Pensiamo che il Nasdaq100 proverà a difendere questi supporti ancora qualche giorno e quindi riteniamo possibile che il rimbalzo tecnico abbia una breve continuazione. L'indice é però ancora lontano da quella combinazione di ipervenduto e pessimismo che contraddistingue un solido minimo e conclude una correzione a medio termine. Siamo convinti che il Nasdaq100 deve scendere nelle prossime settimane decisamente più in basso. L'unica domanda é quanto può risalire adesso prima di ripartire al ribasso. Ci sono molti metodi per calcolare il potenziale di rimbalzo ma nessuno é sicuro. Usando Fibonacci arriviamo sui 11600 punti - ad intuito ci sembra un livello valido.
Ora il future é a 11434 punti (+32 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e nel range di ieri. Crediamo che sullo slancio possa guadagnare ancora qualche punto e chiudere sui 11480 punti.

Commento tecnico - mercoledì 9 settembre 14.15

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11068 punti (-4.76%). La bolla speculativa della tecnologia sta scoppiando nella maniera tradizionale vale e dire con una violenta, pesante e dolorosa correzione. In tre sedute il Nasdaq00 ha perso circa 1400 punti o circa il -11%. Anche ieri una possente ondata di vendite si é abbattuta sulla tecnologia e suoi sui titoli più amati e "pompati" (Apple -6.73%, Tesla -21.06%). Il Nasdaq100 é caduto sulla MM a 50 giorni e fuori dal canale ascendente. Malgrado che non sia ancora in ipervenduto a corto termine é probabile che da qui si sviluppi un rimbalzo di una o due sedute. Gli avvenimenti degli ultimi giorni tendono però a confermare il nostro scenario a medio termine - il Nasdaq100 deve correggere fino a metà ottobre insieme al resto delle borsa americana. Di conseguenza i rimbalzi devono essere venduti. Il calo continuerà fino a quando non avremo ipervenduto a medio termine e un pò di panico. Per ora specialmente a livello di sentiment gli indicatori sono lontani da questa costellazione tecnica.
Non siamo in grado di definire un target. Stiamo tentando di farlo sulla base dei grafici di alcune azioni chiave. Per esempio Apple (112.82 USD) deve rimbalzare dai 110 USD ma per completare una correzione a medio termine dovrebbe tornare sui 95 USD.
Non bisogna quindi stupirsi se nelle prossime settimane il Nasdaq100 ricade a 9500-10000 punti.
Ora il future é a 11240 punti (+179 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e nel range di ieri. Avremo una seduta positiva in trading range. Crediamo che il Nasdaq100 proverà a risalire fino a 11300 punti.

Commento tecnico - martedì 8 settembre 14.00

Lunedì la borsa americana é rimasta chiusa in occasione della festa del lavoro (Labour Day).

Commento tecnico - lunedì 7 settembre 14.10

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 11622 punti (-1.27%). Venerdì Il combattimento tra ribassisti e rialzisti é stato violento e si é concluso senza vinti o vincitori. Il Nasdaq100 si é mosso in un largo range di 700 (!) punti e ha chiuso sul livello d'apertura con una perdita relativamente moderata di 149 punti. Molti speculatori long hanno dovuto vendere nel panico per salvare qualcosa dei loro guadagni e questo spiega il crollo iniziale. Poi c'é stato un recupero e un assestamento. Il Nasdaq100 ha raggiunto il bordo inferiore del canale ascendente e dopo una breve falsa rottura é rimbalzato - formalmente la tendenza é ancora al rialzo. La speculazione long é però durata dei mesi mentre questa breve correzione é stata di soli due giorni - non pensiamo che sia stata sufficiente per eliminare gli eccessi. Ci aspettiamo di conseguenza ancora qualche seduta volatile sui 11400-11800 punti ma poi il Nasdaq100 dovrebbe ritestare il supporto e romperlo. Secondo i cicli la tendenza dovrebbe essere al ribasso. Teniamo d'occhio la MM a 50 giorni. Se come pensiamo il Nasdaq100 nelle prossime settimane scende sotto questo supporto dinamico può cadere fino ai 10000 punti.
Ora il future é a 11488 punti (-61 punti). Oggi la borsa americana é chiusa in occasione della festa del lavoro (Labour Day). Domani pubblicheremo un breve aggiornamento che le previsioni per la seduta.

Commento tecnico - venerdì 4 settembre 14.15

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11771 punti (-5.23%). Da giorni parlavamo dell'eccesso di rialzo del Nasdaq100 ma l'indice sembrava in grado di sfidare la forza di gravità. Ancora ieri avevamo parlato dell'utilità di una normale correzione fino ai 12000 punti - sarebbe stata una caduta di 420 punti - in effetti ieri il Nasdaq100 é crollato di 649 punti. Una volta partite le vendite queste sono state massicce e inarrestabili. Il problema é che il rialzo é durato talmente a lungo e l'indice ha guadagnato così tanto terreno che ora una correzione non si fermerà tanto facilmente. Molto probabilmente ci vorrà un pò di ipervenduto a corto termine e del panico (o per lo meno la sparizione dell'ottimismo che tra gli speculatori é ancora vivo considerando i dati del mercato delle opzioni) per concludere la correzione e riportare il Nasdaq100 su una solida base. Ci vorrebbe per lo meno una discesa sul bordo inferiore del canale ascendente - questo si trova attualmente sui 11300 punti. Probabilmente ci sarà un rimbalzo intermedio prima di una discesa a questo livello. Poi vedremo quali danni ci sono al trend. Vi ricordiamo che secondo i cicli il Nasdaq100 doveva cominciare a scendere ad inizio settembre e continuare tendenzialmente il ribasso fino a fine anno. Non sappiamo se questa previsione é giusta ma sicuramente non é questo il momento per tentare di comperare.
Ora il future é a 11670 punti (-130 punti). Crediamo che ci oggi ci sarà un rimbalzo. Non sappiamo se all'inizio ci saranno ancora delle vendite o se il Nasdaq100 riprova subito a salire. In linea di massima non crediamo che ci sarà ancora un crollo prima del lungo fine settimana del Labour Day. Favoriamo piuttosto una seduta molto volatile ma che dovrebbe concludersi senza sostanziali variazioni. Stiamo però tentando d'indovinare. Alle 14.30 verrà pubblicato il job report di agosto. La reazione del mercato ci dirà qual'é l'umore degli investitori prima dell'apertura. Per ora ci sembra che c'é ancora troppo ottimismo poiché le borse europee sono praticamente in pari come se i problemi fossero già superati.

Commento tecnico - giovedì 3 settembre 14.15

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 12420 punti (+1.04%). Nulla sembra poter fermare la cavalcata del Nasdaq100 - neanche delle vendite su Apple (-2.07%) e Tesla (-5.85%) che sono state ampiamente compensate dal resto del listino (A/D a 88 su 12). Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo record storico ed é stato in grado di accelerare sopra il bordo superiore del canale ascendente. A breve é probabile che gli eccessi debbano essere corretti - sarebbe normale se il Nasdaq100 ricadesse sui 12000 punti. Per ora però nulla lascia prevedere una fine del trend - neanche la sottoperformace relativa di ieri.
Ora il future é a 12275 punti (-136 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo e ampiamente nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta in trading range. Questo lascia un ampio spazio di manovra (12176-12439 punti).

Commento tecnico - mercoledì 2 settembre 14.10

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 12292 punti (+1.50%). Gli investitori continuano a comperare sempre i soliti nomi (Apple +3.98%) di cui sono perdutamente innamorati. Il Nasdaq100 ne approfitta e passa da un record al successivo - continua a sovraperformare il resto del listino. Nell'incertezza riguardante le conseguenze della recessione provocata dal Covid19 la tecnologia (e gli AGMAF) é un settore solido e vincente - il problema é che questo é già ampiamente scontato nella valutazioni. Le reazioni degli investitori sono irrazionali - ieri Zoom, il servizio di videoconferenza che é diventato standard nel lockdown, ha annunciato un ottimo risultato trimestrale di 0.92 USD per azione - diciamo che se la festa continua la società guadagna 4 USD per azione all'anno. Una società di crescita viene pagata 30-40 volte gli earnings - l'azione potrebbe valere sui 160 USD - invece ieri é passata da 325 a 457 USD - ma la gente sa cosa sta comperando e a che prezzo?
Polemica a parte l'euforia generale alimenta il rialzo e per ora non si vede la fine. I rischi sono però altissimi e quindi bisogna fare molta attenzione.
Ora il future é a 12433 punti (+120 punti). Sembra essere un'altra giornata di pazzo rialzo - nulla da dire.

Commento tecnico - martedì 1. settembre 14.10

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 12110 punti (+0.96%). Niente di nuovo - il Nasdaq100 ha guadagnato altri 114 punti grazie ai soliti nomi (Apple +3.39%, Tesla +12.57%). Qui predominano solo momentum e sentiment - i fondamentali non contano.
Secondo l'analisi ciclica (che però non prevedeva il crollo di marzo causato dal Coronavirus) il Nasdaq dovrebbe a giorni toccare il massimo annuale e poi tendenzialmente scendere fino a fine anno. È evidente che questo rialzo non può continuare in questa maniera - anche ieri l'A/D era a 44 su 56 - ci sono troppi pochi titoli al rialzo mentre il resto sta a guardare o é in ritardo. Per il momento però nulla conferma questa ipotesi ciclica.
Ora il future é a 12220 punti (+106) punti. Sembra che anche oggi avremo la solita seduta di rialzo con un nuovo record storico. Tesla ha annunciato di voler offrire sul mercato 5 Mia di USD in nuove azioni - si tratta di un aumento di capitale fatto attraverso la borsa senza dover dare informazioni dettagliate sulle finanze e l'attività della società - Elon Musk sfrutta il momento per raccogliere soldi - in tempi normali questo metodo puzzerebbe di bruciato - adesso i suoi fans lo vedranno come un'altro colpo di genio. Vedrete che oggi l'azione farà un altro ... +10%.

Commento tecnico - lunedì 31 agosto 14.05

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 11995 punti (+0.58%). Ogni giorno dobbiamo ripetere lo stesso commento - il Nasdaq100 passa da un record storico al successivo e niente sembra in grado di fermare la sua cavalcata vincente. Bisogna cominciare a domandarsi se tutto questo ha un senso o é pura speculazione.
Ora il future é a 12027 punti (+35 punti). Cosa possiamo prevedere se non la solita seduta moderatamente positiva?

Commento tecnico - venerdì 28 agosto 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11926 punti (-0.38%). Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo record storico a 12048 punti. La rottura sopra il canale ascendente é però fallita - il Nasdaq100 é ricaduto di 120 punti - evidentemente l'ipercomperato e l'eccesso di rialzo frenano ora il rialzo. Vedremo se ci sarà anche una reazione negativa - in questo caso il Nasdaq100 dovrebbe ridiscendere in alcune sedute sul bordo inferiore del canale - questo significherebbe una correzione minore fino ai 11300 punti circa.
Ora il future é a 11969 punti (+16 punti). Il Nasdaq100 dovrebbe svolgere una seduta in trading range e chiudere praticamernte invariato.

Commento tecnico - giovedì 27 agosto 14.00

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 11971 punti (+2.13%). Il Nasdaq100 ha guadagnato 250 punti e ha toccato un nuovo record storico a 11979 punti - ormai questa frase é diventata il ritornello dell'estate. Un gruppo di investitori che segue solo in maniera ossessiva il momentum e il tema della tecnologia continua a comperare le solite azioni (Facebook +8.22%, Netflix +11.61%, Tesla +6.42%) - nessuno sembra preoccuparsi del fatto che la crescita degli utili non tiene il passo con l'incremento del prezzo delle azioni. Questo assurdo movimento di rialzo ci ricorda molto la bolla di internet del 1999-2000. La bolla speculativa é alla fine scoppiata a marzo del 2000 - é seguito un bear market di due anni e tre mesi durante il quale il Nasdaq100 é sceso dai 4800 punti a 800 punti - solo nel 2016 l'indice ha nuovamente superato i 4800 punti. Anche questa volta la storia finirà male. Il problema é che nessuno sa quanto deve ancora salire il Nasdaq100 prima di crollare - gli ultimi mesi di un rialzo di questo tipo si trasformano in un'accelerazione di tipo esaustivo durante la quale guadagni del 10% al mese sono ricorrenti.
Ora il DSI sul Nasdaq100 é a 92 punti - alcune sedute negative son possibile e probabili.
Ora il future é a 11951 punti (-40 punti). Da stamattina il future é tranquillo su questo livello. Le premesse sono per una seduta in trading range con chiusura in leggera perdita. Tutti sono in attesa del discorso di Jerome Powell delle 15.10 nell'ambito della riunione dei banchieri centrali. Le dichiarazioni del capo della FED potrebbero cambiare la situazione di partenza. È previsto che Powell comunichi un aumento dell'obiettivo di inflazione. Questo significa una continuazione della politica monetaria estremamente espansiva. Vedremo se le borse reagiranno ancora una volta in maniera positiva ad una storia che ormai viene ripetuta da anni.

Commento tecnico - mercoledì 26 agosto 14.15

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11721 punti (+0.82%). Il Nasdaq100 ha guadagnato altri 95 punti. Non ha toccato un nuovo record storico e formalmente ha svolto una seduta in trading range. Questo però non può essere considerato un cambiamento nel trend.
La bolla speculativa di internet nel 1999-2000 aveva avuto un'accelerazione finale di 5 mesi prima del crash iniziato a marzo. Da metà aprile il Nasdaq100 sale costantemente - se usiamo questo rialzo come termine di paragone l'attuale movimento dovrebbe essere quasi alla fine.
Ora il future é a 11755 punti (+28 punti). Il Nasdaq100 aprirà in positivo e su un nuovo massimo storico. Seduta come ieri o reversal? Crediamo che il Nasdaq100 dopo l'apertura scenderà e cadrà in pari o in negativo. Se continua a scendere dopo le 16.30 é possibile che avremo una seduta decisamente negativa. La prima veriante é però la più probabile.

Commento tecnico - martedì 25 agosto 14.10

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11626 punti (+0.61%). Il Nasdaq100 ha guadagnato 71 punti e ha toccato un nuovo record storico a 11728 punti - il commento potrebbe finire qui poiché questa é una conferma indiscutibile che il trend é al rialzo.
Il Nasdaq100 ieri però ha sottoperformato il resto del mercato - la candela sul grafico é rossa e dal massimo l'indice ha perso 100 punti - durante la seduta il Nasdaq100 é caduto in negativo. L'indice é anche vicino al bordo superiore del canale ascendente. Evitiamo di parlare di correzione - é però molto probabile che il Nasdaq100 debba fermarsi ed eventualmente ritracciare alcuni giorni. La DSI a 90 punti ci dice che l'ottimismo ha raggiunto a breve una pericolosa euforia. Vedremo se in questa occasione salgono anche i rapporti puts/calls...
Ora il future é a 11624 punti (-12 punti). Le premesse sono per una seduta in trading range con una chiusura senza sostanziali variazioni. La costellazione tecnica favorisce però un attacco dei ribassisti. Senza prevedere una pessima seduta favoriamo la variante della seduta negativa con chiusura sui 11500 punti.

Commento tecnico - lunedì 24 agosto 14.15

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 11555 punti (+0.68%). Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo record storico a 11574 punti e ha chiuso poco più in basso a 11555 punti con un guadagno di 10 punti. Poco importa se l'incremento dell'indice é stato provocato solo dal balzo di Apple (+5.15) - il trend é indiscutibilmente al rialzo. La partecipazione é stata miserabile - per l'analisi tecnica é stata una seduta negativa durante la quale la maggior parte dei titoli era in perdita (A/D a 40 su 60). Purtroppo una debole partecipazione unita ad un forte ottimismo rendono il rialzo a rischio e aumentano la possibilità che si verifichi un'improvvisa forte correzione. Non é però un'impedimento alla continuazione del rialzo. Nessuno é in grado di dire fino a dove e fino a quando l'indice salirà.
Ora il future é a 11687 punti (+125 punti). Stamattina é ricominciato tutto a salire - borse europee, EUR, oro, petrolio. I mercati finanziari sembrano travolta da un'ondata di euforia. Il Nasdaq100 aprirà in gap up su un nuovo record storico. Le premesse sono per una seduta positiva con chiusura sui 11650 punti. L'alternativa é che il Nasdaq100 debba ridiscendere per colmare il gap fino ai 11570 punti. Poi dovrebbe rimbalzare  e chiudere al centro del range (11600 punti). Se invece scende sotto i 11500 punti potrebbe verificarsi un'inatteso reversal. Non ne vediamo la ragione ma questo rally ci spaventa e ci insospettisce.

Commento tecnico - venerdì 21 agosto 15.15

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11477 punti (+1.40%). Ieri il Nasdaq100 é nuovamente salito. Ha toccato un nuovo record storico a 11497 punti e ha chiuso poco più in basso con un forte guadagno di 158 punti. La musica non cambia - i 5 big a cui aggiungiamo doverosamente Tesla (+6.56%) continuano a godere della fiducia incondizionata degli investitori e salgono senza pausa. Il resto fatica a seguire (A/D a 54 su 46). Nessuno é in grado di dire quando il rialzo finirà - finora nell'intensita e qualità del trend non cambia nulla. La partecipazione é miserabile ma l'indice ha dimostrato di poter e voler ignorare questa debolezza strutturale. Fino a quando non cambia qualcosa nel trend o nei dati tecnici il Nasdaq100 continuerà a salire senza correzioni degne di nota.
Ora il future é a 11476 punti (invariato). Il Nasdaq100 apre in pari. Oggi é venerdì e scadono i derivati di agosto. Non dovrebbero esserci movimenti significativi.

Commento tecnico - giovedì 20 agosto 14.15

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 11318 punti (-0.70%). Ieri il Nasdaq100 ha toccato a metà seduta un nuovo record storico a 11440 punti. Dopo le 20.00 ci sono però state due ondate di vendite - il Nasdaq100 é sceso fino a 11303 punti di minimo ed é poi debolmente rimbalzato sul finale per chiudere a 11318 punti con una perdita di 80 punti. Non possiamo parlare di reversal visto che la caduta dal massimo é stata di soli 140 punti, la perdita giornaliera é modesta e i volumi sono bassi. C'é però un cambiamento rispetto ai giorni precedenti e ne prendiamo nota. Fino a quando il Nasdaq100 resta all'interno del canale ascendente é in un trend rialzista - da aprile questa tendenza é solida e costante. Solo una rottura al ribasso potrebbe scatenare una correzione e obbligare gli speculatori long alla ritirata.
Ora il future é a 11316 punti (-16 punti). Il Nasdaq100 aprirà in leggero calo - il future si sta comportando meglio di quello sull'S&P500. Non sembra quindi che il calo debba continuare in maniera dinamica. Se tutto si svolge come in molte precedenti sedute il Nasdaq100 dovrebbe subito risalire sopra i 11320 punti e svolgere una seduta in trading range. In questo caso chiuderà in pari o in leggero guadagno. Se invece come speriamo riappaiono i venditori di ieri il Nasdaq100 dovrebbe scendere a 11250 punti o più in basso.

Commento tecnico - mercoledì 19 agosto 13.45

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11399 punti (+0.98%). Il Nasdaq100 ha guadagnato altri 110 punti e ha toccato un nuovo record storico a 11421 punti. Il lento e regolare rialzo continua e non si intravvede la fine. La fiducia degli investitori nel settore tecnologico é incrollabile e qualsiasi notizia viene accolta con acquisti (ieri Amazon +4.09%) malgrado che nessuno é in grado di stimare l'impatto della notizia sulla redditività della società. C'é semplicemente troppa liquidità in circolazione in cerca di investimenti e la tecnologia sembra al momento l'unico settore in crescita e con solidi utili - nessuno pone domande riguardanti i fondamentali fino a quando il trend resta positivo e il momentum non diminuisce.
Ora il future é a 11403 punti (-6 punti). Il Nasdaq100 aprirà invariato. Non ci sono notizie importanti e i mercati finanziari sono fermi e tranquilli. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - martedì 18 agosto 13.50

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11288 punti (+1.11%). Il Nasdaq100 ha guadagnato altri 124 punti e ha toccato un nuovo record storico a 11306 punti. Indubbiamente l'entusiasmo che circonda il settore tecnologico non accenna a diminuire. Nessuno vende, pochi comperano e gli ultimi shortisti, disperati, sono obbligati a coprire. Nessuno é in grado di dire con precisione quando questo perverso circolo virtuoso terminerà - il rialzo di certi titoli come Tesla (+11.20% a 1835 USD) sono assurdi e sintomo di una sviluppo malsano. Ci sono troppi investitori inesperti nel mercato - molti credono che lo split previsto a fine mese regalerà agli azionisti 5 azioni al posto di 1 senza che il prezzo dell'azione cambi (!?). Purtroppo in borsa bisogna convivere anche con questi comportamenti incomprensibili.
Ora il future é a 11324 punti (+37 punti). Secondo le indicazioni prima dell'apertura Tesla vale 1900 USD - l'irrazionale esuberanza non ha limite e combatterla con un comportamente razionale basato sui valori fondamentali può costare caro. Il Nasdaq100 aprirà su un nuovo record storico marginale. Riteniamo poco probabile che possa verificarsi un'ulteriore accelerazione al rialzo. Prevediamo una chiusura in pari. L'alternativa, che nessuno si aspetta, sarebbe quella di un reversal e chiusura sui 12000 punti. Decisivo é il comportamento dell'indice nella prima ora di contrattazioni - se cade in negativo potrebbe esserci una sorpresa.

Commento tecnico - lunedì 17 agosto 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 11164 punti (-0.12%). Come giovedì il Nasdaq100 si é mosso in pochi punti e ha chiuso in mezzo al range, sul livello d'apertura e con una piccola ed insignificante perdita. A livello tecnico non c'é nulla di nuovo da segnalare. Normalmente quando un'indice si rifiuta di correggere quando le premesse sono ideali vuol dire che proverà salire più in alto.
Ora il future é a 11204 punti (+70 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e a meno dell'1% dal massimo storico a 11282 punti. Potrebbe provare nuovamente a salire fino a questo massimo ma se non ci riesce é possibile che molti traders long preferiscano ritirarsi chiudendo le posizioni long. Insomma - le premesse sono per la solita seduta moderatamente positiva. Riteniamo però poco probabile che il Nasdaq100 si fermi sui 12000 punti. O sale a 11300 punti o ricade almeno in pari se non in negativo.

Commento tecnico - venerdì 14 agosto 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11178 punti (+0.18%). Ieri il Nasdaq100 non é riuscito a salire su un nuovo record storico. Ha aperto e chiuso sullo stesso livello con un modesto guadagno di 20 punti. La tecnologia ha però ancora sovraperformato il resto del mercato. Il Nasdaq100, costituito per il 50% da 6 titoli, sembra inaffondabile. Gli investitori comprano costantemente le solite azioni e hanno una cieca fiducia in società come Apple. In effetti Apple non sembra essere stata influenzata negativamente dalla pandemia, macina utili e ha nella pipeline parecchie novità. La società capitalizza 2000 Mia di USD e guadagna 58 Mia all'anno - non é troppo cara? Due anni fà l'utile era lo stesso ma l'azione costava la metà - il P/E era 18, ora, annualizzando gli ultimi dati trimestrali, il P/E é a 36. In pratica gli investitori pagano il doppio rispetto a due anni fà senza avere molto di più. La differenza é che non esistono valide alternative d'investimento. Bisogna però essere coscienti di quello che si compra e a quale prezzo - nella quotazione attuale di Apple c'é molta fantasia e molto ottimismo sul futuro. Dagli attuali 460 USD un ritorno a 380 USD sarebbe solo una compensazione degli eccessi e un ritorno su un solido supporto - é una correzione di quasi il -20%...
Ora il future é a 11200 punti (+25 punti). Anche oggi la tecnologia vuole sovraperformare la borsa americana. Il Nasdaq100 aprirà in leggero guadagno e nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni.
Questa situazione di partenza potrebbe cambiare alle 14.30 dopo la pubblicazione dei dati sulle vendite al dettaglio in America a luglio. Considerando il calo dei pagamenti effettuati tramite carte di credito é possibile che ci sia una sorpresa negativa e che la seduta odierna sia negativa. In questo caso prevediamo una discesa al massimo a 11000 punti.

Commento tecnico - giovedì 13 agosto 14.05

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 11157 punti (+2.59%). Dopo tre giorni di correzione e vicino al bordo inferiore del canale ascendente la tecnologia é rimbalzata. Il Nasdaq100 ha aperto sul minimo e ha chiuso sul massimo giornaliero con un impressionante guadagno di 281 punti. Tesla (+13.12%) e Apple (+3.32%) hanno annunciato di voler splittare le loro azioni per la fine del mese di agosto e questo ha scatenato le compere. L'unico problema tecnico é che il rimbalzo é avvenuto con volumi di titoli trattati in calo e che sul Nasdaq i volumi sui titoli in calo erano superiori ai volumi sui titoli in guadagno. Di conseguenza questo balzo non sembra una ripresa del rialzo ma piuttosto un rimbalzo tecnico da un supporto. Vediamo cosa succede oggi...
Ora il future é a 11146 punti (+20 punti). Il Nasdaq100 aprirà praticamente invariato. Sinceramente non ci immaginiamo come potrebbe svilupparsi la seduta odierna. Dopo la buona seduta di ieri é probabile che ci sia una breve continuaziona al rialzo. Se il Nasdaq100 non supera il massimo storico a 11282 punti rischia di essere respinto verso il basso e chiudere sui 11000 punti. 

Commento tecnico - mercoledì 12 agosto 15.25

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10876 punti (-1.88%). Per il terzo giorno consecutivo i big della tecnologia sono stati venduti. Il Nasdaq100 ha perso 209 punti e ha chiuso vicino al minimo giornaliero. Il bordo inferiore del canale ascendente si trova sui 10800 punti e serve da supporto. I dati del mercato delle opzioni (CBOE Equity put/call ratio a 0.45) mostrano che gli speculatori long non demordono. È quindi probabile che ci sia un rimbalzo prima di un ulteriore tentativo di ribasso che potrebbe sfociare in una rottura. Il Nasdaq100 mostra debolezza relativa e ad agosto non é più riuscito a salire sulla parte superiore del canale.
Ora il future é a 10964 punti (+85 punti). Il Nasdaq100 rimbalza dopo la caduta di ieri. È logico che dopo tre sedute negative e vicino al bordo inferiore del canale ascendente il Nasdaq100 provi a risalire. L'indice aprirà con un consistente guadagno e al centro del range di ieri. Le premesse sono per una seduta in trading range. A noi interessa se l'indice chiuderà sopra o sotto il livello d'apertura. Ad istinto questa apertura ci sembra troppo forte e crediamo che nel corso della giornata riappariranno i venditori. Ci aspettiamo una chiusura sui 10900 punti punti.

Commento tecnico - martedì 11 agosto 14.10

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11085 punti (-0.49%). Per il secondo giorno consecutivo il Nasdaq100 ha corretto mentre la borsa americana in generale ha guadagnato terreno. Sembra quindi che non abbiamo a che fare con un problema temporaneo ma con un trend che potrebbe accelerare se il resto del listino segue questo esempio. Il mercato delle opzioni ci dice che i piccoli investitori restano speculativamente long - fino a quando resisteranno? Ieri il Nasdaq100 é caduto sotto gli 11000 punti fino a 10941 punti - dopo le 17.00 c'é stato un recupero che non é stato abbastanza per una chiusura in guadagno ma sufficiente a ridare fiducia e speranza agli speculatori. Spesso ci vogliono tre sedute di perdite per far cambiare idea alla gente. La seconda parte della settimana rischia di diventare molto movimentata.
Ora il future é a 11079 punti (+6 punti). Il future sull'S&P500 sale di 18 punti. Le borse europee guadagnano più del 2%. Il Nasdaq100 aprirà in pari e sta ancora deludendo i suoi fans. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni. Non saremmo però stupiti se ci fosse una caduta di 200 o 300 punti. Leggete a questo riguardo il commento sull'S&P500 dove la situazione tecnica é più "esplosiva".

Commento tecnico - lunedì 10 agosto 14.20

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 11139 punti (-1.13%). Mentre l'S&P500 é rimasto fermo il Nasdaq100 ha perso 127 punti. Evidentemente le azioni dei big della tecnologia sono salite troppo e troppo in fretta e ora devono assorbire questi eccessivi guadagni con un consolidamento o una corrrezione (Apple -2.45%, Microsoft -1.79%, Amazon -1.78%). Non siamo in grado di dire se questa seduta in calo é l'inizio di una fase negativa o solo un incidente di percorso. È però evidente che se ci sono delle prese di beneficio sugli AGMAF le conseguenze negative travolgeranno tutto il listino. Le premesse secondo il sentiment sono ideali - sul settore tecnologico c'é troppo ottimismo, c'é troppa speculazione al ribasso sulla volatilità e troppi acquisti speculativi di calls sui singoli titoli.
Ora il future é a 11132 punti (+9 punti). Oggi i mercati finanziari sono molto tranquilli e da stamatina il future ondeggia su questo livello. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni. Al momento non vediamo nulla che possa innescare l'inizio dell'attesa correzione minore. A breve c'é un supporto sugli 11'000 punti. Non ci sembra che oggi possa essere attaccato e rotto - se però ci fosse un affondo dei ribassisti e gli 11'000 fossero superati al ribasso potrebbe scatenarsi un'inattesa ondata di vendite.

Commento tecnico - venerdì 7 agosto 14.15

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11267 punti (+1.27%). Gli acquisti sui titoli tecnologici non diminuiscono malgrado l'eccesso di rialzo e le valutazioni stratosferiche. Il problema é che vengono comperati sempre i soliti nomi. I tre titoli di maggior peso (Apple, Miscosoft e Amazon) costituiscono il 41% dell'indice. Ieri Apple (16.4% delliindice) ha guadagnato il 3.49%.
Critiche a parte il Nasdaq100 continua a salire all'interno del canale ascendente e per il momento nulla sembra in grado di fermarlo. Fino a quando non cambia qualcosa negli indicatori non siamo uin grado di prevedere un top - sappiamo unicamente che la debolezza strutturale e l'eccesso di speculazione al rialzo creano un rischio abbastanza alto di correzione almeno fino al bordo inferiore della linea di trend.
Ora il future é a 11216 punti (-44 punti). Alle 14.30 viene pubblicato il rapporto sul mercato del lavoro negli Stati Uniti a luglio. I dati possono essere buoni o cattivi - non é importante. Determinante sarà osservare come reagiscono gli investitori. Se il mercato non ha voglia di correggere qualsiasi numero verrà interpretato in favore della borsa - vale anche il contrario...
Le premesse finora sono per una seduta negativa e in trading range - questo significa una chiusura sui 11100-11150 punti.

Commento tecnico - giovedì 6 agosto 14.10

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 11125 punti (+0.26%). Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo record storico a 11141 punti e ha chiuso poco più in basso a 11125 punti con un guadagno di 29 punti. Questo fatto é una conferma indiscutibile di rialzo.
Martedì il Nasdaq100 si era mosso come l'S&P500 - ieri é rimasto staccato - questo é un debole segno di debolezza. Vediamo se é un attacco passeggero e se questa debolezza può essere un problema. L'ipotesi del doppio massimo non é ancora da scartare.
Ora il future é a 11074 punti (-17 punti). Le borse europee sono cadute in negativo e il futures americani scivolano verso il basso. Le premesse sono per una seduta moderatamente negativa e in trading range. Questi significa che ci aspettiamo una chiusura sui 11080-11100 punti. Gli 11000 punti sono un livello psicologicamente importante. Se il Nasdaq100 cadesse con slancio sotto questo livello dovrebbe nuovamente correggere fino al bordo inferiore del canale ascendente. Oggi però non vediamo ragioni valide per una caduta superiore all'1%.

Commento tecnico - mercoledì 5 agosto 14.30

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11096 punti (+0.38%). Il Nasdaq100 si é mosso in pochi punti e in parallelo all'S&P500. Ci aveva abituati ad altro - ieri per lo meno non ha sovraperformato. Ha però toccato un nuovo massimo storico a 11097 punti e ha chiuso sul massimo - questo é un segnale inequivocabile e indiscutibile di rialzo. I ribassisti possono ancora aggrapparsi alla possibilità di un doppio massimo sui 11070-11100 punti. Visto che nel breve c'é un eccesso di ottimismo (DSI a 88 punti) che deve provocare una breve correzione, é possibile che ci sia una caduta nei prossimi giorni di un 400 punti. Questo però sembra essere il peggior scenario negativo che riusciamo a trovare. Al momento nessuno osa mettere in dubbio la forza e la leadership del settore tecnologico e nessuno vende. Malgrado che le azioni sono molto care sarà difficile spezzare questo ciclo virtuoso che continua ad attirare nuovi investitori.
Ora il future é a 11103 punti (+17 punti). Anche oggi il Nasdaq100 aprirà in positivo su un nuovo massimo storico. Non osiamo prevedere qualcosa di diverso che una seduta moderatamente positiva.
 

Commento tecnico - martedì 4 agosto 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 11055 punti (+1.37%).

Commento tecnico - lunedì 3 agosto 14.15

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 10905 punti (+1.77%). I buoni risultati trimestrali di Apple (+10.49%), Amazon (+3.70%), Google e Facebook (+8.17%) hanno entusiasmato gli investitori che hanno comperato malgrado il fatto che queste azioni siano già oscenamente care. Malgrado il nostro scetticismo il Nasdaq100 continuaa salire ed é nuovamente a ridosso degli 11000 punti. Orami sono tutti positivi sulla tecnologia e gli speculatori restano strenuamente long. Anche noi non osiamo più parlare di correzione. In genere un rialzo termine nell'euforia e il rally di venerdì sul finale potrebbe rappresentare per molte azioni un'accelerazione di tipo esaustivo. Non c'é però ancora nessuna segnale di vendita anche se il Summation Index sul Nasdaq ormai piatto suggerisce prudenza. Probabilmente il Nasdaq100 deve provare nuovamente a superare gli 11'000. Poi ci sarà un reversal o la rottura, al terzo tentativo, sarà definitiva. Favoriamo la variante della falsa rottura al rialzo e del reversal sulla base degli indicatori di sentiment. Evitiamo però di opporci ad un trend che é ancora solidamente al rialzo.
Ora il future é a 10984 punti (+93 punti). Il future é brevemente salito sopra gli 11000 punti ed é ricaduto. Ovviamente questo livello é significativo ed importante. Il Nasdaq100 aprirà in gap up. Non crediamo che possa continuare a salire e favoriamo lo scenario classico. Pensiamo che il Nasdaq100 debba ridiscendere a 10900 punti, colmare il gap e poi assestarsi sui 10950 punti.

Commento tecnico - venerdì 31 luglio 14.15

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10715 punti (+0.49%). Ieri Germania (PIL -10.1%) e Stati Uniti (PIL -32.9%) hanno pubblicato dei dati sulla recessione nel secondo trimestre 2020 terribili. Le borse europee hanno reagito con un crollo. Negli Stati Uniti invece dopo un calo iniziale c'é stato un recupero. Gli investitori hanno deciso di ignorare la realtà economica e continuare a scommettere sui big della tecnologia. Il Nasdaq100 ha recuperato da una perdita iniziale superiore all'1% e ha chiuso 184 punti sopra il minimo con un guadagno di 50 punti. Considerate le premesse questa é stata una dimostrazione di grande forza. La situazione tecnica non cambia - eccesso di ottimismo e di speculazione al rialzo (CBOE Equity put/call ratio a 0.55 / MM a 10 giorni a 0.49) non provocano una correzione. Il canale ascendente é intatto. Ieri sera dopo la chiusura Apple, Amazon, Google e Facebook hanno pubblicato dei buoni risultati trimestrali superiori ale stime degli analisti. Gli speculatori long sembrano quindi avere ancora una volta ragione e non vedono ragioni per mollare la presa. Noi abbiamo dei dubbi - li spieghiamo sulla base dell'esempio di Amazon. La società doveva guadagnare nel secondo trimestre 1.50 USD per azione - l'utile é stato invece di 10.30 USD - a prima vista un risultato fantastico. L'azione vale però 3100 USD - significa che viene valutata con un astronomico P/E di 78.  Amazon é un'ottima società - ha però già una situazione dominante in un mercato saturo che rischia di contrarsi a causa della recessione.Se fossimo dei traders long sarebbe forse il momento di prendere i guadagni - oggi l'azione dovrebbe aprire con un balzo del +3%.
Ora il future é a 10918 punti (+124 punti). Il Nasdaq100 aprirà in forte guadagno. Continuerà a salire o si fermerà e ritraccerà? Noi sposiamo lo scenario classico che prevede una breve continuazione del rialzo verso i 10900 punti e poi una discesa fino ai 10730 punti per colmare il gap. Il Nasdaq100 dovrebbe infine chiudere la seduta in trading range. Questo significa che ci aspettiamo una seduta senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - giovedì 30 luglio 14.10

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 10662 punti (+1.24%). Ieri ci aspettavamo una seduta positiva nel range delle due precedenti sedute. Invece il Nasdaq100 ha copiato l'S&P500 ed é ripartito al rialzo aiutato dalle dichiarazioni di Jerome Powell. Il capo delle FED non ha detto nulla di nuovo ma ha ribadito il sostegno incondizionato e illimitato della Banca Centrale ad economia e mercati finanziari. A livello tecnico non c'é nulla di nuovo. La tendenza di fondo é rialzista fino a quando l'indice resta all'interno del canale ascendente. Gli investitori restano ottimisti e spensierati - nessuno teme un ribasso e molti speculano al rialzo sul mercato delle opzioni (CBOE Equity put/call ratio a 0.51) soprattutto sui big della tecnologia. Sembra però che questo eccesso non basti a provocare una correzione. Al momento sembra che il Nasdaq100 voglia semplicemente stabilizzarsi sopra i 10500 punti. Probabilmente una improvvisa e brusca caduta si verificherà quando nessuno se l'aspetta più.
Ora il future é a 10578 punti (-96 punti): Stamatina il dato sul PIL tedesco nel secondo trimestre dell'anno era pessimo - il DAX é caduto più del 3% e tutte le borse ne hanno subito le conseguenze. La psicologia del mercato é strana - il dato tedesco si riferisce al passato e tutti sapevano che l'economia tra marzo e giugno aveva frenato drammaticamente. Eppure questa logica notizia ha provocato una massiccia ondata di vendite. Il future sul Nasdaq100 é sceso fino a 10504 punti e ora sta recuperando. Il Nasdaq100 aprirà in calo e nel range di ieri. Non crediamo che ci sarà un crollo prima della pubblicazione dei risultati trimestrali di Apple, Amazon, Google e Facebook. Di conseguenza ci aspettiamo solo una seduta moderatamente negativa con chiusura sui 10600 punti.

Commento tecnico - mercoledì 29 luglio 14.30

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10532 punti (-1.33%). Il Nasdaq100 ha perso 141 punti e ha chiuso vicino al minimo giornaliero. Con questa seduta negativa l'indice ha cancellato buona parte dei guadagni del giorno prima. A questo punto il rialzo di lunedì sembra un rimbalzo dal bordo inferiore del canale ascendente e quello iniziato ieri alle 19.50 dai 10660 punti sembra l'inizio di un ulteriore tentativo di rompera il canale al ribasso. Siamo però a livello di speculazione poiché la tendenza di medio termine é ancora positiva. Solo i dati sul sentiment, che mostrano un'ecceso di fiducia e di speculazione al rialzo, ci fanno propendere per una correzione in direzione dei 10000 punti.
Ora il future é a 10608 punti (+68 punti). Sembra che questa settimana il mercato voglia giocare all'altalena con una serie regolare di sedute positive e negativa. Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e ampiamento nel range di ieri. Guardando l'istogramma delle ultime due sedute pensiamo che chiuderà sui 10600 punti. Stasera dopo la chiusura sono attesi i risultati trimestrali di Facebook e Qualcomm.

Commento tecnico - martedì 28 luglio 14.20

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10674 punti (+1.82%). L'uscita al ribasso dal canale ascendente é fallita e di conseguenza il Nasdaq100 é rimbalzato. La reazione é stata più forte di quello che ci eravamo aspettati. Gli speculatori si sono buttati sui soliti titoli (Tesla +8.65%, Apple +2.37%) con la conseguenza che gli speculatori long hanno ripreso fiducia comperando l'amata tecnologia. È possibile che questa spinta di rialzo faccia nuovamente salire il Nasdaq100 sulla parte superiore del canale provocando un nuovo massimo storico. Nelle ultime sedute però i volumi sui ribassi erano più forte che sui rialzi. Gli affondi dei ribassisti erano più convincenti. Di conseguenza restiamo dell'opinione che a breve debba esserci una correzione più importante in direzione dei 10000 punti. Un canale non può restare valido all'infinito e spesso la rottura avviene nella direzione meno attesa. Al momento tutti sembrano amare ed essere long tecnologia....
Il future é ora a 10620 punti (-55 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo e nel range di ieri. In teoria dovrebbe svolgere una seduta in trading range - può muoversi tra i 10530 ed i 10690 punti. Quello di ieri é sembrato un rimbalzo - dopo un rimbalzo deve seguire un ulteriore tentativo di rompere il supporto. Oggi però mancano le ragioni per un attacco massiccio dei ribassisti e quindi ci aspettiamo una seduta moderatamente negativa con chiusura sui 10600 punti.

Commento tecnico - lunedì 27 luglio 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 10483 punti (-0.92%).

Commento tecnico - venerdì 24 luglio 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10580 punti (-2.67%). Malgrado risultati trimestrali relativamente buoni le azioni di Microsoft (-4.35%) e Tesla (-4.98%) sono state vendute trascinando verso il basso tutto il comparto tecnologico. Sembra che gli investitori stiano sviluppando una certa sensibilità per i risultati trimestrali e si rendono conto che il rialzo é troppo esteso e i prezzi delle azioni si sono eccessivamente allontanati dalla realtà economica. I dati vengono presi come scusa per prese di beneficio. Questo dovrebbe lentamente erodere l'eccessiva fiducia degli investitori speculativamente long sul mercato delle opzioni (CBOE Equity put/call ratio a 0.53). Una chiusura dei long e una parziale apertura di short basterebbe per provocare un ulteriore ruzzolone di 400-600 punti. I volumi in aumento e la lunga candela rossa testimoniano di una ritrovata forza dei ribassisti. Vediamo se adesso le vendite continuano o se invece, come a metà luglio, c'é una ripresa del rialzo. La situazione psicologica non é però paragonabile - da martedì ci sono state due sedute pessime partite da un massimo discendente. Se il Nasdaq100 buca il bordo inferiore del canale ascendente (oggi sui 10440 punti) é probabile che ci sia a breve un'uscita in massa dal mercato e una caduta verso i 10000 punti con finalmente la RSI a scendere sotto i 50 punti ed avvicinare i 30 punti.
Ora il future é a 10436 punti (-112 punti). Il Nasdaq100 aprirà in perdita e in gap down. Le premesse sono per una seduta negativa. Il future stamattina é sceso fino ai 10380 punti - ci aspettiamo una chiusura intorno ai 10400-10450 punti.

Commento tecnico - giovedì 23 luglio 13.45

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 10870 punti (+0.35%). Il Nasdaq100 ha guadagnato "solo" 37 punti e ha seguito l'S&P500 con una certa distanza. Avvertiamo negli investitori una certa prudenza - non comprano più unicamente seguendo il momentum e le emozioni ma cominciano a voler vedere risultati e utili prima di muoversi. Dei risultati trimestrali solidi non bastano a far proseguire il rialzo. Gli esempi negli ultimi giorni si sommano (Netflix, IBM, Microsoft). Il settore tecnologico rientra nei ranghi e non vola più per conto suo - ha perso la forza relativa. Per ora il rialzo é in stallo ma non appare niente che possa suggerire l'imminente inizio di una correzione. Nelle statistiche si vede chiaramente che alcuni titoli di moda vengono sistematicamente comperati attraverso opzioni da piccoli investitori retail. Poiché a questo tipo di investitore i fondamentali non interessano non bastano risultati deludenti o fondamentali inesistenti per fargli cambiare idea. Devono una volta subire una pesante perdita per essere obbligati a battere in ritirata e rivedere la loro strategia d'investimento. Per questo pensiamo che improvvisamente ci sarà una violenta correzione che farà cadere il Nasdaq100 sotto il bordo inferiore del canale ascendente. Il problema é che non sappiamo da quale livello e quando partirà questo minicrash di 600-800 punti.
Ora il future é a 10882 punti (+78 punti). Il Nasdaq100 aprirà in positivo e sul massimo di ieri. Non vediamo ragioni per ulteriori guadagni e quindi ci aspettiamo una seduta in trading range con chiusura sul livello d'apertura o poco più in basso.

Commento tecnico - mercoledì 22 luglio 15.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10833 punti (-1.08%). Dopo il rally di lunedì ieri la tecnologia ha nuovamente corretto. Non é apparsa una particolare pressione di vendita e l'indice ha perso unicamente la metà di quanto aveva guadagnato nel giorno precedente. Il Nasdaq100 ha però chiuso vicino al minimo giornaliero dopo aver toccato il bordo superiore del canale ascendente. È quindi probabile che ci sia una continuazione verso il basso. Non osiamo più prevedere una correzione fino ai 10000 punti...
Ora il future é a 10867 punti (+16 punti). Oggi le borse sono tranquille e poco mosse. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni. Stasera dopo la chiusura verranno pubblicati i risultati trimestrali di Microsoft e Tesla.

Commento tecnico - martedì 21 luglio 14.30

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10952 punti (+2.88%). Dopo la correzione di settimana scorsa ieri il Nasdaq100 é ripartito in maniera spettacolare al rialzo. Senza ragioni plausibili un gruppo di titoli (Amazon +7.93%, Microsoft +4.30%, Tesla +9.47%) ha guadagnato parecchio terreno e la tecnologia si é mossa in solitaria. Questo movimento altamente speculativo é molto rischioso ma potrebbe anche svilupparsi in una accelerazione esponenziale di titpo esaustivo. In poche parole possono ancora esserci alcuni giorni come quello di ieri o il Nasdaq100 potrebbe crollare improvvisamente - non c'é una via di mezzo. Qualsiasi variante si scelga bisogna attaccare le cinture di sicurezza e prepararsi ad un aumento della volatilità.
Ora il future é a 11029 punti (+78).  Il rialzo delle borse europee ha contagiato anche l'America. Il Nasdaq100 apre in gap up e sul massimo storico. Oggi il rischio di reversal é alto malgrado che la premessa é per una seduta positiva con chiusura sul livello d'apertura.

Commento tecnico - lunedì 20 luglio 14.15

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 10645 punti (+0.18%). Malgrado la caduta di Netflix (-6.52%) Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500 e ha concluso la seduta con un leggero guadagno. L'indice si é infilato in un triangolo simmetrico la cui uscita abitualmente é nella direzione del trend dominante - fino a prova contraria la tendenza é al rialzo. Durante la settimana però il Nasdaq100 ha corretto e ha decisamente sottoperformato - nulla indica che la correzione é terminata. Restiamo dell'opinione che il Nasdaq100 dovrebbe a breve continuare a correggere in direzione dei 10000 punti. Questo correzione minore non dovrebbe però cambiare la tendenza di fondo e quindi dopo ci aspettiamo una risalita che dovrebbe culminare in un massimo discendente.
Ora il future é a 10650 punti (+27 punti). Il Nasdaq100 aprirà in positivo e nel range delle precedenti tre sedute. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - venerdì 17 luglio 13.50

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10626 punti (-0.70%). Il Nasdaq100 ha svolto una seduta nel range delle due precedenti sedute. Si é mosso in laterale senza fornire spunti particolari. Anche ieri il Nasdaq100 ha sottoperformato ma la pressione di vendita sembra diminuire insieme ai volumi. L'unico problema é la persistente e pericolosa speculazione al rialzo che traspare dal mercato delle opzioni (CBOE Equity put/call ratio a 0.47). Presto o tardi queste posizioni long devono essere chiuse e ci deve essere una correzione minore - spesso questo avviene con un violento vuoto d'aria. Succede sempre - é solo una questione di tempo. Teniamo d'occhio il limite inferiore del canale ascendente e i 10000 punti.
Oggi scadono i derivati di luglio - normalmente in questa giornata c'é volatilità ma nessuno movimento significativo - pensiamo che la "tempesta purificatrice" deve slittare a settimana prossima.
Ora il future é a 10603 punti (+91 punti). Il future é in guadagno ma il Nasdaq100 aprirà praticamente invariato. Questa é la conseguenza dei deludenti risultati trimestrali di Netflix che ieri sera alle 22.00 ha fatto cadere subito il future a 10512 punti. Alla riapertura delle contrattazioni il future é salito. Le premesse sono per una ripetizione della seduta di ieri. Anche la variante é la stessa. Supporto per oggi é a 10500 punti - se questo supporto viene rotto dovrebbe seguire un'ondata di vendite. Oggi però non é la giornata per questo tipo di sorprese.

Commento tecnico - giovedì 16 luglio 14.10

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 10701 punti (+0.11%). Il Nasdaq100 ha avuto una seduta positiva e ha guadagnato 12 punti - la candela sul grafico ha minimo e massimo ascendenti. L'indice ha però nuovamente sottoperformato e ha chiuso sotto il livello d'apertura - durante la giornata non é riuscito a fare progressi. Abbiamo quindi l'impressione che il Nasdaq100 deve ancora correggere per eliminare l'eccesso di speculazione al rialzo. L'obiettivo ideale é il limite inferiore del canale ascendente o i 10000 punti. Questo obiettivo però é troppo ovvio. Per obbligare gli speculatori alla ritirata ci vuole qualcosa di peggio - forsa la MM a 50 giorni?
Ora il future é a 10553 punti (-130 punti). Il Nasdaq100 aprirà in forte calo ma ancora nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta moderatamente negativa. Il key reversal day di lunedì deve però ancora avere delle conseguenze. Non bisogna stupirsi se oggi c'é una pesante caduta fino ai 10300 punti.

Commento tecnico - mercoledì 15 luglio 14.15

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10689 punti (+0.82%). Il Nasdaq100 ha recuperato dopo il tonfo di ieri. Difficile dire se questo é solo un rimbalzo o se sta riprendendo il rialzo. Anche ieri l'indice ha sottoperformato ma il guadagno di 87 punti e la lunga candela bianca sul grafico sono indiscutibili.
Ora il future é a 10706 punti (+61 punti). Il Nasdaq100 aprira in guadagno ma percentualmente sale meno dell'S&P500. Ad istinto questa buona apertura della borsa americana ci sembra eccessiva. Pensiamo che ancora questa settimana i venditori di lunedì sera debbano riapparire e di conseguenza siamo pronti a scommettere su una chiusura sotto il livello d'apertura.

Commento tecnico - martedì 14 luglio 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10602 punti (-2.16%). Fino alle 20.00 sembrava una normale seduta di rialzo. il Nasdaq100 aveva toccato alle 19.30 un nuovo massimo storico a 11069 punti e il mercato era tranquillo. Poi improvvisamente sono arrivate le vendite che hanno travolto i big della tecnologia più spreculativi come Amazon (-3.00%), Microsoft (-3.09%), Netflix -4.23%) o Tesla (-3.08%). Il Nasdaq100 ha perso 370 punti dal massimo e ha chiuso vicino al minimo giornaliero e in calo di 234 punti. Finalmente gli eccessi hanno provocato una reazione. Questa seduta negativa sembra un key reversal day (lunga candela rossa sul grafico dopo un nuovo massimo) che potrebbe segnare l'inizio di una sostanziale correzione. A questo scopo oggi ci dovrebbe essere una continuazione verso il basso. Ci stupisce il CBOE Equity put/call ratio a 0.41 - sembra che gli speculatori hanno approfittato del tuffo per aumentare le scommesse long. Prima della scadenza di venerdì delle opzioni di luglio é probabile che si prenderanno un'altra mazzata.
Ora il future é a 10500 punti (-99 punti). Riappare la pressione di vendita e anche oggi i titoli tecnologici sono sotto pressione. Se i piccoli investitori long vengono presi dal panico e gettano la spugna dovrebbe esserci una seduta decisamente negativa. Fino ai 10100 punti la strada verso il basso é teoricamente aperta. Questo target é lontano ma non bisogna sottovalutare l'effetto dirompente di investitori presi in contropiede e dal panico.

Commento tecnico - lunedì 13 luglio 14.15

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 10836 punti (+0.76%). Il Nasdaq100 non ha sovraperformato l'S&P500 malgrado che l'euforia su alcuni titoli di moda (Tesla +10.78%, Netflix +8.07%) non accenna a diminuire. L'indice ha guadagnato altri 81 punti, ha chiuso a ridosso del massimo giornaliero e ha toccato un nuovo record storico a 10842 punti. Tutto questo conferma il trend rialzista che continua malgrado ipercomperato (RSI giornaliera a 72.36, RSI settimanale a 71.50), eccessi e troppo ottimismo (DSI a 93 punti).
Ora il future é a 10934 punti (+97 punti). Anche oggi il Nasdaq100 aprirà in gap up e su un nuovo recordo storico. L'indice non corregge più e quindi Ia variante più probabile é una chiusura sul livello d'apertura. Non osiamo prevedere un reversal malgrado che il DSI a 93 punti ci dice che oggi o domani l'indice deve avere una seduta negativa.

Commento tecnico - venerdì 10 luglio 14.20

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10754 punti (+0.82%). La seduta a Wall Strett é stata negativa con un calo della maggior parte degli indici. Solo il tecnologico Nasdaq100 ha guadagnato 87 punti e ha toccato un nuovo massimo storico a 10785 punti. La fiducia in compagnie come Amazon (+3.29%) é incrollabile e attira la speculazione dei piccoli investitori (CBOE Equity put/call ratio a 0.44). Gli investitori istituzionali stanno a guardare e si godono lo spettacolo (e i guadagni). Il problema é che le azioni di queste società sono ormai oscenamente care. In una recessione le spese di pubblicità in genere scendono e gli utili di imprese come Google o Facebook dipendono da questi introiti. Società come Amazon o Apple dipendono invece dai consumi che sono in calo. Temiamo quindi che gli utili di queste imprese non soddisferanno le alte attese degli investitori anche se ci aspettiamo il solito gioco -  gli analisti faranno delle stime basse in maniera che i risultati saranno migliori delle attese. I piccoli investitori si limiteranno a leggere le news senza analizzare i numeri e il rialzo causato dall'ottimismo potrebbe continuare.
Ora il future é a 10684 punti (-42 punti). Le premesse sono per una seduta in trading range e moderatamente negativa. Il DSI é nuovamente a 91 punti e la candela sul grafico é sopra il bordo superiore del canale ascendente. È quindi possibile che oggi la seduta sia peggiore di quanto suggeriscano i presupposti.

Commento tecnico - giovedì 9 luglio 14.20

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 10666 punti (+1.36%). Il ritracciamento di martedì é stato comperato e il Nasdaq100 ha guadagnato 142 punti per far registrare la migliore chiusura della sua storia. Il rialzo del settore tecnologico sembra inarrestabile e non si ferma davanti a nessun segnale di eccesso mandato dagli indicatori di sentiment (DSI a 87 punti e CBOE Equity put/call ratio a 0.40).
Ora il future é a 10711 punti (+49 punti). Il Nasdaq100 apre in guadagno e continua a sovraperformare l'S&P500. L'indice apre sul massimo storico di martedì. Riuscirà anche oggi a fare ulteriori progressi? La statistica dice di si. Il grafico e la spensieratezza di troppi investitori sicuri che il long andrà bene all'infinito incitano alla prudenza. Oggi non troviamo più nessuno che osa prevedere un calo del Nasdaq100...

Commento tecnico - mercoledì 8 luglio 14.20

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10524 punti (-0.75%). Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo massimo storico a 10704 punti. Poi ha cambiato direzione e ha chiuso vicino al minimo a 10524 punti. Questo minireversal potrebbe significare la momentanea fine del rialzo ma finora siamo prudenti nel seguire questo debole segnale di vendita. L'indice ha perso solo parte dei guadagni di lunedì, ha chiuso nel range di lunedì e ha ancora sovraperformato il resto del mercato. Pensiamo quindi che il Nasdaq100 abbia reagito negativamente sul bordo superiore del canale ascendente e ha bisogno di assorbire l'ipercomperato. Non c'é però ancora nessun segnale d'inversione di tendenza o dell'inizio di una correzione.
Ora il future é a 10563 punti (+31 punti). Il Nasdaq100 apre in guadagno e continua a sovraperformare l'S&P500. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazione. La variante é che i venditori di ieri riappaiano. Finora non sembra il caso ma poiché nessuno si aspetta una caduta di un -3% bisogna ricordarsi che spesso il mercato fa esattamente quello che nessuno prevede.
Una caduta sotto i 10500 punti nella prima ora di contrattazioni potrebbe scatenare le vendite.

Commento tecnico - martedì 7 luglio 14.05

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10604 punti (+2.53%). Il Nasdaq100 ha guadagnato altri 262 punti e ha toccato un nuovo massismo storico a 10625 punti. Questa é un a conferma indiscutibile che la tendenza é al rialzo. L'indice ha superato il bordo superiore del canale ascendente ed é decisamente ipercomperato. Inoltre a breve c'é uno strabordante entusiamo - per il terzo giorno consecutivo il DSI é a 93 punti. La speculazione al rialzo non accenna a diminuire - il CBOE Equity put/call ratio resta molto basso a 0.42. Movimenti come quello su Tesla (+13.48%) o Amazon (+5.77%) sono insostenibili e denotano un'accelerazione al rialzo di tipo esaustivo. L'unico problema che prima di esaurire il trend ci possono ancora essere alcune sedute di irrazionale entusiasmo come quella di ieri sera.
Ora il future é a 10569 punti (-29 punti). Il future é in calo ma il Nasdaq100 sta perdendo meno che gli altri futures americani. Sembra quindi che i rialzisti non vogliano mollare la presa. La premesse sono per una seduta in trading range con chiusura sui 10550 punti. Sicuramente però questa logica previsione non si concretizzerà. O i rialzisti insisteranno e saranno in grado di compensare la perdita iniziale spedendo il Nasdaq100 verso i 10650 punti oppure finalmente i ribassisti prenderanno il sopravvento e dovrebbero imporre una discesa fino ai 10400 punti in maniera da colmare il gap di ieri.

Commento tecnico - lunedì 6 luglio 13.15

Venerdì la borsa americana é rimasta chiusa in occasione della festa dell'Indipendenza.
Ora il future é a 10476 punti (+121 punti). Da stamattina il future é su questo livello - ha toccato un massimo a 10504 punti ed é ridisceso.
Il Nasdasq100 aprirà poco sopra il massimo di giovedì. Potrebbe continuare a salire spinto dagli short covering o cadere sotto i 10430 punti e svolgere una seduta in trading range. Pensiamo che dopo l'apertura ci sarà un tentativo di salire più in alto. Crediamo però che nel corso della giornata mancherà il carburante e il Nasdaq100 dovrebbe poi scendere e chiudere sui 10400 punti. Seduta positiva ma nessuna accelerazione al rialzo.

Commento tecnico - venerdì 3 luglio 13.45

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10341 punti (+0.61%). Stimolato dai buoni dati sul mercato del lavoro americano a giugno il Nasdaq100 ha aperto in gap up a 10386 punti. Ha toccato un massimo giornaliero e nuovo massimo storico a 10432 punti ma ha chiuso decisamente più in basso e poco sopra il minimo giornaliero. Questo segnale negativo viene compensato dal guadagno di 62 punti. Il Summation Index del Nasdaq sta ancora scendendo e costituisce una divergenza negativa .La speculazione al rialzo non accenna a diminuire (CBOE Equity put/call ratio a 0.51) - Il DSI é per il secondo giorno consecutivo decisamente sopra i 90 punti. Restiamo dell'opinione che ora deve iniziare una correzione a medio termine malgrado che il rimbalzo di questa settimana sia stato più forte del previsto.
Ora il future é a 10248 punti (-7 punti). Oggi la borsa americana resta chiusa in occasione della Festa dell'Indipendenza.

Commento tecnico - giovedì 2 luglio 13.50

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 10279 punti (+1.20%). Il Nasdaq100 ha ripetuto la seduta di ieri. Gli speculatori non mollano la presa e comprano i soliti nomi (Amazon +4.35%, Facebook +4.62%) approfittando di qualsiasi correzione. La differenza rispetto a ieri é solo che il DSI sul Nasdaq é più in alto (93 punti) e il CBOE Equity put/call ratio é più basso (0.46). C'é veramente troppo ottmismo e speculazione al rialzo. Ora una correzione é imminente ma temiamo che il Nasdaq100 possa avere ancora una seduta positiva per completare la serie di rialzi prima della festa dell'Indipendenza.
Ora il future é a 10330 punti (+62 punti). Il Nasdaq100 aprirà in gap up e ancora in positivo. Potrebbe provare a guadagnare ancora un centinaio di punti come nei giorni scorsi. Noi però ad istinto favoriamo una giornata di prese di beneficio e una chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - mercoledì 1. luglio 14.15

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10156 punti (+1.96%). La borsa americana ha proseguito il rimbalzo iniziato lunedì e la tecnologia ne ha approfitatto attirando gli acquisti degli speculatori. Sono saliti i soliti titoli ed il Nasdaq ha attirato la maggior parte dei volumi di titoli trattati. Il DSI (Daily Sentiment Index) si é riavvicinato ai 90 punti - l'indice é maturo per un'altra correzione. La domanda é solo se la correzione inizia subito o se invece il Nasdaq100 salirà per il resto della settimana tornando al massimo sul bordo superiore del canale ascedente. Molto probabilmente saranno le notizie a far pendere l'umore degli investitori in una o nell'altra direzione. È però sicuro che un'ulteriore salita del Nasdaq100 é un'occasione per vendere.
Ora il future é a 10098 punti (-48 punti). Stamattina il future era in pari ma alle 11.30 ha cominciato a scendere. Il Nasdaq100 aprirà in calo e ampiamento nel range di ieri. Qualsiasi risultato tra i 10000 ed i 10150 punti é possibile. Il Nasdaq100 sembra voler correggere l'eccesso di ieri e quindi sembra che la seduta debba essere moderatamente negativa con chiusura sui 10100 punti. In genere però le prime sedute di un semestre sono positive e quindi non bisogna stupirsi se il Nasdaq100 riuscirà a recuperare e chiudere invariato.

Commento tecnico - martedì 30 giugno 14.15

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9961 punti (+1.13%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500. È rimbalzato dal bordo inferiore del canale ascendente e ha chiuso sul massimo giornaliero con un guadagno di 111 punti. Notiamo che prima di reagire il Nasdaq100 ha fatto una evidente (falsa) rottura al ribasso - inoltre l'indice é salito meno dell'S&P500 e mostra quindi debolezza relativa. Questi indizi rafforzano la nostra ipotesi che nella correzione a medio termine che dovrebbe iniziare a luglio la tecnologia trascinerà il ribasso e dovrebbe perdere di più del resto del mercato. Gli speculatori long dovrebbero finalmente rendersi conto che anche la sopravvalutazione del settore ha dei limiti e la borsa conosce due direzioni e non solo una.
Ora il future é a 9964 (-9 punti). Le premesse sono per una seduta tranquilla e senza sostanziale variazioni. Il capo della FED Powell parla alle 18.30 davanti ad una commissione del Congresso. È possibile che la sua testimonianza possa aiutare il mercato a guadagnare qualche punto.

Commento tecnico - lunedì 29 giugno 14.05

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9849 punti (-2.50%). Alcune grandi società americane hanno deciso per varie ragioni di ridurre la pubblicità su Internet. Facebook (-8.32%) e Google (-5.45%) ne hanno subito le conseguenze. C'é stata un'ondata di vendite che ha investiti i big della tecnologia Apple compresa (-3.07%). Il Nasdaq100 é caduto sul bordo inferiore del canale ascendente. È probabile che da qui ci sia un rimbalzo tecnico anche perché altri fattori che abbiamo spiegato nel commento sull'S&P500 favoriscono questa reazione. Le prospettive a medio termine stanno peggiorando. In ritorno a 10000 punti dovrebbe essere utilizzato per aprire posizioni short a medio termine.
Ora il future é a 9875 punti (+10 punti). Il Nasdaq100 aprirà in leggero guadagno. Prevediamo una seduta positiva e in trading range. Ci aspettiamo una chiusura sui 9900 punti.

Commento tecnico - venerdì 26 giugno 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10101 punti (+0.99%). Il Nasdaq100 ha seguito la nostra road map. È sceso all'inizio, ha recuperato e ha chiuso in guadagno. L'unica differenza é che il movimento é stato ampio del previsto - il minimo a 9901 punti era 50 punti sotto la nostra previsione mentre il guadagno di 99 punti é stato più ampio di quanto ci eravamo immaginati. L'indice si é però mosso insieme all'S&P500. Per effetto del window dressing di fine semestre é probabile che il Nasdaq100 possa guadagnare ancora qualche punto fino a martedî prossimo. In seguito però ci aspettiamo finalmente una correzione - vediamo parecchie divergenze negative e troppa speculazione long. Se il canale ascendente viene rotto al ribasso ci dovrebbe essere un'ulteriore caduta di un 700 punti - almeno questa é la teoria...
Ora il future é a 10090 punti (+2 punti). Non abbiamo un'idea precisa sulla seduta odierna. Qualsiasi risultato tra i 10000 ed i 10150 punti ci sembra possibile. In linea di massima crediamo che nessuno abbia intenzione di muovere il mercato prima del fine settimana e ci aspettiamo una seduta tranquilla e senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - giovedì 25 giugno 14.50

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso 10002 punti (-2.03%). Il Nasdaq100 ha perso 207 punti ed é arrivato sul livello da noi auspicato di 10000 punti. Malgrado la pessima seduta il Nasdaq100 ha mostrato ancora forza relativa - é probabile che il rialzo degli ultimi mesi non sia finito qui. L'indice potrebbe risalire già oggi per terminare poi il mese vicino al massimo storico. Oppure potrebbe continuare a correggere fino al bordo inferiore del canale ascendente (9750-9800 punti) e risalire solo dopo la classica correzione minore di tre sedute. Forse é sbagliato fissarsi sull'idea che la borsa voglia terminare il semestre vicino al massimo storico.
Ci piacerebbe vedere del pessimismo come segnale che la correzione é finita. Ieri di pessimismo non abbiamo visto nulla - al contrario sembra che gli speculatori long abbiamo approfittato dell'occasione per insistere e comperare calls.
Ora il future é a 9993 punti (-17 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo ma ampiamente nel range di ieri. Pensiamo che scenderà nuovamente sui 9950 punti ma poi risalirà e chiuderà in positivo. Almeno questo é lo scenario tipico per una seduta che segue una caduta con un pessimo rapporto A/D e massicci volumi sui titoli in perdita.

Commento tecnico - mercoledì 24 giugno 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10209 punti (+0.78%). Il Nasdaq100 é salito su un nuovo massimo storico a 10306 punti e ha chiuso con un guadagno di 79 punti. Evidenetemente la tendenza é al rialzo ed é abbastanza forte da ignorare l'ipercomperato e l'eccesso di rialzo. Gli speculatori long non mollano la presa e la loro fiducia sembra incrollabile ed aumenta ogni giorno che passa visto che hanno costantemente ragione. Il Nasdaq100 segue da aprile una linea di trend molto regolare soprattuto per quel che riguarda il supporto. Anche la parte superiore del vcanale ascendente vine rispettata - gli eccessi vengono utilizzati per correzioni minori - é successo il 10 giorno e potrebbe succedere ancora oggi considerando la reazione di ieri dal massimo. Fino a prova contraria però bisogna partire dal principio che il trend rialzista verrà rispettato. Ora potrebbe esserci una correzione fino ai 10000-10100 punti ma per fine mese prevediamo un ritorno sui valori attuali.
Ora il future é a 10160 punti (-37 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo ma ampiamente nel range di ieri. Pensiamo che scenderà almeno a 10130 punti per colmare il gap di ieri. Non sappiamo se poi il calo continuerà o ci sarà un rimbalzo. In linea di massimo prevediamo una seduta moderatamente negativa con chiusura sui 10150 punti.
Nessuno osa più parlare male della tecnologia che viene consigliata sistematicamente da tutte le banche - nessuno osa più shortare il settore. Vista l'ottima performance molti fondi avranno una netta sovraponderazione della tecnologia nel portafoglio. È possibile che tra la fine del semestre e l'inizio del successivo inizi un ribilanciamento dei portafogli con vendite di tecnologia e acquisti di altri settori sottorappresentati. La forza relativa potrebbe improvvisamente sparire. Se qualcuno comincia a vendere potrebbe esserci una sorpresa negativa....

Commento tecnico - martedì 23 giugno 14.30

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10130 punti (+1.21%). La seduta a Wall Street é stata positiva e come d'abitudine la tecnologia ha tirato il rialzo e ha mostrato forza relativa. Questa é la migliore chiusura giornaliera della storia dell'indice. È molto probabile che il Nasdaq100 tenti ora di migliorare il record a 10155 punti prima che l'euforia (DSI sopra i 90 punti) e la speculazione al rialzo impongano una correzione. Il Summation Index sul Nasdaq é stranamente piatto - significa che i leaders trascinano il listino (Apple +2.62%, Microsoft +2.78%) mentre la maggior parte dei titoli marcia sul posto. Questo rende il rialzo fragile e a rischio ma non significa necessariamente che debba a breve iniziare una sostanziale correzione.
Ora il future é a 10199 punti (+74 punti). Il Nasdaq100 aprirà in gap up e su un nuovo massimo storico. Dovrebbe all'inizio guadagnare ancora qualche punto ma poi teoricamente deve ritracciare e tornare a 10150 punti. 

Commento tecnico - lunedì 22 giugno 14.10

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 10008 punti (-0.03%). La seduta a Wall Street é stata negativa - il Nasdaq100 ha chiuso invece praticamente invariato dando un'altra dimostrazione di forza relativa. Non troviamo nessuna ragione tecnica per vendere questo indice. A breve c'é un'eccesso di ottimismo (DSI) e di speculazione al rialzo che andrebbe corretto con un breve tuffo di alcuni punti in percentuale. I 9500 punti sono però solido supporto e di conseguenza pensiamo che una correzione minore dovrebbe far scendere il Nasdaq100 sui 9700 punti prima di un'ulteriore spinta di rialzo. In linea di massima stimiamo che il Nasdaq100 debba finire il mese sui 10000 punti se non più in alto.
Ora il future é a 10010 punti (+86 punti). Il Nasdaq100 aprirà praticamente invariato. Ci aspettiamo una seduta volatile e senza direzione. Il Nasdaq100 per saldo non dovrebbe allontanarsi sostanzialmente dai 10000 punti.

Commento tecnico - venerdì 19 giugno 13.50

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 10012 punti (+0.29%). Ieri il Nasdaq100 ha guadagnato 29 punti - sono pochi ma importanti. L'indice ha nuovamente chiuso sopra la barriera dei 10000 punti e ha definitivamente chiuso i gaps intorno ai 10000 punti. Nei prossimi giorni  proverà a migliorare il record storico a 10155 punti. Se non ci riuscirà dovrà consolidare e forse ridiscendere fino ai 9500 punti. Siamo alla ricerca di divergenze negative in grado di dirci che settimana scorsa l'indice ha toccato un massimo significativo - ne riparliamo nell'analisi del fine settimana. Per ora troviamo molti elementi a sostegno di questa ipotesi solo a livello di sentiment.
Ora il future é a 10070 punti (+88 punti). Il Nasdaq100 intende aprire sui 10100 punti. Potrebbe cercare oggi di toccare un nuovo massimo storico e rendere felici gli speculatori long. In questo caso sarà probabilmente il canto del cigno. Una chiusura oggi sui 10150-10200 punti verrebbe pagata settimana prossima con una marcata correzione.

Commento tecnico - giovedì 18 giugno 14.05

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 9982 punti (+0.33%). Il Nasdaq100 ha ancora sovraperformato la borsa americana. Ha guadagnato 33 punti e ha chiuso il gap intorno ai 10000 punti. Si é però trattato di una seduta che non ha permesso all'indice di svettare sopra i 10000 punti - il Nasdaq100 ha chiuso 100 punti sotto il massimo giornaliero e l'impressione é che adesso é a corto di carburante. Si vocifera che molti calls siano concentrati sui titoli tecnologici - vedremo fino a quando gli speculatori resteranno long senzo cedere alla tentazione di prendere i guadagni.
Ora il future é a 9932 punti (-50 punti). Le premesse sono per una seduta nel range di martedì e quindi moderatamente negativa. Prima della scadenza dei derivati di giugno non ci aspettiamo più forti movimenti.  

Commento tecnico - mercoledì 17 giugno 13.45

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9949 punti (+1.76%). Il Nasdaq100 ha toccato un massimo a 10010 punti e ha terminato la seduta con un forte guadagno di 172 punti. Sullo slancio potrebbe superare decisamente i 10000 punti e colmare il gap. L'unico problema é che a breve il sentiment (DSI) sfiora l'euforia e c'é troppa speculazione al rialzo. C'é quindi il rischio concreto che il Nasdaq100 abbia un'altro vuoto d'aria come quello di settimana scorsa. È però improbabile che parta dallo stesso livello - é troppo ovvio. Vediamo due possibili alternativo. O il Nasdaq100 si ferma a ridosso dei 10000 punti fino a venerdì oppure sfonda i 10000 punti e si insacca solo dopo una falsa rottura al rialzo.
Ora il future é a 10006 punti (+45 punti). Il Nasdaq100 apre sui 10000 punti. Proverà a salire più in alto o cadrà? Senza poter osservare l'apertura dobbiamo ammettere che non ne abbiamo la minima idea. L'indice ha guadagnato 500 punti in due sedute. Ci sembra più logico che ora ci siano delle prese di beneficio ma con la logica spesso si sbaglia.

Commento tecnico - martedì 16 giugno 14.15

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9776 punti (+1.17%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500 con la differenza che la rottura del supporto a 9500 punti é stata decisamente marginale (minimo a 9489 punti) e il successivo rimbalzo più intenso. A breve l'indice dovrebbe provare a tornare sui 10000 punti. Se la nostra ipotesi di una successiva correzione a medio termine é giusta il Nasdaq100 non dovrebbe essere in grado di raggiungere un nuovo massimo storico.
Ora il future é a 9940 punti (+152 punti). Il Nasdaq100 vale circa 9930 punti. Crediamo che il rialzo a breve sia eccessivo. Bisogna però attendere i dati congiunturali delle 14.30 per esserne sicuri. In linea di massima prevediamo una seduta positiva ma con una chiusura decisamente sotto il livello d'apertura previsto attualmente.

Commento tecnico - lunedì 15 giugno 14.30

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9663 punti (+0.78%). Il Nasdaq100 é ancora caduto fino ai 9499 punti prima di nuovamente rimbalzare e chiudere con un guadagno di 75 punti. Come spiegato nell'analisi del fine settimana e nel commento sull'S&P500 é possibile che la correzione sia terminata. I tuffi delle ultime due sedute seguiti dal forte rimbalzo di venerdì dovrebbero essere stati sufficienti ad eliminare gli speculatori long. Questa però é solo un'ipotesi. La CBOE Equity put/call ratio a 0.70 é abbastanza alta da mostrare un netto cambiamento d'umore ma non così alta da confermare panico e capitolazione.
Ora il future (settembre) é a  9514 punti (-117 punti). Il Nasdaq100 aprirà in forte calo e vicino al minimo del range di venerdì. Potrebbe esserci ancora un vuoto d'aria visto che stamattina presto il future é crollato fino ai 9371 punti. In linea di massima però ci aspettiamo una chiusura sopra il livello d'apertura. Difficile stimare se anche oggi il rimbalzo dal minimo sarà sostanziale o se i rialzisti dell'ultima ora questa volta si asterranno. Chi ha comperato venerdì in chiusura si é fatto parecchio male e non oserà subito ripetere l'esperienza.

Commento tecnico - venerdì 12 giugno 14.40

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9588 punti (-5.01%). L'eccessiva speculazione long ha finalmente provocato un'ondata di vendite. Come sospettavamo sulla base della insistente permanenza del CBOE Equity put/call ratio su livelli molto bassi l'ondata di vendite si é trasformata in un minicrash che ha travolto anche il Nasdaq100 e lo ha fatto scendere decisamente sotto i 9700 punti. Ora il trend rialzista é stato interrotto. Non significa però che il calo deve subito continuare - al contrario ci sarà un rimbalzo e un tentativo di tornare a 9700 punti. Le prospettiva a medio termine si stanno però decisamente deteriorando mentre il Summation Index ha cominciato a scendere. Normalmente un crollo come quello di ieri provoca un sostanziale rimbalzo. D'altra parte non crediamo che giâ tutti gli speculatori long abbiano gettato la spugna. Di conseguenza ci aspettiamo nei prossimi giorni alcuni tentativi di rimbalzo e alcune (almeno una) ricadute sui 9500-9600 punti. Poi prevediamo un recupero fino a fine mese. Se come pensiamo il doppio gap sopra i 10000 punti non viene chiuso significa che abbiamo un massimo significativo e forse definitivo in posizione.
Ora il future é a 9760 punti (+143 punti). Il Nasdaq100 aprirà in forte guadagno e nel range di ieri. All'inizio potrebbero ancora esserci degli acquisti ma poi prevediamo che i venditori torneranno sulla scena. Ci aspettiamo una chiusura sotto il livello d'apertura. Ad istinto crediamo che il Nasdaq100 ricadrà sui 9600 punti.

Commento tecnico - giovedì 11 giugno 14.10

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 10094 punti (+1.27%). Mentre la borsa americana da segni di cedimento e ieri era in calo, la tecnologia continua a godere del favore degli investitori e soprattutto degli speculatori. Il Nasdaq100 ha guadagnato ancora 127 punti e ha toccato un nuovo massimo storico a 10155 punti. La partecipazione però é in forte calo (A/D a 51 su 49). Sono solo alcune azioni conosciute come Apple (+2.57%), Amazon (+1.79%) o Microsoft (+3.71%) a trascinare l'indice.
Ora si avvicina la scadenza dei derivati di giugno e molti traders sono long con call - devono nei prossimi giorni vendere e chiudere la posizione. Poi devono decidere se restare long o aspettare qualche giorno a vedere come si sviluppa la correzione. È probabile che la chiusura delle posizioni long provochi una breve valanga e che nell'incertezza i traders provino a comperare più in basso. Il DSI a 94 (uforia) favorisce questo sviluppo. Pur mantenedo il trend rialzista il Nasdaq100 può scendere in alcune sedute a 9700 punti. Se scende più in basso saranno dolori.
Ora il future é a 9942 punti (-145 punti). Il Nasdaq100 aprirà in forte calo ma con una perdita inferiore all'S&P500. Al momento sembra che la tecnologia voglia mantenere la sua forza relativa. In questo caso ci aspettiamo una discesa a 9900 punti. Se invece improvvisamente il Nasdaq100 comincia ad essere più debole dell'S&P500 potremmo avere una seduta catastrofica. A questo punto sarebbe possibile che il Nasdaq100 crolli direttamente a 9700 punti.

Commento tecnico - mercoledì 10 giugno 14.10

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9967 punti (+0.66%). Il Nasdaq100 ha guadagnato ancora 65 punti e ha toccato i 10000 punti - gli investitori retail non mollano la presa e comprano insistentemente i soliti nomi (Apple +3.16%, Amazon +3.04%). Il gioco però si sta facendo molto pericoloso. Il DSI a 94 punti segnala a cortissimo termine una eccessiva euforia mentre il CBOE Equity put/call ratio a 0.40 mostra la speculazione rampante. Abbiamo infine una grave divergenza a livello di partecipazione - ieri sera l'A/D era a 30 su 70 - la maggioranza dei titoli era in perdita e ha anche attirato buona parte dei volumi. Il Nasdaq100 à destinato nei prossimi giorni ad avere una pesante caduta. Il grafico ci dice che potrebbero ancora esserci uno o due giorni di accelerazione esponenziale al rialzo.
Ora il future é a 10036 punti (+85 punti). L'entusiamo dei piccoli investitori é alle stelle. Sono ormai tutti long. Le premesse per la seduta sono ovviamente positive ma temiamo un'improvviso reversal. Potrebbe avvenire dopo le 20.00 quando la FED renderà note le sue decisioni.

Commento tecnico - martedì 9 giugno 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9901 punti (+0.78%). Il Nasdaq100 ha guadagnato "solo" 77 punti e ha quindi sottoperformato l'S&P500. Ha però chiuso sul massimo e nuovo record storico a 9901 punti e quindi é evidente che il rialzo continua ed é in grado di ignorare eccessi e ipercomperato. Il DSI é ora a 93 punti - é molto probabile che adesso ci sia una reazione negativa. In questa occasione vedremo se i ribassisti sono in grado di prendere l'iniziativa e mantenerla o se avremo solo delle sporadiche prese di beneficio.
Ora il future é a 9850 punti (-34 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo e nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta moderatamente negativa. Solo se il Nasdaq100 scende sui 9750 punti avremo una seduta decisamente negativa che potrebbe sorprendenre al ribasso.

Commento tecnico - lunedì 8 giugno 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9824 punti (+2.02%).

Commento tecnico - venerdì 5 giugno 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9629 punti (-0.78%).

Commento tecnico - giovedì 4 giugno 14.15

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 9704 punti (+0.49%). Per il secondo giorno consecutivo il Nasdaq100 ha guadagnato terreno ma si é fatto distanziare dall'S&P500. Il rialzo é indiscutibile visto che ieri il Nasdaq100 ha toccato un nuovo massimo di periodo a 9729 punti - mancavano solo 7 punti al massimo storico.
Il DSI sull Nasdaq é a 88 punti - valori sopra i 90 punti provocano almeno una giornata di forte ribasso. È quindi molto probabile che un'ulteriore seduta positiva con un nuovo record storico deve essere seguita da una seduta decisamente negativa. In questa occasione pensiamo che il trend rialzista, che ha una forte e insostenibile pendenza, verrà interrotto.
Ora il future é a 9679 punti (-5 punti). La BCE ha annunciato un nuovo programma di acquisto di obbligazioni da 600 Mia. di EUR. Le borse europee reagiscono con un balzo del +1%. Il Nasdaq100 aprirà in calo e nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta leggermente negativa e una chiusura di poco sotto i 9700 punti. C'é un labile supporto a 9650 punti. Se viene rotto il Nasdaq100 dovrebbe cadere a 9500 punti e rimbalzare.

Commento tecnico - mercoledì 3 giugno 14.10

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9657 punti (+0.61%). Evidentemente il Nasdaq100 non vuole correggere e il trend é talmente forte da ignorare ipercomperato ed eccessi. Non siamo in grado di dire quando questo movimento potrebbe finire. Siamo sorpresi dall'intensità e regolarilà del rialzo che sfida la forza di gravità ed i fondamentali. Esistono le premesse per una correzione ma ammettiamo che il quadro tecnico generale resta costruttivo.
Ora il future é a 9679 punti (+31 punti). Il Nasdaq100 sembra rallentare la sua salita e comincia a far fatica a fare ulteriori guadagni. Anche oggi però aprirà in gap up e in guadagno. Se nel gioco della roulette per 10 volte di fila viene il rosso abbiamo tendenza a prevedere un'altro rosso malgrado che il calcolo delle probabilità ci dice che le probabilità che esca rosso o nero devono essere uguali. Oppure il gioco é truccato? Ci pieghiamo alla logica del rosso e prevediamo una chiusura sui 9700 punti.

Commento tecnico - martedì 2 giugno 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9598 punti (+0.45%). Ieri il Nasdaq100 é andato a caccia dei 9600 punti. Ha toccato un nuovo massimo di periodo a 9609 punti e ha guadagnato 43 punti - non molto ma abbastanza per schernire la nostra ipotesi di correzione. Finora non appare nessun segno di debolezza malgrado che gli oscillatori ci dicono che l'indice é su un massimo significativo. Aspettiamo ancora un paio di sedute ma ammettiamo di essere piuttosto nervosi - cominciamo a dubitare della nostra previsione.
Ora il future é a 9627 punti (+32 punti). La variante più probabile, dopo l'apertura su un nuovo massimo marginale, é quella di una ricaduta sotto i 9600 punti e una chiusura senza sostanziali variazioni. È possibile che l'indice usi l'apertura in gap up per una continuazione del rialzo. In questo caso dopo l'apertura deve salire - i 9736 punti di massimo storico non sono più lontani e potrebbero risucchiare il Nasdaq100 verso l'alto.

Commento tecnico - lunedì 1. giugno 12.40

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9555 punti (+1.47%). La seduta é andata molto meglio del previsto. L'S&P500 é rimbalzato con decisione dal supporto a 3000 punti e lo ha fatto soprattutto con l'aiuto di alcuni big della tecnologia. La situazione tecnica però non cambia anche perché il Nasdaq100 non ha fatto registrare un nuovo massimo di periodo.
Gli oscillatori segnalano ipercomperato e la presenza di un massimo di corto o medio termine. Dopo esserci una correzione minore o una correzione più importante - lo scopriremo nei prossimi giorni. Noi favoriamo la variante di una correzione almeno fino ai 9000 punti - la MM a 50 giorni in ascesa dovrebbe offrire obiettivo e supporto.
Ora il future é a 9512 punti (-47 punti). Prevediamo una seduta in trading range e moderatamente negativa. Questo significa una chiusura sui 9500 punti.

Commento tecnico - venerdì 29 maggio 14.20

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9416 punti (-0.27%). Il Nasdaq100 ha chiuso sul minimo giornaliero e con una modesta perdita di 25 punti. Non ha migliorato il massimo di martedì. Per il momento non c'é ancora ragione per preoccuparsi - la linea di trend ascendente é intatta. Noi però stiamo aspettando l'inizio di una correzione per assorbire l'eccesso di rialzo e l'ipercomperato - c'é troppa speculazione al rialzo mentre il numero dei NH non aumenta. Di conseguenza invitiamo alla prudenza - gli oscillatori segnalano la vicinanza di un  massimo significativo e normalmente dopo un massimo si scende.
Ora il future é a 9474 punti (+14 punti). Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - giovedì 28 maggio 14.00

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 9442 punti (+0.55%).

Commento tecnico - mercoledì 27 maggio 14.00

Martedì l'S&P500 ha chiuso a 9390 punti (-0.25%). La lunga candela rossa sul grafico lancia segnali contraddittori. Non si può ignorare il nuovo massimo di periodo a 9570 punti. L'indice ha però chiuso 180 punti più in basso, sul minimo giornaliero e con una perdita di 24 punti. Sembra per lo meno che siano cominciate le prese di beneficio sulla tecnologia. Vediamo se nei prossimi giorni questo fenomeno prende piede o se si é solo trattato di un incidente di percorso. Non c'é ancora nessuna ragione concreta per prevedere una correzione o un ribasso.
Ora il future é a 9434 punti (+27 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni. Potrebbe esserci una sorpresa se il Nasdaq100 dopo l'apertura viene venduto e cade in negativo - in questo caso potrebbe insaccarsi fino ai 9250 punti o addirittura fino ai 9150 punti.

Commento tecnico - martedì 26 maggio 13.30

Lunedì la borsa americana era chiusa in occasione del Memorial Day.
Ora il future é a 9560 punti (+154 punti). Il Nasdaq100 aprirà in gap up e sui 9570 punti. Molti commentatori parleranno di rottura al rialzo e molti investitori interpreteranno questa rottura come un segnale d'acquisto. Chi é sottoinvestito subirà la pressione psicologica e sentirà il bisogno di comperare - i pochi traders short dovranno chiudere le posizioni. Vedremo fino a dove il Nasdaq100 salirà fino a quando ci saranno le prese di beneficio dei traders long (ricordate i bassi valori di CBOE Equity put/call ratio?) e l'indice ricadrà. Potrebbe già oggi chiuderà il gap a 9500 punti.

Commento tecnico - lunedì 25 maggio 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9414 punti (+0.38%). Il Nasdaq100 ha guadagnato 36 punti. Ha chiuso sul massimo giornaliero con bassi volumi di titoli trattati. Non c'é molto da dire - il Nasdaq100 é prima sceso ma dalla chiusura in Europa é solamente salito - evidentemente non aveva voglia di scendere. Gli indicatori di sentiment hanno mandato segnali misti - il CBOE Equity put/call ratio (0.57) é rimasto sotto la media di lungo periodo - i traders sono long - vedremo quando decideranno di chiudere le posizioni e provocare una correzione. I 9500-9600 punti si prestano a questo scopo.
Ora il future é a 9507 punti (+100 punti). Oggi la borsa americana resta chiusa in occasione del Memorial Day.

Commento tecnico - venerdì 22 maggio 15.15

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9378 punti (-1.13%). Il Nasdaq100 ha perso 107 punti ma vedete sul grafico che questo calo nel complesso é insignificante. La situazione tecnica é invariata. Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo massimo mensile marginale a 9515 punti - questo mostra che il rialzo é intatto e la strada verso l'alto resta aperta. I reversal giornalieri si succedono ma finora non c'é nessuna continuazione verso il basso - non abbiamo divergenze negative e non ci sono segnali di vendita. Il grafico é rialzista e l'incrocio tra la MM a 50 giorni e quella a 200 giorni fornisce teoricamente un segnale d'acquisto a medio termine. Sembra tardi per comperare ma la tecnica suggerisce che non é ancora venuto il momento per vendere short.
Ora il future é a 9357 punti (+1 punto). Il Nasdaq100 aprirà invariato. Non vediamo ragioni per forti movimenti in una o nell'altra direzione.

Commento tecnico - giovedì 21 maggio 14.20

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 9485 punti (+2.00%). Pensavamo che il Nasdaq100 dovesse fermarsi sui 9360 punti, terminare la fase di rialzo e abbandonare la sua forza relativa. Invece il balzo di ieri ha cancellato questa ipotesi. Evidentemente il rialzo continua e fino a quando la borsa americana ha un leader forte come la tecnologia possiamo escludere un ribasso - al massimo avremo delle correzioni intermedie per assorbire gli eccessi. Non si sono più evidenti resistenze - il Nasdaq100 potrebbe continuare a salire e tentare di migliorare il massimo storico del 19 febbraio a 9736 punti.
Ora il future é a 9455 punti (-31 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo e al centro del range di ieri. Le premesse sono per una seduta in trading range. È possibile che i traders long provino a spingere il Nasdaq100 più in alto. Potrebbe esserci un'ultima spinta e un nuovo massimo marginale sui 9500-9550 punti. Pensiamo però che nel corso della giornata dovrebbero arrivare le prime prese di beneficio. Prevediamo una chiusura sul livello d'apertura o anche più in basso (9300 punti).

Commento tecnico - mercoledì 20 maggio 14.20

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9298 punti (-0.36%). Anche ieri il Nasdaq100 ha fallito la rottura al rialzo sopra i 9360 punti. Ha raggiunto i 9442 punti di massimo ma poi é caduto fragorosamente e ha chiuso sul minimo, 120 punti più in basso e con una perdita di 33 punti. Non abbiamo ancora nessun segnale di vendita e la tendenza di fondo é ancora solidamente al rialzo - anche ieri la tecnologia ha sovraperformato il resto del mercato (S&P500 -1.05%). Questo reversal si aggiunge però ai vari segnali di stanchezza descritti ieri dando l'impressione che il rialzo é giunto a fine corsa.
Ora il future é a 9408 punti (+107 punti). Il Nasdaq100 prova a ripartire al rialzo. Aprirà nel range di ieri e vicino al massimo. Potrebbe provare a salire più in alto ma dubitiamo che possa fare ulteriori sostanziali progressi. Oggi potrebbe fermarsi sui 9360-9400 punti o subire la stessa fine di ieri con una caduta nella seconda parte della seduta e una chiusura senza sostanziali variazioni.
In verità senza vedere la prima ora di contrattazioni é difficile capire se i traders punteranno ad un nuovo massimo di periodo e se invece batteranno già oggi in ritirata chiudendo i long accumulati negli scorsi giorni sul mercato delle opzioni.

Commento tecnico - martedì 19 maggio 14.05

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9332 punti (+1.96%). Il Nasdaq100 si é mosso al rialzo come il resto della borsa americana. Sono però apparsi due fattori interessanti. Per la prima volta da mesi la tecnologia ha decisamente sottoperformato (S&P500 +3.26%) - l'interesse per il settore sembra diminuire. Inoltre il Nasdaq100 non é riuscito ad accelerare al rialzo e chiudere su un nuovo massimo di periodo. Dopo un nuovo massimo marginale a 9367 punti l'indice é ricaduto a 9332 punti dando l'impressione che sui 9360 punti ci sia una resistenza importante. Il rialzo della tecnologia sembra incontrare delle difficoltà - forse é giunto alla fine malgrado che finora non ci sono motivi concreti per vendere.
Ora il future é a 9325 punti (invariato). Il Nasdaq100 sembra voler svolgere una seduta in trading range. Malgrado che movimenti giornalieri superiori all'1% sono ormai diventati abituali oggi pensiamo che il Nasdaq100 chiuderà poco lontano dalla parità. Non vediamo ragioni per forti movimenti nelle due direzioni.

Commento tecnico - lunedì 18 maggio 15.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9152 punti (+0.64%). L'S&P500 ha guadagnato terreno e il Nasdaq100 come d'abitudine ha sovraperformato. La tecnologia continua a mostrare forza relativa. È quindi probabile che si verifichi un nuovo massimo di periodo sopra i 9354 punti prima che possa esserci un'altra correzione. Come spiegato nell'analisi del fine settimana la borsa americana é in un'oscillazione laterale di tipo distributivo. Il Nasdaq100, grazie alla sua forza relativa, é in una fase di rialzo - si comporta meglio del resto del mercato ma dovrà anche lui correggere quando l'S&P500 sarà costretto a fare la prossima ondata di ribasso. Per questa ragione dopo questa spinta ci aspettiamo per lo meno una correzione e non un'accelerazione sopra i 9400 punti.
Ora il future é 9277 punti (+181 punti). Il Nasdaq100 aprirà in gap up sui 9320 punti. L'apertura é molto forte - una ricaduta fino ai 9157 punti per colmare il gap é poco probabile. Pensiamo però che sarà difficile oggi fare ulteriori progressi. Favoriamo una chiusura sotto il livello d'apertura e sui 9250-9300 punti.

Commento tecnico - venerdì 15 maggio 14.40

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9094 punti (+1.05%). Ieri il Nasdaq100 si é comportato meglio del previsto. Ha seguito l'S&P500 con un tuffo iniziale a 8860 punti e un recupero che l'ha portato a chiudere sul massimo giornaliero a 9094 punti. Questa seduta rispetta le previsioni e non abbiamo nulla da aggiungere a quanto scritto ieri.
Ora il future é a 8956 punti (-123 punti). Oggi si riparte al ribasso. Il Nasdaq100 aprirà però nell'ampio range di ieri ed é poco probabile che lo abbandoni. Ci aspettiamo una seduta senza direzione e una chiusura poco lontano dal livello d'apertura. Questo significa una seduta moderatamente negativa e una chiusura sui 9000 punti.

Commento tecnico - giovedì 14 maggio 14.20

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 9000 punti (-1.23%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500. Continua però a mostare forza relativa e questo significa semplicemente che sale di più nei giorni buoni e perde meno nei giorni cattivi come ieri. Il Nasdaq100 ha chiuso esattamente a 9000 punti dopo essere sceso fino a 8890 punti di minimo. Ora ci aspettiamo un breve rimbalzo tecnico di uno o due giorni. Poi però il Nasdaq100 dovrebbe tentare di scendere più in basso e attendiamo trepidanti che cambi qualcosa a livello di forza relativa. Fino a quando la borsa americana corregge il Nasdaq100 si comporterà meglio del resto del mercato. Se però parte una vera spinta di ribasso vedrete che anche la tecnologia verrà travolta dalle vendite. Quando apparirà questo effetto significa che bisogna attaccare le cinture di sicurezza. Per ora il volo é relativamente tranquillo....
Ora il future é a 8914 punti (-77 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo ma ancora nel range di ieri. Le premesse sono per una chiusura in trading range. Secondo noi oggi dopo la debole apertura potrebbe esserci un recupero e una chiusura in pari.

Commento tecnico - mercoledì 13 maggio 15.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9112 punti (-2.00%). Ieri il Nasdaq100 ha avuto un netto cedimento dopo aver toccato un nuovo massimo di periodo a 9354 punti. La lunga candela rossa sul grafico dovrebbe aver concluso questa spinta di rialzo e ora ci dovrebbe essere una correzione. Anche ieri la tecnologia ha mostrato forza relativa e il Summation Index sul Nasdaq é salito - di conseguenza ci aspettiamo solo una correzione minore di qualche giorno - é utile e necessaria per assorbire l'ipercomperato di medio termine.
Martedì 5 maggio avevamo indicato un obiettivo sui 8500-8600 punti. Ora questo obiettivo sembra essere troppo lontano a favoriamo un calo fino a circa 8800 punti. Dopo solo una seduta negativa é però arrischiato fare previsioni precise - improvvisamente gli investitori potrebbero voltare le spalle alla tecnologia, molto cara, e provocare un'accelerazione al ribasso. Il debole settore dei semiconduttori suggerisce che questa variante negativa é possibile.
Ora il future é a 9142 punti (+63 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e nel range di ieri. Potrebbe svolgere la classica seduta in trading range e chiudere sui 9200 punti. Siamo però convinti che i venditori di ieri ripartiranno all'attacco - forse già oggi. Se il Nasdaq100 cadesse sotto il minimo di ieri a 9109 punti dovrebbe esserci una discesa fino ai 9000 punti.

Commento tecnico - martedì 12 maggio 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9298 punti (+0.85%).

Commento tecnico - lunedì 11 maggio 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9220 punti (+1.30%). La seduta é andata meglio del previsto. il Nasdaq100 ha chiuso vicino al massimo giornaliero e con un forte guadagno di 118 punti. Speravamo che la borsa reagisse negativamente al pessimo job report di aprile - invece questa é stata una seduta decisamente positiva. Non appaiono divergenze o segnali negativi. Gli investitori sono moderatamente ottimisti ma gli indicatori di sentiment, specialmente il Fear&Greed Index (45 punti, +5), non hanno ancora raggiunto valori estremi. Il mercato delle opzioni mostra una pericolosa speculazione al rialzo - potrebbe però bastare una correzione minore per eliminare il problema. Gli oscillatori di medio termine sono su dei massimi ma per il momento non accennanao a scendere - i Summation Index continuano a salire. Riassumendo il rialzo, confermato dalla rottura sopra i 9000 punti, potrebbe continuare ancora qualche giorno. Il Nasdaq100 potrebbe tentare di colmare il gap a 9400 punti prima di cominciare a correggere.

Commento tecnico - venerdì 8 maggio 14.15

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9101 punti (+1.30%). Ieri il future aveva mostrato che il Nasdaq100 avrebbe aperto su un nuovo massimo di periodo. In effetti l'indice ha aperto a 9104 punti e ha poi seguito la variante classica - é sceso alle 16.50 sul minimo a 9045 punti e ha colmato il gap. Non é però rimasto sui 9050 punti ma é risalito e ha chiuso a 9101 punti con un guadagno di 117 punti. Durante la seduta ha perso 2 punti - la plusvalenza é la conseguenza dei movimenti notturni mentre gli investitori durante la seduta sono rimasti a guardare lasciando il campo ai trader e agli speculatori. La tendenza a corto termine é al rialzo ma il movimento é troppo esteso sia a corto che a medio termine. Difficile dire quando questo "gioco" al rialzo può terminare. Finora non appaiono la necessaria euforia e le divergenze negative che servono a prevedere con sicurezza un'inversione di tendenza. La volatilità VXN é scesa a 33.58 punti (-2.02 punti).
Ora il future é a 9182 (+75 punti). Anche oggi il Nasdaq100 aprirà in gap up e su un nuovo massimo di periodo. L'esito della seduta odierna é imprevedibile. Tutti aspettano il job report degli USA per aprile che verrà pubblicato alle 14.30. Noi vediamo molta speculazione long e quindi pensiamo che l'evento odierno potrebbe essere utilizzato per prese di beneficio.
La variante più probabile é una ripetizione della seduta di ieri. È però possibile che il Nasdaq100 ricada sui 9000 punti a causa delle prese di beneficio.

Commento tecnico - giovedì 7 maggio 14.10

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8984 punti (+0.61%). Mentre la borsa americana in generale era in calo la tecnologia é riuscita a guadagnare ancora terreno grazie al contributo dei suoi pesi massimi (Microsoft, Amazon, Apple e Facebook). Chi vuole comperare azioni si butta ancora su questo settore incurante delle ricche valutazioni. È uno dei pochi settori che approfitta della crisi provocata dal Coronavirus e offre agli investitori ancora delle prospettive di crescita. Il Nasdaq100 resta relativamente forte e sovraperforma. Viene fermato finora dalla resistenza a 9000 punti. Il Summation Index sul Nasdaq Comp continua però a salire e quindi é possibile che a breve il Nasdaq100 possa fare ulteriori progressi.
La volatilità VXN (35.60 punti) potrebbe ridiscendere sui 30-32 punti prima di ricominciare a impennarsi obbligando il Nasdaq100 a scendere.
Ora il future é a 9083 punti (+132 punti). Il Nasdaq100 aprirà in gap up su un nuovo massimo marginale di periodo. Potrebbe continuare a salire in mancanza di evidenti resistenze. Favoriamo però la variante classica della chiusura del gap d'apertura. Pensiamo che il Nasdaq100 deve ridiscendere nella seconda parte della seduta sui 9050 punti.

Commento tecnico - mercoledì 6 maggio 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8930 punti (+1.09%).

Commento tecnico - martedì 5 maggio 14.30

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8834 punti (+1.33%). La seduta é andata molto meglio del previsto. Il Nasdaq100 ha aperto in calo ma invece che proseguire la sua discesa é subito risalito, ha colmato il gap d'apertura e ha continuato la sua corsa fino ai 8840 punti. La tecnologia si conferma settore forte che continua a sovraperformare. Crediamo però che a breve il Summation Index debba smettere di salire e gli oscillatori di medio termine debbano cominciare a scendere. Questo significa che a breve il Nasdaq100 può ancora salire ma molto probabilmente non passerà sopra i 9000 punti ma che piuttosto scenderà moderatamente tornando nei prossimi giorni o settimane sui 8500-8600 punti.
Ora il future é a 8915 punti (+120 punti). La seduta inizia al contrario di ieri con un gap up. Pensiamo che la corsa debba farmarsi al più tardi a 9000 punti e che in seguito il Nasdaq100 debba ridiscendere sui 8850-8900 punti. Una discesa fino ai 8840 punti é possibile vista l'abitudine presa nelle ultime sedute di colmare i gaps rapidamente.

Commento tecnico - lunedì 4 maggio 14.20

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8718 punti (-3.14%). I risultati trimestrali di Amazon (-7.60%) erano sotto le aspettative e questo ha provocato un'ondata di vendite sui titoli tecnologici. C'é sempre bisogno di una scusa per vendere quando il mercato é ipercomperato e gli oscillatori segnalano la vicinanza di un massimo intermedio. Il Nasdq100 ha avuto una pessima seduta, ha perso 282 punti e ha chiuso vicino al minimo giornaliero. Poteva però andare peggio - il Summation Index sul Nasdaq sta ancora salendo.Tra le molte varianti favoriamo quella di una correzione minore fin a circa 8500 punti - poi, nella seconda parte della settimana, dovrebbe esserci un recupero che si dovrebbe spegnere sugli 8800 punti. Per permettere agli oscillatori di medio termine di scaricarsi ci sarà bisogno una larga oscillazione intorno ai 8600-8700 punti.
Ora il future é a 8660 (-57 punti). Il Nasdaq100 aprirà in gap down. Potrebbe scendere fino ai 8500 punti ma poi ci aspettiamo un recupero. Sembra improbabile che il Nasdaq100 possa colmare il gap a 8688 punti ma é meglio non escludere questa variante considerando l'alta volatilità del mercato.

Commento tecnico - venerdì 1. maggio 14.30

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9000 punti (+0.20%). Ieri il Nasdaq100 é riuscito a guadagnare ancora 17 punti in una giornata generalmente negativa per la borsa americana. L'indice ha aperto e chiuso sullo stesso livello e nella parte superiore del range giornaliero - durante la giornata non é apparsa pressione di vendita. La situazione tecnica non cambia e la tendenza fino a prova contraria é al rialzo.
Ora il future é a 8771 punti (-216 punti). I risultati trimestrali di Amazon e Apple hanno deluso gli investitori e oggi la borsa partirà con un tuffo del -2%/-2.5%. Non crediamo che debba scendere decisamente più in basso. Favoriamo una stabilizzazione sui 8800 punti.

Commento tecnico - giovedì 30 aprile 13.20

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8982 punti (+3.52%). Grazie ai buoni risultati trimestrali di Google (+8.89%) gli investitori sono tornati a comperare i big della tecnologia (Facebook +6.17%, Microsoft +4.49%, Apple +3.28%) e il Nasdaq100 si é involato. Pensavamo che il Nasdaq100 questa settimana dovesse salire su un massimo significativo ma il rialzo sta superando le nostre più rosee previsioni. Per ora non appare nessuna divergenza e teoricamente l'indice potrebbe continuare la sua corsa. Secondo gli oscillatori un massimo significativo é però vicino e negli indicatori di sentiment appare abbastanza ottimismo (il DSI segnala euforia) per esaurire il movimento - tutti sono long ed investiti - chi potrebbe ancora comperare? La prossima fascia di resistenza si trova a 9000-9100 punti. Nel corto termine sarà in grado di bloccare il rialzo e provocare almeno una correzione minore. Il rialzo potrebbe anche fermarsi qui ed essere seguito da un ribasso dopo il necessario periodo di distribuzione. Questa é la nostra ipotesi - aspettiamo conferme dagli indicatori tecnici.
Ora il future é a 9056 punti (+20 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta in trading range - questo significa una seduta senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - mercoledì 29 aprile 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8677 punti (-1.81%).

Commento tecnico - martedì 28 aprile 14.10

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8837 punti (+0.58%). Il Nasdaq100 ieri si é comportato come l'S&P500 e la situazione tecnica é simile. Sulla tecnologia c'é maggiore ottimismo e forse questa é la ragione della sottoperformance di ieri. La tendenza é però al rialzo e per il momento non appaiono divergenze tali per farci temere un'inversione di tendenza. Secondo gli oscillatori é probabile che nella seconda parte di questa settimana il Nasdaq100 raggiunga un massimo significativo a medio termine. Ci vorrà però un pò di tempo prima che l'indice possa cominciare a scendere poiché il trend é ancora solido. Il Summation Index continua a salire.
Ora il future é a 8913 punti (+89 punti). Le premesse sono per una ripetizione della seduta di ieri. Previdiamo una chiusura 8850-8900 punti.

Commento tecnico - lunedì 27 aprile 14.10

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8786 punti (+1.68%). Il Nasdaq100 ha guadagnato 145 punti. A livello di indicatori é però cambiato poco. Solo la volatilità VXN é caduta a 36.50 punti (-5.16) dando l'impressione che gli investitori cominciano ad essere ottimisti. Ci avviciniamo alla fine del mese e questa settimana secondo gli oscillatori dovrebbe verificarsi un massimo significativo. A questo scopo ci vorrebbero alcune sedute positiva, una salita del Nasdaq100 su un nuovo massimo mensile marginale e una conferma da tutti gli indicatori di sentiment.
Ora il future é a 8872 punti (+103 punti). L'S&P500 aprirà in gap up. Ci sembra tanto considerando che mancano notizie positive. All'inizio ci aspettiamo un ritracciamento - difficile però che il gap a 8791 punti venga colmato. Prevediamo ovviamente una seduta positiva con chiusura sui 8850 punti. Non crediamo che già oggi il Nasdaq100 avrà la forza per issarsi sopra i 8879 punti (attuale massimo di aprile).

Commento tecnico - venerdì 24 aprile 14.30

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8641 punti (-0.27%). La seduta é stata deludente. Il Nasdaq100 ha perso 23 punti e ha chiuso sul minimo giornaliero. Praticamente si é trattato di una seduta neutra che ha lasciato gli indicatori invariati. Un'altro tentativo di rialzo é però fallito. La spinta di rialzo si é decisamente indebolita - al momento però non appaiono divergenze negative tali da farci prevedere l'inizio di un ribasso. Non abbiamo nessun segnale di vendita - il Summation Index sul Nasdaq sta ancora salendo e dagli indicatori di sentiment traspare ancora prudenza e nessun eccesso di ottimismo.
Ora il future é a 8650 punti (+51 punti). Il Nasdaq100 aprirà in positivo e nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta moderatamente positiva e nel range di giovedì. Prevediamo una chiusura sui 8700 punti. È possibile che vista la situazione molto incerta molti traders preferiscano giocare sul sicuro ed evitare posizioni long. In questo caso la chiusura dovrebbe situarsi sui 8650 punti. Settimana prossima i big della tecnologia (Microsoft, Apple, Amazon, Facebook) pubblicano i risultati trimestrali. Molte società tecnologiche approfittano del lockdown che obbliga le persone a dipendere dalla rete. Pensiamo che queste società avranno risultati soddisfacenti che potrebbero a breve dare ulteriori impulsi al mercato - forse gli ultimi prima di un'inversione di tendenza.

Commento tecnico - giovedì 23 aprile 14.10

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8664 punti (+3.11%). Martedì il Nasdaq100 era sceso "troppo" - invece che fermarsi sui 8500 punti é caduto fino alla MM a 50 giorni chiudendo quasi il precedente gap del 14 aprile. La logica conseguenza é stata la reazioni di ieri causata dal rialzo del prezzo del petrolio da livelli fortemente depressi - gli investitori hanno tirato un sospiro di sollievo e hanno festeggiato lo scampato pericolo comperando i soliti nomi della tecnologia. La correzione minore é finita - ritorna in auge il rialzo di medio termine. Il termine per un massimo significativo slitta però a settimana prossima.
Ora il future é a 8636 punti (-2 punti). Il Nasdaq100 aprirà invariato. Difficile fare una previsione per la seduta odierna. Le borse europee salgono con l'eccezione di DAX e SMI. Il prezzo del petrolio guadagna ancora terreno. I segnali positivi prevalgono e di conseguenza prevediamo una seduta in trading range con chiusura sul massimo di ieri - 8700 punti.

Commento tecnico - mercoledì 22 aprile 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8403 punti (-3.71%)

Commento tecnico - martedì 21 aprile 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8726 punti (-1.20%). La tecnologia é meno colpita dal crollo del prezzo del petrolio ed é quindi logico che il Nasdaq100 ieri si sia comportato relativamente bene e ha contenuto le perdite. Questa seduta non ha fatto danni e per ora la tendenza a medio termine resta al rialzo. Un correzione minore di al massimo tre giorni con una discesa fino ai 8500 punti é possibile. Servirebbe ad assorbire dell'ipercomperato di corto termine e rimanderebbe il top di qualche giorno.
Ora il future é a 8603 punti (-88 punti). Il Nasdaq100 apre in negativo ma anche oggi mostra forza relativa. Sull'S&P500 ci aspettiamo un rimbalzo dopo una pessima apertura. Ovviamente anche il Nasdaq100 dovrebbe chiudere sopra il livello d'apertura ma non di molto - 8650 punti ?!

Commento tecnico - lunedì 20 aprile 13.10

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8832 punti (+0.85%). Il rialzo a corto termine continua e finora non ci sono abbastanza divergenze negative o eccessi per poter prevedere la presenza di un massimo.
Come da manuale il Nasdaq100 dopo la buona apertura é ridisceso per colmare il gap e poi é risalito. Il tuffo però é stato più forte del previsto e la successiva reazione non ha fatto salire l'indice sopra il livello d'apertura. La seduta é stata positiva e sul grafico appare un'altra candela con minimo e massimo ascendenti. L'indice tecnologico ha però sottoperformato il resto del mercato - questa improvvisa debolezza relativa potrebbe essere un segnale che il rialzo incontra delle difficoltà. Non é una sorpresa - basta osservare il grafico e calcolare l'ampiezza del rimbalzo dal minimo per rendersi conto che il movimento é troppo esteso e si trova di fronte delle significative resistenze.
Ora il future é a 8732 punti (-76 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo e nel range di venerdì. Non vediamo una ragione particolare per una seduta decisamente negativa e quindi prevediamo una seduta in trading range e moderatamente negativa - chiusura sui 8750 punti.

Commento tecnico - venerdì 17 aprile 14.25

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8757 punti (+1.93%). Ancora una volta il Nasdaq100 ha sovraperformato l'S&P500. Evidentemente il settore ha ritrovato quella leadership che ha contraddistinto il bull market. Siamo sorpresi poiché ad inizio aprile il settore sembrava in difficoltà, il rialzo era in perdita di momentum e il settore aveva perso la forza relativa. Questo ritrovato dinamismo ci obbliga ad alzare il target visto che la spinta di rialzo non é ancora finita. La prossima forte fascia di resistenza si trova a 9000-9100 punti.
Ora il future é 8889 punti (+155 punti). Il Nasdaq100 aprirà in forte guadagno e in gap up. Dovrebbe scendere a 8790 punti, colmare il gap e poi risalire sui 8850-8900 punti.

Commento tecnico - giovedì 16 aprile 14.10

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8592 punti (-1.15%). In una giornata negativa per la borsa americana il Nasdaq100 ha mostrato nuovamente forza relativa e ha limitato le perdite. Ha formalmente svolto una seduta in trading range che lascia la situazione tecnica invariata. Il ciclo rialzista a medio termine non é completo ma la fine si avvicina.
Ora il future é a 8646 punti (+52 punti). Le premesse sono per una seduta moderatamente positiva e in trading range. Prevediamo una chiusura sui 8650 punti.

Commento tecnico - mercoledì 15 aprile 13.40

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8692 punti (+4.31%). È stata decisamente una buona giornata per il Nasdaq100 che ha toccato un nuovo massimo per questa fase di rialzo a 8708 punti e ha chiuso poco più in basso con un forte guadagno di 359 punti. Comincia a profilarsi quella situazione di ipercomperato a medio termine e ritorno all'ottimismo necessaria per un massimo significativo e un'inversione di tendenza. Abbiamo l'impressione che gli ultimi investitori, specialmente quelli privati, stanno saltando sul treno in corsa. Poi non ci sarà più nessuno.
Gli indicatori di sentiment sono decisamente migliorati (VIX a 37.76 punti (-3.41), Fear&Greed Index a 45 punti (+8)) e specialmente il CBOE Equity put/call ratio (0.58) é sceso per la prima volta questo mese sotto i 0.60. Malgrado il balzo sopra la MM a 50 giorni non abbandoniamo lo scenario di una distribuzione intorno ai 8400 punti - questa previsione esce secondo noi rafforzata dalla seduta di ieri dove il mercato ha mostrato divergenze negative a livello di partecipazione (NH e volumi troppo bassi).
Ora il future é a 8573 punti (-119 punti). Da stamattina le borse scendono ed il future é sul minimo giornaliero. Il Nasdaq100 aprirà con una perdita ma ancora nel range di ieri. Non vediamo una ragione particolare per una seduta decisamente negativa e quindi ci aspettiamo una chiusura sui 8500 punti. L'alternativa é che il Nasdaq100 debba chiudere il gap di ieri e tornare quindi a 8340 punti.

Commento tecnico - martedì 14 aprile 14.30

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8332 punti (+1.14%). In una giornata negativa per Wall Street il Nasdaq100 ha guadagnato 94 punti e ha chiuso sul massimo giornaliero. Dopo giorni di debolezza relativa l'indice tecnologico ritrova forza. Non bisogna però credere che da adesso in avanti il Nasdaq100 potrà sovraperformare. L'A/D a 50 su 50 mostra che la seduta era strutturalmente equilibrata e il guadagno é da imputare solo alla buona performance di alcuni titoli di peso come Amazon (+6.17%). La tendenza a corto e medio termine é ancora al rialzo ma questo non cambia la nostra opinione tecnica - sui livelli attuali il Nasdaq100 a breve ha poco potenziale di rialzo e dovrebbe cominciare a distribuire. Non bisogna comperare - per vendere c'é ancora tempo e bisogna aspettare un ritorno degli investitori all'ottimismo. In parte si é già verificato visto che molti sono convinti che il minimo di marzo a 6772 punti é definitivo, che la crisi sarà di durata limitata e che per fine anno il Nasdaq100 sarà più in alto di adesso.
Ora il future é a 8475 punti (+148 punti). Il Nasdaq100 aprirà in gap up e su un nuovo massimo mensile. Prevediamo una seduta positiva ma dubitiamo che dopo la buona apertura l'indice possa ancora fare sostanziali guadagni. Prevediamo un tentativo di chiudere il gap e una risalita. Pensiamo concretamente che il Nasdaq100 chiuderà sui 8400 punti.

Commento tecnico - lunedì 13 aprile 14.55

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8238 punti (+0.11%). Il Nasdaq100 non é più riuscito a fare sensibili progressi. Sta facendo la stessa fine dell'SMI svizzero. Si comporta come l'S&P500 ma ha perso momentum e forza relativa - gli investitori preferiscono buttarsi su settori più rischiosi e che nel crash hanno perso più terreno e sembrano ancora ipervenduti e in eccesso di ribasso.
Il rialzo del Nasdaq100 non é finito ma dovrebbe andare in stallo sui 8200-8400 punti (MM a 200 e 50 giorni).
Ora il future é a 8206 punti (-21 punti). Il future era sceso stanotte a 8077 punti di minimo. Dalle 12.00 sta recuperando terreno. Le premesse sono per una seduta in trading range e per una chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - giovedì 9 aprile 14.40

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8229 punti (+2.24%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500 e si trova in una situazione tecnica simile. In questo rimbalzo il Nasdaq100 sta sottoperformando l'S&P500 ma questa é la logica conseguenza del crash durante il quale l'S&P500 aveva perso molto di più. Ieri le compere si sono concentrate su energia e banche, settori praticamente assenti nel tecnologico Nasdaq100. La performance 2020 del Nasdaq é ancora ca. 5% migliore di quella dell'S&P500.
Ora il future é a 8183 punti (-6 punti). Il Nasdaq100 aprirà praticamente in pari. Prevediamo una seduta relativamente tranquilla e in trading range. Considerando l'alternanza di sedute positive e negative prevediamo che oggi il Nasdaq100 debba chiudere in calo sui 8200 punti.

Commento tecnico - mercoledì 8 aprile 14.50

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8049 punti (-0.40%). Il Nasdaq100 ha aperto sul massimo a 8305 punti e ha chiuso 250 punti più in basso e sul minimo giornaliero. La perdita di 32 punti é insignificante rispetto al guadagno del +7.35% di lunedì. La lunga candela rossa sul grafico suggerisce però che il rimbalzo potrebbe aver esaurito il suo potenziale 200 punti sotto il possibile obiettivo massimo. In teoria questa spinta di rialzo non é ancora finita poiché gli indicatori di medio termine non segnalano ancora ipercomperato e gli indicatori di sentiment mostano ancora perecchio pessimismo e scetticismo. Pensiamo quindi che dopo un ulteriore consolidamento ci deve ancora essere una spinta di rialzo - non crediamo però che il Nasdaq100 possa ancora salire decisamente sopra i 8300 punti.
Ora il future é a 8118 (+106 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno ma non ci aspettiamo una seduta positiva. Crediamo piuttosto che avremo una seduta senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - martedì 7 aprile 14.25

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8081 punti (+7.35%). La seduta é andata ancora meglio del previsto. Il Nasdaq100 ha chiuso vicino al massimo giornaliero, su un nuovo massimo per questo rimbalzo e con un fortissimo guadagno di 553 punti. È partita l'attesa seconda spinta di rialzo - gli indicatori ci dicono che questa spinta ha ancora potenziale. Potrebbe fermarsi sui 8500 punti ma abbiamo dei dubbi - saranno gli indicatori a dirci quando il Nasdaq100 sarà su un massimo significativo. Ci sarà bisogno di ipercomperato a medio termine e di ottimismo (o entusiasmo) che concludere questa spinta prima del prossimo inevitabile tuffo. Il mondo sta superando il picco della pandemia ma la recessione é appena cominciata.
Ora il future é a 8244 punti (+214 punti). Il Nasdaq100 aprirà ancora in gap up sui 8300 punti. Abbiamo l'impressione che ora si esageri. Ci aspettiamo una seduta positiva ma una chiusura sotto il livello d'apertura.

Commento tecnico - lunedì 6 aprile 15.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 7528 punti (-1.41%). Il Nasdaq100 ha perso 107 punti al termine di una seduta senza direzione. I segnali tecnici a corto termine sono misti - per i prossimi giorni non siamo in grado di fare una previsione fondata. La nostra variante più probabile resta una continuazione del rimbalzo iniziato il 23 marzo. Non possiamo però escludere ancora un tuffo prima della ripresa a medio termine del rialzo. Questo oscillare intorno ai 7500 punti non cambia la situazione tecnica.
Ora il future é a 7806 punti (+280 punti). Il Nasdaq100 aprirà in forte rialzo. Per la giornata abbiamo due varianti che abbiamo presentato nel commento riguardante l'S&P500. Di base favoriamo una variante positiva con chiusura sui 7800-7850 punti.

Commento tecnico - venerdì 3 aprile 14.40

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7635 punti (+1.99%). Il Nasdaq100 continua a comportarsi come l'S&P500. A seconda del tema scelto dagli investitori per la giornata il Nasdaq100 sovra- o sottoperforma. Ieri la borsa é salita grazie ad un balzo del prezzo del petrolio - ovviamente questo riguarda meno la tecnologia che ha reagito meno dell'S&P500. Anche il Nasdaq100 ha però chiuso vicino al massimo giornaliero con un buon guadagno ma ha lasciato aperto il gap di mercoledì. Ha compensato solo la metà della precedente perdita.
Come spiegato stamattina e nel commento sull'S&P500 non abbiamo un'idea chiara su quello che potrebbe succedere a breve. Oscillazioni di un 500 punti intorno ai 7500 punti sono possibili. Sulla base degli indicatori di medio termine e su quelli di sentiment (domina ancora il pessimismo) favoriamo il rialzo rispetto al ribasso ma non abbastanza per comperare.
Ora il future é a 7620 punti (-8 punti). Il Nasdaq100 aprirà in pari. I pessimi dati sul mercato del lavoro USA a marzo , pubblicati alle 14.30 hanno provocato volatilità ma nessun cambiamento importante. Prevediamo una seduta senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - giovedì 2 aprile 13.45

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 7486 punti (-4.19%). Sapete che da giorni parliamo di consolidamento - in questa fase ci aspettavamo una discesa al massimo fino ai 7500 punti - doveva poi seguire una seconda spinta di rialzo sopra gli 8000 punti. Adesso siamo perplessi poiché la seduta di ieri é stata veramente pessima e il Nasdaq100 ha bucato il supporto a 7500 punti.  Una seduta del genere ha spesso una continuazione verso il basso. Gli indicatori di corto termine sono al ribasso, quelli di medio termine al rialzo. Il sentiment é peggiorato e mostra che gli investitori sono pessimisti - non sono però in panico e questo lascia ancora aperta la possibilità di un tuffo almeno fino alla chiusura del gap. Insomma - a breve non sappiamo cosa potrebbe succedere. Siamo sicuramente compratori sui 7000 punti ma non crediamo abbastanza all'ipotesi della seconda spinta di rialzo nel rimbalzo dal minimo del 23 marzo da comperare adesso. Bisogna per lo meno osservare cosa succede oggi.
Ora il future é a 7537 punti (+98 punti). Da ore il future é su questo livello. Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e al centro del range di ieri. Le premesse sono per una seduta positiva ma veramente non sappiamo se chiuderà più vicino ai 7500 punti o ai 7700 punti.

Commento tecnico - mercoledì 1. aprile 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7813 punti (-0.96%). Il Nasdaq100 ha toccato un massimo a 8011 punti e con questo ha raggiunto il nostro obiettivo teorico per il rimbalzo. Secondo i nostri indicatori il rimbalzo non é finito ma non possiamo escluderlo. Ieri il Nasdaq100 é ricaduto di quasi 200 ed ha avuto una seduta negativa - é però rimasto ampiamente nel range di consolidamento. Il trend a corto termine é al rialzo ma l'impennata di ieri e il reversal potrebbero essere un segnale di esaurimento malgrado che i volumi non confermino questa ipotesi. Insomma a breve tra i 7500 ed i 8000 punti tutto é possibile. Secondo noi il rimbalzo non é finito poiché non vediamo ancora ipercomperato e ottimismo. Ci sembra troppo presto per vendere ma non osiamo comperare poiché il rischio di un tonfo come suggerito ieri é alto.
Ora il future é 7568 (-217 punti). Il Nasdaq100 aprirà in netto calo. Dovrebbe cadere fino ai 7500 punti e rimbalzare. Fatichiamo ad immaginarci una seduta positiva visto che oggi scende tutto. Speriamo però che il Nasdaq100 possa contenere le perdite e chiudere sui 7700 punti.  

Commento tecnico - martedì 31 marzo 14.15

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7889 punti (+3.96%). Il Nasdaq100 si é mosso nel range delle due precedenti sedute. Ha compensato la perdita di venerdì ma non é andato oltre - questo significa che formalmente l'indice sta ancora consolidando. I volumi di titoli trattati in calo ci dicono che la partecipazione sta diminuendo e c'é il rischio che il consolidamento duri ancora qualche giorno. Questo significa che potrebbe ancora esserci un tonfo di 200-350 punti ma che in seguito deve ancora esserci una spinta di rialzo sopra gli 8000 punti. Pensiamo che il rimbalzo non sia finito poiché a medio termine l'indice resta ipervenduto e in eccesso di ribasso mentre lo scetticismo serpeggia ancora tra gli investitori (secondo i dati sul sentiment).
Abbiamo notato che la tecnologia ricomincia sovraperformare - questo corrisponde alle nostre attese - secondo noi in questo settore ci sono molte aziende solide che possono approfittare della crisi (p.e. Microsoft +7.03%).
Ora il future é a 7788 punti (-66 punti). Stamattina il future é salito fino a 7956 punti ma dopo le 11.00 ha cominciato a scendere. Non crediamo che ci sarà una seduta decisamente negativa. Tra i 7750 ed i 7900 punti é però tutto possibile. Ad istinto favoriamo una chiusura intorno ai 7800 punti.

Commento tecnico - lunedì 30 marzo 14.30

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 7588 punti (-3.91%). La seduta é andata peggio del previsto - é però una seduta in trading range che non cambia sostanzialmente la situazione tecnica che resta simile a quella dell'S&P500. Da giorni il Nasdaq100 sottoperforma l'S&P500 - ne prendiamo nota anche se non ne capiamo la ragione. Forse molti investitori temono le valutazioni stratosferiche e fantasione di molte società della new economy. Noi riteniamo però che molte società con un solido business e una buona redditività saranno in grado di cavarsela egregiamente in questa crisi (p.e. Amazon, Microsoft, Google).
Ora il future é a 7630 punti (+62 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e nel range delle due precedenti sedute. Pensiamo che questo sia dovuto alle vendite anticipate di venerdì. Non vediamo però oggi potenziale di rialzo e ci aspettiamo una chiusura in pari o con deboli guadagni.

Commento tecnico - venerdì 27 marzo 14.30

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7897 punti (+5.72%). La seduta é andata meglio del previsto e il Nasdaq100 ha chiuso sul massimo giornaliero con un guadagno di 427 punti. Lunedì avevamo indicato un obiettivo a 8000 punti. Crediamo che prima di tentare un attacco a questa quota il Nasdaq100 debba fare una correzione minore ed intermedia. A breve é corso troppo ed appaiono i primi speculatori al rialzo. Il rialzo invece viene alimentato dallo scetticismo.
Ora il future é a 7664 punti (-180 punti). Il Nasdaq100 apre in forte calo e al centro del range di ieri. Per noi potrebbe chiudere qui.

Commento tecnico - giovedì 26 marzo 14.15

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 7469 punti (-1.11%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500. Per il secondo giorno consecutivo ha però sottoperformato e invece che chiudere in guadagno ha perso 84 punti. Probabilmente gli investitori stanno compensando la differenza di performance da inizio anno (S&P500 -23.38% / Nasdaq -17.70%) - durante il crash la tecnologia ha perso meno e ora chi compra salta sui titoli più ipervenduti. Pensiamo però che questo effetto sia temporaneo e crediamo che prossimamente la forza relativa della tecnogia riapparirà.
Ora il future é a 7491 punti (+23 punti). Secondo noi le borse devono consolidare. Di conseguenza non possiamo che prevedere una seduta in trading range e una chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - mercoledì 25 marzo 14.05

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7553 punti (+7.80%). Nel rally di ieri sulla borsa americana il Nasdaq100 ha sottoperformato. Non é una sorpresa visto che almeno nella fase iniziale si tratta di compensare una situazione di ipervenduto e di eccesso di ribasso. Basta osservare il grafico per vedere che una continuazione verso l'alto e decisamente sopra i 7500 punti sarebbe auspicabile per confermare l'inversione di tendenza a corto termine. Siamo però convinti che questo rimbalzo deve continuare - i dati sull apartecipazione ieri erano troppo buoni mentre gli investitori restano pessimisti. C'é abbastanza per alimentare questo movimento.
Ora il future é a 7516 punti (-38 punti). Il Nasdaq100 apre in leggero calo. Le premesse sono per una seduta in trading range e moderatamente negativa. L'alternativa e che ci sia ancora un effetto di short covering e che quindi ci siamo ancora parecchi acquisti nella pipeline in grado di far salire il Nasdaq100 già oggi più in alto. In questo caso una chiusura sui 7700 punti é possibile.
Stamattina il future ha toccato un massimo a 7757 punti.

Commento tecnico - martedì 24 marzo 14.30

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7006 punti (+0.18%). In una giornata negativa per la borsa americana il Nasdaq100 ha chiuso con un leggero guadagno e questo é un segnale di forza relativa. L'indice ha toccato un nuovo minimo annuale a 6771 punti prima di risalire - in linea di massima la strada verso il basso resta aperta e fino a prova contraria il trend é al ribasso. Siamo però convinti che i tempi sono maturi per un sostenibile e sostanziale rimbalzo - da giorni notiamo segnali tecnici di forza mentre l'indice continua a scendere. È ora che l'ipervenduto e l'eccesso di ribasso vengano compensati.
Ora il future é a 7360 punti (+366 punti). Il Nasdaq100 aprirà in forte guadagno. Difficile dire cosa succederà oggi. Qualsiasi chiusura tra i 7000 ed i 7500 punti é possibile. Crediamo però che il Nasdaq100 terminerà la seduta con un forte guadagno e non molto lontano dai 7500 punti.

Commento tecnico - lunedì 23 marzo 14.10

Venerdì il Nasddaq100 ha chiuso a 6994 punti (-4.04%). Il Nasdaq100 é ricaduto a 7000 punti e questa é sicuramente una delusione. Noi restiamo però costruttivi poiché la nostra ipotesi (base sui 7000 punti - inizio di una sostanziale e sostenibile rimbalzo) rimane intatta e viene ancora sostenuta dallo sviluppo degli indicatori.
Siamo convinti che a corto termine qualsiasi discesa sotto i 7000 punti é un'occasione d'acquisto. Nei prossimi mesi questo livello verrà ritestato e ci saranno ancora delle possibilità per gli investitori per comperare con maggiore tranquillità e sicurezza. Per le prossime due settimana circa però il potenziale di ribasso é scarso mentre la probabilità di un rimbalzo almeno fino a 8000 punti é alta.
Ora il future é a 7127 punti (+158 punti). Stamattina il future é sceso fino a 6622 punti. Da circa un'ora sta salendo come un razzo. Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e nel range di venerdì. Svolgerà una seduta in trading range. Il range é talmente ampio che indovinare dove chiuderà il Nasdaq100 é praticamente impossibile. Idealmente dovrebbe fermarsi sui 7200 punti ma questo é solo un suggerimento.

Commento tecnico - venerdì 20 marzo 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7288 punti (+1.58%). Questa seduta moderatamente positiva rafforza l'impressione che l'indice ha formato solida base sopra i 7000 punti. Ci vuole una chiusura sopra i 7500 punti per confermare l'inizio di un sostanziale rimbalzo. La tecnologia continua a sovraperformare ed é il settore da possedere in questo mercato. Non bisogna comperare le azioni che nella crisi hanno perso di più ma quelle che mostrano forza relativa.
Per il resto il Nasdaq100 continua comportarsi come l'S&P500 e si trova in una situazione tecnica simile.
Ora il future é a 7442 punti (+168 punti). Oggi scadono i derivati di marzo. Avremo una seduta volatile con numerosi cambiamenti di direzione e bruschi movimenti senza senso. In linea di massima però ci aspettiamo una ripetizione della seduta di ieri e crediamo che il Nasdaq100 debba chiudere con un modesto guadagno di un centinaio di punti.

Commento tecnico - giovedì 19 marzo 14.20

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 7175 punti (-4.00%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500. Ha nuovamente mostrato forza relativa segno che ci sono dei compratori concentrati sui titoli tecnicamente più forti. Restiamo dell'opinione che stiamo assistendo ad un tentativo di solida base sui 7000 punti.
Ora il future é a 7178 punti (-27 punti). L'indice aprirà praticamente invariato. Ci aspettiamo ancora un tuffo fino a circa 7000 punti ma poi crediamo che ci sarà un recupero e una chiusura positiva.

Commento tecnico - mercoledì 18 marzo 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7473 punti (+6.46%). La seduta é stata molto volatile e ha fornito segnali contraddittori. Il Nasdaq100 all'inizio é caduto su un nuovo minimo annuale a 6959 punti. È poi risalito e a metà seduta ha toccato un massimo a 7550 punti. Dopo ampie oscillazioni sotto questo valore e sopra i 7240 punti ha infine chiuso nella parte superiore del range e con un forte guadagno di 143 punti - peccato che il future non ha seguito ed é subito ricaduto un -2% più in basso confermando che si é solo trattato di un rimbalzo tecnico. Abbiamo però notato una forte diminuzione dei nuovi minimi a 30 giorni - significa che la pressione di vendita é in diminuzione. Questo fattore insieme all'ipervenduto, l'eccesso di ribasso e il panico che ancora attenaglia le emozioni degli investitori crea delle buone premesse per un tentativo di solida base sui 7000 punti. C'é ora un'alta probabilità che da questo livello possa svilupparsi un sostenibile rimbalzo in controtendenza.
Ora il future é a 7062 punti (-330 punti). Il future non tratta poiché in limit down. Ci aspettiamo un'apertura sui 6950 punti. Non crediamo che oggi ci sarà ancora un crollo. Pensiamo piuttosto che dopo un nuovo minimo annuale marginale ci sarà un imponente recupero. Non osiamo prevedere una seduta positiva ma accettiamo scommesse...

Commento tecnico - martedì 17 marzo 13.50

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7020 punti (-12.19%). Ancora una volta il rimbalzo non ha avuto una continuazione. Invece c'é stata di nuovo una possente spinta di ribasso che ha fatto cadere il Nasdaq100 su un nuovo minimo annuale. L'indice ha chiuso vicino al minimo giornaliero con una pesantissima perdita di 974 punti - ancora peggio che giovedì scorso. Il Nasdaq100 é estremamente ipervenduto e in forte eccesso di ribasso - gli investitori sono decisamente in panico come mostrano VXn a 80.08 punti (+28.24 punti) e CBOE Equity put/call ratio a 1.10. Il DSI é sotto i 10 punti (é un indice proprietario e a pagamento - non bisognerebbe dire esattamente su quale livello si trova). Le premesse sono ideali per un altro forte rimbalzo in controtendenza. Solo però se c'é un rialzo di più di tre giorni si può dire con certezza che la spinta di ribasso é finita e si può pianificare il resto di questo movimento. Fino a quel momento ogni rimbalzo sarà fugace e deve essere venduto.
Ieri ci sono state vendite da panico anche sui leaders come Apple (-12.87%), Microsoft (-14.74%) o Tesla (-18.58%) amati dal grande pubblico. Spesso questo avviene nella fase esaustiva di un trend.
Ora il future é a 7104 punti (+64 punti). Il Nasdaq100 aprirà in positivo e nel range di ieri. Se Trump la smette di dire cretinate e non ci sono altre terribili notizie a spaventare gli investitori oggi il mercato deve provare a rimbalzare. Ad istinto prevediamo una seduta a +5%/+8% - non basatevi però su questa azzardata previsione per i vostri trade. Basta poco per far cambiare idea a chi compra in apertura e provocare un'altra ondata di vendite. Ogni giorno c'é chi si trova sul tavolo dei margin call e deve vendere qualcosa per trovare la liquidità - ci vuole parecchio potere d'acquisto per fermare questa ondata. 

Commento tecnico - lunedì 16 marzo 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 7995 punti (+10.07%).

Commento tecnico - venerdì 13 marzo 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7263 punti (-9.27%). C'é stato un crash e le vendite hanno dominato per tutta la giornata. Dopo l'apertura in forte gap down l'indice non é mai riuscito a rimbalzare in maniera sostenibile e ha chiuso sul minimo giornaliero e con una storica perdita di 742 punti. I dati della seduta sono terribili e gli indicatori di sentiment mostrano panico allo stato puro e vendite disperate per uscire a tutti i costi. Ora le premesse tecniche per un rimbalzo da ipervenduto ed eccesso di ribasso sono ideali. Dipende però se le vendite obbligate (stop loss, margin call, prodotti derivati a barriera, ecc.) si sono esaurite - é difficile saperlo senza osservare una seduta positiva.
Ad un certo momento (sembra già oggi) ci sarà un rally in controtendenza. Pensiamo che nei prossimi giorni o settimane il Nasdaq100 risalirà sui 8600 punti. Qui converrà vendere perché probabilmente il minimo dovrà essere ritestato. Con il crollo di ieri il bull market iniziato a marzo del 2009 é ufficialmente finito - si é formalmente concluso con una correzione superiore al -20% dal massimo.
Ora il future é a 7623 punti (+408 punti - limit up). Il Nasdaq100 apre al rialzo e nel range di ieri. Non sappiamo se l'indice difenderà i guadagni iniziali ma speriamo di si. Ci aspettiamo una seduta molto volatile con chiusura sul livello d'apertura.

Commento tecnico - giovedì 12 marzo 14.05

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8006 punti (-4.37%). Il Nasdaq100 ha perso buona parte dei guadagni di ieri. Mantiene una certa forza relativa ma in linea di massima continua a muoversi come l'S&P500 e si trova nella stessa situazione tecnica. Chi vuole possedere azioni deve restare in questo settore relativamente forte ma é evidente che a breve il Nasdaq100 scenderà più in basso.
Ora il future é limit down a 7600 punti (-403 punti). Il Nasdaq100 dovrebbe aprire sui 7450 punti. Impossibile fare previsioni per la giornata. Potrebbe esserci un crash con tutti a vendere alla disperata. Questo però é un evento molto raro. Noi favoriamo la variante della seduta decisamente negativa ma con chiusura di parecchio sopra il livello d'apertura.

Commento tecnico - mercoledì 11 marzo 14.20

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8372 punti (+5.34%). Ieri il Nasdaq100 é rimbalzato copiando di fatto l'S&P500 - valgono le stesse considerazioni tecniche fatte per questo indice. Notiamo con piacere che la tecnologia mantiene la sua forza relativa. Oltre ai soliti nomi (AGMAF) ieri sono stati comperati anche i semiconduttori (SOX +6.31%). Il Nasdaq100 resta quindi l'indice da possedere per chi decide di essere long sul mercato azionario. Non siamo però convinti che sia già venuto il momento di comperare. Il minimo verrà ancora testato anche se ora esiste la possibilità che il ribasso sia finito e che i 7912 punti siano un minimo definitivo.
Ora il future é a 8133 punti (-198 punti). Il Nasdaq100 aprirà in forte calo. Le premesse sono per una seduta negativa. Crediamo però, osservando l'istogramma di ieri, che l'indice chiuderà sopra il livello d'apertura. 

Commento tecnico - martedì 10 marzo 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7948 punti (-6.83%).

Commento tecnico - lunedì 9 marzo 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8530 punti (-1.63%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500 e si trova nella medesima situazione tecnica. Questo significa l'indice é nuovamente ipervenduto e in eccesso di ribasso con investitori in panico. Rileviamo valori estremi sugli indicatori sia a corto che medio termine e secondo gli oscillatori un minimo significativo deve essere raggiunto tra oggi e domani. Malgrado che la giornata odierna sia un disastro e le borse sembrano cadere nel vuoto crediamo che a breve debba verificarsi un minimo signifcativo e che debba partire un sostenibile rimbalzo. Chi ha i nervi deve comperare un crollo sui 7600 punti.
Ora il future é a 8093 punti (-410 punti). Il future é sospeso dalle contattazioni dopo una caduta del -5%. Sulla base di quanto successo finora in Europa crediamo che il Nasdaq100 in apertura perderà un -6%. Dovrebbe aprire sui 8000 punti. Non ci sono regole per prevedere cosa succederà oggi . I margin calls potrebbero provocare un'accelerazione del ribasso e una caduta del -10% é possibile e immaginabile. Ad istinto però ci aspettiamo un recupero e una chiusura sopra il livello d'apertura.

Commento tecnico - venerdì 6 marzo 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8671 punti (-3.10%). +5/-3/+4/-3 - gli investitori sono impazziti o per lo meno non sanno cosa stanno combinando. Le emozioni dominano sopra il raziocigno e la gente corre a destra e sinistra senza riflettere. Secondo l'analisi tecnica il mercato é nuovamente vicino ad un minimo significativo e gli investitori sono sull'orlo del panico. Questo significa che si scende ancora una o due sedute e poi si riparte al rialzo.
Ora il future é a 8346 punti (-302 punti). Le premesse sono per una seduta decisamente negativa - tipica per un venerdì in un momento di crisi. Non crediamo però che il Nasdaq100 debba crollare. Dopo la pessima apertura potrebbe sullo slancio perdere ancora una cinquantina di punti ma in seguito ci aspettiamo un recupero e un ritorno sui 8400-8500 punti.

Commento tecnico - giovedì 5 marzo 14.40

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8949 punti (+4.13%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500. Ha avuto un'ottima seduta e ha guadagnato 354 punti - ha chiuso sul massimo giornaliero. Formalmente ha però svolto una seduta in trading range senza sfruttare il potenziale massimo di rialzo a 9000 punti. Ora deve assorbire l'eccessivo movimento - ci deve essere un ritracciamento. Un calo fino a 8700 punti deve servire come base per un'ulteriore spinta verso i 9000 punti - crediamo che il rimbalzo non é ancora finito poiché i dati sul sentiment mostrano ancora parecchio pessimismo e l'indice si sta appena risollevando da una situazione di ipervenduto.
Ora il future é a 8695 punti (-200 punti). Questa volatilità é impressionante - si susseguono sedute positive e negative con ampi movimenti. Non crediamo che oggi il Nasdaq100 dopo la pessima apertura debba scendere decisamente più in basso. Ci aspettiamo una chiusura sui 8700 punti.

Commento tecnico - mercoledì 4 marzo 14.55

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8594 punti (-3.19%). Il Nasdaq100 si sta muovendo come l'S&P500 e si trova in una situazione tecnica simile. La tecnologia ha però un Beta superiore al mercato e quindi ha delle oscillazioni superiori a quelle dell'S&P500. Mostra inoltre forza relativa e quindi sarà l'indice da comperare quando avrà definitivamente toccato un solido minimo a medio termine. A breve deve ancora esserci un rimbalzo tecnico - i traders possono utilizzarlo per uno short sui 9000-9200 punti.
Ora il future é a 8743 punti (+160 punti). Le premesse sono per una seduta positiva: fatichiamo ad immaginarci ulteriori guadagni dopo questa buona apertura e ci aspettiamo una chiusura sui 8750 punti. In teoria però il range di ieri permette un rally fino ai 9000 punti.

Commento tecnico - martedì 3 marzo 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8878 punti (+4.92%).

Commento tecnico - lunedì 2 marzo 14.20

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8461 punti (+0.30%). Il Nasdaq100 ha sovraperformato il resto del mercato - malgrado una chiusura positiva é ancora ipervenduto. È probabile che a breve il rimbalzo dal minimo a 8139 punti debba continuare. Inizia ora un periodo volatile di formazione di base che prevede tra l'altro un test del minimo - questa fase dovrebbe durare circa un mese ma potrebbe anche essere più lungo a seconga dello sviluppo dell'epidemia da Coronavirus. Nei prossimi 3-8 giorni dovrebbe esserci un rimbalzo fino ai 8800-9000 punti prima di un ulteriore tuffo.
Ora il future é a 8418 punti (-36 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo e nel range di venerdì. Crediamo che oggi debba proseguire l'assestamento e il rimbalzo. Stimiamo che il Nasdaq100 possa chiudere sui 8500 punti ma ammettiamo che stiano solo cercando di indovinare sulla base di quanto successo stamattina e sui movimenti di tassi d'interesse (in calo) , cambi (USD debole) e prezzi delle materie prima (rialzo di petrolio e oro).

Commento tecnico - venerdì 28 febbraio 15.25

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8436 punti (-4.92%). Abbiamo poco da aggiungere al commento tecnico del mattino e al commento sull'S&P500 di oggi pomeriggio. Notiamo unicamente che i vecchi favoriti dagli investitori durante il rialzo vengono ora venduti alla disperata e senza riflettere (Tesla -12.8%, Apple -6.54%) - é un segno evidente di panico e di possibile esaurimento. Gli indicatori di medio termine non sono ancora ipervenduti e il mercato delle opzioni mostra che ci sono ancora degli ottimisti. Di conseguenza crediamo che ci possano ancora essere una o due sedute negative prima che il mercato possa toccare il fondo e tentare di fare base.
Ora il future é a 8178 punti (-204 punti). Avremo un'altra apertura pessima e in gap down. Le premesse sono per una ripetizione della seduta di ieri. Ci vorrebbe una notizia positiva per innescare uno short covering ma al momento il panico sembra prevalere.

Commento tecnico - giovedì 27 febbraio 14.00

Mercoledì l'S&P500 ha chiuso a 8873 punti (+0.44%).

Commento tecnico - mercoledì 26 febbraio 13.50

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8834 punti (-2.70%). Il Nasdaq100, dopo un evanescente rimbalzo in apertura, é nuovamente crollato e ha forato il supporto fornito dalla media mobile (MM) a 50 giorni. Notiamo però che la tecnologia ha perso meno dell'S&P500 e che quindi comincia a sovraperformare e mostrare forza relativa - vengono comperati titoli tecnicamente forti come Microsoft o Amazon. La situazione tecnica é simile a quella dell'S&P500. A breve una stabilizzazione é probabile e un rimbalzo tecnico di alcuni giorni é possibile. In seguito però il Nasdaq100 deve scendere più in basso. Attenzione che probabilmente avremo una correzione di medio termine a V - sarà difficile trovare il minimo definitivo e probabilmente il Nasdaq100 risalirà immediatamente e di tanto. Abbiamo però ancora parecchi giorni davanti a noi per trovare un buon livello d'entrata.
Ora il future é a 8865 punti (+11 punti). Da alcune ore il future oscilla ampiamente intorno alla parità. Probabilmente durante la seduta ci sarà ancora un affondo (8700-8750 punti). Crediamo però che oggi riappariranno lentamente dei compratori e il Nasdaq100 potrebbe chiudere lontano dal minimo e senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - martedì 25 febbraio 14.15

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9079 punti (-3.88%). Questa seduta é stata un disastro. Il Nasdaq100 é crollato e ha perso 367 punti eliminando di colpo tutti i guadagni di febbraio. Non abbiamo niente da aggiungere al commento sull'S&P500.
Notiamo che come previsto il Nasdaq100 perde in percentuale più dell'S&P500 - siamo convinti che questo effetto persisterà durante la correzione. In linea di massima calcoliamo che il Nasda100 debba scendere con correzioni intermedie fino al 21 di marzo e raggiungere i 8000-8200 punti. Questa sarà un'occasione d'acquisto per il resto dell'anno. Considerate però questa indicazione come una stima di massima che potrebbe subire delle revisioni cammin facendo.
Ora il future é a 9164 punti (+73 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno. Potrebbe tentare di recuperare fino ai 9200 punti ma dovrebbe chiudere più in basso.

Commento tecnico - lunedì 24 febbraio 14.25

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9446 punti (-1.88%). Il Nasdaq100 ha perso 181 punti e le famose 5 azioni che dominano la borsa americana e il settore tecnologico (AMAGF) hanno perso più del 2%. È iniziata un'altra correzione e non abbiamo molto da aggiungere a qaunto scritto nel commento sull'S&P500. È probabile che, come in ogni correzione, vengano all'inizio venduti i titoli con i maggiori guadagni e più ipercomperati. È quindi probabile che per qualche giorno le perdite del Nasdaq100 siano superiori in % a quelle dell'S&P500. Quando la tecnologia ricomincerà a sovraperformare é probabile che la fine della correzione é vicina.
Ora il future é a 9197 punti (-261 punti). Il Nasdaq100 aprirà con una forte perdita e in gap down. Crediamo che all'inizio crollerà fino ai 9150 punti ma poi ci sarà un consistente rimbalzo. Ci aspettiamo una chiusura sopra il livello d'apertura e sui 9200-9250 punti.

Commento tecnico - venerdì 21 febbraio 14.25

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9627 punti (-0.93%). L'indice ha perso 90 punti - l'esito della seduta é decisamente negativo. Il comportamento dell'indice é stato costruttivo poiché c'é stato un recupero di 114 punti (!) dal minimo. In fondo ieri il Nasdaq100 ha perso solo quello che aveva guadagnato il giorno precedente. Restiamo dell'opinione che l'indice dovrebbe ridurre ipercomperato ed eccesso di rialzo con una correzione minore di un 400-500 punti. Constatiamo però che qualsiasi ritracciamento viene comperato e di conseguenza é probabile che la tendenza di fondo resti al rialzo. Finora i big della tecnologia sembrano inaffondabili e non appaiono segnali di debolezza o di cedimento.
Ora il future é a 9592 punti (-33 punti). Stamattina il future é sceso fino a 9539 punti. Poi ha recuperato. Il Nasdaq100 aprirà in negativo ma ampiamente nel range di ieri. Dovrebbe quindi svolgere una seduta in trading range. Riteniamo probabile che oggi il Nasdaq100 chiuda nuovamente in calo poiché prevediamo un rimbalzo del cambio EUR/USD e il prezzo del petrolio é in forte calo (-1.5%). L'indice non dovrebbe però scendere sotto i 9530 punti e probabilmente si fermerà sui 9600 punti.

Commento tecnico - giovedì 20 febbraio 15.20

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 9718 punti (+0.92%). Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo netto massimo storico a 9736 punti e ha chiuso al centro del range giornaliero con un forte guadagno di 118 punti. Si tratta indubbiamente di un'altra seduta positiva che conferma e continua il trend rialzista. Il gap d'apertura potrebbe essere un segno di esaurimento specialmente se seguito oggi da un gap down. C'é troppa speculazione al rialzo sulla tecnologia (Tesla +6.88%, NVidia +6.11%) e questo ci fà paura poiché presto o tardi questa bolla deve scoppiare. Il problema é che il rally può continuare ancora per settimane prima del botto. Bisogna quindi restare long sperando di riuscire ad uscire in tempo quando sarà il momento. Per ora non abbiamo nessun segnale tecnico che suggerisce l'imminenza di un top malgrado valutazioni oscene o fantasiose, ipercomperato ed eccesso di rialzo.
Ora il future é a 9704 punti (-29 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo e nel range di ieri. Il mercato non può salire tutti i giorni. Prevediamo una seduta in trading range con chiusura in pari o sul livello d'apertura. Non vediamo ragioni per un'ondata di vendite.

Commento tecnico - mercoledì 19 febbraio 14.20

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9629 punti (+0.06%). Il Nasdaq100 ha chiuso praticamente invariato e vicino al massimo giornaliero. Durante la giornata ha toccato un nuovo massimo storico marginale a 9647 punti. L'annuncio di Apple (-1.83%) che l'utile del primo trimestre sarà in calo a causa delle conseguenze del Coronavirus ha pesato sull'azione ma é stato ignorato del settore tecnologico nel suo complesso. Questo mercato sembra veramente inaffondabile e assorbe senza vacillare qualsiasi colpo negativo. Il mercato dovrebbe a corto correggere ma evidentemente non ne ha voglia e per ora non appare nessun segno di debolezza.
Ora il future é a 9642 punti (+46 punti). Le premesse sono per una seduta moderatamente positiva con un nuovo record storico. Visto che il momentum é in calo é probabile che il Nasdaq100 scenda durante la giornata fino ai 9640 punti per chiudere il gap e che si stabilizzi infine sui 9650-9670 punti.

Commento tecnico - martedì 18 febbraio 14.00

Lunedì la borsa americana é rimasta chiusa in occasione del Giorno del Presidente o Washington's Birthday.

Commento tecnico - lunedì 17 febbraio 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9623 punti (+0.29%).

Commento tecnico - venerdì 14 febbraio 14.10

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9595 punti (-0.18%). Ieri il Nasdaq100 ha fatto registrare un nuovo massimo storico e ha chiuso lontano dal minimo giornaliero. Si é trattato di una buona prestazione malgrado la perdita di 17 punti. La tendenza resta solidamente al rialzo e non vediamo negli indicatori dei cambiamenti rilevanti.
Ora il future é a 9712 punti (-14 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo ma nel range di ieri. Sembra che debba ripetersi la seduta di ieri. Prevediamo una chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - giovedì 13 febbraio 13.50

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 9613 punti (+1.00%). Il Nasda100 ha guadagnato altri 95 punti e ha toccato un nuovo record storico. Il rialzo continua malgrado ipercomperato ed eccesso di rialzo a corto e medio termine. Gli investitori credono ormai nella tecnologia come una religione e non mettono in dubbio le stratosferiche valutazioni. È una situazione instabile e pericolosa - il rialzo può però continuare visto che questa costellazione tecnica persiste ormai da settimana senza evidenti conseguenze negative.
Ora il future é a 9536 punti (-89 punti). Il Nasdaq100 perde in apertura il guadagno di ieri. Il future é però decisamente sopra il minimo di stamattina a 9511 punti e quindi i ribassisti mettono a segno un affondo ma non dominano. La seduta serà negativa ma non vediamo una ragione particolare per un crollo. Ci aspettiamo di conseguenza una chiusura sui 9550 punti.

Commento tecnico - mercoledì 12 febbraio 14.10

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9517 punti (+0.01%). Il Naadaq100 ha toccato un nuovo record storico a 9600 punti e ha chiuso 83 punti più in basso - ha salvato un magro guadagno di 1 punto. Ci sono state vendite su Microsoft (-2.26%) e Facebook (-2.76%) che hanno bloccato il rialzo. È possibile che ora il Nasdaq100 debba consolidare il rally dai 9000- punti. Non vediamo le premesse per un'inversione di tendenza malgrado evidenti divergenze a livello di indicatori di momentum. Una correzione minore fino al prossimo supporto (nel caso attaule ca. 9200 punti) e possibile in ogni istante poiché i molti speculatori long possono scappare al primo segnale di pericolo e provocare un violento vuoto d'aria di alcuni punti in percentuqale.
Ora il future é a 9575 punti (+48 punti). Il Nasdaq100 aprirà in positivo e ampiamente nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta in trading range con chiusura sui 9550 punti.

Commento tecnico - martedì 11 febbraio 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9516 punti (+1.23%).

Commento tecnico - lunedì 10 febbraio 12.10

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9401 punti (-0.47%). Il Nasdaq100 ha ancora toccato a metà seduta un nuovo massimo storico marginale a 9453 punti. Dopo però é ricaduto ed ha chiuso con una perdita di 44 punti e con volumi in calo. Non possiamo ancora dare alcun significato negativo a questa seduta. Nelle ultime tre sedute la partecipazione era però miserabile il mercato sembra distribuire. Il Summation Index del Nasdaq é in calo. L'indice é ipercomperato e in eccesso di rialzo - pochi leaders sostengono il mercato. Il Nasdaq100 mostra ancora le caratteristiche tecniche ideali per una correzione minore fino ai 8800-9000 punti. Vediamo se i ribassisti riescono a prendere il sopravvento. Finora ogni ritracciamento é stato comperato - questa situazione non può però durare all'infinito.
Ora il future é a 9420 punti (+11 punti). Poco da dire. Anche oggi il Nasdaq100 aprirà in guadagno. Non possiamo che prevedere una seduta in trading range e una chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - mercoledì 5 febbraio 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9334 punti (+2.28%).

Commento tecnico - martedì 4 febbraio 14.15

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9126 punti (+1.50%). Guardando il grafico del Nasdaq100 si fa fatica a parlare di correzione. L'indice ha avuto un crollo lunedì 27 gennaio ma da quel giorno sembra semplicemente consolidare prima di riprendere il rialzo. Ieri la tecnologia ha nuovamente sopraperformato e il Nasdaq100 ha guadagnato 134 punti - si trova a soli 150 punti dal massimo storico. Limitandoci ad analizzare questo indice non abbiamo argomenti per poter difendere uno scenario ribassista. Vediamo solo segnali di forza con evidenti spinte speculative su titoli come Tesla (+19.89%) o Google (+3.61%). Sembra però esserci abbastanza compratori potenziali per spingere l'indice più in alto - ogni ritracciamento viene comperato da investitori che restano ottimisti di fronte a qualsiasi notizia potenzialmente negativa.
Ora il future é a 9252 punti (+138 punti). Il Nasdaq100 aprirà in gap up e vicino al massimo storico. I short covering potrebbero provocare un effetto di risucchio e far salire l'indice fino a 9270 punti. In linea di massima ci aspettiamo però che l'indice scenda dopo la buona apertura fino ai 9170 punti e che chiuda intorno a questo livello.

Commento tecnico - lunedì 3 febbraio 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8991 punti (-1.58%).

Commento tecnico - giovedì 30 gennaio 14.00

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 9101 punti (+0.12%).

Commento tecnico - mercoledì 29 gennaio 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9090 punti (+1.55%).

Commento tecnico - martedì 28 gennaio 14.30

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8952 punti (-2.07%). Questa seduta decisamente negativa segna un cambiamento radicale nel trend che aveva dominato da ottobre fino a venerdì scorso. Il Nasdaq100 ha aperto con una forte perdita e in gap down - questa apertura ha però rappresentato il minimo giornaliero e l'indice ha chiuso più in alto. Sembra quindi che l'attesa correzione di medio termine sia cominciata ma i ribassisti non dominano e i rialzisti sfruttano ancora queste occasioni per acquisti sporadici. È quindi probabile che non avremo un crash di qualche giorno ma una correzione di medio termine che si svolgerà ad ondate.
Ora il future é a 9030 punti (+76 punti). Il Nasdaq100 aprirà al rialzo e nel gap di ieri. Recupera in apertura metà delle perdite di lunedì. Tenterà di salire più in alto ma non dovrebbe riuscire a chiudere il gap. Dovrebbe piuttosto ricadere a metà giornata sotto i 9000 punti e chiudere intorno a questo livello.

Commento tecnico - lunedì 27 gennaio 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9147 punti (-0.82%).

Commento tecnico - venerdì 24 gennaio 14.30

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9217 punti (+0.31%). Dopo una debole apertura il Nasdaq100 ha recuperato e ha chiuso sul massimo e con un guadagno di 28 punti. Il rialzo sembra inarrestabile e prosegue in maniera regolare. Notizie negative bastano solo a far scendere l'indice di poco e solo per qualche ora - qualsiasi ritracciamento viene comperato. Per ora non vediamo cambiamenti e il Nasdaq100 sembra in grado di continuare a salire al piccolo trotto sfidando ipercomperato ed eccesso di rialzo.
Ora il future é a 9275 punti (+27 punti). Altra apertura in guadagno e su un nuovo masismo storico. Non possiamo che prevedere una seduta positiva con chiusura sui 9250 punti.

Commento tecnico - giovedì 23 gennaio 14.50

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 9188 punti (+0.24%). Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo massimo storico e ha chiuso con un guadagno di 22 punti. La candela sul grafico ha minimo e massimo ascendenti. Il rialzo continua malgrado ipercomperato ed eccesso di rialzo.
Ora il future é a 3198 punti (+2 punti). Il Nasdaq100 apre in pari. Le borse europee sono in calo e l'S&P500 deve aprire con una perdita di una manciata di punti. Il Nasdaq100 resiste. Pensiamo quindi che anche oggi potrà sovraperformare e chiudere senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - mercoledì 22 gennaio 14.10

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9166 punti (-0.08%). Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo record storico a 9187 punti e ha chiuso praticamente in pari. Malgrado ipercomperato ed eccesso di rialzo il movimento continua senza sosta e senza accenni di debolezza. Se dei titoli conosciuti hanno dei ritracciamenti vengono subito comperati (Tesla +7.19%) - la fiducia dei fans é incrollabile e non si ferma neanche davanti a valutazioni assurde.
Ora il future é a 9232 (+62 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e su un nuovo record storico. Non possiamo che prevedere una seduta positiva con chiusura sui 9200-9220 punti.

Commento tecnico - martedì 21 gennaio 14.45

Ieri la borsa era chiusa in occasione del Martin Luther King Day.
Ora il future é a 9142 punti (-32 punti). Stanotte il future é sceso fino a 9115 punti e stamattina le borse europee hanno aperto con un tonfo. Ora c'é un recupero e il Nasdaq100 aprirà con un calo moderato e nel range della precedenti seduta. Qualsiasi chiusura tra i 9120 ed i 9176 punti sembra possibile. Petrolio e metalli preziosi sono in calo. I tassi d'interesse scendono e l'USD sta perdendo terreno. I presupposti sono per una seduta moderatamente negativa. Pensiamo che i valori estremi di DSI debbano avere un effetto e crediamo che oggi prevaranno le vendite e il Nasdaq100 chiuderà sui 9120 punti.

Commento tecnico - lunedì 20 gennaio 15.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 9173 punti (+0.53%). Il Nasdaq100 prosegue instancabile il suo rialzo. Anche venerdì ha toccato un nuovo massimo storico a 9176 punti e ha chiuso poco più in basso con un sostanziale guadagno di 48 punti.
Gli eccessi che normalmente sono in grado di provocare una correzione sembrano solo invogliare sempre più investitori a saltare sul treno in corsa. L'euforia, che di solito rappresenta un segnale che il movimento si sta esaurendo in mancanza di ulteriori compratori, sembra solo risucchiare gli ultimi principianti sul mercato. Difficile dire quando questa mania può terminare - sappiamo solo che adesso il rialzo é fortemente a rischio.
Ora il future é a 9166 punti (-8 punti). Oggi la borsa resta chiusa in occasione del Martin Luther King Day. Domani pubblichiamo un breve aggiornamento con le previsioni per la giornata.

Commento tecnico - venerdì 17 gennaio 14.05

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9125 punti (+0.99%). Ieri la tecnologia ha ripreso il suo ruolo di leader e il Nasdaq100 ha sovraperformato ed é salito su un nuovo massimo storico. Il grafico é una linea retta che punta all'infinito - purtroppo non appare quel rialzo esponenziale di tipo esaustivo che spesso segnala la fine di un rialzo. La premesse per una correzione rimangono per l'analisi tecnica ideali - il mercato mostra però la ferma intenzione voler ignorare ipercomperato ed eccesso di rialzo.
Ora il future é a 9168 punti (+35 punti). Normalmente con DSI sopra 90 oggi il Nasdaq100 dovrebbe scendere. Di conseguenza dopo l'apertura su un nuovo massimo storico il Nasdaq100 dovrebbe ricadere sui 9080-9100 punti. Ma chi osa ormai prevedere una seduta negativa? 

Commento tecnico - giovedì 16 gennaio 14.20

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 9035 punti (+0.02%). Il Nasdaq100 ha chiuso invariato e al centro del range giornaliero. La seduta é neutra e non ci sono segnali tecnici particolari. Notiamo unicamente che anche oggi l'indice ha mostrato debolezza relativa con prese di beneficio su alcuni importanti titoli come Apple (-0.43%). D'altra parte é evidente che l'indice non corregge malgrado ipercomperato ed eccesso di rialzo - questo é un segnale di forza.
Ora il future é a 9095 punti (+35 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e sul massimo di ieri. Abbiamo l'impressione che anche oggi il Nasdaq100 non andrà lontano e rischia di chiudere sotto il livello d'apertura. Questo significa un'altra seduta senza sostanziali variazioni o con un leggero guadagno (chiusura a 9070 punti).

Commento tecnico - mercoledì 15 gennaio 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9033 punti (-0.41%). Il Nasdaq100 ha continuato la sua corsa fino alle 19.30 quando ha toccato un nuovo record storico a 9080 punti. Poi una notizia negativa riguardante il trattato commerciale tra USD e Cina ha fatto cadere il Nasdaq100 fino ai 9020 punti. L'indice non si é più ripreso e ha chiuso poco più in alto a 9033 punti. La perdita é stata provocata da vendite di realizzo sui grandi nomi della tecnologia (Apple -1.35%) - per una volta il settore ha mostrato debolezza relativa.
Questo minireversal ci mostra che basta poco per spaventare gli investitori retail ed i traders ed indurli a prendere i guadagni. La candela sul grafico ha minimo a massimo ascendenti - per ora nulla suggerisce che debba iniziare una correzione.
Ora il future é 9065 punti (+3 punti). Il Nasdaq100 aprirà in leggero guadagno nel range di ieri. Non possiamo che prevedere una seduta in trading range con chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - martedì 14 gennaio 15.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 9070 punti (+1.16%). Il Nasdaq100 sta mostrando un'accelerazione esponenziale di tipo esaustivo che sfida qualsiasi parametro tecnico che segnala eccesso. Esempi del passato ci dicono che questo movimento potrebbe continuare fino a quando l'euforia non verrà eliminata da un evento negativo. Finora gli investitori continuano a comperare i soliti nomi (Apple +2.14%, Tesla +9.77%, Netflix +3.00%) malgrado che nulla nei fondamentali giustifichi questi ulteriori apprezzamenti. La RSI settimanale é a 79.92 punti, quella mensile é a 73.38 punti. Per far scendere la RSI giornaliera sotto i 70 punti basta una seduta decisamente negativa - per far scendere quelle settimanale e mensile ci vogliono settimane e mesi decisamente negativi...
Ora il future é a 9087 punti (-1 punto). Il Nasdaq100 ha voglia di fare una pausa. Oggi aprirà invariato. Probabilmente oscillerà una cinquantina di punti intorno al livello d'apertura. Le premesse favoriscono un'altra seduta positiva. La prudenza prima della giornata di domani (firma dell'accordo USA-Cina) suggeriscono una certa prudenza che dovrebbe provocare prese di beneficio.
Non sappiamo se avremo una seduta positiva o negativa ma la differenza dovrebbe essere modesta.

Commento tecnico - lunedì 13 gennaio 13.55

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8966 punti (-0.26%). Il Nasdaq100 ha toccato poco dopo l'apertura un nuovo massimo storico a 9024 punti. Poi ipercomperato e l'euforia hanno prevalso, l'indice é ridisceso e ha chiuso in calo con una leggera perdita di 23 punti. La candela rossa sul grafico potrebbe rappresentare la fine del rialzo ma per ora non abbiamo nessun elemento concreto a sostegno di questa ipotesi. Questa giornata non é un key reversal day. Fino a quando i leaders (Apple +0.23%) non mostrano chiari segni di cedimento é difficile che possa iniziare una correzione malgrado che le premesse tecniche rimangano ideali. L'indice resta strutturalmente fragile, in ipercomperato e in forte eccesso di rialzo.
Ora il future é a 9011 punti (+32 punti). Anche oggi la musica non cambia. Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e nel range di venerdì. Speriamo che i venditori di venerdì riappaiano e che obblighino l'indice ridiscendere e chiudere in pari. Questo é però solo un nostro desiderio. Qualsiasi chiusura nel range di venerdì é possibile e la buona apertura fovorisce una seduta moderatamente positiva.

Commento tecnico - venerdì 10 gennaio 15.10

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8989 punti (+0.87%). Possiamo scrivere qualsiasi cosa riguardante la situazione tecnica che il comportamento del Nasdaq100 non cambia. L'indice passa da un record al successivo e continua a salire malgrado ipercomperato ed eccesso di rialzo. Anche la partecipazione non cambia - sono i soliti nomi a trascinare il listino (Apple +2.12%) mentre il resto segue a fatica ma segue (SOX +0.60%). Il DSI sul Nasdaq é a 90 punti - quando l'euforia diventerà un problema invece che rappresentare un comportamento che induce incoscentemente a comperare azioni a prezzi assurdi?
Ora il future é a 9037 punti (+28 punti). Come ieri il Nasddaq100 aprirà in gap up e con un modesto guadagno. Come ieri pensiamo che l'indice scenderà fino ai 9000 punti in maniera da colmare il gap e poi risalirà una ventina di punti per chiudere vicino al livello d'apertura.

Commento tecnico - giovedì 9 gennaio 14.30

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8912 punti (+0.74%). Ieri il Nasdaq100 ha reagito con un rally alla momentanea e apparente fine della crisi iraniana. Il future aveva toccato durante la notte i 8678 punti - la sera il Nasdaq100 ha raggiunto un nuovo massimo storico a 8953 punti - sono 296 punti di differenza sul future. Ovviamente un nuovo record storico é una conferma di rialzo - aumentano però i segnali che siamo vicini ad un massimo significativo e che il mercato comincia ad indebolirsi strutturalmente e distribuire. Vediamo inoltre alcuni segni di irrazionale esuberanza come l'ulteriore balzo di Apple (+1.61%) o l'impennata di Tesla (+4.92%). Ieri c'é stato inoltre un effetto di short covering apparso nell'ultima mezz'ora di contrattazioni quando l'indice é caduto di 40 punti. Ci spaventa la strenua e massiccia speculazione al rialzo con valori estremi sulle put/call ratio. Ieri é riapparsa la debolezza del settore semiconduttori (SOX) che ha perso il -0.65% in controtendenza. Il Summation Index sul Nasdaq100 é sceso.
Temiamo che il mercato si comporti come un fuoco d'artificio che sull'apice della sua ascesa scoppia... L'inizio della correzione rischia di essere improvviso e brutale.
Ora il future é a 8942 punti (+48 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno di alcuni punti e sopra il massimo storico. Non crediamo che ci saranno euforia e ulteriori acquisti. Piuttosto prevediamo che l'indice si spaventi a causa dell'eccessiva altitudine e cada subito nel range di ieri. Ci aspettiamo una chiusura sui 8900 punti.

Commento tecnico - mercoledì 8 gennaio 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8846 punti (-0.02%). Il Nasdaq100 si é mosso in pochi punti e ha chiuso al centro del range senza sostanziali variazioni. Per l'analisi tecnica si tratta di una seduta neutra. L'indice ha però mostrato forza relativa e la mancanza di voglia di correggere. Il settore dei semiconduttori é rimbalzato (+1.78%) con convinzione.
Il Nasdaq100 resta ipercomperato, in eccesso di rialzo e con investitori troppo ottimisti e speculativamente orientati al rialzo. Restiamo in attesa dell'inizio di una importante correzione ma non possiamo escludere che l'indice possa ancora salire alcuni giorni e toccare un nuovo record storico.
Ora il future é a 8875 punti (+22 punti). La vendetta iraniana all'uccisione di Suleimani da parte degli Stati Uniti si é rivelata un innocuo attacco missilistico a basi americane in Irak che non ha fatto vittime. Le borse tirano un sospiro di sollievo. Il future, che stanotte era crollato a 8678 punti, sale da ore ed é adesso vicino al massimo. Il Nasdaq100 aprirà in guadagno ma é ancora nel range di ieri. Sullo slancio potrebbe risalire fino ai 8900 punti ma in linea di massima ci aspettiamo una chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - martedì 7 gennaio 14.10

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8848 punti (+0.62%). Dopo una debole apertura il Nasdaq100 ha recuperato e ha chiuso sul massimo giornaliero con un moderato guadagno che compensa buona parte delle perdite di venerdì. L'indice sembra voler riprendere il rialzo ma non siamo ancora convinti - ieri il Summation Index sul Nasdaq ha cominciato a scenderee e questa é una divergenza negativa e segnale di distribuzione. Un settore portante come i semiconduttori (SOX -1.04%) ha perso terreno. L'impressione é quindi che l'indice é toppish e restiamo dell'opinione che nel corso di questa settimana debba iniziare l'attesa correzione causata da eccesso di rialzo ed ottimismo.
Ora il future é a 8874 punti (+27 punti). Nelle ultime due sedute la borsa é salita dopo l'apertura. Ora però aprirà già in positivo e vicino al massimo storico. Il momentum favorisce oggi una salita su un nuovo massimo storico marginale. Crediamo però che il mercato non abbia la forza per salire più in alto e lo svolgimento della seduta sarà l'opposto delle due precedenti. Pensiamo che il massimo si verificherà nella prima ora di contrattazioni e poi ci sarà una seduta in trading range con chiusura di poco in negativo.

Commento tecnico - lunedì 6 gennaio 14.10

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8793 punti (-0.88%). Il Nasdaq100 ha perso 78 punti ma questo calo compensa solo circa la metà dei guadagni del giorno precedente. L'indice ha aperto sul minimo giornaliero, é rimbalzato e si é fermato - non sono apparsi ulteriori venditori e considerando le premesse l'indice si é mostrato resistente. Non siamo in grado di dire se é iniziata una correzione malgrado che questo variante ha il sostegno degli indicatori di momentum. Le premesse tecniche per una correzione sono ideali - é il timing che non combacia con i cicli ma forse ci sbagliamo - anche il rialzo ad ottobre era cominciato con una settimana di anticipo sulla tabella di marcia.
Ora il future é a 8749 punti (-61 punti). Il future é in calo ma decisamente sopra il minimo giornaliero a 8723 punti. Anche oggi sembrano prevalere le vendite ma non appare particolare pressione e gli investitori mantengono la calma. La seduta dovrebbe essere moderatamente negativa. Come venerdì ci aspettiamo una chiusura sopra il livello d'apertura - stimiamo sui 8750 punti.

Commento tecnico - venerdì 3 gennaio 15.15

Giovedì il Nasdasq100 ha chiuso a 8872 punti (+1.59%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500 - ha avuto un gap up in apertura, ha raggiunto un nuovo record storico a 8873 punti e ha chiuso sul massimo a 8872 punti con un forte guadagno di 139 punti. Gli investitori retail hanno comperato i soliti nomi della tecnologia (AGMAF) con Apple (+2.28%) a tirare la volata.
Ora l'indice é nuovamente decisamente ipercomperato ed in eccesso di rialzo. Il DSI (Daily Sentiment Index) é a 90 - a breve deve esserci un consolidamento. La notizia dell'uccisione del generale iraniano Suleimani serve solo come catalizzatore per questo dovuto ritracciamento.
Ora il future é a 8787 punti (-105 punti). Il Nasdaq100 aprirà in forte ribasso ma ancora nel range di ieri. Se nella prima ora di contrattazioni cade sotto i 8780 punti può crollare fino a 8670 punti. Non crediamo però che la seduta sarà così negativa. Ci aspettiamo un'ampia oscillazione intorno al livello d'apertura ed una chiusura sui 8750 punti.

Commento tecnico - giovedì 2 gennaio 14.25

Martedì 31 dicembre il Nasdaq100 ha chiuso a 8733 punti (+0.27%).
Ora il future é a 8823 punti (+71 punti). Come ci aspettavamo l'anno nuovo inizia con una spinta di rialzo - gli indici europei stanno guadagnando un +1.0/+1.5%. Il future sul Nasdaq100 é arrivato sui 8820 punti verso le 11.30 - poi si é fermato. Il Nasdaq100 aprirà sui 8800 punti e poco sotto il massimo storico. Non pensiamo che oggi possa salire decisamente più in alto. Potrebbe sullo slancio toccare i 8820 punti ma poi dovrebbe ricadere e chiudere sui 8780 punti.

Commento tecnico - martedì 31 dicembre 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8709 punti (-0.70%). Come venerdì anche ieri il Nasdaq100 ha aperto sul massimo giornaliero a 8766 punti ed é caduto in meno di un'ora fino a 8679 punti. Poi ha recuperato e ha chiuso a 8709 punti - la differenza é che questa volta le seduta ha avuto un esito negativo. Non é apparsa una particolare pressione di vendita e non siamo in grado di dire se questo é l'inizio dell'attesa correzione. In genere l'effetto stagionale positivo dura fino alla prima decade di gennaio - di conseguenza pensiamo che ci debbano essere ancora alcuni giorni di distribuzione sui 8700-8900 punti. Come pensavamo é bastata questa discesa di 18 punti a far scendere la RSI di 9 punti e far salire la volatilità VXN a 17.90 punti (+1.54). Il sentiment cambia molto velocemente e per questo pensiamo che la prossima correzione non dovrebbe far scenderre l'indice di molto - l'ipervenduto e il pessimismo dovrebbero apparire rapidamente.
Ora il future é a 8725 punti (-8 punti). Il Nasdaq100 aprirà in leggero calo e nel range di ieri - le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni. L'alternativa é che riappaiano i venditori delle due precedenti sedute. In questo caso il Nasdaq100 dovrebbe cadere nella prima ora di contrattazioni al massimo fino ai 8600 punti e poi rimbalzare debolmente.

Commento tecnico - lunedì 30 dicembre 15.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8771 punti (-0.08%). Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo record storico a 8811 punti e ha chiuso praticamente invariato. L'analisi tecnica nota solo uno strano comportamento degli investitori - gli indicatori di sentiment mostrano che sono ancora molto (troppo?) ottimisti - d'altra parte reagiscono subito emotivamente ad ogni piccolo vuoto d'aria. Venerdì é bastata una breve caduta di 12 punti per far aumentare sensibilmente il numero dei puts e salire la volatilità VXN a 16.36 punti (+1.29). Crediamo di conseguenza che debba esserci una correzione ma che questa avrà vita breve e non dovrebbe far scendere di molto il Nasdaq100 - una discesa sui 8400 punti dovrebbe essere sufficiente per eliminare l'ipercomperato e scatenare il pessimismo degli investitori con un rapido deterioramente degli indicatori di sentiment.
Ora il future é a 8789 punti (+5 punti). Il Nasdaq100 dovrebbe aprire in calo di una decina di punti. Si troverà ampiamente nel range di venerdì. Non crediamo che molti vogliano rovinare la performance 2019 e non ci aspettiamo un'ondata di vendite malgrado il calo delle borse europee (-0.4%). Di conseguenza ci aspettiamo una seduta con poco movimento e una chiusura di poco negativa o in pari.

Commento tecnico - venerdì 27 dicembre 14.05

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8778 punti (+0.91%). Le operazioni di window dressing favoriscono il settore tecnologico e il Nasdaq100 si invola su un nuovo record storico ignorando ipercomperato ed eccesso di rialzo. Sempre un'accelerazione esponenziale di questo tipo é sfociata in un top da esaurimento. Si sa che il rialzo con questa pendenza é insostenibile e che la fine é vicina. Nel 95% dei casi l'attuale combinazione di ipercomperato ed eccesso di rialzo insieme a troppo ottimismo (DSI a 90) provoca per lo meno una correzione minore. C'é sempre però un 5% di probabilità che ci siano ancora una manciata di sedute positive.
Ora il future é a 8835 punti (+31 punti). Il Nasdaq100 aprirà ancora una volta in gap up e su un nuovo record storico. Prevedere una seduta negativa é un tentativo di suicidio. Non si può che prevedere un'oscillazione di una trentina di punti intorno al livello d'apertura e una chiusura a 8800-8820 punti.

Commento tecnico - giovedì 26 dicembre 14.00

Martedì 24 il Nasdaq100 ha chiuso a 8699 punti (+0.04%). Questa seduta prenatalizia é stata contraddistinta dai bassi volumi e dalla mancanza di volatilità. Il Nasdaq100 si é mosso in soli 24 punti e ha chiuso invariato. L'indice rimane ipercomperato e in eccesso di rialzo. Gli investitori sono euforici - il mercato però non corregge.
Ora il future é a 8739 punti (+10 punti). Non possiamo che prevedere un'altra seduta senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - martedì 24 dicembre 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8696 punti (+0.20%).

Commento tecnico - lunedì 23 dicembre 14.10

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8678 punti (+0.43%). Venerdì il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500. L'indice tecnologico ha aperto in gap up a 8666 punti. Durante la seduta si é mosso tra i 8656 ed i 8678 punti (nuovo record storico) e ha chiuso al centro del range con un guadagno di 37 punti. Un nuovo massimo é sempre un segnale indiscutibile di rialzo. L'indice ha rispettato la regola che prevede la salita su un massimo (o la caduta su un minimo) in occasione della scadenza trimestrale di dicembre. Ora secondo tutti i parametri il Nasdaq100 é decisamente ipercomperato a corto e medio termine, é in forte eccesso di rialzo e gli investitori sono euforici. Normalmente dovrebbe iniziare una correzione. Bisogna però considerare un altro aspetto - la settimana di Natale é spesso priva di avvenimenti e normalmente é positiva. Inoltre in un anno decisamente positivo come il 2019 il window dressing obbliga chi é sotto investito a comperare prima della fine dell'anno. Di conseguenza senza un evento scatenante é poco probabile che parta subito una correzione importante. È più probabile che il Nasdaq100 consolidi sul livello attuale o poco più in alto fino alla fine dell'anno. L'ipercomperato dovrebbe impedire che a breve l'indice possa ancora fare sensibili progressi.
Ora il future é a 8734 punti (+23 punti). Il Nasdaq100 aprirà nuovamente in guadagno e in gap up. La situazione di partenza é la stessa di venerdì. Oggi però non é venerdì (ultimo giorno della settimana) e non c'é la scadenza dei derivati a fornire l'effetto risucchio. Di conseguenza pensiamo che il Nasdaq100 dopo la buona apertura scenderà sui 8670 e chiuderà senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - venerdì 20 dicembre 14.15

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8641 punti (+0.71%). Il Nasdaq100 ha proseguito il rialzo e quindi segue lo schema abituale e salirà oggi su un massimo significativo. Ipercomperato, eccesso di rialzo e euforia sono a livelli estremi - non si sa mai però se ci vuole ancora qualcosa in più prima di far scattare le prese di beneficio e provocare l'inizio di una sana correzione. Sorpresi da questa seduta decisamente positiva siamo rimasti intrappolati con la posizione short a 8600 punti - siamo abbastanza convinti dell'esattezza della nostra analisi da tenere la posizione aperta senza farci grandi preoccupazioni.
Ora il future é a 8687 punti (+13 punti). Il Nasdaq100 apre ancora in guadagno e in gap up. Può continuare a salire sullo slancio ma la variante più probabile é una discesa a colmare il gap e una chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - giovedì 19 dicembre 14.00

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8580 punti (+0.06%). Il Nasdaq100 ha ripetuto la seduta di martedì e si é comportato come l'S&P500. Ha toccato un nuovo massimo storico marginale a 8608 punti, si é mosso in soli 30 punti e ha chiuso sul minimo giornaliero e praticamente invariato. Il momentum in calo con investitori molto ottimisti se non euforici costituisce però una premessa ideale per una correzione. Il possibie punto tornante di venerdì (scadenza dei derivati di dicembre) si avvicina. Siamo short a 8600 punti per una breve speculazione al ribasso.
Ora il future é a 8612 punti (-8 punti). Il Nasdaq100 aprirà in leggero calo - questo potrebbe bastare per un gap down. Inizia una correzione? Non siamo in grado di dirlo adesso con un'apertura a -0.1%. Bisogna osservare la prima ora di contrattazioni. Volendo tentare di fare gli indovini ci aspettiamo una caduta fino ai 8515 punti e poi un rimbalzo e un ritorno in mezzo al range - questo significa una chiusura sui 8540-8550 punti.  

Commento tecnico - mercoledì 18 dicembre 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8575 punti (+0.06%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500. Ha toccato un nuovo massimo storico marginale a 8592 punti, si é mosso in soli 28 punti e ha chiuso praticamente invariato. L'unico aspetto degno di nota é la mancanza di qualsiasi tentativo di correzione malgrado premesse tecniche ideali.
Ora il future é a 8611 punti (+5 punti). Prevediamo semplicemente una ripetizione della seduta di ieri. Secondo i nostri oscillatori oggi dovrebbe verificarsi un massimo intermedio. I traders possono provare a vendere a 8600 punti speculando su una caduta nei prossimi giorni di circa 200 punti.

Commento tecnico - martedì 17 dicembre 14.15

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8570 punti (+0.97%). Il rialzo continua trascinato dai pesi massimi Apple (+1.71%), Microsoft e Google che ieri hanno toccato assieme all'indice un nuovo massimo storico. Il rialzo é ora decisamente troppo esteso e gli indicatori mostrano numerosi eccessi. Normalmente questi eccessi devono essere riassorbiti. La candela di ieri, abbandonata nel nulla, é al di fuori del bordo superiore delle BB. In teoria il Nasdaq100 dovrebbe salire venerdì su un massimo. È però possibile che questo atteso massimo intermedio si verifichi con un paio di giorni d'anticipo. Il Nasdaq100 potrebbe muoversi ancora una o due sedute tra i 8500 ed i 8600 punti e poi cederà improvvisamente con una caduta abbastanza forte - ci vuole solo un motivo.
Ora il future é a 8608 punti (+2 punti). Il Nasdaq100 aprirà praticamente invariato. Ci aspettiamo un'oscillazione di una quarantina di punti intorno al livello d'apertura e una chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - lunedì 16 dicembre 13.45

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8487 punti (+0.25%). Il Nasdaq100 ha guadagnato altri 20 punti e ha toccato un nuovo massimo storico a 8517 punti. La candela sul grafico é bianca con minimo e massimo ascendenti. Da tutto questo si può trarre solo una conclusione - il rialzo continua e il Nasdaq100 é destinato a salire più in alto. A breve l'eccesso di rialzo e l'euforia degli investitori possono provocare una correzione minore. Poiché é impossibile prevederne l'inizio con precisione é inutile preoccuparsi.
Ora il future (marzo) é a 8560 punti (+40 punti). Il Nasdaq100 aprirà in gap up e su un nuovo massimo storico. La seduta sarà positiva. Il Nasdaq100 dovrebbe scendere fino ai 8515 punti per colmare il gap e poi dovrebbe assestarsi al centro del range giornaliero. Ci aspettiamo una chiusura sui 8520-8530 punti.

Commento tecnico - venerdì 13 dicembre 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8466 punti (+0.76%). Ieri poco dopo l'apertura Donald Trump con un tweet ha comunicato che gli Stati Uniti e la Cina eravo vicini ad un accordo commerciale e che avrebbe annullato le tariffe punitive che dovevano entrare in vigore il 15 dicembre. La notizia ha provocato un rally dai 8386 ai 8493 punti in meno di un'ora. Dopo questo nuovo record storico il mercato si é fermato - il Nasdaq100 é ridisceso a 8402 punti ed é poi lentamente risalito fino ai 8466 punti. Il nuovo massimo storico conferma la ripresa del rialzo dopo una correzione minore e un breve consolidamento. I dati su momentum e partecipazione sono buoni e quindi il rialzo dovrebbe a medio termine continuare pur essendo frenato da ipercomperato ed eccesso di rialzo. Il sentiment però si avvicina ad una pericolosa euforia. Le notizie positive hanno provocato un'impennata - a breve però riteniamo probabile che il Nasdaq100 debba ridiscendere sui 8400 punti per assorbire gli eccessi. La candela ieri sul grafico era per la prima volta da ottobre sopra il margine superiore delle BB.
Ora il future é a 8500 punti (+34 punti). La vittoria di Boris Johnson nelle elezioni in Gran Bretagna e le operazioni repo annunciate dalla FED hanno spinto il future ancora più in alto - stamattina ha toccato i 8523 punti. La reazione ci sembra eccessiva. Il Nasdaq100 chiuderà il gap a 8493 punti - poi lo svolgimento del resto della seduta é incerto. Il range giornaliero può spaziare dai 8400 ai 8520 punti. Noi pensiamo che prevarranno le prese di beneficio e osiamo prevedere una chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - giovedì 12 dicembre 14.00

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8402 punti (+0.58%). Il Nasdaq100 ha guadagnato 48 punti e ha sovraperformato il resto del mercato. Si é però mosso nel range delle tre precedenti sedute e non sembra apparire abbastanza potere d'acquisto per una decisiva accelerazione al rialzo.
Ora il future é a 8403 punti (-2 punti). Il Nasdaq100 aprirà in pari. Da stamattina però il future ha perso qualche punto e ha dato l'impressione di voler scendere. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni. Sorprese negativa non possono essere escluse specialmente se nella prima ora l'indice scende sotto i 8360 punti.

Commento tecnico - mercoledì 11 dicembre 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8354 punti (-0.11%). Alle 14.00 sembrava che le borse dovessero cadere pesantemente. Un'ora più tardi il quadro era completamente cambiato grazie ad alcune dichiarazioni dell'amministrazione americana che un accordo commerciale con la Cina era imminente. Malgrado che la notizia non ha trovato conferma il Nasdaq100 si é poi mosso in soli 53 punti e ha chiuso con una insignificante perdita di 8 punti. Il gap di venerdì é rimasto aperto. Il mercato é in bilico e questa indecisione appare anche negli indicatori che mandano segnali contraddittori. Non bisogna però mettere in dubbio che la tendenza dominate é al rialzo - la domanda é solamente se l'indice deve unicamente fare una pausa di consolidamento prima di tentare un attacco al massimo storico o se invece deve esserci ancora una correzione minore.
Ora il future é a 8379 punti (+15 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e nel range di ieri. Dovrebbe salire sui 8390 punti e poi attendere fino alle 20.00 per conoscere l'esito della riunione della FED. Dopo dovrebbe semplicemente fermarsi sui 8370 punti o tentare di arrampicarsi fino ai 8400-8420 punti.  

Commento tecnico - martedì 10 dicembre 14.20

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8362 punti (-0.41%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500 e si trova nella stessa situazione tecnica. Sembra che non ha la forza per salire sullo slancio su un nuovo massimo storico e quindi deve consolidare o correggere.
Ora il future é a 8332 punti (-24 punti). Stamattina ci sono state parecchie vendite in Europa (Eurostoxx50 -1%) e i futures americani ha seguito timidamente. L'indice aprirà in calo e nel gap di venerdì (8321-8359 punti). Questa sembra una buona occasione per colmare il gap - l'indice dovrebbe oscillare in questo range - la domanda é se chiuderà in basso o in alto. Per l'S&P500 prevediamo una seduta decisamente negativa con chiusura sui 3110 punti. Il Nasdaq100 dovrebbe cadere sui 8300 punti.

Commento tecnico - lunedì 9 dicembre 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8397 punti (+1.07%). Il job report di novembre era molto buono e il Nasdaq100 é ripartito al rialzo. L'unico aspetto negativo é che l'S&P500 ha già raggiunto i 8391punti dopo due ore di contrattazioni - per il resto della giornata si é mosso apaticamente in soli 17 punti ed ha chiuso a 8397 punti. Più o meno siamo nuovamente allo stesso punto di una settimana fà con la differenza che parte dell'ipercomperato e dell'eccesso d rialzo sono stati riassorbiti. Malgrado che il CBOE Equity put/call ratio a 0.53 segnala un rinnovato rischio di correzione é probabile che il Nasdaq100 debba toccare un nuovo massimo storico prima di un'altra correzione minore. Da settimana la tecnologia ha perso la sua capacità di sovraperformare - segue semplicemente l'S&P500. 
Ora il future é a 8387 punti (-13 punti). L'S&P500 aprirà in leggero calo nel range di venerdì. Le borse europee, i tassi d'interesse e il prezzo del petrolio sono in calo. Le premesse sono di conseguenza per una seduta in trading range e moderatamente negativa. Significa una chiusura a circa 8388 punti. Un'interessante alternativa sarebbe una caduta fino a 8320 punti per colmare il gap.

Commento tecnico - venerdì 6 dicembre 14.50

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8308 punti (+0.14%). Il Nasdaq100 ha guadagno 11 punti - in fondo si tratta di un movimernto di scarsa importanza. La seduta ha però lanciato dei segnali piuttosto positivi - l'indice ha chiuso vicino al massimo giornaliero con buoni dati sulla partecipazione. Non appare nulla che possa sostenere la nostra ipotesi di una seconda spinta di ribasso che sembra necessaria per creare un certo pessimismo e permettere la conclusione della correzione. Ieri i dati sul sentiment erano neutri - durante la settimana però il CBOE Equity put/call ratio (0.65) non é mai salito a un livello abbastanza alto da mostrare un accenno di speculazione al ribasso - secondo noi c'é ancora troppo ottimismo per permettere una continuazione diretta del rialzo su un nuovo record storico.
Ora il future é a 8374 punti (+65 punti). Il job report di novembre, pubblicato alle 14.30, era decisamente buono e spinge la borse al rialzo. Il Nasdaq100 aprirà in netto guadagno e in gap up. Quest'anno dei numeri positivi riguardanti impieghi e disoccupazione hanno sembra provocato una reazione positiva. Di conseguenza crediamo che il Nasdaq100 riuscirà a difendere i guadagni iniziali e a chiudere sui 8375 punti.

Commento tecnico - giovedì 5 dicembre 14.05

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8296 punti (+0.51%). Il Nasdaq100 ha guadagnato 41 punti e ha lasciato aperto il gap d'apertura. I moderati volumi e il comportamento durante la giornata (indice fermo dopo il balzo iniziale) suggeriscono che si tratta solo di un rimbalzo. La candela di martedì abbandonata nel nulla é graficamente bullish. Il Summation Index sul NYSE é ancora in calo e negli indicatori di sentiment non abbiamo rilevato abbastanza pessimismo per una correzione completa. Di conseguenza crediamo che il gap debba essere chiuso da una seconda spinta di ribasso fino a 8000-8100 punti. In questo senso la seduta odierna é decisiva.
Ora il future é a 8324 punti (+28 punti). Finora sembra che ci sbagliamo. Il Nasdaq100 aprirà nuovamente in guadagno e in gap up. Se come ieri nella prima ora di contrattazioni continua a salire é probabile che non scenda più e chiuda sui 8330-8350 punti. Se invece cade subito sotto i 8285 punti avremo una seduta in trading range con una chiusura senza sostanziali variazioni.
Una sorpresa negativa é più probabile di una positiva poiché questa é la variante che pochi sembrano prendere in considerazione.

Commento tecnico - mercoledì 4 dicembre 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8254 punti (-0.66%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500 lanciando segnali contraddittori. Ha perso 54 punti e ha toccato un minimo a 8167 punti - la candela sul grafico ha minimo e massimo discendenti e un gap é rimasto aperto. La reazione dal minimo é stata però robusta e l'indice ha chiuso sul massimo giornaliero - questo é un segnale positivo che suggerisce una continuazione verso l'alto. Nel complesso gli indicatori ci dicono che la correzione non é finita.
Ora il future à a 8304 punti (+52 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e in gap up. Potrebbe salire ancora qualche punto. Pensiamo però che dopo questo rimbalzo ci debba essere ancora un tentativo di ribasso. In questa ottica saremmo contenti se oggi il Nasdaq100 chiudesse senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - martedì 3 dicembre 14.10

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8309 punti (-1.12%). Basta osservare il grafico per notare che é successo qualcosa di diverso dal solito. Il Nasdaq100 ha aperto in positivo ma ha poi perso 135 punti dal massimo e ha chiuso vicino al minimo con volumi in netto aumento. Pensiamo che sia iniziata l'attesa correzione minore - ci sono almeno tutti gli indizi necessari. Difficile dire se avremo una correzione dinamica di 3 giorni o una lenta caduta di una decina di giorni. In linea di massima stimiamo che l'obiettivo possa situarsi sui 8000 punti. Saranno però ipervenduto e pessimismo a dirci quando saremo su un minimo.
Ora il future é a 8256 punti (-59 punti). Stamattina il future era risalito fino a 8336 punti. Dopo le 11.00 ha ricominciato a scendere e si trova ora in negativo. Il Nasdaq100 aprirà in calo e in gap down. Pensiamo che l'indice tenterà di risalire fino a 8270 punti circa ma poi dovrebbe ricadere e chiudere sui 8200 punti.

Commento tecnico - lunedì 2 dicembre 13.20

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8403 punti (-0.49%). Venerdì il Nasdaq100 ha perso 41 punti. Questa seduta negativa, che segue il record storico di mercoledì, non ha però fatto danni e sembra unicamente un attacco di stanchezza. Non é apparsa pressione di vendita ed il calo é stato ordinato e con bassi volumi di titoli trattati.
Il Nasdaq100 resta saldamente in un rialzo di medio termine - a corto termine una correzione minore (300 punti), causata da ipercomperato ed eccesso di rialzo, é sempre possibile.
Ora il future é a 8427 punti punti (+9 punti). Dopo un buon inizio le borse europee si sono sgonfiate e sono ora in pari. Il future era salito fino a 8457 ed ora ha perso 30 punti pur restando in guadagno. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni. Gli operatori sono però inattivi praticamente da mercoledì scorso - é quindi probabile che qualcuno oggi provi a scuotere il mercato. In quale direzione? Ci sembra che ci siano maggiori probabilità di una caduta che di un rally.

Commento tecnico - venerdì 29 novembre 14.15

Ieri la borsa americana era chiusa in occasione di Thanksgiving (festa del ringraziamento).
Ora il future é a 8433 punti (-21 punti). La seduta odierna terminerà con 3 ore di anticipo vale a dire alle 13.00 ora di NY. Con molti operatori assenti é probabile che il Nasdaq100 si muoverà di una quarantina di punti intorno al livello d'apertura e chiuderà con una leggera perdita.

Commento tecnico - giovedì 28 novembre 14.00

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8444 punti (+0.70%). Il Nasdaq100 si é nuovamente comportato come l'S&P500. Ha guadagnato 58 punti e ha toccato un nuovo massimo storico. L'indice é nuovamente e decisamente in ipercomperato e dovrebbe ora per lo meno fare una pausa. Vedremo nei prossimi giorni se appariranno dei segnali di correzione.
Ora il future é a 8442 punti (-13 punti). Oggi la borsa americana é chiusa in occasione di Thanksgiving (festa del ringraziamento). La seduta di domani sarà accorciata e terminerà alle 13.00 ora locale. Domani pubblichiamo un aggiornamento con le previsioni per la seduta.

Commento tecnico - mercoledì 27 novembre 13.45

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8385 punti (+0.16%). Il Nasdaq100 ha seguito l'S&P500. Ha guadagnato 13 punti e ha toccato un nuovo massimo storico. Non osiamo più puntare il dito su qualche indicatore in posizione estrema o anomala per tentare di indovinare l'inizio di una dovuta e sana correzione. Aspettiamo che cambi qualcosa in questo rialzo prima di provare a prevedere qualcosa di diverso che un lento rialzo fino a fine anno.
Ora il future é a 8415 punti (+15 punti). Il Nasdaq100 aprirà in gap up e su un nuovo massimo storico. Non possiamo che prevede una seduta moderatamente positiva.

Commento tecnico - martedì 26 novembre 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8372 punti (+1.21%). Il Nasdaq100 sfida ipercomperato ed eccesso di rialzo e sale su un nuovo massimo storico. Il rialzo é forte e può continuare - secondo le nostre previsioni fino alla fine dell'anno o fino alla prima decade di gennaio 2020. Correzioni intermedie di un paio di punti in percentuale sono sempre possibile e difficilmente prevedibili poiché spesso provocate da eventi inattesi con un impatto soprattutto psicologico.
Ora il future é a 8378 punti (+2 punti). Il Nasdaq100 aprirà invariato. Sullo slancio potrebbe salire ancora qualche punto. Le statistiche favoriscono però per oggi una seduta moderatamente negativa. Il Nasdaq100 potrebbe colmare il gap a 8290 punti e chiudere poco sopra.

Commento tecnico - lunedì 25 novembre 15.10

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8272 punti (+0.08%). Il Nasdaq100 ha seguito l'S&P500 ed é riuscito a guadagnare una manciata di punti. Non vuole correggere malgrado che le premesse rimangano ideali.
Ora il future é a 8314 punti (+34 punti). Il Nasdaq100 sembra voler ricominciare a salire. Dopo Thankgiving inizia il periodo degli acquisti natalizi con il Black Friday e il Cyber Monday - nel passato dopo questa scandenza i titoli di consumi come Amazon e Apple sono saliti fino alla fine dell'anno. Molti investitori stanno scommettendo che anche quest'anno la tradizione si ripeterà. Tecnicamente non c'é una ragione valida. Pensiamo che oggi dopo la buona apertura il Nasdaq100 debba fermarsi ed oscillare tra i 8270 e i 8230 punti. Potrebbe chiudere a 8290 punti.

Commento tecnico - venerdì 22 novembre 14.05

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8265 punti (-0.22%). Il Nasdaq100 ha svolto una seduta nel range di mercoledì - si é mosso in soli 40 punti e ha chiuso al centro del range con una insignificante perdita di 18 punti. La partecipazione continua deludere e il mercato é fragile. Di conseguenza riteniamo probabile che questa pausa sui 8300 punti sia una distribuzione e che la correzione non sia ancora finita malgrado che gli indicatori di ipercomperato stiano scendendo. Gli investitori sono ancora troppo ottimisti (VXN a 16.07 punti (+0.46) e speculativamente orientati al rialzo (CBOE Equity put/call ratio a 0.59, MM a 10 giorni a 0.57) per una continuazione del rialzo. L'ottimismo deve lasciar spazio a dello scetticismo o del pessimismo per trovare nuovi compratori. Il Summation Index sul Nasdaq continua a scendere insieme alla percentuale dei titoli sopra la SMA a 50 giorni - questo mostra che la maggior parte dei titoli sta perdendo mentre il Nasdaq100 marcia (ancora) sul posto. Giovedì di settimana prossima é Thanksgiving - é possibile che prima di questa scadenza i numerosi speculatori long gettino la spugna.
Ora il future é a 3293 punti (+18 punti). Da stamattina il future é su questo livello e non si muove. Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e sul massimo di ieri. Non crediamo che possa salire molto di più. Favoriamo la variante della seduta in trading range con chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - giovedì 21 novembre 14.20

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8283 punti (-0.66%). Questa é stata la peggiore seduta del mese con un evidente tentativo di ribasso e volumi in netto aumento. L'impressione é che la correzione sia iniziata ma i rialzisti non hanno intenzione di cedere facilmente terreno - la forza e convinzione dei ribassisti sembrano modesti visto che non sono riusciti a impedire il forte rimbalzo dal minimo. Gli eccessi specialmente a livello di sentiment, non sono spariti e quindi ci aspettiamo che nei prossimi giorni il Nasdaq100 scenda più in basso. Basterebbero però alcune sedute negative con un ritorno del pessimismo per far finire questa fase e permettere la ripresa del rialzo.
Ora il future é a 8302 punti (+10 punti). Il Nasdaq100 apre in leggero guadagno e ampiamente nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta senza sostanzaili variazioni. I rialzisti potrebbero tentare di continuare il recupero iniziato ieri alle 19.20 - i ribassisti potrebbero riprovare un affondo. Per saldo sembra che nessuno riesca al momento a prevalere.

Commento tecnico - mercoledì 20 novembre 14.40

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8338 punti (+0.12%). il Nasdaq100 in apertura ha toccato un nuovo massimo storico marginale a 8357 punti. Ha chiuso 19 punti più in basso con una leggera plusvalenza di 10 punti. Malgrado il rialzo ed il nuovo record il numero dei nuovi massimi non aumenta. Il Nasdaq100 rimane ipercomperato e con investitori troppo ottimisti e speculativamente orientati al rialzo. La tendenza di fondo é rialzista ma a corto termine dovrebbe esserci una sensibile correzione (ca. -3%/-5%) in grado di cambiare radicalmente l'umore degli investitori e di riportare il rialzo su solide basi. È possibile che dobbiamo ancora aspettare alcune sedute e che nel frattempo il Nasdaq100 si muova semplicemente intorno al livello attuale - come ieri.
Ora il future é a 8316 punti (-25 punti). Il Nasdaq100 apre in calo e poco sopra il minimo di ieri. Se dopo l'apertura sale avremo una seduta in trading range con chiusura praticamente invariata. Se invece dopo l'apertura in calo ci sono ulteriori vendite e il Nasdaq100 scende sotto i 8300 punti può cadere fino ai 8260 punti.

Commento tecnico - venerdì 15 novembre 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8257 punti (-0.02%).

Commento tecnico - giovedì 14 novembre 14.15

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8259 punti (-0.05%). Il Nasdaq100 termina la seduta senza sostanziali variazioni. La debole apertura é stata comperata - questo mostra che finora la voglia di correzione é poca. La situazione tecnica non cambia. Le premesse per una correzione restano ideali. Pensiamo però che questa settimana non succederà più niente poiché venerdì scadono i derivati di novembre. 
Ora il future é a 8247 punti (-18 punti). Ieri sera dopo la chiusura Cisco ha presentato i risultati trimestrali e corretto al ribasso le prospettive future. L'azione nel dopo borsa ha perso il -5% e oggi pesa sul future. Il Nasdaq100 aprirà in calo ma nel range di ieri. Le borse europee sono in calo e ferme da ore. Prevediamo quindi una seduta nel range di ieri e una chiusura senza sostanziali variazioni. L'alternanza questa settimana di sedute positive e negative e la probabile debole apertura favoriscono una chiusura con segno negativo.

Commento tecnico - mercoledì 13 novembre 14.30

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8263 punti (+0.26%). Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo massimo storico a 8293 punti e ha chiuso con un guadagno di 22 punti. La situazione tecnica però non cambia - al contrario - assistiamo ad un deterioramento strutturale poiché il numero di nuovi minimi sul Nasdaq che sta aumentando. Restiamo della ferma opinione che si avvicina una correzione piuttosto importante. Dal livello attuale riteniamo che sia decisamente più probabile una caduta a 8000 punti piuttosto che una continuazione del rialzo fino ai 8500 punti.
Ora il future é a 8248 punti (-27 punti). Il Nasdaq100 aprirà in perdita e sul minimo di ieri. Se non ricomincia inaspettatamente subito a salire dovrebbe svolgere una seduta nel range delle precedenti tre sedute e chiudere in calo sui 8200 punti. Sorprese negative sono possibili.

Commento tecnico - martedì 12 novembre 14.15

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8241 punti (-0.17%). Il Nasdaq100 ha consolidato. Ha svolto una seduta nel range di venerdì e ha chiuso vicino al massimo giornaliero con una insignificante perdita di 14 punti che serve ad assorbire parte dell'ipercomperato. Il comportamento dell'indice insieme ai bassi volumi di titoli trattati ci dicono che non appare pressione di vendita e questo non é l'inizio dell'attesa correzione. Finora ogni ritracciamento viene comperato - il rialzo é ancora dominante e l'eccesso di ottimismo di molti investitori non basta a scatenare le vendite di realizzo. Pensiamo che questo movimento a ridosso dei 8300 punti deve ancora continuare alcuni giorni. Poi dovrebbe esserci una breve e brusca caduta di 3-5 giorni con un radicale cambiamento nel sentiment.
Finora ci sono ancora alcuni pesi massimi (Apple +0.79% e nuovo massimo storico) che sostengono il mercato - l'aumento dei NL sul Nasdaq100 ci dice però che il prossimo movimento di una certa ampiezza deve essere al ribasso. Ci vuole pazienza...
Ora il future é a 8257 punti (+8 punti). Le borse europee guadagnano terreno ma l'America non segue. Le premesse sono per un'altra seduta in trading range con chiusura senza sostanziali variazioni.

Commento tecnico - lunedì 11 novembre 13.20

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8255 punti (+0.44%). Il Nasdaq100 ha chiuso sul massimo giornaliero con un guadagno di 36 punti. Questa é la migliore chiusura della storia dell'indice ed un segnale inequivocabile di rialzo. La situazione tecnica resta contraddistinta da ipercomperato e da eccesso di ottimismo da parte degli investitori. Le premesse sono ideali per una correzione minore all'interno di un trend che dovrebbe restare al rialzo fino a fine anno. Appaiono delle divergenze a livello di partecipazione con il Summation Index del Nasdaq in calo e un deludente rapporto NH/NL - i NL annuali stanno stranamente aumentando. In linea di massima però questo aumenta le probabiltà di una correzione ma non sostiene ancora la possibilità di una significativa inversione di tendenza e ribasso.
Ora il future é a 8218 punti (-38 punti). Da stamattina il future é su questo livello. Le premesse sono per una seduta moderatamente negativa nel range di settimana scorsa. Questo significa una chiusura sui 8200 punti.

Commento tecnico - venerdì 8 novembre 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8219 punti (+0.29%).

Commento tecnico - giovedì 7 novembre 14.00

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 8196 punti (-0.17%). Il Nasdaq100 ha perso 14 punti e sul grafico appare la terza candela rossa consecutiva. Questi deboli segnali negativi vengono compensati dalla chiusura vicino al massimo giornaliero dopo una caduta fino ai 8157 punti che ha chiuso il gap di lunedì. Per saldo la situazione tecnica é invariata. Il Summation Index del Nasdaq continua a salire ma dovrebbe avvicinarsi ad un massimo.
Ora il future é a 8247 punti (+40 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e su un nuovo massimo storico marginale. Il primo movimento dopo l'apertura determinerà il risultato finale. Se l'indice sale la seduta sarà decisamente positiva. Se scende dovrebbe chiudere il gap e tornare a 8200-8220 punti - praticamente si fermerà nel range settimanale.

Commento tecnico - mercoledì 6 novembre 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8210 punti (-0.01%). Il Nasdaq100 ha marciato sul posto. Non abbiamo nulla di nuovo da dire.
Ora il future é a 8217 punti (+6 punti). Il Nasdaq100 aprirà in leggero guadagno e nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni. Noi stiamo aspettando l'inizio di una correzione. La variante é quindi una seduta negativa che si concretizzerà se il Nasdaq100 nella prima ora di contrattazioni scende sotto i 8190 punti. In questo caso la chiusura dovrebbe situarsi sui 8160 punti.

Commento tecnico - martedì 5 novembre 13.30

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8210 punti (+0.60%). Il Nasdaq100 ha raggiunto un nuovo massimo storico a 8228 punti. Lo sforzo sembra però essere stato eccessivo. Dopo il record in apertura il Nasdaq100 si é fermato ed é leggermente arretrato. Ora esiste una combinazione di eccesso di rialzo e quasi euforia - le premesse sono ideali per una correzione minore.
Ora il future é a 8237 punti (+21 punti). Le borse europee non si muovono e sono praticamente in pari. Il Nasdaq100 aprirà in positivo e in leggero gap up. Potrebbe fermarsi e oscillare intorno ai 8210-20 punti o cominciare a correggere e chiudere il primo gap a 8111 punti. Favoriamo la seconda variante ma per questo ci sarebbe bisogno che il future si sgonfiasse e tornasse in pari prima dell'apertura.

Commento tecnico - lunedì 4 novembre 14.30

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8161 punti (+0.96%). Il Nasdaq100 si é mosso come l'S&P500 - ha avuto un'ottima seduta che ha costituito un'ulteriore accelerazione al rialzo su un nuovo massimo storico. La tendenza é evidentemente al rialzo e per ora non si vede la fine. A breve c''é troppo ottimismo e dovrebbe esserci una correzione minore fino a circa 8000 punti. Probabilmente però il Nasdaq100 salirà fino a fine anno con numerose pause dovute a correzioni intermedie necessarie ad eliminare gli eccessi.
Finora non appaiono rischi di ribasso.
Ora il future é a 8227 punti (+66 punti). L'euforia ha contagiato stamattina anche le borse europee e il Nasdaq100 intende aprire in gap up e su un nuovo massimo storico. Potrebbe fermarsi qui se dopo l'apertura ricade subito a 8160 punti. Se invece non scende avremo un ulteriore gap da accelerazione a confermare la forza del rialzo. In questo caso la seduta sarà sicuramente positiva e vista l'assenza di resistenze ogni risultato é possibile.

Commento tecnico - mercoledì 30 ottobre 14.00

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8047 punti (-0.78%). Ci sono state delle normali prese di beneficio e il Nasdaq100 ha avuto una seduta negativa che gli ha permesso di colmare buona parte del gap. Tecnicamente non c'é nulla di nuovo.
Ora il future é a 8070 punti (+15 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e nel range di ieri. Le premesse sono per una seduta senza sostanziali variazioni. Oggi però si attendono le decisioni della FED. Nelle ultime occasioni il mercato ha reagito con delle vendite. Pensiamo che oggi l'effetto si ripeterà. Prevediamo una chiusura sui 8030 punti.

Commento tecnico - martedì 29 ottobre 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 8110 punti (+1.01%). Il Nasdaq100 ha toccato un nuovo massimo storico a 8119 punti e ha guadagnato 81 punti. Questo é un segnale indiscutibile di rialzo. Malgrado gli eccessi e l'ottimismo nulla suggerisce che l'indice é su un massimo significativo - dobbiamo partire dal principio che il rialzo possa continuare magari dopo una correzione minore fino agli 8000 punti per assorbire gli eccessi e ritestare dall'alto il vecchio massimo storico e nuovo supporto.
Ora il future é a 8101 punti (+7 punti). Il Nasdaq100 aprirà praticamente invariato. Le premesse sono per una seduta di pausa con chiusura senza sostanziali variazioni. La variante é che il Nasdaq100 provi a chiudere il gap a 8033 punti. In questo caso dovrebbe cadere già nelle prime due ore di contrattazioni sotto questo livello e chiudere sui 8000 punti.

Commento tecnico - lunedì 28 ottobre 14.00

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 8029 punti (+0.78%). Nuovo massimo storico!

Commento tecnico - venerdì 25 ottobre 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7966 punti (+0.98%).

Commento tecnico - giovedì 24 ottobre 14.05

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 7889 punti (+0.19%). Il Nasdaq100 ha guadagnato 14 punti. Vedete sul grafico che questo guadagno serve a malapena a stabilizzare l'indice e impedirgli di chiudere il gap. La tendenza a medio termine resta neutra con movimenti casuali nel range 7500-8000 punti. A breve é più probabile una discesa a 7750 punti che una rottura al rialzo sopra i 8000+ punti.
Ora il future é a 7947 punti (+46 punti). I buoni risultati trimestrali di Tesla fanno salire l'azione del +20% e danno una ventata di ottimismo al settore tecnologico. Il Nasdaq100 aprirà in guadagno ma ancora ampiamente nel range delle ultime sedute. Temiamo che l'entusiasmo su Tesla svanisca rapidamente come é stato il caso per Netflix. Prevediamo una chiusura a 7900 punti o poco più in alto.

Commento tecnico - mercoledì 23 ottobre 14.15

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7874 punti (-0.83%). Il Nasdaq100 ha perso quello che aveva guadagnato il giorno prima. Ci ritroviamo nella situazione di venerdì sera con la differenza che abbiamo avuto una dimostrazione del fatto che il Nasdaq100 non riesce a superare gli 8000 punti. Secondo gli oscillatori é ora vicino ad una situazione di ipercomperato e quindi una correzione minore fino ai 7700-7750 punti diventa a breve la variante più probabile. Questo non ci sorprende visto che fino a fine mese ci aspettavamo un'oscillazione in laterale tra i 7500 ed i 8000 punti.
Ora il future é a 7856 punti (-2 punti). Il Nasdaq100 aprirà praticamente invariato. Considerando il comportamento dell'indice ieri ci aspettiamo oggi una seduta moderatamente negativa.

Commento tecnico - martedì 22 ottobre 14.20

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7940 punti (+0.91%). Il Nasdaq100 si é comportato meglio del previsto. Si é però mosso nel range di settimana scorsa e quindi malgrado il guadagno di 72 punti é ancora in una fase di consolidamento. A breve molto probabilmente prevarrà la voglia di testare nuovamente gli 8000 punti - dovrebbero esserci ancora una o due sedute positive prima che il Nasdaq100 raggiunga un massimo intermedio ciclico e debba nuovamente correggere.
Ora il future é a 7973 punti (+25 punti). Le premesse sono per un'altra seduta di moderato rialzo. L'unica domanda é se la spinta basterà per raggiungere gli 8000 punti.

Commento tecnico - lunedì 21 ottobre 13.30

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 7868 punti (-0.93%). Nel settore tecnologico ci sono state delle vendite provocate dalla reazione negativa del mercato ai risultati trimestrali di Netflix (-6.15%) relativamente buoni. Forse le attese degli investitori sono troppo elevate e nel futuro buoni risultati trimestrali potrebbero provocare vendite di realizzo e non ulteriori acquisti. Venerdì il Nasdaq100 ha perso più dell'S&P500 e si é nuovamente allontanato dai 8000 punti. Se come sembra adesso chiude il gap intorno ai 7800 punti dovrebbe cadere fino ai 7700 punti.
Ora il future é a 7903 punti (+23 punti). Il Nasdaq100 aprirà in leggero guadagno e nel range di venerdì. La borse europee stamattina sono salite poiché Boris Johnson sta cercando di fare votare il Parlamento sul suo accordo di Brexit e potrebbe aver successo. La borsa americana non sembra farsi coinvolgere. Crediamo che oggi il Nasdaq100 chiuderà poco lontano dal livello d'apertura.
Tra mercoledì e giovedì sono attesi i risultati trimestrali di alcuni colossi della tecnologia come Microsoft, Amazon o Intel. Le azioni sono già salite parecchio. Crediamo che ora gli investitori aspetteranno i dati ed eviteranno di comperare sui massimi - a breve il potenziale di rialzo del Nasdaq100 é modesto.

Commento tecnico - venerdì 18 ottobre 14.00

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7942 punti (+0.28%). Ancora una volta il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500. L'indice ha toccato un nuovo massimo di periodo a 7981 punti e la candela sul grafico é ascendente - questo conferma il rialzo di corto termine. Il Nasdaq100 sembra però non riuscire a superare i 8000 punti che già in due precedenti occasioni hanno respinto ogni assalto. L'indice ha chiuso quasi 40 punti sotto il massimo e la candela sul grafico é rossa. Forse ci sarà bisogno una falsa rottura al rialzo per provocare abbastanza euforia da causare un'inversione di tendenza. Restiamo dell'opinione che la tendenza di fondo é neutra con un'ampia oscillazione tra i 7500 ed i 8000 punti. Nelle prossime sedute deve quindi verificarsi un massimo intermedio al quale seguirà un'altra correzione.
Ora il future é invariato a 7952 punti. L'indice aprirà invariato e al centro del range di ieri. Poiché l'intonazione settimanale é stata positiva crediamo che anche oggi il Nasdaq100 proverà a guadagnare qualche punto e chiudere sui 7960 punti.

Commento tecnico - giovedì 17 ottobre 14.15

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 7920 punti (-0.28%). Ieri il Nasdaq100 ha svolto una seduta di pausa nel range del giorno precedente. Si é mosso in soli 43 punti e ha chiuso al centro del range giornaliero e sul livello d'apertura. Per l'analisi tecnica si é trattato di una seduta neutra malgrado la moderata perdita di 22 punti. Il trend a corto termine resta stabilmente al rialzo.
Ora il future é a 7974 punti (+25 punti). Stamattina delle notizie positive sul fronte della Brexit hanno fatto salire il future fino a 7994 punti. Adesso sta tornando indietro. Le premesse sono ancora per una seduta positiva. Non pensiamo però che si prepari un rally visto che c'é ancora parecchia incerterzza. Il Nasdaq100 dovrebbe semplicemente cercare di salire ma fermarsi sotto il massimo di martedì. Ci aspettiamo una chiusura sui 7960 punti.

Commento tecnico - mercoledì 16 ottobre 14.15

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7942 punti (+1.28%). Il Nasdaq100 ha guadagnato altri 100 punti con una lunga marcante candela bianca sul grafico - questo é un segnale decisamente positivo. Dubitiamo però che ci sia abbastanza potere d'acquisto per una sostanziale continuazione di questa spinta di rialzo. L'indice é spinto dalle solite azioni (Microsoft +1.45% e ora società più grande al mondo per capitalizzazione di borsa!, Amazon +1.78%, Google +2.13%, Facebook +3.06%) mentre il grosso del listino fatica e segue a distanza. Molte azioni sono salite in previsione di buoni risulati trimestrali - il rischio di delusioni e/o prese di profitto é elevato. Crediamo di conseguenza che sui 8000 punti inizierà un'altra correzione. Il range 7500-8000 punti dovrebbe restare valido ancora per parecchio tempo.
Ora il future é a 7940 punti (-19 punti). Il Nasdaq100 aprirà in calo e nel range di ieri. Oggi non ci sono novità di rilievo e le borse si muovono poco. Le premesse sono per una seduta in trading range con chiusura sui 7920 punti.

Commento tecnico - martedì 15 ottobre 14.25

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7842 punti (-0.02%). Il Nasdaq100 ha marciato sul posto con poco volatilità e modesti volumi. Considerando che questa seduta segue il balzo di venerdì sembra che si tratti di un consolidamento. In fin dei conti questa é stata una seduta di pausa senza importanza che ha lasciato la situazione tecnica invariata.
Ora il future é a 7881 punti (+24 punti). Il Nasdaq100 aprirà in guadagno e sul massimo di ieri. Avremo sicuramente un'altra seduta nel range di venerdì. A questo punto una chiusura sui 7880 punti é la variante più probabile.

Commento tecnico - lunedì 14 ottobre 13.50

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 7843 punti (+1.34%). Il Nasdaq100 ha nuovamente copiato l'S&P500. Ha guadagnato 103 punti ma ha chiuso sul minimo giornaliero. Il gap d'apertura é rimasto aperto. La lunga candela sul grafico con un piccolo corpo in basso é tipica per un esaurimento - nell'immediato la spinta di rialzo sembra già finita. Lo sviluppo più probabile a breve é una discesa fino a 7770 punti per colmare il gap. Poi la previsione é incerta - in linea di massima il Nasdaq100 può muoversi liberamente tra i 7450 ed i 7900 punti senza assumere una specifica tendenza. Gli indicatori a corto e medio termine sono misti, tendenzialmente neutri e parzialmente contraddittori.
Ora il future é a 7834 punti (-25 punti). Il Nasdaq100 dovrebbe aprire in calo e nel gap di venerdì. Le premesse sono per una discesa fino a 7770 punti per chiudere il gap. Non vediamo però ragioni per una seduta decisamente negativa e di conseguenza ci aspettiamo successivamente un recupero e una chiusura sui 7800 punti.

Commento tecnico - venerdì 11 ottobre 14.15

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7740 punti (+0.65%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500 e la situazione tecnica é praticamente identica. Riprendendo il commento di ieri il Nasdaq100 non ha guadagnato 80 punti ma "solo" 50 punti. In questa maniera ha rotto "solo" marginalmente la linea di trend discendente e ha chiuso di poco sopra la MM a 50 giorni. A breve i rialzisti sono in vantaggio - l'ipotesi del ribasso non é però ancora da scartare fino a quando non c'é una rottura sopra i 7950 punti. La seduta di martedì ci ha insegnato che il vento può rapidamente cambiare quando gli investitori sono così nervosi e volubili come adesso.
Ora il future é a 7842 punti (+81 punti). Il Nasdaq100 aprirà i forte guadagno e in gap up. L'ottimismo é provocato da voci riguardanti il positivo sviluppo delle trattative tra Cina e Stati Uniti per un accordo commerciale. Non c'é però ancora nulla di concreto. Per sostenere il Nasdaq100 su questo livello ci vuole una firma entro stanotte. In caso contrario é probabile che il Nasdaq100 ridiscenda fino a 7770 punti per colmare il gap e chiuda infine sui 7800 punti.

Commento tecnico - giovedì 10 ottobre 13.45

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 7690 punti (+1.13%). Malgrado questa seduta positiva il giudizio tecnico non cambia. Se anche oggi ci fosse un'altro guadagno di 80 punti il Nasdaq100 salirebbe decisamente sopra la MM a 50 giorni e romperebbe la linea di trend discendente - di conseguenza speriamo che oggi il Nasdaq100 perda terreno - in caso contrario lo scenario ribassista vacilla.
Ora il future é a 7682 punti (-17 punti). Il Nasdaq100 apre in calo e nel range di ieri. Senza poter osservare l'apertura é difficile fare una previsione per la giornata. Crediamo che il Nasdaq100 debba scendere e chiudere poco sopra i 7600 punti. Se però dopo l'apertura sale immediatamente colmando la perdita iniziale cercherà poi di raggiungere i 7710 punti.

Commento tecnico - mercoledì 9 ottobre 13.30

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7604 punti (-1.56%). Il Nasdaq100 ha seguito come un'ombra l'S&P500. Non abbiamo nessuna commento supplementare riguardante il settore della tecnologia che sembra seguire disciplinatamente un trend ribassista dal massimo di metà settembre. Tra i vari settori (semiconduttorii, hardware, software, biotecnologia, ecc.) non appare nessuna divergenza positiva.
Ora il future é a 7702 punti (+80 punti). Oggi é riapparsa la notizia che un accordo commerciale, almeno parziale, tra Cina e Stati Uniti é a portata di mano. È da marzo del 2018, da quando é iniziata la guerra commerciale tra i due Paesi, che circolano simili favole ed é sorprendente che ci sia ancora qualcuno che ci crede e compra. Polemiche a parte il Nasdaq100 aprirà in guadagno e ampiamente nel range di ieri. L'indice potrebbe risalire fino ai 7710 punti ma poi dovrebbe ricadere. Vedremo se il mercato preferisce seguire la narrativa dell'accordo commerciale o le informazioni provenienti dalla FED (conferenza di Powell alle 17.00, pubblicazione del protocollo dell'ultima seduta alle 20.00).
Considerando le premesse ci aspettiamo una chiusura sui 7660 punti.

Commento tecnico - martedì 8 ottobre 15.10

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7725 punti (-0.37%). Il Nasdaq100 si é comportato come l'S&P500. Fino a metà seduta é riuscito a continuare il rimbalzo fino ai 7784 punti. Quando ormai pensavamo che ci era eravamo sbagliati il rialzo é finito e l'indice é ricaduto esattamente sul nostro obiettivo per la giornata a 7725 punti. Questa perdita di 29 punti non significa ancora che il ribasso riprende il sopravvento. Per questo manca ancora pressione di vendita. È però un passo nella giusta direzione. La prima spinta di ribasso é stata di circa 500 punti. Secondo la teoria dovrebbe essercene una seconda di uguale intensità - il calcolo é presto fatto. Se il nostro scenario ribassista é corretto il Nasdaq100 deva cadere settimana prossima sui 7300 punti.
Ora il future é a 7695 punti (-45 punti). Il Nasdaq100 aprirà in perdita e in gap down. L'esito della seduta é altamente incerto. Logicamente la variante più probabile é una chiusura intorno al livello d'apertura (7680 punti). Se però appaiono volumi e pressione di vendita la strada verso il basso é aperta fino ai 7500 punti. Non vediamo le premesse per una pessima seduta ma neanche una buona ragione per sfruttare il calo iniziale per degli acquisti. I rischi verso il basso sono sostanziali. 

Commento tecnico - lunedì 7 ottobre 14.30

Venerdì il Nasdaq100 ha chiuso a 7754 punti (+1.51%). Il Nasdasq100 ha tirato il rialzo a Wall Street grazie al buon comportamento di Apple (+2.80%). L'indice ha chiuso sopra la MM a 50 giorni ed ora la situazione tecnica é confusa con segnali contraddittori. Dobbiamo osservare le prossime sedute prima di poter dire se il Nasdaq100 ricomincerà ad oscillare sui 7700-7800 punti o se invece il ribasso autunnale deve proseguire dopo questo rimbalzo.
Ora il future é a 7747 punti (-20 punti) . Il Nasdaq100 aprirà in leggero calo e nel range di venerdì. Le premesse sono per una seduta in trading range con chiusura sui 7725 punti. L'alternativa é che il short covering non é ancora finito e che il rimbalzo continui anche oggi. In questo caso dopo l'apertura il Nasdaq100 dovrebbe subito salire e superare i 7760 punti. A questo punto avremo una seduta positiva con chiusura sui 7800 punti.

Commento tecnico - venerdì 4 ottobre 13.20

Giovedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7638 punti (+1.16%). Ieri si é verificato l'atteso rimbalzo tecnico malgrado che i dati delle 16.00 fossero negativi e deludenti. Il Nasdaq100 ha chiuso sul massimo giornaliero e sopra il massimo di mercoledì. Crediamo di conseguenza che possa estendere il rimbalzo fino alla chiusura del gap a 7675 punti. La tendenza a corto termine resta però solidamente al ribasso come testimonia il minimo a 7463 punti. Malgrado che i 7400 punti possano essere un buon obiettivo non pensamo che i 7463 punti possano essere un solido minimo - manca il necessario panico (guardate la volatilità VXN) per terminare la spinta di ribasso.
Ora il future é a 7633 punti (-25 punti). I mercati azionari sono deboli. Da stamattina le borse europee scivolano verso il basso. Attendiamo alle 14.30 i dati sul mercato del lavoro americano a settembre (job report) - questi importanti dati congiunturali daranno una spinta al mercato. Le premesse sono per una seduta in trading range e quindi moderatamente negativa o in pari. Noi crediamo però che il rimbalzo possa continuare e stimiamo che il Nasdaq100 possa chiudere sui 7680 punti.

Commento tecnico - giovedì 3 ottobre 15.00

Mercoledì il Nasdaq100 ha chiuso a 7550 punti (-1.73%). La seduta é stata pessima con una pesante perdita ed un peggioramento di tutti gli indicatori. Non appare ancora nessuna situazione estrema o di eccesso e non vediamo nessuna divergenza positiva. Di conseguenza é molto probabile che il ribasso debba continuare. A breve una forte speculazione al ribasso (molti puts) insieme all'alto numero di titoli in calo (declines) rendono un rimbalzo tecnico probabile.
Ora il future é a 7555 punti (+9 punti). Il Nasdaq100 aprirà praticamente in pari e nel range di ieri. Crediamo che potrebbe rimbalzare dopo la pubblicazione dei dati economici delle 16.00. In questo caso avremo una seduta moderatamente positiva (7600 punti). Se l'indice invece non rimbalza e scende sotto i 7513 punti dovrebbe già oggi cadere fino ai 7400 punti.

Commento tecnico - mercoledì 2 ottobre 13.40

Martedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7684 punti (-0.84%). Il Nasdaq100 ha avuto una seduta negativa come l'S&P500. Si é però comportato relativamente meglio poiché si é mosso all'interno del range delle precedenti 4 sedute. Non c'é stata una rottura al ribasso e non abbiamo un segnale di vendita. È però evidente che la situazione tecnica si sta deteriorando e se l'S&P500 scende il Nasdaq100 seguirà. Non sappiamo se la sovraperformance di ieri é un caso o se improvvisamente la tecnologia ricomincia a mostrare forza relativa. Pensiamo sia un caso anche perché il Nasdaq100 ha precedentemente mostrato la strada verso il basso con la discesa sotto la MM a 50 giorni.
Ora il future é a 7654 punti (-41 punti). Da stamattina le borse scendono - lentamente ma regolarmente. Il Nasdaq100 aprirà in perdita e in gap down. Se non rimbalza subito e chiude il gap a 7675 punti rischia di cadere già oggi a 7600 punti.

Commento tecnico - martedì 1. ottobre 14.00

Lunedì il Nasdaq100 ha chiuso a 7749 punti (+0.88%). Questa seduta ha lanciato segnali contrastati. Il guadagno di 67 punti é incontestabilmente un fattore positivo. L'indice ha però nuovamente chiuso sotto la MM a 50 giorni in calo. Inoltre ha svolto una seduta in trading range senza realizzare nessuna rottura al rialzo. Di conseguenza la situazione é ancora in bilico - i rialzisti hanno a breve l'iniziativa mentre tecnicamente la tendenza a corto termine é ancora leggermente ribassista.
Ora il future é a 7791 punti (+20 punti). L'indice apre in guadagno ma nuovamente nel range di ieri. Non vediamo le premesse per un'accelerazione al rialzo e quindi ci aspettiamo che l'indice si fermi o ricada fino a 7700 punti.

Supporto intermedio:

Supporto decisivo:

Resistenza intermedia:

Resistenza decisiva:

Posizione dell'investitore:                                           

Posizione del trader:                                                    


Passa a: DAX / Eurostoxx50 / FTSE MIB / SMI / S&P500 

 

ARCHIVIO