Commento tecnico - giovedì 29 luglio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4116 punti (+0.33%). La reazione delle borse europee al nuovo record storico dell'S&P500 é stata tiepida e in fondo deludente. L'Eurostoxx50 ha guadagnato solo 13 punti e chiude stasera 12 punti sotto il massimo toccato nel primo pomeriggio. La tendenza resta neutra. Dobbiamo domandarci cosa faranno le borse europee quando il rialzo a Wall Street finirà. Se non salgono adesso dopo potranno solo precipitare.
L'indice delle banche oggi elimina l'opaca prestazione di ieri che si rivela un semplice incidente di percorso. L'indice SX7E sale del +1.79% a 93.62 punti.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1885 - la prevista gamba di rialzo é piuttosto dinamica - il cambio dovrebbe salire almeno fino a 1.1870 - poi la corsa si fà più difficile e la previsione complicata.

Commento tecnico - mercoledì 28 luglio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4103 punti (+0.94%). Cominciamo a fare fatica a trovare argomenti di analisi per un'indice che praticamente da metà aprile non combina più molto e si trova in un trend neutro. L'Eurostoxx50 é sulla MM a 50 giorni che scorre ormai orizzontale. Per ora non abbiamo indizi validi per poter prevedere la prossima tendenza con buona probabilità di riuscita. Il mercato é senza stimoli e la pausa estiva non aiuta a invogliare gli investitori a prendere l'iniziativa.
L'indice delle banche SX7E perde oggi il -0.58% a 91.97 punti - malgrado la forza relativa mostrata nelle scorse sedute oggi le azioni delle banche non sono riuscite ad opporsi all'ulteriore diminuzione dei tassi d'interesse sull'EUR.
Il cambio EUR/USD rimane stabile a 1.1810.

Commento tecnico - martedì 27 luglio 24.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4064 punti (-0.93%).
SX7E -0.95% a 92.51 punti
EUR/USD a 1.1815

Commento tecnico - lunedì 26 luglio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4102 punti (-0.16%). L'Eurostoxx50 oggi ha consolidato - si é mosso in pochi punti e ha perso 7 punti con bassi volumi di titoli trattati. Non siamo sorpresi di questa seduta opaca visto alle borse europee manca potere d'acquisto e non sono in grado di seguire il rialzo della borsa americana. Non diamo molto peso all'avvicinarsi di segnali d'acquisto su indicatori di momentum tipo il MACD.
L'indice delle banche SX7E balza del +2.17% a 93.39 punti - non possiamo che invitarvi a rileggere il commento del 21 luglio.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1810 - nel commento tecnico di stamattina avevamo avvertito che si preparava una spinta di rialzo - se il cambio supera i 1.1830 si verifica un'inversione di tendenza a corto termine con obiettivo teorico a 1.1980.

Commento tecnico - venerdì 23 luglio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4109 punti (+1.23%).
SX7E +1.40% a 91.41 punti
EUR/USD a 1.1765

Commento tecnico - giovedì 22 luglio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4059 punti (+0.80%). Il guadagno odierno rispecchia la seduta positiva ieri sera a Wall Street - nulla più. Questo fatto é confermato dalla piccola candela sul grafico - dopo l'apertura l'Eurostoxx50 é salito subito (09.10) a 4058 punti e per il resto della giornata non ha più combinato nulla. Questo é un chiaro segnale di stallo. L'Eurostoxx50 é tornato al centro del range 3950-4150 punti e sulla MM a 50 giorni. Il quadro tecnico generale favorisce uno scenario che vede le borse europee riprendere il canale orizzontale d'oscillazione valido da giugno. In poche parole pensiamo che l'Eurostoxx50 é destinato a muoversi intorno ai 4050 punti ancora per settimane se non che la borsa americana decide improvvisamernte di avere una correzione più seria che non una semplice discesa a testare la linea mobile a 50 giorni in ascesa.
L'indice delle banche SX7E cede oggi il -0.16% a 90.15 punti. Poteva andare peggio considerando che le affermazioni della BCE hanno fatto scendere i tassi d'interesse. Rispetto al +3.31% di ieri questo -0.16% é un segnale di relativa forza.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1770. Il cambio scende dolcemente verso il nostro obiettivo a 1.17 che corrisponde ad un test del minimo annuale.

Commento tecnico - mercoledì 21 luglio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4026 punti (+1.78%). Le ultime due sedute di rialzo hanno praticamente compensato la perdita di lunedì. Stasera l'Eurostoxx50 chiude vicino al massimo giornaliero con un guadagno di 70 punti - il gap di lunedì é stato chiuso. L'Eurostoxx50 é tornato sopra i 4000 punti e in teoria la spinta ribassista é stata annullata. È evidente che senza l'America le borse europee non scendono e quindi la variante più probabile é una continuazione dell'oscillazione in laterale intorno ai 4050 punti (MM a 50 giorni).
L'indice delle banche SX7E balza del +3.31% a 90.29 punti - oltre che del rimbalzo generalizzato delle borse l'indice approfitta anche del fatto che i tassi d'interesse sono tornati a salire - il movimento potrebbe essere sostenibile e aiutare una fase di rialzo dell'indice almeno fino ai 100 punti.
Il cambio EUR/USD comincia a stare bene sotto la barriera degli 1.18 - stasera lo ritroviamo a 1.1790.

Commento tecnico - martedì 20 luglio 24.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3956 punti (+0.71%).
SX7E +1.64% a 87.40 punti
EUR/USD a 1.1780

Commento tecnico - venerdì 16 luglio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4035 punti (-0.51%).
SX7E -1.86% a 89.25 punti
EUR/USD a 1.1810

Commento tecnico - giovedì 15 luglio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4056 punti (-1.05%). "Se la borsa americana starnutisce le borse europee si prendono un raffreddore." Questo detto ha avuto oggi una conferma - l'S&P500 sta scendendo una ventina di punti e questo é bastato a far cadere le borse europee e farle chiudere stasera con perdite leggermente superiori al -1% e vicine al minimo giornaliero. Questa é la ragione per cui temiamo che appena ci sarà una correzione in America le borse europee rischiano di avere una fase di ribasso. Stasera non abbiamo nessuna rottura al ribasso e nessun segnale di vendita. Dobbiamo però osservare da vicino come chiude stasera l'America per poter decidere se l'Eurostoxx50 potrebbe cadere sotto i 4000 punti e cominciare seriamente a correggere.  
L'indice delle banche SX7E perde il -0.31% a 90.94 punti - a dire il vero questa é una buona prestazione - l'indice si comporta meglio dell'Eurostoxx50 malgrado tassi d'interesse in calo. Vedremo domani se questo é solo un caso o se invece bisogna ricominciare a considerare questo settore come un candidato all'acquisto.
Il cambio EUR/USD ricade a 1.1805 - a 1.18 sta avvenendo un violento scontro tra rialzisti e ribassisti. Il grafico suggerisce che i ribassisti dovrebbero avere la meglio.

Commento tecnico - mercoledì 14 luglio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4099 punti (+0.12%). Anche oggi le borse europee si sono mosse in pochi punti e hanno chiuso praticamente invariate. L'Eurostoxx50 ha guadagnato 6 punti ma vedete che le ultime due candele sul grafico si vedono appena. L'Eurostoxx50 resta al centro del canale orizzontale valido da inizio giugno e la tendenza é neutra con MM a 50 giorni in appiattimento.
L'indice delle banche SX7E (+0.45% a 91.22 punti) copia l'America e guadagna un pò di terreno (...che probabilmente perderà nuovamente domani).
Il cambio EUR/USD risale sopra gli 1.18 a 1.1825. Sembra che la rottura definitiva sotto gli 1.18 abbia bisogno di più tempo.

Commento tecnico - martedì 13 luglio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4090 punti (-0.06%). Malgrado che la borsa americana stasera sia ancora salita le borse europee oggi si sono mosse in pochi punti e hanno chiuso praticamente invariate. L'Eurostoxx50 ha perso 2 punti. Non c'é stato nessun tentativo di proseguire il rialzo delle ultime due sedute e attaccare il massimo annuale.
Il settore delle banche oggi a Wall Street é debole e gli europei si sono affrettati a copiare. Il risultato é che l'indice SX7E ha perso il -1.48% a 90.81 punti.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1810 e torna ad attaccare il supporto a 1.18. Secondo noi la tendenza a corto termine é al ribasso e il cambio dovrebbe ricadere a 1.17.

Commento tecnico - lunedì 12 luglio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4093 punti (+0.62%). L'Eurostoxx50 ha aperto in leggero calo e chiude stasera sul massimo giornaliero con un moderato guadagno di 25 punti. Una seduta del genere dopo il rally di venerdì é un segnale molto incoraggiante. Settimana scorsa i ribassisti hanno fallito il loro attacco poiché fermati dall'America. I rialzisti adesso potrebbero aver successo poiché l'Eurostoxx50 sembra arrivare alla fine di un periodo di consolidamento e viene sostenuto dai buoni dati congiunturali e dall'effetto traino proveniente dall'America. C'é un'ovvia resistenza a 4150 punti - non sarà facile superarla malgrado che stasera il DAX ha fatto segnare un nuovo massimo storico marginale e da il buon esempio.
L'indice delle banche SX7E guadagna ancora il +0.22% a 92.17 punti - c saremmo aspettati un contributo più consistente da questo settore che ha fortemente corretto.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.1865.

Commento tecnico - venerdì 9 luglio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4068 punti (+1.91%).
SX7E +2.76% a 91.97 punti
EUR/USD a 1.1860

Commento tecnico - giovedì 8 luglio 24.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3991 punti (-2.18%).
SX7E -2.65% a 89.50 punti
EUR/USD a 1.1830

Commento tecnico - mercoledì 7 luglio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4078 punti (+0.64%). Già alcune volte negli ultimi trenta giorni le borse europee hanno provato a rompere al ribasso ma ogni volta sono state obbligate a rimbalzare dalla borsa americana in costante rialzo. È quindi logico e comprensibile che oggi c'é stato nuovamente un rimbalzo a dire il vero poco convincente visto che la perdita di martedì non é stata compensata. Il grafico presenta una serie di massimi discendenti e fà temere che presto o tardi l'indice debba scendere. Fino a quando il supporto a 4050 punti regge non bisogna però vendere.
I tassi d'interesse oggi scendono e la reatzione del settore bancario (SX7E -0.78% a 91.94 punti) é quella abituale malgrado la buona giornata delle borse europee.
Il cambio EUR/USD scivola a 1.1800 - il suporto intermedio a 1.18 regge ancora.

Commento tecnico - martedì 6 luglio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4052 punti (-0.85%). Da metà giugno abbiamo vissuto questa situazione già alcune volte. L'Eurostoxx50 ha avuto una seduta negativa e ha chiuso poco sopra il minimo giornaliero e sopra il primo supporto a 4050 punti. Ci sarà adesso una rottura al ribasso e l'inizio di una correzione? Lo speriamo ma non osiamo più prevederlo - sappiamo che la decisione verrà presa negli Stati Uniti che finora non mostra molto l'intenzione di voler scendere.
L'indice delle banche SX7E cade pesantemente del -2.88% a 92.66 punti. Questa é la conseguenza dell'odierno marcato calo dei tassi d'interesse. Da inizio giugno siamo negativi sul settore che mostra debolezza relativa.
Il cambio EUR/USD ridiscende a 1.1825. Ripetiamo che il trend a corto termine é al ribasso e l'obiettivo e un nuovo minimo annuale sotto gli 1.17. A 1.18 c'é un supporto intermedio.

Commento tecnico - lunedì 5 luglio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4087 punti (+0.07%). Oggi le borse europee si sono comportate come fanno solitamente quando c'é un giorno di festa negli Stati Uniti. Hanno aperto la mattina seguendo le indicazioni provenienti dai mercati asiatici (e quindi in calo) e poi hanno recuperato e hanno chiuso praticamente in pari. L'Eurostoxx50 é salito 3 punti. Questa seduta insignificante e con scarsi volumi non cambia la situazione tecnica.
I tassi d'interesse sono saliti e quindi le azioni delle banche (SX7E +1.72% a 95.41 punti) hanno guadagnato terreno. Ormai é una reazione istintiva.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.1865.

Commento tecnico - venerdì 2 luglio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4084 punti (+0.13%).
SX7E -1.66% a 93.80 punti
EUR/USD a 1.1865

Commento tecnico - giovedì 1. luglio 24.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4078 punti (+0.36%).
SX7E +1.84% a 95.38 punti
EUR/USD a 1.1845

Commento tecnico - mercoledì 30 giugno 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4064 punti (-1.05%). Oggi l'Eurostoxx50 ha perso 43 punti e quella odierna é la peggiore chiusura del mese. L'indice si é fermato poco sopra il primo importante supporto statico a 4040 punti dove scorre anche la MM a 50 giorni (4049 punti e in crescita). Attenzione perché malgrado che la tendenza sia ancora neutra e il mercato americano non cede l'Eurostoxx50 si appresta a dare un segnale di vendita. Dal massimo annuale del 18 giugno la serie di massimi discendenti é ormai evidente.
L'indice delle banche SX7E (-1.14% a 93.66 punti) segue il resto del mercato. Cade parecchio nelle giornate negative e quando i tassi d'interesse scendono mentre rimbalza senza convinzione quando i tassi d'interesse salgono. Questo comportamento é un sintomo di debolezza che sembra far puntare l'indice verso il basso. 
Il cambio EUR/USD cade a 1.1855 - si scende in direzione del nostro obiettivo a 1.17.

Commento tecnico - martedì 29 giugno 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4107 punti (+0.43%). Ieri le borse europee sono scese mentre la borsa americana é salita. Di conseguenza oggi l'Eurostoxx50, rispettando i segnali provenienti dall'America, é nuovamente rimbalzato. Finora c'é poco da dire. Ci sono buoni argomenti tecnici sia per una rottura al rialzo che al ribasso. Per il momento però la tendenza resta neutra e i cicli favoriscono il ribasso. Aspettiamo segnali chiari che non dovrebbero tardare visto che le BB sono ormai troppo strette.
Il settore bancario (SX7E +0.83% a 94.74 punti) rimbalza dopo il tuffo di ieri - questo rimbalzo non convince ed é poca cosa rispetto alla pesante caduta di lunedì.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1910. Restiamo dell'opinione che il cambio deve scendere in direzione degli 1.17.

Commento tecnico - lunedì 28 giugno 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4089 punti (-0.75%). È stata una giornata un pò strana poiché le borse europee hanno chiuso stasera sul minimo giornaliero con moderate perdite mentre la borsa americana é stabile (S&P500 in pari e Nasdaq100 su un nuovo record storico). Vedete sul grafico che questa perdita e la candela rossa non hanno un significato particolare e non ci sono conseguenze a livello tecnico - l'Eurostoxx50 é semplicemente sul livello di inizio mese e la tendenza a corto termine é neutra. Come spesso é successo quest'anno dobbiamo osservare quel che succede in America per capire se l'Eurostoxx50 intende correggere o sta semplicemente consolidando.
Oggi i tassi d'interesse sono scesi e come logica conseguenza le azioni delle banche sono cadute (SX7E -2.40% a 93.96 punti). Piuttosto pesantemente a dire il vero e questo rafforza la nostra impressione che la forza relativa del settore é finita e che il massimo di inizio giugno poco sopra i 100 punti é definitivo.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.1935.

Commento tecnico - venerdì 25 giugno 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4120 punti (-0.04%).
SX7E +0.85% a 96.27 punti
EUR/USD a 1.1930

Commento tecnico - giovedì 24 giugno 24.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4122 punti (+1.13%).
SX7E +1.38% a 95.46 punti
EUR/USD a 1.1940

Commento tecnico - mercoledì 23 giugno 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4076 punti (-1.14%). Oggi le borse europee hanno aperto sul massimo giornaliero e chiuso vicino al minimo. Sul grafico rimane una lunga candela rossa che conferma la nostra ipotesi - gli indici azionari lunedì sono solamente rimbalzati. L'Eurostoxx50 ha perso 47 punti ma resta sopra il minimo di lunedì e sopra la MM a 50 giorni - non possiamo che ribadire quanto scritto ieri a proposito del segnale di vendita.
Un fatto ci lascia perplessi - la borsa americana non cede e l'S&P500 rimane a ridosso del massimo storico - se l'America non corregge dubitiamo che le borse europee possano scendere decisamente più in basso.
L'indice delle banche SX7E perde solo il -0.47% a 94.16 punti - non male considerando che oggi i tassi d'interesse sono scesi.
Il cambio EUR/USD risale a 1.1945.

Commento tecnico - martedì 22 giugno 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4123 punti (+0.26%). Oggi l'Eurostoxx50 ha guadagnato ancora 10 punti. Rimane però l'impressione che l'indice stia solo rimbalzando - in due sedute ha ricuperato solo circa la metà delle perdite di venerdì. Oggi l'Eurostoxx50 ha aperto e chiuso praticamente sullo stesso livello. Dopo l'apertura é sceso e solo grazie ai segnali positivi provenienti nuovamente da Wall Street é riuscito in serata a guadagnare una quindicina di punti. Gli europei non sembrano in grado di creare forza d'acquisto. Malgrado che la tendenza di fondo sia ancora al rialzo e l'indice sia a ridosso del massimo annuale crediamo che il prossimo movimento significativo sarà al ribasso. 
L'indice delle banche SX7E (-0.04% a 94.60 punti) marcia sul posto e non sembra più in grado di trascinare l'Eurostoxx50 (e il FTSE MIB) al rialzo.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.1910. Crediamo che nelle prossime settimane il cambio debba scendere a 1.17-1.18 mentre il prezzo dell'oro potrebbe perdere ancora un centinaio di USD.

Commento tecnico - lunedì 21 giugno 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4110 punti (+0.67%). Dopo la seduta di venerdì eravamo convinti che l'Eurostoxx50 avesse cominciato una correzione. Stasera non siamo più sicuri anche se l'indice ha recuperato meno della metà di quanto perso venerdì. Dopo una debole apertura l'Eurostoxx50 é lentamente salito per tutta la giornata e chiude stasera vicino al massimo giornaliero. Questo potrebbe essere un rimbalzo tecnico o rappresentare la ripresa del rialzo. Stasera non possiamo ancora emettere un parere fondato anche se la risalita dell'S&P500 sopra i 4200 punti ci fà temere che lo scenario della correzione stia evaporando.
L'indice delle banche SX7E sale del +0.44% a 94.64 punti - con tassi d'interesse in aumento ci si poteva aspettare un rimbalzo più sostanzioso e convincente.
Il cambio EUR/USD risale a 1.1910 dopo un minimo a 1.1847.

Commento tecnico - venerdì 18 giugno 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4083 punti (-1.80%). Nuovo massimo annuale a 4165 punti.
SX7E -3.30% a 94.23 punti
EUR/USD a 1.1880

Commento tecnico - giovedì 17 giugno 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4158 punti (+0.15%). L'Eurostoxx50 ha toccato un nuovo massimo annuale marginale a 4164 punti. Se non fosse per questa notizia non ci sarebbe molto da dire. Anche oggi l'Eurostoxx50 si é mosso in pochi punti e chiude praticamente invariato. L'Eurostoxx50 arriverà probabilmente su un massimo significativo in occasione della scadenza dei derivati di giugno. Poi dovrebbe seguire una correzione minore ma non un'inversione di tendenza. Ne parleremo nell'analisi del fine settimana. 
L'indice delle banche SX7E rimbalza del +0.28% a 97.47 punti.
Il cambio EUR/USD precipita a 1.1910 a causa della forza dell'USD.

Commento tecnico - mercoledì 16 giugno 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4151 punti (+0.20%). L'Eurostoxx50 ha guadagnato altri 8 punti al termine di una seduta senza storia. L'indice si é mosso in soli 18 punti e malgrado il guadagno non ha migliorato il massimo annuale di ieri - formalmente si é trattato di una seduta in trading range che non da nessun segnale particolare.
L'indice delle banche SX7E perde il -1.38% a 97.18 punti. Il nostro obiettivo per la spinta di rialzo iniziata ad aprile era a 102 punti. A inizio giugno l'indice ha toccato un massimo annuale a 100.57 punti. Temiamo che questo massimo possa essere definitivo poiché il grafico é decisamente toppish e le azioni della banche reagiscono ormai male ai cali dei tassi d'interesse e mostrano debolezza relativa.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.2115. Da mesi difendiamo l'idea che il cambio non deve allontanarsi di molto dal livello di riferimento a 1.20. Per ora i fatti ci danno ragione e fatichiamo ad individuare una tendenza a medio termine - in pratica pensiamo che l'oscillazione nel range 1.18-1.22 debba continuare.

Commento tecnico - martedì 15 giugno 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4143 punti (+0.36%). Nuovo massimo annuale a 4158 punti.
SX7E -0.06% a 98.54 punti
EUR/USD a 1.2125

Commento tecnico - lunedì 14 giugno 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4132 punti (+0.14%). Normalmente c'é poco da dire quando un'indice guadagna solo qualche punto. L'Eurostoxx50 oggi ha però toccato un nuovo massimo annuale a 4132 punti e la candela sul grafico ha minimo e massimo ascendenti. Tutto questo conferma che il trend é al rialzo e finora non si intravvede nessun cambiamento.
L'indice delle banche SX7E (+0.39% a 98.60 punti) oggi segue il mercato anche grazie ad un leggero aumento dei tassi d'interesse di mercato sull'EUR.
Il cambio EUR/USD risale di poco a 1.2120.

Commento tecnico - venerdì 11 giugno 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4126 punti (+0.75%). Nuovo massimo annuale.
SX7E -0.20% a 98.22 punti
EUR/USD a 1.2100

Commento tecnico - giovedì 10 giugno 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4096 punti (-0.02%). Considerando gli appuntamenti in agenda (riunione della BCE e dati sull'inflazione americana) oggi ci aspettavamo una seduta movimentata con sensibili cambiamenti. Siamo ovviamente delusi - l'Eurostoxx50 si é mosso in soli 29 punti e ha chiuso invariato e al centro del range giornaliero. Per l'analisi tecnica c'é poco da dire - il momentum é in calo ma finora non c'é nessun segno di cedimento - il rialzo é in stallo.
L'indice delle banche SX7E risale del +0.33% a 98.42 punti - crediamo che debba ancora esserci una spinta di rialzo per raggiungere l'obiettivo a 102 punti.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.2165.

Commento tecnico - mercoledì 9 giugno 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4096 punti (+0.02%).
SX7E -0.82% a 98.10 punti
EUR/USD a 1.2175

Commento tecnico - venerdì 4 giugno 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4089 punti (+0.25%).
SX7E -1.13% a 99.26 punti
EUR/USD a 1.2170

Commento tecnico - giovedì 3 giugno 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4079 punti (-0.23%). Martedì l'Eurostoxx50 ha toccato un nuovo massimo annuale a 4101 punti - questo massimo rappresenta una rottura al rialzo sopra la zona di resistenza a 4030-4050 punti e sancisce formalmente la ripresa del trend. Il movimento non é però convincente - l'indice fatica a fare progressi (era a 4040 punti il 19 aprile) e le MM a 50 e 200 giorni salgono appena. Rispetto ad aprile il guadagno é oggi inferiore all'1%! La tendenza al rialzo é debole ma indiscutibile. L'indice non é ipercomperato e non appaiono eccessi in grado di provocare a breve un'inversione di tendenza.
L'indice delle banche SX7E (+0.51% a 100.39 punti) supera i 100 punti. L'obbiettivo a 102 punti che avevamo indicato a fine aprile é a portata di mano.
Il cambio EUR/USD cade a 1.2130. Nel commento del 1. giugno avevamo previsto che il cambio doveva scendere e cadere a corto termine a 1.20.

Commento tecnico - lunedì 31 maggio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4039  punti (-0.76%). Assenti gli investitori americani e anglosassoni ci aspettavamo una seduta di leggero ribasso. Invece stasera la perdita é consistente e l'indice chiude sul minimo giornaliero. Si può per lo meno dire che la possibile rottura al rialzo di settimana scorsa é fallita come pensavamo. Per ora il trend a corto termine resta neutro - non abbiamo nessun segnale negativo anche se ovviamente l'Eurostoxx50 seguirà una eventuale correzione della borsa americana.
L'indice delle banche SX7E (-0.53% a 98.01 punti) si indebolisce insieme al resto del mercato.
Il cambio EUR/USD risale stasera a 1.2230 dopo un calo stamattina a 1.2180.

Commento tecnico - venerdì 28 maggio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4070 punti (+0.76%). Nuovo massimo annuale.
SX7E +0.18% a 98.53 punti
EUR/USD a 1.2200

Commento tecnico - giovedì 27 maggio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4039 punti (+0.19%).
SX7E +2.18% a 98.35 punti
EUR/USD a 1.2180

Commento tecnico - mercoledì 26 maggio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4031 punti (-0.11%). Un'altra seduta poco convincente che ha ripetuto lo svolgimento di quella di ieri. L'Eurostoxx50 ha aperto in guadagno ed é salito nuovamente a testare il massimo annuale - questa volta é arrivato a 4054 punti prima di cambiare direzione e chiudere stasera 23 punti più in basso e con una leggera perdita di 5 punti. Poco da dire - i rialzisti non riescono ad imporsi e a far partire una nuova spinta di rialzo. Se l'indice non riesce a salire é probabile che a breve ci sia un tentativo di partire nella direzione opposta.
L'indice delle banche SX7E (-1.04% a 96.25 punti) finalmente sente la forza di gravità del calo dei tassi d'interesse. Non é però una giornata negativa a cancellare il trend rialzista.
Il cambio EUR/USD ricade a 1.2205.

Commento tecnico - martedì 25 maggio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4036 punti (+0.01%). I rialzisti oggi hanno motivi per essere delusi. Le borse europee hanno aperto in guadagno e sembravano sulla buona via per rompere le resistenze e accelerare al rialzo. Invece dopo un nuovo massimo annuale marginale a 4046 punti l'Eurostoxx50 ha cambiato direzione e chiude stasera sul minimo giornaliero e praticamente in pari. La candela sul grafico é rossa.
Insomma - malgrado il nuovo massimo storico e la seduta leggermente positiva non possiamo confermare che il rialzo é ricominciato. 
L'indice delle bahce SX7E lievita del +0.24% a 97.26 punti - una buona prestazione e un segnale di forza considerando il calo dei tassi d'interesse di mercato.
Il cambio EUR/USD sale a 1.2230 - restiamo dell'opinione che la spinta di rialzo partita a fine marzo dagli 1.17 debba finire intorno a 1.22.

Commento tecnico - lunedì 24 maggio 19.00

Lunedì le borse tedesca, svizzera e austriaca  sono rimaste chiuse in occasione della festa dell'Ascensione.
L'Eurostoxx50 indicativamente era trattato alle 18.00 a 4047 punti (+0.48%)
EUR/USD a 1.2205.

Commento tecnico - venerdì 21 maggio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4025 punti (+0.65%).
SX7E +1.06% a 97.33 punti
EUR/USD a 1.2180

Commento tecnico - giovedì 20 maggio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3999 punti (+1.58%).
SX7E +0.40% a 96.31 punti
EUR/USD a 1.2230

Commento tecnico - mercoledì 19 maggio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3936 punti (-1.71%). Oggi c'é stato un crollo delle criptodivise che ha messo di riflesso i mercati azionari sotto pressione. Le borse europee sono cadute fino alle 16.15 e hanno poi partecipato al generale recupero dei mercati finanziari. L'Eurostoxx50 ha toccato un minimo giornaliero a 3892 punti e ha chiuso 44 punti (!) più in alto con una perdita di 68 punti. Abbiamo più volte parlato di supporto a 3950 punti ma considerando il doppio minimo di inizio maggio sarebbe più corretto parlare di 3920 punti. Non possiamo di certo parlare di rottura al ribasso e segnale di vendita dopo un recupero così convincente dal minimo giornaliero.
L'indice delle banche SX7E (-1.79% a 95.92 punti) non sfugge oggi alle vendite. Considerando i tassi d'interesse invariati e la performance delle scorse settimane la reazione del settore bancario é da considerarsi costruttiva.

Commento tecnico - martedì 18 maggio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4005 punti (-0.04%). Per il secondo giorno consecutivo l'Eurostoxx50 marcia sul posto. Possiamo solo segnalare il nuovo massimo annuale marginale a 4043 punti - l'indice non é però riuscito a confermare la rottura al rialzo e la tendenza di corto termine resta neutra.
L'indice delle banche SX7E sale del +0.28% a 97.67 punti - fino a quando i tassi d'interesse di mercato salgono anche le azioni delle banche saliranno - almeno fino all'obiettivo a 102 punti.
Il cambio EUR/USD balza a 1.2205 - pensiamo che su questo livello deve verificarsi un massimo significativo.

Commento tecnico - lunedì 17 maggio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4006 punti (-0.26%). Dopo il rally di giovedì e venerdì ci aspettavamo una seduta negativa. In effetti l'Eurostoxx50 ha perso 11 punti e la candela sul grafico é rossa - tutto questo però non ha un significato particolare. Da circa un mese il mercato é fermo e non si intravvede un'uscita da questa fase di stasi.
Oggi anche l'indice delle banche si é fermato (SX7E -0.06% a 97.40 punti).
Il cambio EUR/USD é leggermente salito a 1.2155.

Commento tecnico - venerdì 14 maggio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4017 punti (+1.64%).
SX7E +1.92% a 97.46 punti
EUR/USD a 1.2140

Commento tecnico - giovedì 13 maggio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3952 punti (+0.13%). Stamattina le borse europee sono precipitate e l'Eurostoxx50 ha toccato poco dopo le 11.00 un nuovo netto minimo a 30 giorni a 3857 punti. Nel commento di stamattina avevamo previsto che ci sarebbe stato un recupero nel pomeriggio - questo é stato più forte del previsto. L'Eurostoxx50 chiude stasera con un guadagno di 5 punti e nuovamente sopra il decisivo supporto a 3950 punti. L'Eurostoxx50 mostra segni di cedimento ma per ora non c'é nessuna rottura al ribasso e nessun segnale di vendita.
L'indice delle banche SX7E perde oggi -0.69% a 95.62 punti - il settore non può guadagnare tutti i giorni specialmente quando i titoli bancari americani sono in calo.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.2075.

Commento tecnico - mercoledì 12 maggio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3947 punti (+0.03%). C'é poco da dire a riguardo di una seduta in trading range che termina al centro del range giornaliero e praticamente in pari. Notiamo però con sorpresa che l'S&P500 americano sta perdendo l'1.50% - l'Europa si comporta relativamente bene. Come mai? - forse ieri l'indice ha perso troppo rispetto all'America o forse c'entra il fatto che l'EUR sta perdendo sull'USD il -0.6%. In ogni caso la sovraperformance é un effetto temporaneo. Se l'America da un segnale di vendita anche l'Eurostoxx50 é destinato a scendere.
Grazie ad un ulteriore rialzo dei tassi d'interesse di mercato sull'EUR oggi il settore bancario é ancora al rialzo (SX7E +1.17% a 96.28 punti). L'obiettivo teorico é a 102 punti. Attenzione che probabilmente un minimo sul Bund corrisponderâ ad un massimo dell'SX7E. 
Il cambio EUR/USD ricade a 1.2065.

Commento tecnico - martedì 11 maggio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3946 punti (-1.92%). Le borse europee hanno copiato quanto successo a New York. L'Eurostoxx50 ha aperto con una caduta a 3958 punti e non é più riuscito a recuperare. Chiude però 21 punti sopra il minimo giornaliero di 3917 punti. In questa maniera l'Eurostoxx50 ha testato i minimi di settimana scorsa e la MM a 50 giorni senza rompere al ribasso. Questo significa che il trend futuro é ancora incerto. Questo oscillazioni intorno ai 4000 punti possono essere sia consolidamento che distribuzione. Noi sulla base dei cicli favoriamo come sapete l'inizio di una fase negativa - vediamo...
L'indice delle banche SX7E perde -0.90% a 95.17 punti - scende meno dell'Eurostoxx50 e mostra ancora forza relativa.
Il cambio EUR/USD si ferma a 1.2170.

Commento tecnico - lunedì 10 maggio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4023 punti (-0.27%). Poco da dire su una seduta noiosa, senza direzione, con scarsi volumi e che finisce con una insignificante perdita di 9 punti. Annotiamo unicamente che l'indice é sceso quando si trovava ad una manciata di punti dal massimo annuale - non c'é stata una rottura al rialzo con relativa conferma del trend.
L'indice delle banche SX7E (+2.24% a 96.03 punti) prosegue il rialzo - da settimane sottolineamo la forza relativa di questo settore che graficamente ha la strada aperta fino ai 102 punti.
Il cambio EUR/USD si ferma a 1.2170

Commento tecnico - venerdì 7 maggio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4034 punti (+0.87%).
SX7E +0.16% a 93.93 punti
EUR/USD a 1.2160

Commento tecnico - giovedì 6 maggio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3999 punti (-0.08%). Oggi c'é stata una seduta volatile con numerosi cambiamenti di direzione. L'Eurostoxx50 chiude al centro del range giornaliero con una insignificante perdita di 3 punti. L'indice é nuovamente sui 4000 punti. Per l'analisi tecnica non c'é nulla di nuovo.
L'indice delle banche SX7E sale nuovamente del +0.57% a 93.78 punti - anche per questo settore non ci sono novità di rilievo - il rialzo e la sovraperformance continuano.
Il cambio EUR/USD rimbalza dal supporto intermedio a 1.20 e torna a 1.2060 - la rottura del supporto si dimostra più difficile del previsto.

Commento tecnico - mercoledì 5 maggio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4002 punti (+1.99%). Con l'odierna seduta di forte rialzo l'Eurostoxx50 cancella la perdita di ieri ed il segnale di vendita. Ora tecnicamente siamo al punto di partenza - la tendenza di fondo é al rialzo ma i cicli favoriscono l'inizio di una fase negativa. Come anticipato questa nervosa oscillazione sui 4000 punti potrebbe durare fino a metà mese.
Le banche (SX7E +2.44% a 93.25 punti) confermano la loro forza relativa - come anticipato il 28 aprile, se il trend rialzista persiste, la strada verso l'alto é aperta fino ai 102 punti.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.2000 - un tentativo di scendere più in basso é stato fermato già a 1.1986.

Commento tecnico - martedì 4 maggio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3924 punti (-1.89%). Finalmente é arrivata l'attesa seduta decisamente negativa con chiusura sul minimo giornaliero. L'Eurostoxx50 perde 76 punti e chiude sotto il supporto a 3950 punti dando un segnale di vendita. Adesso bisogna vedere se stasera l'S&P500 conferma questo segnale di vendita. In teoria domani dovrebbe esserci per lo meno un rimbalzo fino ai 3950 punti - se questo rimbalzo venisse a mancare allacciate le cinture di sicurezza. Se il rimbalzo fa tornare a fine seduta l'Eurostoxx50 sopra i 3950 punti abbiamo avuto oggi un semplice incidente di percorso e una falsa rottura al ribasso. Avrete capito che la seduta di domani é decisiva.
L'indice delle banche SX7E perde solo il -1.14% a 91.03 punti. Mostra forza relativa in una giornata di borsa pessima e con tassi d'interesse di mercato in calo - questo é un segnale molto costruttivo.
Il cambio EUR/USD ricade a 1.2015. A corto termine c'é un evidente supporto a 1.20 - secondo noi dovrebbe essere rotto dopo qualche tentativo.

Commento tecnico - lunedì 3 maggio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4000 punti (+0.64%). Dopo due sedute negative l'Eurostoxx50 oggi é risalito con moderati volumi di trattati. L'indice chiude al centro del range giornaliero. Queste seduta ci dice che le borse europee non sono ancora pronte per una rottura ed accelerazione al ribasso. Forse si é trattato della solita seduta positiva di inizio mese quando la nuova liquidità affluita sui conti risparmio deve essere investita.
Con tassi d'interesse invariati oggi le banche sottoperformano (SX7E +0.21% a 92.08 punti).
Il cambio EUR/USD risale a 1.2060 - forse la caduta di venerdì é stata eccessiva. Non cambiamo però opinione e crediamo che sia iniziata una spinta di ribasso a corto termine con obiettivo a 1.18.

Commento tecnico - venerdì 30 aprile 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3974 punti (-0.55%).
SX7E +0.02% a 91.89 punti
EUR/USD a 1.2020

Commento tecnico - giovedì 29 aprile 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3997 punti (-0.45%). Le premesse erano per una seduta positiva. Dopo la buona apertura l'indice non é però più riuscito a fare progressi ed é poi caduto in negativo nel pomeriggio. La perdita é modesta. Preoccupa però il fatto che l'Eurostoxx50 invece che attaccare il massimo annuale é caduto dopo una serie di 6 sedute dove o é salito o ha marciato sul posto. Abbiamo preannunciato l'imminenza di un movimento significativo. La tendenza é al rialzo e tutti si aspettano che l'Eurostoxx50 salga. Spesso però il mercato non segue il consenso ma fa esattamente l'opposto. Se il supporto a 3950 punti venisse rotto sarebbero guai.
I tassi d'interesse in aumento hanno spinto l'indice delle banche SX7E (+1.16% a  91.87 punti) ancora al rialzo. Attenzione però che il settore non può muoversi per tanto in controtendenza rispetto all'Eurostoxx50. Se l'Eurostoxx50 comincia a cadere (e non scendere dolcemente come oggi) anche il SX7E verrà trascinato verso il basso.
La tendenza a corto termine del cambio EUR/USD é ancora al rialzo - oggi il cambio ha toccato i 1.2150 - fatica però a staccarsi dai 1.21 e stasera torna a 1.2110. Restiamo dell'opinione che il cambio dovrebbe tornare a 1.18.

Commento tecnico - mercoledì 28 aprile 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4015 punti (+0.08%). Quarta seduta durante la quale é successo ben poco e l'Eurostoxx50 chiude senza sostanziali variazioni. Giovedì 22 aprile l'indice ha chiuso a 4012 punti - da alora il mercato marcia sul posto ma l'attesa non dovrebbe durare a lungo.
L'indice delle banche SX7E guadagna ancora il +2.08% a 90.82 punti. Il settore approfitta del momentum e di un aumento dei tassi d'interesse. L'indice sembra aver superato la resistenza a 88-89 punti e ora la strada é aperta fino al prossimo obiettivo a 102 punti.
Il cambio EUR/USD risale a 1.2095 e bussa nuovamente alla porta dei 1.21. Secondo noi non passa ma molto dipende cosa racconta stasera Jerome Powell al termine della riunione della FED.

Commento tecnico - martedì 27 aprile 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4012 punti (-0.22%). C'é sempre poco da dire quando un indice si muove in pochi punti e chiude senza sostanziali variazioni. La perdita odierna compensa il guadagno di ieri e l'indice é ancora dove si trovava giovedì scorso. Dopo una pausa di questo tipo é poco probabile che il mercato ricominci a muoversi lentamente e moderatamente - in genere c'é un'accelerazione in una o nell'altra direzione. La variante più probabile é il rialzo - la più pericolosa é un ribasso che potrebbe essere violento e veloce poiché nessuno se l'aspetta.
SX7E +1.36% a 88.97 punti - vale quanto scritto ieri.
Il cambio EUR/USD é stato fermato dalla barriera a 1.21 e torna stasera a 1.2070. Se non riesce a salire dovrebbe scendere... Riproponiamo l'obiettivo a 1.18.

Commento tecnico - lunedì 26 aprile 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4020 punti (+0.19%). Seduta statica e noiosa durante la quale l'Eurostoxx50 si é mosso in soli 22 punti. Stasera l'indice chiude con un modestissimo guadagno di 9 punti - questo significa che nelle ultime 6 sedute l'indice non si é praticamente mosso. Fino a prova contraria la tendenza é al rialzo con forti rischi di un improvviso vuoto d'aria.
L'indice delle banche SX7E balza del +2.70% a 87.78 punti. Oggi il settore guadagna terreno malgrado che i tassi d'interessi sono invariati - forse c'é un certo ottimismo visto che si ricomincia a parlare del Recovery Plan che dovrebbe rilanciare la crescita economica europea.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.2080.

Commento tecnico - venerdì 23 aprile 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4013 punti (-0.04%).
SX7E +0.02% a 85.47 punti
EUR/USD a 1.2100

Commento tecnico - giovedì 22 aprile 24.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4014 punti (+0.97%).
SX7E +0.45% a  85.45 punti
EUR/USD a 1.2005

Commento tecnico - mercoledì 21 aprile 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3976 punti (+0.91%). Dopo la pesante caduta di ieri oggi le borse europee sono rimbalzate con volumi di titoli trattati in calo. L'Eurostoxx50 ha chiuso 9 punti sotto il massimo giornaliero con un guadagno di 36 punti - abbastanza in assoluto ma poco se paragonati alla perdita di ieri. Se come pensiamo la borsa sta correggendo domani l'Eurostoxx50 dovrebbe scendere.
L'indice delle banche SX7E perde il -0.74% a 85.07 punti - improvvisamente le banche sottoperformano e vengono vendute. Non é una sorpresa considerando l'aspetto negativo del grafico che abbiamo commentato ieri.
Il cambio EUR/USD é sceso fino a 1.20 ed é tornato a 1.2030 - abbiamo l'impressione che sta iniziando un periodo di debolezza dell'EUR che dovrebbe riportare il cambio intorno a 1.18.

Commento tecnico - martedì 20 aprile 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3940 punti (-1.98%). Oggi l'Eurostoxx50 ha chiuso sul minimo giornaliero, con una pesante perdita e con volumi di titoli trattati in aumento. Sul grafico, per la prima volta da febbraio, appare una marcante candela rossa. È iniziata l'attesa correzione. Secondo una prima valutazione dovrebbe trattarsi di una correzione minore fino a circa i 3850 punti. Dopo un lungo e costante rialzo questo tuffo ha il vantaggio di eliminare l'ipercomperato velocemente - la correzione potrebbe finire già questa settimana. 
L'indice delle banche SX7E crolla del -3.86% a 85.70 punti. Sembra che il lungo periodo trascorso sugli 88 punti sia stata distribuzione. In questo caso il primo obiettivo si situa sugli 82 punti anche se purtroppo l'obiettivo più probabile si trova decisamente più in basso a 75 punti.
Il cambio EUR/USD non viene coinvolto dal calo delle borse e si ferma a 1.2045 dopo un massimo a 1.2080.

Commento tecnico - lunedì 19 aprile 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4019 punti (-0.32%). Stamattina l'Eurostoxx50 ha toccato un nuovo massimo annuale marginale a 4040 punti. È rimasto sui 4035 punti fino all'apertura a New York e solo quando gli indici azionari americani sono scesi é passato in negativo. Chiude stasera con una perdita di 13 punti che non ha nessun significato particolare. Non possiamo di certo definire la seduta odierna come un reversal day e quindi dobbiamo vedere come chiude la borsa americana prima di poter dire se é iniziata una correzione.
L'indice delle banche SX7E sale del +1.16% a 89.14 punti grazie ad un aumento dei tassi d'interesse di mercato - la solita storia...
Il cambio EUR/USD supera gli 1.20 e si ferma stasera a 1.2030. Questa rottura al rialzo sopra la MM a 50 giorni non ci convince e crediamo che debba ancora esserci un calo nel range 1.18-1.19.

Commento tecnico - venerdì 16 aprile 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 4033 punti (+0.99%).
SX7E +1.49% a 88.12 punti
EUR/USD a 1.1980

Commento tecnico - giovedì 15 aprile 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3993 punti (+0.43%). Il guadagno di 17 punti é modesto - stasera però l'Eurostoxx50 raggiunge un nuovo massimo annuale a 3997 punti e chiude vicino al massimo e questo é un segnale indiscutibile di rialzo. Da inizio settimana l'indice é salito di 15 punti - non c'é ragione per entusiasmarsi. L'indice però sale malgrado l'ipercomperato e questo é un segnale di forza.
L'indice delle banche SX7E perde il -1.39% a 86.83 punti. Oggi i tassi d'interesse sono scesi... Per il momento questo é un settore senza tendenza e da evitare.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1965 dopo aver sfiorato gli 1.20. Questa é una resistenza che si é formata a marzo e potrebbe bloccare il rimbalzo dal minimo annuale a 1.1704. Siamo però ancora a livello di ipotesi - non abbiamo ancora un'idea chiara sulla tendenza a medio termine.

Commento tecnico - mercoledì 14 aprile 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3976 punti (+0.23%). Poco da dire - l'encefalogramma di questo mercato é piatto. Anche oggi l'Eurostoxx50 si é mosso poco e ha chiuso senza sostanziali variazioni. Fino a prova contraria il trend é al rialzo - questo significa che potrebbe esserci un breve vuoto d'aria per compensare l'ipercomperato ma poi l 'Eurostoxx50 dovrebbe continuare a salire.
L'indice della banche SX7E guadagna il +0.84% a 88.05 punti grazie ad un aumento dei tassi d'interesse di mercato - questi 88 punti cominciano ad essere ossessionanti.
Il cambio EUR/USD balza a 1.1975. Il cambio é risalito sopra le MM a 50 e 200 giorni - la fase di ribasso che é culminata sul minimo a 1.1704 é finita. Lo sviluppo a medio termine é ora altamente incerto - al momento non siamo ancora in grado di dare indicazioni precise e fondate.

Commento tecnico - martedì 13 aprile 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3967 punti (+0.13%). Un'altra seduta che si chiude senza sostanziali variazioni. Anche oggi l'Eurostoxx50 si é mosso in pochi punti. Da 6 giorni non succede più nulla e l'analisi tecnica può solo costatare che l'indice si rifiuta di correggere.
L'indice delle banche SX7E perde il -0.40% a 87.32 punti - ormai i movimenti giornalieri di questo indice sono casuali - il 3 di marzo l'indice ha raggiunto gli 87 punti - dal quel momento non ha più combinato nulla - il massimo annuale é a 91.36 punti.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1940 a causa di un dato sull'inflazione americana superiore alle attese.

Commento tecnico - lunedì 12 aprile 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3962 punti (-0.43%). Era ovvio che presto o tardi dovesse anche esserci una seduta negativa - é successo a metà di settimana scorsa e nuovamente oggi. L'Eurostoxx50 deve riassorbire l'ipercomperato e l'eccesso di rialzo e quindi sale a fatica e ogni tanto ha bisogno di prendere il fiato con una seduta come quella odierna. Non é apparsa pressione di vendita - oggi il mercato sembrava semplicemente stanco e ci sono state delle sporadiche vendite durante una seduta calma, con pochi movimenti e scarsi volumi.
L'indice delle banche SX7E sale del +0.24% a 87.67 punti - settimana scorsa il settore era debole ed é logico che tenti di recuperare terreno in una giornata con tassi d'interesse stabili.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1910 e bussa nuovamente alla soglia della MM a 200 giorni.

Commento tecnico - venerdì 9 aprile 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3978 punti (+0.03%).
SX7E -0.66% a 87.46 punti
EUR/USD a 1.1895

Commento tecnico - giovedì 8 aprile 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3977 punti (+0.53%). Grazie ai segnali positivi provenienti da Wall Street stamattina l'Eurostoxx50 ha aperto con un balzo fino a 3976 punti. Poi l'indice si é nuovamente fermato lottando contro l'ipercomperato. Questa altalena (una seduta negativa e una positiva con un nuovo massimo marginale) può continuare ancora qualche giorno fino a quando la borsa americana non deciderà di nuovamente correggere. Fino a quel momento l'Eurostoxx50 può ancora guadagnare una decina di punti. 
L'indice delle banche SX7E perde oggi il -0.88% a  88.04 punti - oggi non era la giornata delle banche. La borsa é salita grazie a titoli value e il settore finanziario era in calo anche a causa della discesa dei tassi d'interesse.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1905 - vedi il commento di ieri.

Commento tecnico - mercoledì 7 aprile 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3956 punti (-0.34%). L'Eurostoxx50 oggi ha fatto una dovuta pausa necessaria per assorbire l'ipercomperato e l'eccesso di rialzo. L'indice ha perso 10 punti e la candela sul grafico é rossa segnalando che oggi hanno prevalso le vendite. Il gap di martedì é stato quasi colmato. Lo scenario ideale sarebbe ora una discesa fino a 3948 punti per chiudere il gap e permettere alla RSI di tornare sotto i 70 punti. Poi il rialzo dovrebbe riprendere - America permettendo.
L'indice delle banche approfitta di tassi d'interesse stabili per guadagnare del terreno (SX7E +0.33% a 88.82 punti). È circa un mese però che l'indice non si stacca dagli 88 punti e non riesce più a fare progressi. Non é un segnale positivo per l'Eurostoxx50.
Il cambio EUR/USD sale fino a 1.1914 e poi ricade a 1.1885. Il rimbalzo potrebbe essere terminato qui a contatto con la MM a 200 giorni.

Commento tecnico - martedì 6 aprile 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3970 punti (+0.62%).
SX7E +0.25% a 88.53 punti
EUR/USD a 1.1870

Commento tecnico - giovedì 1. aprile 24.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3946 punti (+0.68%).
SX7E +0.27% a  88.31 punti
EUR/USD a 1.1770

Commento tecnico - mercoledì 31 marzo 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3919 punti (-0.18%).  Oggi il rialzo ha fatto una pausa. Non é una sorpresa considerando l'ipercomperato e il recupero del cambio EUR/USD. L'Eurostoxx50 si é mosso in pochi punti. Nessuno probabilmente aveva voglia di rovinare una buona fine di trimestre. Domani la musica potrebbe cambiare - é l'ultima seduta prima della pausa Pasquale....
L'indice delle banche SX7E perde il -1.22% a 88.07 punti. Vi aspettavate qualcosa d'altro visto che l'Eurostoxx50 ha perso qualche punto e i tassi d'interesse sono scesi?
Il cambio EUR/USD rimbalza a a 1.1750 dopo aver toccato un nuovo minimo annuale a 1.1704.

Commento tecnico - martedì 30 marzo 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3926 punti (+1.12%). Sembra che gli investitori internazionali abbiano deciso di comperare Europa approfittando del fatto che l'EUR continua a perdere di valore. È una situazione un pò assurda - il cambio EUR/USD scende poiché gli investitori credono di  più nella ripresa americana che in quella europea e il differenziale dei tassi d'interesse si muove in favore dell'USD. Le borse europee sono evidentemente in una fase di rialzo - l'Eurostoxx50 ha toccato oggi un nuovo massimo annuale a 3929 punti e chiude stasera vicino al massimo con un guadagno di 45 punti. Ora, secondo RSI, l'indice é nuovamente ipercomperato. Temiamo che l'Eurostoxx50 possa essere vicino ad un massimo significativo - tutto dipende da come si svolge il prossimo inevitabile consolidamento.
Le borse hanno digerito il problema del fallimento del fondo Archegos e oggi il settore bancario (SX7E +2.86% a 89.16 punti) riparte al rialzo favorito da un ulteriore aumento dei tassi d'interesse. Vi ricordiamo che Il massimo annuale di gennaio é a 102.81 punti.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1720 con un nuovo minimo annuale a 1.1712. Il 16 marzo avevamo indicato un obiettivo a 1.16.

Commento tecnico - lunedì 29 marzo 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3882 punti (+0.42%). Oggi l'Eurostoxx50 ha guadagnato 19 punti ed é salito su un nuovo massimo annuale a 3890 punti. La tendenza é al rialzo con il problema che senza una dovuta correzione l'indice é ipercomperato e vulnerabile. Questo significa che può continuare a salire in maniera moderata frenato dagli eccessi o può improvvisamente correggere senza preavviso. Questa settimana prima di Pasqua é corta visto che venerdì Santo le borse sono in generale chiuse - potrebbero ancora esserci delle sorprese negative.
La crisi del fondo americano Archegos provoca delle perdite ad alcune banche europee. Nel dubbio viene venduto tutto il settore (SX7E -1.29% a 86.68 punti) malgrado un aumento dei tassi d'interesse di mercato.
Il cambio EUR/USD si ferma a 1.1780 - poco sopra il minimo annuale. Il cambio non rimbalza dal minimo a 1.1760 e questo ci dice che probabilmente deve scendere più in basso.

Commento tecnico - venerdì 26 marzo 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3837 punti (-0.79%).
SX7E +0.88% a 87.81 punti
EUR/USD a 1.1795

Commento tecnico - giovedì 25 marzo 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3832 punti (-0.00%). Nei giorni scorsi ci siamo lamentati che l'Eurostoxx50 aveva terminato la seduta senza sostanziali variazioni e questo non ci dava molti spunti di analisi. Stasera l'Eurostoxx50 chiude in pari e veramente c'é poco da commentare. Notiamo unicamente che dopo le 12.00 ci sono state delle vendite e l'indice é sceso fino ad un minimo a 3784 punti (-1.2%!). Dopo l'apertura a New York l'indice ha recuperato e questo é un segnale di forza. Abbiamo l'impressione che la forza relativa delle borse europee é una conseguenza dell'indebolimento dell'EUR rispetto all'USD. Questo però non cambia nulla al fatto che le borse europee stanno semplicemente consolidando e non correggendo. Ripetiamo - é possibile che questa pausa permetta alle borse europee di assorbire l'ipercomperato. Favoriamo ancora una discesa sui 3750 punti prima della ripresa del rialzo ma é possibile che questa correzione minore venga a mancare e venga semplicemente sostituita da un consolidamento con EUR debole.
L'indice delle banche SX7E perde il -0.62% a 87.04 punti - nulla da dire.
Come attteso dopo la rottura del supporto il cambio EUR/USD scende velocemente a 1.1775 con un nuovo minimo annuale a 1.1762.

Commento tecnico - mercoledì 24 marzo 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3832 punti (+0.14%). Anche la seduta odierna é stata senza spunti e non fornisce elementi d'analisi. L'Eurostoxx50, e in generale le borse europee, é caduto nei primi 5 minuti di contrattazioni ma poi ha recuperato e dopo le 10.00 ha veleggiato intorno alla parità. Sembra che le borse europee vogliano ignorare le correzioni settoriali che stanno avvenendo in America. L'inpressione é che si sta verificando un semplice consolidamento che non dovrebbe sfociare una una correzione ma piuttosto in un modesto ritracciamento di un paio di punti in percentuale - qualcosa simile a quanto successo a febbraio.
Ieri avevamo parlato di possibile segnale di forza relativa sui titoli bancari. In effetti oggi le azioni della banche sono salite (SX7E +1.05% a 87.58 punti) malgrado tassi d'interesse in calo.
Il cambio EUR/USD cade a 1.1825 con un nuovo minimo annuale a 1.1813...

Commento tecnico - martedì 23 marzo 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3827 punti (-0.18%). Da due giorni le borse europee non vanno da nessuna parte. La scivolata verso il basso dell'Eurostoxx50 é impercettibile - non abbastanza per parlare di correzione. Questo é un mercato senza spunti e senza direzione. Gli indici europei potrebbero anche eliminare l'ipercomperato in questa maniera.
Oggi le azioni della banche (SX7E -0.23% a 86.67 punti) reagiscono poco ad un ulteriore sostanziale calo dei tassi d'interesse - un segno di forza relativa? Un giorno di lieve calo non basta per emettere un giudizio - vediamo cosa succede domani.
Il cambio EUR/USD crolla a 1.1865 - l'attacco al minimo annuale previsto una settimana fà si sta realizzando.

Commento tecnico - lunedì 22 marzo 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3833 punti (-0.08%).
SX7E -1.68% a 86.87 punti
EUR/USD a 1.1945

Commento tecnico - venerdì 19 marzo 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3837 punti (-0.79%).
SX7E -2.82% a 88.35 punti
EUR/USD a 1.1910

Commento tecnico - giovedì 18 marzo 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3867 punti (+0.46%). L'Eurostoxx50 continua a salire e oggi ha toccato un nuovo massimo annuale. Attenzione però che la correzione in America é imminente e il previsto massimo può anche verificarsi un giorno prima del previsto.
Finora l'aumento dei tassi d'interesse ha spinto al rialzo alcuni settori come le banche (SX7E +2.33% a 90.91 punti) senza nuocere al resto del mercato che vive della fantasia della robusta ripresa economica. Presto o tardi però l'aumento dei tassi d'interesse verrà considerato un pericolo. 
Il cambio EUR/USD ricade a 1.1910 dopo un'impennata a seguito della riunione della FED fino a 1.1990.

Commento tecnico - mercoledì 17 marzo 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3849 punti (-0.03%). Oggi le borse europee dovevano fermarsi in attesa di conoscere le decisioni di politica monetaria della FED che verranno rese note stasera alle 19.00 al termine della riunione periodica. L'Eurostoxx50 si é mosso in pochi punti e ha chiuso praticamente invariato. C'é poco da dire - la candela sul grafico si vede appena - la seduta non fornisce elementi d'analisi.
L'indice delle banche SX7E sale del +1.20% a 88.84 punti come conseguenza di un aumento dei tassi d'interesse. I mercati cercano di forzare la mano alla FED e obbligarla ad intervenire per tenere sotto controllo l'aumento dei tassi d'interesse di lungo termine.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.1900.

Commento tecnico - martedì 16 marzo 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3851 punti (+0.55%). Le borse europee si dirigono tranquillamente verso la scadenza dei derivati di marzo che dovrebbe corrispondere ad un massimo intermedio. L'Eurostoxx50 partecipa a questo movimento che viene favorito dalla liquidità in cerca di investimenti con buone prospettive. La borse vivono nell'attesa di una forte crescita economica causata dai piani di stimolo lanciati dai governi e sostenuti dalle Banche Centrali. Purtroppo probabilmente avremo solo una forte fiammata congiunturale di qualche trimestre ma questo per ora basta a spingere le borse al rialzo.
L'indice delle banche SX7E oggi si ferma (+0.07% a 87.79 punti) - guarda caso anche i tassi d'interesse non si muovono.
Il cambio EUR/USD scivola a 1.1905. L'impressione é che si sta verificando un tentativo di scendere sotto gli 1.1835 e sotto la MM a 200 giorni. Crediamo che il cambio possa in effetti scendere su un nuovo minimo annuale e cadere velocemente fino a 1.16.

Commento tecnico - lunedì 15 marzo 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3829 punti (-0.09%). L'Eurostoxx50 sta semplicemente consolidando. Non sembra avere l'intenzione di svolgere il classico ritracciamente fino al livello su cui si é verificata settimana scorsa la rottura al rialzo (3750 punti). La seduta odierna si conclude con un nulla di fatto ed é tecnicamente insignificante. È improbabile che prima della scadenza trimestrale dei derivati di marzo di venerdì possa iniziare una correzione intermedia.
L'indice delle banche SX7E perde -1.23% a 87.73 punti. Indovinate cosa é successo oggi con i tassi d'interesse - non é difficile considerando il calo delle azioni delle banche. Risposta facile e ovvia - sono scesi.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1925,

Commento tecnico - venerdì 12 marzo 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3833 punti (-0.32%).
SX7E +1.54% a 88.82 punti
EUR/USD a 1.1955

Commento tecnico - giovedì 11 marzo 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3845 punti (+0.67%). Pensavamo che fosse giunto il momento per un consolidamento. Invece l'Eurostoxx50 ha guadagnato altri 26 punti e chiude stasera su un nuovo massimo annuale. L'indice é ora ipercomperato e deve fermarsi - potrebbe correggere o semplicemente muoversi in laterale e/o leggermente al rialzo come é successo a partire dal 10 novembre 2020. A questo punto la palla torna in America.
L'indice delle banche SX7E perde il -1.23% a 87.47 punti come logica conseguenza di un calo dei tassi d'interesse. La BCE continua a premere sull'acceleratore della politica monetaria.
Il cambio EUR/USD risale a 1.1975.

Commento tecnico - mercoledì 10 marzo 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3819 punti (+0.89%). Oggi l'Eurostoxx50 ha ripetuto la seduta di ieri - apertura sul minimo e chiusura sul massimo con un sostanziale guadagno. Ci sono ora sul grafico tre candele bianche consecutive che confermano il nuovo trend rialzista. Ora deve esserci un ritracciamento fino ai 3750 punti che deve convalidare la rottura al rialzo.
L'indice delle banche SX7E scende del -0.26% a 88.56 punti. Come pensavamo in questa fase di calo dei tassi d'interesse il settore bancario corregge - questo però non compensa la forza di altri settori e quindi  per saldo l'Eurostoxx50 guadagna terreno.
Il cambio EUR/USD risale a 1.1915.

Commento tecnico - martedì 9 marzo 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3786 punti (+0.61%). Oggi c'é stata una continuazione al rialzo che a prima vista conferma l'accelerazione di ieri e il nuovo trend rialzista. Attenzione però che spesso queste rotture durano al massimo tre giorni con guadagni giornalieri in calo - poi segue la caduta e il test del livello di rottura che per l'Eurostoxx50 si trova sui 3750 punti. È quindi ancora troppo presto per cantare vittoria.
L'indice delle banche SX7E (-1.38% a 88.79 punti) reagisce come d'abitudine al calo dei tassi d'interesse. Il calo é logico ma ingiustificato - non é di certo un leggero cambiamento dei tassi d'interesse che può cambiare da un giorno all'altro il valore di una società di un 3% - l'ampiezza delle oscillazioni é assurda.
Il cambio EUR/USD risale a 1.1890 dopo che stamattina é stato toccato un minimo 1.1835.

Commento tecnico - lunedì 8 marzo 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3763 punti (+2.55%). Oggi l'Eurostoxx50 e in generale le borse europee hanno fatto esattamente l'opposto di quanto ci eravamo aspettati. Dopo una buona apertura, invece che ritracciare, l'Eurostoxx50 é salito per tutta la giornata e chiude stasera sul massimo giornaliero e nuovo massimo annuale con un forte guadagno di 97 punti. Non sappiamo ancora cosa significa questa rottura al rialzo che avviene al momento sbagliato.
Con borse al rialzo e tassi d'interesse in aumento l'indice delle banche SX7E (+3.45% a 90.03 punti) non poteva che spiccare il volo. Il massimo annuale di gennaio é a 102.81 punti.
Il cambio EUR/USD cade a 1.1855. L'indebolimento dell'EUR sembra al causa del rally delle borse europee - la correlazione tra i due movimenti é evidente - il cambio é stasera su un nuovo minimo annuale.

Commento tecnico - venerdì 5 marzo 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3669 punti (-0.95%).
SX7E +0.66 a 87.03 punti
EUR/USD a 1.1915

Commento tecnico - giovedì 4 marzo 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3704 punti (-0.21%). La candela sul grafico assomiglia alle due precedenti e l'Eurostoxx50 non si allontana in maniera significativa dai 3700 punti. Sinceramente non abbiamo niente da dire di importante. Le borse europee sono stabili e ci sono solo movimenti interni sui vari settori dettati dalle solite mode lanciate negli Stati Uniti.
SX7E -0.76% a 86.46 punti
EUR/USD a 1.2035

Commento tecnico - mercoledì 3 marzo 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3712 punti (+0.14%). L'Eurostoxx50 verso le 10.15 ha toccato un massimo a 3742 punti. Poi lentamente sono arrivate le vendite. L'indice é scivolato verso il basso, é caduto insieme all'America dopo le 14.15 e ha recuperato sul finale. L'Eurostoxx50 ha chiuso con un leggero guadagno di 5 punti. Il massimo annuale del 15 febbraio é stato egualizzato - d'altra parte non si é verificata una rottura al rialzo e l'indice ha chiuso decisamente più in basso. I segnali si annullano a vicenda e per saldo la tendenza resta neutra con un'intonazione di fondo rialzista visto che l'indice é ancora sopra le MM a 50 e 200 giorni.
Il settore bancario viene ancora comperato sostenuto dalla narrativa di una ripresa economica con tassi d'interesse in aumento (SX7E +2.36% a 87.12 punti).
Il cambio EUR/USD é sceso a 1.2070 come conseguenza di un rafforzamento dell'USD. Tecnicamente il cambio si comporta come previsto.

Commento tecnico - martedì 2 marzo 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3707 punti (+0.03%). Dopo la buona seduta di ieri oggi l'Eurostoxx50 si é fermato. Si é mosso in pochi punti e ha chiuso praticamente invariato e al centro del range giornaliero. Purtroppo questa seduta non ci fornisce argomenti d'analisi - conferma piuttosto il trend neutro. 
L'indice delle banche SX7E ha guadagnato il +0.37% a 85.11 punti - l'incremento sembra un caso influenzato dal buon comportamento del settore ieri sera a Wall Street.
EUR/USD risale a 1.2085 dopo essere sceso fino a 1.1991 - i movimenti disordinati intorno a 1.20 continuano e non si delinea una nuova tendenza.

Commento tecnico - lunedì 1. marzo 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3706 punti (+1.93%). Oggi doveva iniziare un rimbalzo di portata limitata. Invece c'é stata un'imperiosa spinta di rialzo con modesti volumi di titoli trattati. L'Eurostoxx50 chiude stasera con un guadagno di 69 punti e a ridosso del massimo giornaliero. Le perdite delle ultime due sedute sono state cancellate con un colpo di spugna. Siamo perplessi - la seduta odierna sembra negare lo scenario di una correzione e riportare l'Eurostoxx50 per lo meno in un trend neutro. Questi rapidi e radicali cambiamenti d'umore e di direzione sono sconvolgenti e irrazionali. Preferiamo stasera non esprimere opinioni in merito e cambiare una previsione senza un valido motivo - quanto successo oggi non rientra però nei nostri piani.
L'indice delle banche SX7E (+1.10% a 84.80 punti) sale oggi meno che il resto del mercato. Questo é dovuto al calo dei tassi d'interesse. Presto o tardi i mercati devono decidere se giocare lo scenario della forte crescita economica con inflazione o quello dell'espansione congiunturale di un qualche trimestre senza inflazione. In entrambi i casi le azioni sono troppo care...
Il cambio EUR/USD scende a 1.2055.

Commento tecnico - venerdì 26 febbraio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3636 punti (-1.33%).
SX7E -2.16 a 83.88 punti
EUR/USD a 1.2075

Commento tecnico - giovedì 25 febbraio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3685 punti (-0.56%). Per il momento le borse europee sono senza direzione. Alla seduta positiva di ieri con candela verde é subita seguita oggi una seduta negativa con candela rossa. Rialzisti e ribassisti si passano la palla come in una partita di tennis e per ora non é ancora chiaro chi vincerà. Conoscete la nostra opinione basta sull'analisi tecnica - la variante della correzione di medio termine é ancora valida.
L'indice delle banche SX7E balza del +0.98% a 85.73 punti - oggi hanno prevalso i tassi d'interesse in forte ascesa. Attenzione che un reversal é imminente l'aumento a breve dei tassi d'interesse é praticamente finito.
Il cambio EUR/USD sale inaspettatamente a 1.2235. aspettiamo la chiusura settimanale per aggiornare le nostre previsioni. La debolezza dell'USD mal si concilia con l'aumento dei tassi d'interesse sull'USD. Dobbiamo analizzare cosa sta succedendo con il differenziale dei tassi d'interesse.

Commento tecnico - mercoledì 24 febbraio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3706 punti (+0.46%). Da parecchi giorni l'Eurostoxx50 girovaga intorno ai 3700 punti. Stasera l'Eurostoxx50 chiude vicino al massimo giornaliero, con un guadagno di 16 punti e nuovamente a ridosso di questo valore. Abbiamo poco da dire - la tendenza a corto termine é neutra e fino a prova contraria la tendenza di fondo é debolmente rialzista visto che l'indice lievita sopra le MM a 50 e 200 giorni in leggera ascesa. L'ipotesi della correzione resta nell'aria ma finora non ci sono elementi concreti per confermare questa previsione.   
I tassi d'interesse sono ancora saliti e la seduta in borsa é stata positiva. La logica conseguenza é che il settore bancario (SX7E) ne ha nuovamente approfittare per balzare del +1.36% a 84.90 punti.
Il cambio EUR/USD scende (di poco) a 1.2140

Commento tecnico - martedì 23 febbraio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3689 punti (-0.29%). Questa é stata una seduta insolita che non riusciamo ancora ad inquadrare. Ci spieghiamo - l'Eurostoxx50 ha aperto invariato a 3698 punti e come pensavamo all'inizio é salito a 3708 punti. Il rialzo iniziale é stato però molto più breve di quanto ci eravamo aspettati. Il successivo affondo dei ribassisti é stato questa volta impressionante. L'Eurostoxx50 é sceso regolarmente e senza rimbalzi degni di nota fino alle 11.35 quando ha toccato il minimo a 3643 punti (65 punti dal massimo - sono tanti). L'indice ha poi recuperato e la reazione alla debole apertura a Wall Street é stata sorprendentemente moderata. Invece di un ulteriore crollo l'Eurostoxx50 é sceso ancora dai 3780 punti fino ai 3653 punti (minimo ascendente) e poi é risalito fino alla chiusura a 3689 punti. Rispetto all'America l'Europa oggi si é comportata meglio - l'azione dei ribassisti stamattina é stata però massiccia e dominante. Stasera abbiamo nuovamente segnali contrastanti - una perdita di 10 punti contro un hammer invertito (chiusura lontana dal minimo, sul massimo e sul livello d'apertura) che é un segnale molto costruttivo. Per saldo l'Eurostoxx50 scivola verso il basso ma le perdite sono così modeste che si fatica a parlare di correzione. I colpi di ribasso però si susseguono e diventano più forti. L'ipotesi della correzione a medio termine prende corpo.
Ieri a New York le banche hanno guadagnato terreno e oggi i tassi d'interesse in Europa sono saliti - le azioni delle banche hanno preso questi spunti per una seduta positiva (SX7E +1.22% a 83.76 punti). Potrebbe essere l'ultima visto che ci aspettiamo a breve una reazione negativa sui tassi d'interesse e pensiamo che la correzione delle borse dovrebbe guadagnare in velocità e partecipazione.
Il cambio EUR/USD scende a 1.2145 dopo aver toccato un massimo a 1.2180.

Commento tecnico - lunedì 22 febbraio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3699 punti (-0.37%). Le borse europee sono state sballottate dai segnali contrastanti provenienti dagli Stati Uniti dove la tecnologia é molto debole mentre guadagnano i settori finanziari ed energia. Stamattina l'Eurostoxx50 é precipitato fino a 3660 punti. Poi ha recuperato e stasera chiude sul massimo giornaliero a 3699 punti che significa una perdita di 14 punti. Abbiamo quindi una seduta negativa contro un comportamento dell'indice durante la giornata costruttivo. Per saldo l'impressione resta quella di un mercato neutro e dipendente dagli Stati Uniti.
L'indice delle banche SX7E (+0.06% a 82.75 punti) si ferma tra due correnti contrapposte - il rialzo delle banche in America e il calo dell'Eurostoxx50 insieme alla diminuziomne dei tassi d'interesse di mercato.
Il cambio EUR/USD sale a 1.2150 - dovrebbe fermarsi a 1.2160-1.2170 e poi ridiscendere.

Commento tecnico - venerdì 19 febbraio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3713 punti (+0.88%).
SX7E +2.69 a 82.70 punti
EUR/USD a 1.2135

Commento tecnico - giovedì 18 febbraio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3681 punti (-0.51%). La correzione strisciante continua e per ora non appare nulla di nuovo. Malgrado il forte calo della borsa americana l'Eurostoxx50 scende solo di 19 punti e chiude stasera sul livello già raggiunto a mezzogiorno. La correzione potrebbe finire sui 3650 punti o sulla MM a 50 giorni che si trova una cinquantina di punti più in basso. Non c'é fretta a comperare - la correzione a medio termine é ancora una valida alternativa.  
L'indice delle banche SX7E perde il -1.37% a 80.53 punti. Finora la previsione viene rispettata.
Il cambio EUR/USD risale a 1.2080.

Commento tecnico - mercoledì 17 febbraio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3699 punti (-0.71%). Oggi l'Eurostoxx50 ha perso 26 punti ed é tornato sul livello di chiusura di venerdì. L'impressione sulla base dello sviluppo degli indicatori e dello svolgimento della seduta é però che l'Eurostoxx50 sta unicamente svolgendo una correzione minore che dovrebbe riportarlo in alcune seduta sui 3650 punti. Non vediamo apparire pressione di vendita e l'indice scivola solo verso il basso influenzato negativamente da New York. Finora però non abbiamo nessun segnale di vendita a medio termine - il mercato deve solamente assorbire gli eccessi.
Il settore bancario (SX7E -0.38% a 81.65 punti) perde terreno ma meno del resto del mercato malgrado che oggi i tassi d'interesse di mercato siano calati. Interpretiamo questo comportamento come un segnale di forza e riteniamo valido lo sviluppo presentato nel commento di ieri.
Anche il cambio EUR/USD segue la previsione e scende a 1.2040.

Commento tecnico - martedì 16 febbraio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3726 punti (-0.21%). Oggi finalmente c'é stata una seduta negativa e l'Eurostoxx50 ha perso 8 punti. Se però questo é tutto quello che riescono a fare i ribassisti é ben poca cosa. Non é apparsa pressione di vendita e l'indice non ha chiuso sul minimo giornaliero. Il calo paragonato al guadagno di ieri é ridicolo. Per sapere se sta iniziando una correzione bisogna vedere cosa succede stasera a New York - i segnali provenienti dall'Europa suggeriscono però che si sta unicamente verificando un breve consolidamento prima della ripresa del rialzo.
L'indice delle banche SX7E (-0.05% a 81.96 punti) marcia sul posto. Lo sviluppo classico secondo l'analisi tecnica sarebbe una discesa in un alcune sedute e testare la vecchia resistenza e ora supporto a 79.00-79.50 punti. Poi, se come sembra il supporto regge, deve riprendere il rialzo.
Il cambio EUR/USD cade stasera a 1.2110 dopo un'impennata fino a 1.2170 - sembra che ci sia stato un falso tentativo di rottura al rialzo seguito da un reversal. In questo caso ora si scende nuovamente sotto gli 1.20.

Commento tecnico - lunedì 15 febbraio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3734 punti (+1.04%). Siamo sorpresi in positivo da questa seduta di rialzo dell'Eurostoxx50. Le borse europee hanno approfittato della giornata di festa in America per salire in solitaria e questo é inusuale - l'Eurostoxx50 ha aperto in guadagno e sul minimo giornaliero ed é salito tranquillamente fino a stasera per chiudere vicino al massimo e nuovo massimo annuale. Il netto rialzo dei tassi d'interesse negli scorsi giorni ha favorito il settore bancario (SX7E +2.91% a 82.00 punti) - l'indice SX7E rompe al rialzo sopra la zona di resistenza a 79-79.50 punti.
Se in generale non si tratta di una falsa rottura al rialzo delle borse europee (lo scopriremo domani) é probabile che l'Eurostoxx50 abbia iniziato una nuova fase di rialzo a medio termine al termine di un lungo consolidamento.
Il cambio EUR/USD si muove poco - stasera é a 1.2135.

Commento tecnico - venerdì 12 febbraio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3695 punti (+0.65%).
SX7E +1.22 a 79.68 punti
EUR/USD a 1.2120

Commento tecnico - giovedì 11 febbraio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3671 punti (+0.64%). L'Eurostoxx50 ha guadagnato 23 punti ma sostanzialmente ha solo svolto una seduta nel range del giorno precedente senza fornire segnali particolari. La variante più probabile resta quella della correzione minore. Bisogna guardare verso il basso e non verso l'alto...
Guarda caso malgrado che oggi le borse europee sono salite il settore delle banche (SX7E -0.43% a 78.72 punti) é in calo. Forse che la resistenza a 79 punti ha influito bloccando il rialzo? Sembra di si....
Il cambio EUR/USD é salito a 1.2150 e si trova adesso a 1.2125 - l'obiettivo del rimbalzo é stato raggiunto. Adesso arriva la parte più difficile che prevede una ricaduta sotto gli 1.20 per un nuovo minimo annuale.

Commento tecnico - mercoledì 10 febbraio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3648 punti (-0.35%). Per il secondo giorno consecutivo l'Eurostoxx50 perde qualche punto. Per ora il calo é modesto e non appare pressione di vendita. Sembra essere una semplice correzione minore che tipicamente dovrebbe far tornare l'Eurostoxx50 sulla MM a 50 giorni. Attenzione però se improvvisamente c'é una seduta con una forte perdita, chiusura sul minimo giornaliero e volumi in aumento - in questo caso la probabilità di una forte correzione favorita da una costellazione tecnica ideale a questo scopo diventerebbe molto probabile.
Il settore delle banche (SX7E +1.09% a 79.06 punti) rimbalza sulla resistenza a 79 punti grazie a tassi d'interesse in aumento.
Il cambio EUR/USD é salito a 1.2144 e torna stasera a 1.2130 - vale il commento di ieri.

Commento tecnico - martedì 9 febbraio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3661 punti (-0.12%). Poco da dire su una seduta che termina senza sostanziali variazioni. La candela odierna sul grafico si vede appena - l'Eurostoxx50 si é nuovamente mosso in soli 21 punti. Possiamo solo dire che il rialzo si é fermato - se questo é un consolidamento o l'inizio di una correzione non lo sappiamo.
Anche il rialzo del settore bancario (SX7E -0.62% a 78.21 punti) é momentaneamente finito. La resistenza ha bloccato il movimento.
Il cambio EUR/USD sale a 1.2095 - il rimbalzo dovrebbe bloccarsi al più tardi a 1.2150 - poi il cambio deve ricominciare a scendere.

Commento tecnico - lunedì 8 febbraio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3665 punti (+0.27%). Stasera l'Eurostoxx50 chiude esattamente sul livello d'apertura con un lieve guadagno di 10 punti. L'indice si é mosso a caso e senza una precisa direzione tra i 3361 ed i 3381 punti. L'Eurostoxx50 sembra voler fare una pausa - non é chiaro cosa questo significhi. In linea di massima bisogna partire dal principio che nei prossimi giorni l'indice proverà a migliorare l'odierno massimo annuale. Il fatto che la spinta di rialzo si stia indebolendo non vuole ancora significare che si debba verificare un'inversione di tendenza.
L'indice delle banche SX7E guadagna ancora il +1.39% a 78.70 - i mercati sono ancora fermi allo scenario di una ripresa economica con tassi d'interesse in aumento. Questo favorisce teoricamente il settore bancario. L'effetto Mario Draghi a breve ha rafforzato il movimento. C'é una forte resistenza a 79.00-79.50 punti. Negli ultimi tre mesi questo é il terzo tentativo di sfondamento. Temiamo che l'indice verrà nuovamente e definitivamente respinto verso il basso.
EUR/USD a 1.2045

Commento tecnico - venerdì 5 febbraio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3655 punti (+0.37%).
SX7E +1.90 a 77.62 punti
EUR/USD a 1.2040

Commento tecnico - giovedì 4 febbraio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3642 punti (+0.90%). L'Eurostoxx50 guadagna altri 30 punti - chiude vicino al massimo giornaliero e a ridosso del massimo di gennaio. Non sappiamo se l'indice sarà in grado di rompere al rialzo - in questo momento però questa é la variante più probabile poiché a breve il trend é indiscutibilmente al rialzo e nessun indicatore é su posizioni talmente estreme da rendere impossibile un'estensione del movimento.
L'indice delle banche SX7E guadagna ancora il +2.68% a 76.17 punti - bisogna rileggere il commento di ieri che resta di estrema attualità.
Il cambio EUR/USD cade a 1.1970 mentre i prezzi dei metalli preziosi, inversamente correlati all'USD, crollano. Abbiamo consigliato di chiudere eventuali short ma é troppo presto per aprire posizioni long. L'USD Index, attualmente a 91.50, sembra poter salire a 92 punti. È difficile dire quale livello tecnico é decisivo visto che sono coinvolte parecchie divise. 

Commento tecnico - mercoledì 3 febbraio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3609 punti (+0.54%). Questa terza terza seduta di rialzo, che teoricamente potrebbe a breve concludere il rimbalzo, é stata diversa dalle due precedenti. L'Eurostoxx50 ha aperto salendo direttamente sul massimo giornaliero a 3632 punti. Stasera chiude in mezzo al range giornaliero con un moderato guadagno di 17 punti - dopo la buona apertura non é più riuscito a fare progressi e la spinta di rialzo si é esaurita. Domani l'indice dovrebbe scendere - a questo punto vedremo quali sono le forze dei ribassisti e se c'é abbastanza pressione di vendita per tornare sui minimi di settimana scorsa.
L'indice delle banche SX7E sale oggi del +1.15% a 74.18 punti. Ci saremmo aspettati di meglio visto che oggi i tassi d'interesse sono saliti e l'ipotesi che Mario Draghi possa diventare Presidente del Governo in Italia ha sostenuto il settore che "vive di BCE".
Il cambio EUR/USD ha toccato un minimo a 1.2004 e rimbalza stasera a 1.2025. Dovrebbe esserci una falsa rottura del supporto prima che possa svilupparsi un sostanziale rimbalzo. Chiudete a breve eventuali posizioni short in caso di caduta sugli 1.1980.  

Commento tecnico - martedì 2 febbraio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3590 punti (+1.69%). Le borse europee hanno ripetuto il rialzo di ieri e hanno così cancellato la caduta che si era verificata tra mercoledì e venerdì di settimana scorsa. Stasera l'Eurostoxx50 chiude a 3590 punti con un guadagno di 60 punti e 2 punti sotto la chiusura di una settimana fà. Ovviamente questo rialzo, che non osiamo più chiamare rimbalzo, ha eliminato l'impulso ribassista e riportato l'indice in un trend neutro. A corto termine sono i rialzisti a condurre la danza ed é possibile che a breve l'indice possa salire più in alto. I veloci e profondi cambiamenti di sentiment ci dicono che probabilmente l'Eurostoxx50 non sarà in grado di salire su un nuovo massimo annuale - considerando però che abbiamo sbagliato nel valutare questa spinta di rialzo a cortissimo termine é meglio osservare cosa succede domani mattina prima di arrivare a conclusioni affrettate.
Stasera anche l'indice delle banche SX7E (+3.41% a 73.34 punti) é risorto.
EUR/USD a 1.2015 - si sta verificando l'atteso test del supporto psicologico a 1.20 - é probabile che al primo tentativo di rottura si verifichi un rimbalzo a 1.21.

Commento tecnico - lunedì 1. febbraio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3530 punti (+1.42%). Il problema di questi rimbalzi (martedÌ e giovedì scorsi) é che sono sempre più forti del previsto - o almeno così consistenti da mettere in dubbio la correzione. Almeno oggi i volumi di titoli trattati erano in netto calo e questo é tipico di un rimbalzo tecnico. Stranamente tutti i maggiori indici azionari europei hanno guadagnato alla stessa maniera - non ci sono differenze tra settori o Paesi come se il movimento si fosse sviluppato sugli indici. L'Eurostoxx50 ha guadagnato oggi 51 punti e chiude vicino al massimo giornaliero. Sullo slancio potrebbe guadagnare ancora una ventina di punti ma dopo dovrebbe ricominciare a scendere.
L'indice delle banche SX7E copia l'America é ha oggi un rimbalzo anemico (+0.72% a 70.92 punti) complici anche i tassi d'interesse che non si sono mossi.
Il cambio EUR/USD cade a 1.2065 - é sul minimo annuale - é ora che ci sia un attacco della barriera psicologica a 1.20.

Commento tecnico - venerdì 29 gennaio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3481 punti (-2.13%).
SX7E -2.30 a 70.41 punti
EUR/USD a 1.2140

Commento tecnico - giovedì 28 gennaio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3557 punti (+0.58%). Questi mercati cominciano a fare poco senso. Oggi ci aspettavamo un rimbalzo. Per logica però doveva iniziare nel pomeriggio dopo una debole apertura a New York. Invece stamattina le borse europee hanno aperto in calo e sono scese fin verso le 10.30. L'Eurostoxx50 ha esordito a 3519 punti ed é caduto fino a 3473 punti di minimo. Già in mattinata le borse sono risalite insieme ai futures americani. Alle 15.45 l'Eurostoxx50 era tornato a 3560 punti. Il problema é che la borsa americana é partita baldanzosa al rialzo mentre le borse europee si sono fermate e sono rimaste a guardare. Il risultato finale é stato si un rimbalzo e una seduta moderatamente positiva. Il comportamento del mercato é però illogico e a questo punto dopo questo sali e scendi non sappiamo più a cosa credere. In linea di massima pensiamo che il mercato debba continuare a correggere - stasera però non ne siamo più così sicuri - stanno succedendo troppe cose strane. Tra l'altro oggi i brokers americani dove agiscono i traders retail hanno vietato le operazioni speculative su alcuni titoli tipo GME decidendo la battaglia tra piccoli investitori e hedge funds short in favore di quest'ultimi. Noi siamo contro la speculazione ma le regole devono essere uguali per tutti. Vendere titoli che non si possiedono per i brokers va bene - comperare con soldi prestati o attraverso opzioni delle azioni facendo esplodere il valore nettamente sopra il valore teorico del titolo invece no. La conseguenza é che stasera l'S&P500 balza del 2% mentre il Russell2000 é in pari - il mercato viene distorto e manipolato secondo il volere di pochi. Speriamo che le autorità intervengano a mettere ordine.
Il settore bancario europeo rimbalza come il resto del mercato se non meglio. L'indice SX7E sale del +1.85% a 72.07 punti dopo aver toccato un minimo giornaliero a 69.49 punti.
Come logica conseguenza dei questo sviluppo della situazione il cambio EUR/USD risale a 1.2130 dopo essere sceso fino a 1.2080.

Commento tecnico - mercoledì 27 gennaio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3536 punti (-1.57%). Oggi si potrebbe copiare il commento di lunedì. L'unica differenza é che un capitombolo può essere un semplice incidente - due cadute di questo tipo sono invece un sintomo di debolezza che sembra aprire definitivamente la strada verso il basso - come al solito l'ultima parola spetta all'America.
Stasera l'Eurostoxx50 chiude con una pesante perdita di 51 punti - ha toccato un nuovo minimo annuale a 3502 punti - ha però chiuso lontano dal minimo giornaliero segno che i rialzisti hanno ancora qualcosa da dire. 
Pessima giornata anche per l'indice delle banche SX7E (-2.78% a 70.76 punti) che si avvicina velocemente al supporto a 70 punti.
Il cambio EUR/USD cade a 1.2100 - da settimane spieghiamo che una correzione delle borse deve corrispondere ad un calo del cambio EUR/USD - la correlazione é evidente.

Commento tecnico - martedì 26 gennaio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3592 punti (+1.12%). Oggi ci aspettavamo un debole rimbalzo dopo che ieri l'Eurostoxx50 era sceso sulla zona di supporto. La seduta é andata meglio del previsto e il guadagno di 45 punti compensa quasi tutta la perdita di ieri annullando l'impulso ribassista. Stasera l'Eurostox50 é tornato nel range di gennaio e la MM a 50 giorni ormai piatta mostra in maniera esemplare che la tendenza a corto termine é neutra. Da inizio dicembre le borse europee non riescono più a fare sensibili progressi malgrado che la tendenza di fondo resta al rialzo.
Anche l'indice della banche SX7E (+2.08% a 72.78 punti) ha una reazione d'orgoglio.
Il cambio EUR/USD risale leggermente a 1.2150.

Commento tecnico - lunedì 25 gennaio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3553 punti (-1.37%). La settimana inizia a sorpresa con un capitombolo. A sorpresa poiché stamattina l'Eurostoxx50 ha aperto in guadagno a 3614 punti. L'indice ha però subito cominciato a scendere ed é caduto alle 17.10 sul minimo a 3540 punti - 61 punti sotto il massimo. Questo significa reversal e una lunga candela rossa sul grafico che sembra aprire la strada verso il basso. C'é ancora la possibilità che il supporto statico rafforzato dalla MM a 50 giorni sui 3550 punti regga e l'indice torni nel range di gennaio. I segnali di debolezza sono però adesso evidenti e il rischio di correzione diventa concreto - ci vuole solo un pò di collaborazione da parte dell'America.
Sull'Europa si addensano parecchie nuvole nere - dal probabile rinvio della ripresa economica insieme al prolungarsi della recessione alla crisi politica italiana che malgrado il sostegno della BCE potrebbe far riesplodere la crisi del debito. Inoltre la pandemia di Coronavirus sembra nuovamente sfuggire al controllo delle autorità sanitarie - i politici si affrettano ad inasprire le misure che limitano i movimenti dei cittadini e l'attività economica.
L'indice delle banche SX7E crolla del -3.75% a 71.30 punti. Il risultato é logico - oggi tutto parlava in sfavore delle banche - il trend ribassista apparso settimana scorsa, il calo dei tassi d'interesse e la recessione sottolineata stasera da Christine Lagarde.
A 70 punti c'é un solido supporto.
Il cambio EUR/USD scende a 1.2135.

Commento tecnico - venerdì 22 gennaio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3602 punti (-0.44%).
SX7E -2.08% a 74.08 punti
EUR/USD a 1.2170

Commento tecnico - giovedì 21 gennaio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3618 punti (-0.16%). Considerando che ieri la borsa americana ha raggiunto dei nuovi massimi storici oggi dall'Europa ci si poteva aspettare di più. L'Eurostoxx50 ha aperto in guadagno e sul massimo giornaliero e ha chiuso vicino al minimo con una leggera perdita. Evitiamo di parlare di reversal e di correzione. È però evidente che le borse europee non riescono a seguire l'America al rialzo.
L'indice delle banche SX7E perde il -0.63% a 75.65 punti malgrado un aumento dei tassi d'interesse di mercato. Un segnale preoccupante...
Il cambio EUR/USD risale a 1.2145 - oggi Christine Lagarde non é riuscita a convincere gli investitori.

Commento tecnico - mercoledì 20 gennaio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3624 punti (+0.80%). La borsa americana sta festeggiando il nuovo Presidente degli Stati Uniti Joe Biden con un rally e nuovi massimi storici. L'Europa segue a distanza. Malgrado il guadagno odierno la situazione tecnica dell'Eurostoxx50 é invariata. Una correzione sotto forma di pausa di consolidamento é la variante più probabile.
L'indice delle banche SX7E  (+0.62% a 76.13 punti) oggi si accoda semplicemente all'Eurostoxx50 grazie a tassi d'interesse praticamente invariati.
Il cambio EUR/USD é risalito fino a 1.2158 ma ricade stasera a 1.2110. La MM a 50 giorni sembra servire da labile supporto che dovrebbe stabilizzare il cambio alcuni giorni intorno a 1.21.

Commento tecnico - martedì 19 gennaio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3595 punti (-0.20%). Il meno che si possa dire é che finora questa settimana non ci offerto nulla di interessante. L'Eurostoxx50 si muove in pochi punti e chiude praticamente invariato - da inizio anno guadagna il +1.2% - poco per poter parlare di rialzo. Ci rendiamo conto che l'Eurostoxx50 segue a ruota la borsa americana. È quindi inutile fare delle analisi approfondite sull'Europa visto che gli europei non decidono niente. Peccato perché da un punto di vista fondamentale le azioni europee sono più attraenti. Wall Street ha però un marketing decisamente migliore con maggiori informazioni riguardanti il mercato - in Europa si fa fatica trovare i dati di base come il PE ed il reddito da dividendo dell'Eurostoxx50 - provare per credere...
L'indice delle banche SX7E cade del -1.79% a 75.66 punti - strana reazione visto che i tassi d'interesse sono invariati mentre il BKX americano sale spinto dai buoni risultati trimestrali di BAC.
Il cambio EUR/USD risale a 1.2125 proprio quando pensavamo che potesse accelerare al ribasso...

Commento tecnico - lunedì 18 gennaio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3602 punti (+0.09%). La seduta é andata meglio di quanto suggerivano stamattina le indicazioni fornite dai futures - per una volta gli operatori delle banche si sono sbagliati poiché in preborsa l'indice era trattato sui 3574 punti. Invece dopo l'apertura l'indice si é subito trovato sui 3590 punti - per il resto della giornata si é mosso stancamente tra i 3584 ed i 3603 punti ed ha chiuso stasera sul massimo e praticamente invariato. Sulla base degli indicatori é una seduta neutra che non ci dice nulla di nuovo. Il comportamento del mercato durante la giornata é stato costruttivo anche se non si può dare molto valore ad una seduta marcata dall'assenza degli investitori americani. I volumi di titoli trattati erano circa la metà del solito. I futures americani sono un pò saliti e questo ha ridato un pò di fiducia agli investitori europei che hanno comperato qualcosa a caso.
L'indice delle banche SX7E ha guadagnato il +0.97% a 77.04 punti. Quanto i tassi d'interesse salgono le banche fanno meglio del resto del mercato (come oggi) - in caso contrario fanno peggio.
Il cambio EUR/USD é stasera a 1.2070 - ha toccato un minimo annuale a 1.2053 passando sotto la MM a 50 giorni - la tendenza a corto termine é al ribasso. Stimiamo che il cambio debba scendere nei prossimi giorni a 1.19.

Commento tecnico - venerdì 15 gennaio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3599 punti (-1.15%).
SX7E -1.81% a 76.30 punti
EUR/USD a 1.2095

Commento tecnico - giovedì 14 gennaio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3641 punti (+0.69%). L'Eurostoxx50 ha guadagnato 25 punti ed é tornato sulla chiusura di venerdì. Senza criticare la seduta positiva notiamo che l'A/D di 25 su 24 mostra un mercato in equilibrio - salgono soprattutto titoli ciclici e tecnologici - gli investitori sono ancora convinti che avremo una robusta crescita economica. Per ora é evidente che il rialzo é semplicemente in stallo e non sta iniziando una correzione.
Anche oggi i tassi d'interesse sono scesi e questo ha influito negativamente sul settore bancario (SX7E -0.09% a 77.71 punti) - la perdita é però sorprendentemente bassa - forse perché gli investitori pensano che sia più importante la ripresa economica che il calo del costo del denaro.
Il cambio EUR/USD si é tuffato fino a 1.2111 ma stasera torna a 1.2155.

Commento tecnico - mercoledì 13 gennaio 24.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3616 punti (+0.12%).
SX7E -0.83% a 77.78 punti
EUR/USD a 1.2160

Commento tecnico - martedì 12 gennaio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3612 punti (-0.23%). La seduta di oggi é una copia di quella di ieri. L'unica differenza é che la perdita a fine giornata é inferiore e i volumi di titoli trattati sono aumentati. La situazione tecnica é invariata. Restiamo dell'opinione che il mercato dovrebbe correggere ma non abbiamo ancora abbastanza argomenti per confermare questa tesi. 
SX7E +0.90% a 78.43 punti - i tassi d'interesse di mercato aumentano gli investitori comprano i titoli bancari - la solita e conosciuta correlazione...
EUR/USD a 1.2179

Commento tecnico - lunedì 11 gennaio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3620 punti (-0.67%). L'Eurostoxx50 chiude poco sotto il livello d'apertura, al centro del range giornaliero e con una perdita di 23 punti che compensa semplicemente il guadagno di venerdì. In pratica questa seduta negativa può significare qualsiasi cosa e per il momento non ci dice nulla di nuovo - non può essere considerata come l'inizio dell'attesa correzione.
SX7E -0.60% a 77.73 punti
EUR/USD a 1.2170

Commento tecnico - venerdì 8 gennaio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3645 punti (+0.62%).
SX7E -1.13% a 78.20 punti
EUR/USD a 1.2245

Commento tecnico - giovedì 7 gennaio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3622 punti (+0.31%). Questa seduta ci lascia perplessi poiché malgrado il guadagno di 11 punti e il nuovo massimo di periodo l'Eurostoxx50 chiude sul livello d'apertura. Questo significa che malgrado i segnali decisamente positivi provenienti da New York le borse europee non sono riuscite a seguire e sembrano perdere di trazione. La tendenza é ovviamente al rialzo ma crediamo che ora la borsa comincia a far fatica e rischia di cadere. Speriamo di non lasciarci influenzare dalla nostra previsione stagionale e ciclica di un significativo ed imminente massimo al quale deve seguire una correzione minore. Se abbiamo ragione domani la seduta deve essere negativa e l'indice deve tornare decisamente sotto i 3600 punti.
L'indice delle banche SX7E sullo slancio riesce ancora a guadagnare il +1.80% a 79.09 punti. Tutti sembrano convinti che la ripresa congiunturale debba provocare anche inflazione e un aumento dei tassi d'interesse. Ci sembra uno scenario piuttosto avventuroso ma sappiamo che quando un movimento parte é meglio non opporsi. Queste mode possono durare delle settimane prima che i traders lascino cadere la storia e si divertano con qualcosa d'altro.
Il cambio EUR/USD scende a 1.2270 - vi ricordiamo che secondo noi la correzione delle borse deve corrispondere ad una fase di apprezzamento dell'USD... I due movimenti non devono necessariamente partire lo stesso giorno.

Commento tecnico - mercoledì 6 gennaio 24.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3611 punti (+1.78%). I democratici di Joe Biden hanno vinto le elezioni in Georgia. Le borse hanno reagito con un rally di dimensioni inattese. L'Eurostoxx50 chiude stasera con un guadagno di 71 punti e su un nuovo massimo di periodo. Non sappiamo se questo mette in discussione lo scenario di una correzione a partire dalla prima decade di gennaio - ci aspettavamo una salita moderata fino a giovedì o venerdì e non un balzo di queste dimensioni con buona partecipazione e forti volumi. Dobbiamo vedere come chiude stasera Wall Street prima di decidere se dobbiamo rivedere le nostre previsioni. Abbiamo a che fare con un mercato di difficile interpretazione visto che il Russell2000 sale del +4.3%, l'S&P500 guadagna il +1.3% con un nuovo record storico mentre il Nasdaq100 é in calo.
SX7E +5.56% a 77.69 punti
EUR/USD a 1.2290

Commento tecnico - martedì 5 gennaio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3547 punti (-0.46%). La seduta di oggi é stata il contrario di quella di ieri. Malgrado un inizio di seduta positivo in America l'Eurostoxx50 chiude stasera sotto il livello d'apertura e con una perdita di 16 punti. Per ora c'é poco da dire poiché le prime due sedute dell'anno si compensano - per saldo l'Eurostoxx50 marcia sul posto. Gli indicatori suggeriscono che il rialzo si é indebolito e che la borsa potrebbe cambiare direzione e cominciare a correggere. Finora però succede poco e i 3550 punti rimangono un valido punto di riferimento.
Malgrado un aumento dei tassi d'interesse l'indice delle banche SX7E perde il -0.15% a 73.60 punti. Un'eventuale correzione dovrebbe far scendere l'indice sul supporto a 70 punti.
Il cambio EUR/USD sale a 1.2295. Tutti i commentatori e analisti prevedono per il 2021 un'indebolimento dell'USD. A noi questo consenso non piace ed essere short USD é ormai un trade troppo popolare. L'eccesso di pessimismo deve provocare una correzione insieme alla corrrezione della borsa americana.

Commento tecnico - lunedì 4 gennaio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3564 punti (+0.33% / il 31 dicembre l'Eurostoxx50 valeva teoricamente 3552 punti). Evitiamo di fare commenti estesi sulla seduta odiena. Fino alla chiusura delle borse europee si é svolta come da copione con un rialzo la mattina e vendite nel pomeriggio. L'Eurostoxx50 chiude con un moderato e insignificante guadagno di 12 punti. La borsa americana sta però cadendo pesantemente e sembra verificarsi un key reversal day. Domani mattina faremo un esame della situazione - potrebbe essere iniziata con un paio di giorni di anticipo sulla tabella di marcia una correzione minore.
SX7E -0.08% a 73.71 punti
EUR/USD a 1.2250

Commento tecnico - mercoledì 30 dicembre 24.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3571 punti (-0.27%).
SX7E -0.42% a 74.21 punti
EUR/USD a 1.2285

Commento tecnico - martedì 29 dicembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3581 punti (+0.17%). Le borse europee stamattina sono nuovamente partite con entusiasmo al rialzo. Oggi però non sono riuscite a difendere i guadagni iniziali. Alle 09.50 l'Eurostoxx50 (e con lui la maggior parte degli indici azionari europei) ha toccato un nuovo massimo di periodo a 3603 punti. Per il resto della giornata l'indice é scivolato verso il basso e chiude stasera vicino al minimo giornaliero e praticamente invariato. Non si può parlare di reversal day poiché mancano i volumi in forte aumento e normalmente a questo scopo ci vorrebbe una seduta decisamente negativa. Sembra però che salire più in alto sarà difficile - se non si sale ci si ferma o si scende. Preferiamo non fare previsioni basandoci sull'esito di queste ultime sedute prima della fine dell'anno - spesso sono sedute anomale dominate dalle operazioni di chiusura della contabilità e dal window dressing. Manteniamo però l'opinione espressa ieri.
L'indice delle banche (SX7E -0.44% a 74.52 punti) ha continuato la sua discesa. Una correzione fino al prossimo supporto a 70 punti e possibile.
Il cambio EUR/USD si ferma a 1.2250 dopo una breve impennata su un nuovo massimo annuale marginale a 1.2275.

Commento tecnico - lunedì 28 dicembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3575 punti (+0.91%). Le sedute prima della fine dell'anno, con pochi operatori presenti e bassi volumi di titoli trattati, sono talvolta strane - oggi ne abbiamo un esempio. Grazie alle buone notizie provenienti dagli Stati Uniti (piano di stimoli economici) e da Gran Bretagna - UE (Brexit) le borse europee hanno aperto in forte rialzo. Poi la seduta era praticamente finita - l'Eurostoxx50 si é mosso in soli 22 punti e ha chiuso sul livello d'apertura. Sul grafico appare un'altra candela abbandonata nel nulla. Abbiamo visto come é andato a finire il precedente tentativo di accelerazione al rialzo del 17 dicembre. Probabilmente anche questa volta finirà così anche se l'Eurostoxx50 potrebbe rimanere sul livello odierno fino a mercoledì sera, ultimo giorno di contrattazioni del 2020. Malgrado la chiusura giornaliera su un nuovo massimo di periodo (marginale) riteniamo che la tendenza a medio termine é ancora neutra. Evitiamo di confermare un segnale d'acquisto frutto evidente di una seduta anomala.
L'indice delle banche SX7E perde il -0.40% a 74.85 punti - una prova supplementare che la seduta odierna era diversa dal solito e che le abituali correlazioni non sono funzionate.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.2210 - a 1.2250 sembra esserci una solida resistenza.

Commento tecnico - mercoledì 23 dicembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3539 punti (+1.19%). Veramente siamo rimasti sorpresi dal rialzo odierno. Con bassi volumi di titoli trattati l'Eurostoxx50 ha ancora guadagnato 45 punti e ha chiuso vicino al massimo giornaliero. Con questo guadagno l'indice ha cancellato il crollo di lunedì e adesso siamo al punto di partenza. A cosa credere? Alla caduta di lunedì o al rialzo delle ultime due sedute? Sapevamo che prima di Natale il mercato poteva avere delle mosse inattese ma per lo meno ci saremmo aspettati una certa costanza. La caduta di lunedì ha eliminato l'ipercomperato - é però possibile che questa ondata di vendite sia solo stata un'anomalia? Stasera siamo perplessi e in nostri indicatori sono confusi. In linea di massima favoriamo ancora lo scenario di una stabilizzazione dell'Eurostoxx50 sui 3500 punti fino a fine anno. Dobbiamo abbandonare questo scenario solo in caso di un inatteso nuovo massimo di periodo.
L'indice delle banche SX7E (+2.82% a 74.84 punti) partecipa alla festa. In America la FED permetta alle banche di pagare nuovamente  bonus, dividendi e riacquistare azioni proprie. I prezzi delle azioni salgono a razzo (BKX +3%) e gli europei, non si sa bene sulla base di quale ragionamento, seguono a ruota - la borsa funziona così...
Il cambio EUR/USD risale a 1.2195. Abbiamo l'impressione che si stia formando un top sui 1.22-1.2250. Il prossimo movimento significativo deve essere in direzione degli 1.20 - come reagirà la borsa ?

Commento tecnico - martedì 22 dicembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3497 punti (+1.42%). Oggi le borse europee e l'Eurostoxx50 hanno recuperato circa la metà della perdita di ieri. L'Eurostoxx50 ha continuato il rimbalzo iniziato ieri a metà seduta - ha aperto in positivo e verso le 09.35 era a ridosso dei 3500 punti. Per il resto della giornata é successo poco. Noi ci aspettavamo che l'indice riperdesse parte dei guadagni ed invece si é semplicemente fermato. Formalmente ha svolto una seduta in trading range. Pensiamo che ora la volatilità diminuirà a tutti penseranno più alla pausa natalizia che alla borsa. Non sappiamo se ci sarà ancora una discesa verso i 3350 punti o se invece l'indice si stabilizza semplicemente qui o poco più in basso. Ci sembra strano che l'ondata di vendite sia durata solo qualche ora ma prima di Natale tutto é possibile.
Come avevamo facilmente intuito l'indice delle banche SX7E rimbalza del +2.06% a 72.79 punti. Anche qui la metà del tonfo di ieri.
Il cambio EUR/USD scende a 1.2170. Questa é l'unica nota stonata della giornata. Il calo del cambio dovrebbe corrispondere ad una discesa delle borse. Invece l'USD sembra volersi rafforzare senza conseguenze per i prezzi delle azioni. Questa mancanza di correlazione ci sorprende ma forse c'é solo uno slittamento temporale o la differenza non é abbastanza grande da lasciare il segno.

Commento tecnico - lunedì 21 dicembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3448 punti (-2.74%). Avevamo più volte espresso dei dubbi sulla capacità delle borse europee di poter accelerare al rialzo ed eravamo rimasti scettici anche di fronte al nuovo massimo di periodo di venerdì. In effetti venerdì c'é stato un massimo intermedio. Il punto tornante ha scatenato un'ondata di vendite favorita dalle buone premesse tecniche e dalle pessime notizie sul fronte della pandemia. L'Eurostoxx50 ha aperto in forte perdita e in gap down, é crollato fino alle 11.30 su un minimo a 3401 punti e poi ha lentamente recuperato. Stasera rimane una consistente perdita di 97 punti. È difficile valutare se una seduta di questo tipo é l'inizio di un ribasso o solo un'incidente di percorso. La chiusura lontana dal minimo e la buona tenuta del cambio EUR/USD fanno pendere i nostri favori in direzione della correzione minore che sul minimo ha già esaurito buona parte del potenziale di ribasso. Nei prossimi giorni l'Eurostoxx50 potrebbe ancora tentare un affondo in direzione dei 3350 punti. In linea di massima però pensiamo che la tendenza dominante é ancora neutra e che l'indice fino a fine anno tenderà stabilizzarsi sui 3450 punti.
Il settore delle banche (SX7E -4.27% a 71.32 punti) é crollato - gli speculatori long sono scappati vendendo alla disperata. Domani dovrebbero ricomperare visto che stasera a Wall Street il settore é in positivo.
Il cambio EUR/USD torna a 1.2230 dopo un tonfo fino a 1.2130.

Commento tecnico - venerdì 18 dicembre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3545 punti (-0.42%).
SX7E -1.42% a 74.50 punti
EUR/USD a 1.2235

Commento tecnico - giovedì 17 dicembre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3560 punti (+0.50%). L'Eurostoxx50 sale verso un nuovo massimo di periodo in concomitanza con la scadenza dei derivati di dicembre. Questo era uno dei possibili scenari presentati nell'analisi del fine settimana e che permette momentaneamente all'Eurostoxx50 di superare marginalmente i 3550 punti. A breve i DSI ci dicono che le borse americane sono su un massimo intermedio insieme al cambio EUR/USD. Domani o al più tardi lunedì deve esserci un ritracciamento. Poi vedremo cosa resta di questa rottura al rialzo.
L'indice delle banche SX7E (+0.09% a 75.57 punti) si ferma - non sappiamo cosa possa significare - forse l'attenzione degli speculatori si é spostata altrove adesso che il tema sembra perdere di interesse.
Il cambio EUR/USD sale su un nuovo massimo annuale a 1.2260. Da inizio anno siamo rialzisti sull'EUR ma questo movimento sta superando anche le nostre più rosee aspettative. Il DSI sull'USD Index segnala l'imminenza di un minimo che deve significare un massimo sul cambio EUR/USD.

Commento tecnico - mercoledì 16 dicembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3543 punti (+0.61%). Seduta positiva ma ancora nessuna decisiva rottura al rialzo. Fino a prova contraria il trend é neutro e non crediamo che l'Eurostoxx50 per fine anno possa salire stabilmente sopra i 3550 punti. La conseguenza di questa affermazione é evidente. Se l'Eurostoxx50 non può salire può solo fermarsi o scendere.
L'indice delle banche SX7E cade del -1.32% a 75.50 punti. In una giornata positiva per le borse europee e con tassi d'interesse in aumento il calo odierno é inspiegabile. Ormai anche le decisioni dei traders hanno poco a che fare con la logica - forse é meglio usare le fasi lunari e le maree per tentare di prevedere le ondate in una o nell'altra direzione di questo indice amato dalla speculazione.
Il cambio EUR/USD ricade a 1.2170 dopo un massimo giornaliero e annuale a 1.2212.

Commento tecnico - martedì 15 dicembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3521 punti (+0.50%). Come ieri anche oggi l'Eurostoxx50 é partito al rialzo. La differenza é che dopo non é più sceso e ha trascorso la giornata ad oscillare sui livelli raggiunti stamattina verso le 10.00. A livello tecnico cambia poco visto che l'indice rimane nel range delle ultime tre settimane e vicino ai 3500 punti. Poiché parte dell'ipercomperato é stato riassorbito un massimo marginale sopra i 3550 punti a breve é possibile - dopo però l'Eurostoxx50 deve ricadere.
L'indice delle banche SX7E balza oggi del +2.20% a 76.51 punti - la BCE ha permesso alle banche europee di pagare nuovamente a determinate condizioni dividendi e bonus. Questo segnale positivo ha provocato il rally delle ultime due sedute - ora l'effetto deve esaurirsi.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.2150.

Commento tecnico - lunedì 14 dicembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3504 punti (+0.52%). Oggi é un'altra di quelle giornate da bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto. L'indice ha guadagnato 19 punti ma chiude stasera sul minimo giornaliero dopo aver toccato un massimo a metà giornata a 3531 punti. Ormai da parecchi giorni l'Eurostoxx50 girovaga intorno ai 3500 punti - non sale sostanzialmente più in alto e non corregge. Rimane valido quanto scritto giovedì.
L'indice delle banche SX7E rimbalza del +1.12% a 74.86 punti. L'indice é in balia degli speculatori - i movimenti a breve sono imprevedibili.
Il cambio EUR/USD sale a 1.2150 come conseguenza della debolezza dell'USD. Il DSI ci dice che una reazione negativa si avvicina - crediamo che per fine anno il cambio debba tornare sugli 1.20.

Commento tecnico - venerdì 11 dicembre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3485 punti (-1.04%).
SX7E -1.75% a 74.03 punti
EUR/USD a 1.2115

Commento tecnico - giovedì 10 dicembre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3522 punti (-0.19%). Considerando la caduta di ieri della borsa americana oggi ci si poteva aspettare di peggio. L'Eurostoxx50 non sale e non scende - non corregge e non riprende il rialzo. Il grafico é ancora costruttivo ma l'eccesso di rialzo rendono probabile una correzione fino alla MM a 50 giorni. Insomma - può esserci un breve vuoto d'aria di un 200 punti o l'Eurostoxx50 resta fino a fine anno su questo livello.
L'indice delle banche SX7E cade del -2.09% a 75.35 punti. Molti operatori ed analisti si aspettavano che oggi la BCE decidesse misure più incisive. I tassi d'interesse dovrebbero restare bassi ma mancano misure incisive per stimolare la crescita economica. Questo é uno scenario difficile per le banche. 
Il cambio EUR/USD risale a 1.2120 - questa é la logica reazione alle mosse odierne della BCE.

Commento tecnico - mercoledì 9 dicembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3529 punti (+0.09%). Stamattina l'Eurostoxx50 ha fatto un tentativo di rialzo ed é arrivato su un nuovo massimo di periodo a 3557 punti. È stata una vittoria di Pirro. Stasera l'Eurostoxx50 chiude sul minimo giornaliero con un magro bottino di 3 punti. Questo dimostra che non c'é forza d'acquisto e che le borse europee restano dipendenti dall'America. Amen.
Per l'analisi tecnica non cambia nulla.
SX7E +0.22% a 76.96 punti
Il cambio EUR/USD scende a 1.2065 - probabilmente anche questo ha influito sulla borsa con la solita correlazione tra America e Europa che viene adattata attraverso il cambio.

Commento tecnico - martedì 8 dicembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3526 punti (-0.12%). Poco da dire - l'Eurostoxx50 ha ripetuto la seduta di ieri e ha nuovamente chiuso con una insignificante perdita di 4 punti. Questo trend può proseguire ancora per parecchi giorni fino a quando un evento non causerà un importante vuoto d'aria ed eliminerà l'ipercomperato.
L'indice delle banche SX7E (-0.36% a 76.79 punti) segue semplicemente l'Eurostoxx50 e i tassi d'interesse.
Il cambio EUR/USD scivola a 1.2110.

Commento tecnico - lunedì 7 dicembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3530 punti (-0.26%). L'Eurostoxx50 chiude con una perdita di 9 punti ma sul massimo giornaliero. La seduta manda segnali contrastanti. L'indice é in stallo ma non vuole correggere specialmente perché la borsa americana é ancora al rialzo.
La speculazione abbandona l'indice delle banche SX7E che cade del -2.29% a 77.07 punti. Purtroppo i movimenti a breve di questo volatile settore sono imprevedibili. La spinta di rialzo sembra esaurirsi.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.2140.

Commento tecnico - venerdì 4 dicembre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3539 punti (+0.63%).
SX7E +2.02% a 78.88 punti
EUR/USD a 1.2140

Commento tecnico - giovedì 3 dicembre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3517 punti (-0.12%). L'Eurostoxx50 ha ripetuto la seduta di ieri. Ha recuperato quando la borsa americana é salita ma non é mai riuscito a passare in guadagno. Da giorni l'indice é in stallo sopra i 3500 punti. Ha solo bisogno un colpetto per cadere - dovrebbe arrivare dall'America ma non arriva.
L'indice delle banche SX7E guadagna il +0.56% a 77.32 punti. Gli ultimi irriducibili speculatori long si aggrappano agli ultimi settori ancora rimasti indietro - attenzione al momento in cui il rialzo non verrà più sorretto dai tassi d'interesse o quando l'aumento dei tassi d'interesse non verrà più visto come segnale positivo per l'economia ma come possibile rischio alla ripresa.
Il cambio EUR/USD sale a 1.2140. L'obiettivo teorica di questa accelerazione é su base grafica a 1.24. Ci sembra troppo...

Commento tecnico - mercoledì 2 dicembre 24.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3521 punti (-0.11%).
SX7E +1.45% a 76.89 punti
EUR/USD a 1.21

Commento tecnico - martedì 1. dicembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3525 punti (+0.94%). Oggi l'Eurostoxx50 ha guadagnato quanto aveva perso ieri. Si torna al punto di partenza con una borsa ipercomperata che finora non vuole correggere. Notiamo che malgrado i nuovi record storici a New York l'Europa non riesce a fare di meglio - c'é da preoccuparsi - dobbiamo domandarci cosa succederà appena in America ci sarà una fase negativa.
Torna l'entusiasmo sul settore bancario (con l'eccezione di Unicredit -8.02%). L'indice SX7E (+2.60% a 75.79 punti) recupera come l'Eurostoxx50 e compensa la perdita di ieri.
Il cambio EUR/USD sale a 1.2040. Tutti si aspettano una politica fiscale e monetaria negli Stati Unitl decisamente espansiva - la conseguenza é che l'USD si indebolisce. Questa é sempre stata la nostra tesi da inizio anno che ci aveva indotto a prevedere un cambio a 1.18. Non crediamo però che la rottura sopra gli 1.20 sia l'inizio di un'ulteriore fase di rialzo sostenibile.

Commento tecnico - lunedì 30 novembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3492 punti (-1.00%). Oggi l'Eurostoxx50 ha perso 35 punti - non molto considerando i guadagni di settimana scorsa. A prima vista si tratta di una seduta negativa come può esserci in un railzo senza che ci siano delle conseguenze se non l'assorbimento dell'ipercomperato. Durante la giornata però c'é stata un'accelerazione al rialzo seguita da un minireversal con alti volumi di titoli trattati. È quindi possibile che sia iniziata una correzione ma per questo ci vuole domani a conferma una continuazione verso il basso.
L'indice delle banche SX7E (-2.24% a 73.87 punti) cade pesantemente. Gli speculatori scappano. È possibile che si tratti solo di un normale test dall'alto della vecchia resistenza, e ora supporto, a 69-71 punti.
Il cambio EUR/USD ricade a 1.1950 dopo aver toccato gli 1.20.

Commento tecnico - venerdì 27 novembre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3527 punti (+0.48%).
SX7E +1.15% a 75.56 punti
EUR/USD a 1.1950

Commento tecnico - giovedì 26 novembre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3511 punti (-0.03%). Tipica seduta da borsa americana chiusa (Thanksgiving) - l'Eurostoxx50 si é mosso poco e ha chiuso invariato con bassi volumi di titoli trattati. No comment.
SX7E -1.20% a 74.70 punti - il settore bancario é vittima del riflusso descritto nel commento tecnico di stamattina.
EUR/USD a 1.1910

Commento tecnico - mercoledì 25 novembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3512 punti (+0.11%). Prima della pausa dettata dal Thanksgiving americano le borse si sono fermate. L'Eurostoxx50 ha guadagnato 4 punti facendo segnare il livello più alto dal minimo di marzo.
L'indice delle banche SX7E perde il -0.17% a 75.61 punti - non può salire tutti i giorni...
Il cambio EUR/USD lievita a 1.1910 - l'USD si indebolisce poiché tutti si aspettano dal triunvirato Biden, Yellen e Powell uno stimolo da parte dello Stato e una politica monetaria estremamente accomodante. 

Commento tecnico - martedì 24 novembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3508 punti (+1.30%). La seduta di oggi ha ricalcato quella di ieri con la differenza che dopo la buona apertura non c'é stato un ritorno al punto di partenza. Al contrario l'Eurostoxx50 ha guadagnato ancora qualche punto e chiude stasera vicino al massimo giornaliero con un consistente guadagno. L'indice sembra voler accelerare al rialzo in un movimento che segue il momentum generale. Ci preoccupa unicamente l'euforia e l'evidenza che molti investitori non sanno cosa stanno comperando e a che prezzi. La borsa si sta scostando decisamente dalla realtà e questo é molto pericoloso. L'Eurostoxx50 é nuovamente ipercomperato e gli investitori sono eccitati e speculativamente esposti long. La variante più probabile é una continuazione del rialzo - ad un certo momento ci sarà un pesante vuoto d'aria ma se questo succede domani o solo a dicembre non lo sappiamo.
L'indice delle banche SX7E fa un rally del +4.66% a 75.74 punti - irrazionale esuberanza contro la quale l'analisi tecnica é impotente. Prima della crisi causata dalla pandemia l'indice veleggiava sui 90-100 punti - ad inizio novembre era sui 54 punti. Fino a 90 punti non ci sono più resistenze e la fantasia legata alla speculazione ha un ampio margine di manovra.
Il cambio EUR/USD risale a 1.1870.

Commento tecnico - lunedì 23 novembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3463 punti (-0.13%). Stamattina le borse europee sono partite baldanzose al rialzo e verso le 09.30 stavano guadagnando l'1% - l'Eurostoxx50 ha toccato un nuovo massimo di periodo a 3506 punti. Poi lentamente il vento é cambiato - gli indici sono scesi a balzi fino a stasera e hanno chiuso vicino al minimo giornaliero con lievi perdite. Non si può parlare di reversal ma però l'impressione é che c'é una fallita rottura al rialzo. Da circa due settimane l'Eurostoxx50 non fa progressi sostanziali e oscilla in laterale. Ci vuole una correzione per eliminare l'ottimismo in eccesso.
L'indice delle banche SX7E sale del +1.67% a 72.37 punti. La continuazione del rialzo ci sorprende ma é comprensibile visto che vediamo questo tipo di comportamento un pò dappertutto. Si comprano i settori finora peggiori e si vendono i settori che dopo marzo si erano comportati meglio. Per saldo i grandi indici azionari non si muovono perché c'é una rotazione ma non un ulteriore afflusso di liquidità.
Il cambio EUR/USD torna a 1.1830.

Commento tecnico - venerdì 20 novembre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3467 punti (+0.45%).
SX7E +0.45% a 71.18 punti
EUR/USD a 1.1855

Commento tecnico - giovedì 19 novembre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3452 punti (-0.87%). Le borse europee hanno scontato stamattina con una debole apertura la caduta della borsa americana ieri sera nell'ultima ora di contrattazioni. Poi si sono fermate e sono oscillate in pochi punti - questo significa che manca una direzione e soprattutto manca pressione di vendita. La correzione finora si limita ad una pausa ad alto livello - restiamo convinti che ci vuole una spinta di ribasso di qualche giorno per eliminare l'ottimismo e riportare il mercato su basi più solide. Purtroppo a condurre la danze é come al solito Wall Street. 
L'indice dlle banche SX7E (-1.17% a 70.86 punti) segue la logica e perde qualcosa in più dell'Eurostoxx50.
IL cambio EUR/USD si muove poco e si ferma stasera a 1.1840 - manco a dirlo vicino agli 1.18.

Commento tecnico - mercoledì 18 novembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3482 punti (+0.39%). Nelle ultime 5 sedute l'Eurostoxx50 ha guadagnato meno dell'1%. È poco per parlare di rialzo ma d'altra parte l'indice non corregge malgrado l'ipercomperato. Non possiamo che aspettare poiché gli indicatori non cambiano e ci dicono che la variante più probabile resta quella della correzione. Fino a quando ci sono notizie positive le poche prese di beneficio vengono subito seguite da ulteriori acquisti - dobbiamo aspettare un evento negativo per veder riapparire i venditori ed innescare la correzione. Può succedere domani o solo tra qualche giorno da livelli di poco superiori agli attuali.
Anche l'indice delle banche (SX7E +0.79% a 71.70 punti) riesce a lievitare sopra la resistenza - con un indice molto volatile e poco seguito sui derivati questo é purtroppo possibile. 
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.1870.

Commento tecnico - martedì 17 novembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3468 punti (+0.07%). Niente da dire su questa seduta di pausa. L'Eurostoxx50 chiude praticamente invariato e vicino al massimo giornaliero. Non sale più ma non corregge.
L'indice delle banche SX7E (+0.51% a 71.14 punti) sullo slancio supera marginalmente la resistenza a 71 punti. La rottura é marginale e non decisiva.
Il cambio EUR/USD sale di poco a 1.1860.

Commento tecnico - lunedì 16 novembre 19.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3466 punti (+0.99%). Oggi il rally di una settimana fà non si é ripetuto. Malgrado che la società farmaceutica Moderna abbia comunicato di avere un vaccino più efficace e meglio conservabile di quello di Pfizer le borse si sono fermate sui livelli d'apertura. L'Eurostoxx50 ha avuto un balzo alle 12.45 quando la notizia é stata pubblicata ma poi é ridisceso e chiude stasera sul livello d'apertura e al centro del range giornaliero. Ovviamente il guadagno di 34 punti é un segnale positivo - l'indice però non ha superato in maniera sostenibile il massimo di settimana scorsa e mantiene un comportamento distributivo. È ora che cominci a scendere...
L'indice delle banche ha fatto un altro incredibile balzo (SX7E +3.42% a 70.78 punti) - si compra un settore sottovalutato nella convinzione che la recessione economica appartiene al passato. L'indice é nellla zona di resistenza tra i 69-71 punti.
Il cambio EUR/USD lievita a 1.1845 - una differenza insignificante.

Commento tecnico - venerdì 13 novembre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3432 punti (+0.11%).
SX7E +1.71% a 68.44 punti
EUR/USD a 1.1830

Commento tecnico - giovedì 12 novembre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3428 punti (-1.13%). Oggi le borse europee puntuali hanno cominciato a correggere. Non pensiamo che da adesso gli indici devono solo scendere - al contrario. Il calo odierno con bassi volumi di titoli trattati sembra unicamente un ritracciamento causato dall'ipercomperato rispettivamente da prese di beneficio. Per un ribasso sostenibile ci vuole pressione di vendita e oggi questa manca - l'Eurostoxx50 ha aperto in calo ed é scivolato verso il basso fino alle 14.15 - poi si é stabilizzato ed é semplicemente oscillato in laterale. Di conseguenza ad istinto crediamo che si sarà una fase di distribuzione di alcuni giorni sopra i 3400 punti prima che l'Eurostoxx50 prenda decisamente la strada verso sud. L'obiettivo ideale della correzione si situa sui 3200 punti.
L'indice delle banche SX7E (-1.36% a 67.29 punti) ha un'altra giornata negativa ma non fa molto peggio dell'Eurostoxx50.
Il cambio EUR/USD (1.1805) torna al solito posto vale a dire vicino a 1.18.

Commento tecnico - mercoledì 11 novembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3467 punti (+0.72%). Oggi le borse europee hanno guadagnato ancora qualche punto. Dopo l'apertura in positivo non hanno però più fatto sostanziali progressi - in pratica si sono fermate. L'Eurostoxx50 supera il massimo di luglio e quella odierna é la migliora chiusura da marzo. Questo comportamento é costruttivo ma non significa ancora una rottura al rialzo e un segnale d'acquisto per un rialzo di medio termine poiché la maggior parte degli indici europei non hanno dato questo segnale. L'ipercomperato suggerisce che la variante più probabile é l'inizio di una correzione specialmente se, come pensiamo, l'America darà il cattivo esempio.
L'indice delle banche oggi é in calo (SX7E -1.04% a 68.22 punti, massimo giornaliero a 69.39 punti). Non possiamo che invitarvi a rileggere il commento di ieri.
Il cambio EUR/USD cade a 1.1765.

Commento tecnico - martedì 10 novembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3442 punti (+1.02%). Sullo slancio di ieri le borse europee hanno ancora guadagnato terreno. Questo é abbastanza sorprendente considerando che ieri sera l'S&P500 ha chiuso molto lontano dal massimo giornaliero e con un moderato guadagno. Si vede che le borse europee soffrono sotto il peso del Coronavirus e gli investitori considerando la scoperta di un vaccino efficace come qualcosa che potrebbe cambiare decisamente la situazione economica - strano poiché di un vaccino se ne parlava da tempo.
Evitiamo di trovare motivi e interpretazioni per il rally e vediamo cosa ci dice l'analisi tecnica. L'Eurostoxx50 é ora ipercomperato e sui massimi di luglio. Poiché a breve pensiamo che l'America dovrebbe iniziare a correggere é evidente che l'Eurostoxx50 dovrebbe fare la stessa fine anche perché esistono le premesse tecniche. Il momentum é molto forte e quindi molto probabilmente avremo una correzione minore di un 150 punti e non un'inversione di tendenza. Lo potremmo dire con maggiore precisione quando avremo constatato la presenza di un massimo significativo. Potrebbe situarsi a 3450 punti.
L'indice delle banche SX7E (+6.13% a 68.94 punti) ha continuato un rally assurdo nella sua estensione. La redditivitâ delle banche non cambia da un giorno all'altro solo perché esiste la speranza che ci sia un vaccino contro il Covid 19 e i tassi d'interesse stanno leggermente salendo. Domani si può shortare questo indice. La resistenza é a 69-71 punti - si può vendere in questo range.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.1820.

Commento tecnico - lunedì 9 novembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3407 punti (+6.36%). Verso le 13.00 la società farmaceutica Pfizer ha annunciato di aver trovato un vaccino contro il Covid 19 con un'efficacia del 90% - i mercati azionari sono esplosi al rialzo. L'S&P500 é salito su un nuovo massimo storico. Indubbiamente quella odierna é stata un'ottima ed imprevedibile seduta. Evitiamo stasera di fare un commento tecnico poiché il rischio di sbagliare é alto. I mercati devono prima scontare la notizia, ritrovare equilibrio e assestarsi. Poi saremo in grado di dire in che direzione andremo dai livelli raggiunti stasera dall'indice. Per il resto anche un cieco vede l'accelerazione al rialzo, il netto superamento delle MM a 50 e 200 giorni e il raggiungimento del limite superiore del canale d'oscillazione valido da giugno.
Grazie all'aumento dei tassi d'interesse il settore bancario si é involato (SX7E +13.90% a 64.96 punti).
Il cambio EUR/USD sale a 1.1920 e poi torna al punto di partenza (1.1810).

Commento tecnico - venerdì 6 novembre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3204 punti (-0.36%).
SX7E -1.62% a 57.03 punti
EUR/USD a 1.1880

Commento tecnico - giovedì 5 novembre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3215 punti (+1.72%). Per il quarto giorno consecutivo le borse europee hanno avuto una seduta di forte rialzo. Nessuno riesce a spiegare in maniera razionale perché bisogna comperare - sicuramente non é in grado di dirlo chi settimana scorsa ha venduto. La situazione economica e sul fronte della pandemia non é cambiata. Settimana scorsa tutti volevano vendere e ora tutti vogliono comperare inseguendo i futures americani che durante la notte decidono da quale livello bisogna riprendere le contrattazioni. L'Eurostoxx50 é tornato su quei 3200-3250 punti che servono ormai da giugno come punto di riferimento. Secondo la nostra stima il rialzo di corto termine dovrebbe essere completo e l'Eurostoxx50 dovrebbe assestarsi. Potrebbe salire ancora un pò più in alto poiché gli indicatori tecnici mostrano che esiste ancora spazio verso l'alto fino all'ipercomperato. Sulla base di quanto vediamo in America, che é la piazza finanziaria che decide, il rally dovrebbe però essere terminato. Domani dove quindi esserci una seduta negativa per sancire la fine del rialzo e la ripresa dell'oscillazione in laterale.
Notiamo che le MM a 50 e 200 giorni sono in calo - l'intonazione di fondo delle borse europee é leggermente negativa. Da luglio si susseguono massimi e minimi discendenti. Seguendo questo ritmo é altamente improbabile che l'Eurostoxx50 possa risalire sopra i 3300 punti - al massimo potrebbe ancora toccare i 3250 punti.
L'indice delle banche SX7E oggi sale del +1.13% a 57.97 punti - ha guadagnato terreno ma sottoperforma. Il settore bancario é un terreno minato.
Il cambio EUR/USD risale a 1.1810. Come pensavamo ed abbiamo spesso ripetuto gli 1.18 rimangono il punto di riferimento che come una calamita ferma tutti i movimenti - presto a tardi si torna qui.

Commento tecnico - mercoledì 4 novembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3161 punti (+2.01%). L'esito delle elezioni americane é ancora incerto ma Donald Trump ha ottenuto più voti del previsto e potrebbe ancora farcela. Le borse dopo un attimo di smarrimento scommettono su di lui. Noi oggi mettiamo da parte l'analisi tecnica e seguiamo solo l'altalena delle emozioni facendo un pò di swing trading. La nostra ipotesi di una seduta di pausa si é rivelata completamente sbagliata. C'é stato un ritracciamento ma solo in Europa ed é durato pochi minuti. L'Eurostoxx50 ha aperto con una caduta fino a 3043 punti (in preborsa é precipitato fino a 3012 punti!) ma poi é subito ripartito al rialzo é ha avuto una lunga cavalcata che é terminata solo stasera sul massimo giornaliero e con un solido guadagno di 63 punti. Vediamo che le emozioni e la speculazione dominano - i nostri indicatori di medio termine funzionano bene - quelli a corto termine sono impazziti.
Adesso l'Eurostoxx50 ha cancellato il ribasso di settimana scorsa ed é tornato nel canale orizzontale valido da giugno. Potrebbe continuare a salire (malgrado l'evidente esagerazione l'indice non é ipercomperato e non c'é euforia) ma per questo ci vuole una conferma della vittoria di Trump. Se invece fosse Biden ad essere eletto dovrebbe esserci un'ondata di vendite. In una situazione del genere é meglio arrivare a fine giornata con posizioni chiuse ed evitare di farsi prendere in contropiede. Ci vorranno alcuni giorni per capire su quale livello il mercato intende assestarsi. Poi si potrà operare con calma.
Il settore delle banche (SX7E -0.71% a 57.32 punti) perde terreno malgrado l'ottima giornata delle borse europee. Non abbiamo nulla da aggiungere al commento di ieri...
Il cambio EUR/USD cade stamattina a 1.1603 e poi risorge insieme alle borse. Stasera é nuovamente a 1.1715.

Commento tecnico - martedì 3 novembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3098 punti (+2.62%). L'Eurostoxx50 ha ripetuto la seduta di ieri - dovrebbe avere completato il rimbalzo tecnico arrivando nuovamente sul vecchio supporto e ora resistenza a 3100 punti. Ora non sappiamo se l'indice deve fare una pausa e consolidare o se invece deve ridiscendere e testare i minimi di settimana scorsa. Molti traders si sarano resi conto che il ribasso di settimana scorsa era eccessivo e nessuno dovrebbe più lasciarsi travolgere dal panico. Se dovessimo azzardare una previsione senza conoscere l'esito delle elezioni americane diremmo che l'Eurostoxx50 deve ridiscendere sui 3000 punti, fare base e poi ripartire lentamente verso l'alto.
Per il settore bancario vale quanto scritto ieri (SX7E +4.24% a 57.73 punti). Stasera ci veniva voglia di shortare questo assurdo rally malgrado che, considerando il momentum, questa non é razionalmente un'operazione consigliabile.
Il cambio EUR/USD reagisce con un giorno di ritarda e sale a 1.1730.

Commento tecnico - lunedì 2 novembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3019 punti (+2.07%). Non siamo in grado di dire se quello odierno é un rimbalzo da ipervenduto o l'inizio di una fase di rialzo. Stasera l'Eurostoxx50 chiude vicino al massimo giornaliero con un forte guadagno di 61 punti. Le elezioni che si tengono domani negli Stati Uniti sono un fattore di forte incertezza e instabilità. Considerando i volumi crediamo che quello odierno é solo un rimbalzo. Domani potrebbe e dovrebbe esserci una continuazione verso l'alto per colmare il gap di settimana scorsa. Poi però ci aspettiamo una pausa o una ricaduta.
L'indice delle banche SX7E (+3.69% a 55.38 punti) attira gli speculatori long come la carta moschicida...
Il cambio EUR/USD scende a 1.1630. La differenza é irrilevante ma ci saremmo aspettati un incremento e un un indebolimento dell'EUR.

Commento tecnico - venerdì 30 ottobre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2958 punti (-0.06%).
SX7E +2.01% a 53.41 punti - minimo giornaliero a 51.83 punti
EUR/USD a 1.1650

Commento tecnico - giovedì 29 ottobre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2960 punti (-0.12%). Dopo il crollo di ieri oggi ci aspettavamo un consolidamento o un rimbalzo. L'Eurostoxx50 si é fermato e questo é praticamente il minimo che deve fare un indice in forte eccesso di ribasso. A questo punto per le prossime sedute ci sono due possibilità - un consolidamento di qualche giorno prima di un tentativo di recupero o un'ultima spinta di ribasso. Purtroppo favoriamo la seconda variante basandoci sulla deludente prestazione odierna.
L'indice delle banche SX7E perde ancora il -0.55% a 52.36 punti. Tenete d'occhio i due supporti indicati ieri - probabilmente da li ci sarà un forte rimbalzo.
Il cambio EUR/USD cade a 1.1660. Forse sarebbe meglio che Christine Lagarde stia zitta. Le sue promesse di intraprendere qualsiasi azione per salvare l'economia europea fanno sognare mari di liquidità a basso prezzo che non possono che nuocere all'EUR. Pensiamo che quello odierno sia solo un tuffo temporaneo. Gli 1.18 dovrebbero rimanere il livello di riferimento. 

Commento tecnico - mercoledì 28 ottobre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2963 punti (-3.49%). Oggi le borse sono nuovamente crollate e stasera gli indici azionari europei chiudono nuovamente sui minimi giornalieri e con pesanti perdite. Quando gli investitori presi dal panico vendono in massa oscillatori, supporti e ipervenduto non servono a nulla - questi livelli di riferimento vengono spazzati via e gli indici precipitano nel vuoto. L'analisi tecnica ha pochi mezzi per prevedere in anticipo questi crolli - si vedono arrivare i problemi ma non si sa mai quanto gravi siano. In genere ci si riferisce a situazioni analoghe del passato ma ogni volta c'é qualcosa di nuovo. Questa spinta di ribasso é possente e paragonabile a quella di marzo - sarà però diversa perché la gente pensa di avere imparato dalla precedente esperienza. L'accelerazione al ribasso é nella fase iniziale più veloce che a marzo e la candela odierna é completamente al di fuori dalle Bollinger Bands. Tutti però sanno che poi gli indici risaliranno e quindi molti correranno all'improvviso a comperare probabilmente prima che gli indici testino i minimi di marzo. Potrebbero fermarsi sui livelli raggiunti a maggio dopo il primo consistente rimbalzo dal minimo. Domani mattina cercheremo di fare il punto della situazione. Oggi abbiamo visto panico con volumi in forte aumento - c'é un'evidente eccesso di ribasso. Domani le borse dovrebbe consolidare visto che le misure prese dai governi europei contro la seconda ondata della pandemia sono conosciute. 
L'indice delle banche SX7E cade del -3.64% a 52.65 punti. Supporto é a 50 punti - minimo storico si situa a 48.15 punti.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1745.

Commento tecnico - martedì 27 ottobre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3070 punti (-1.12%). Oggi l'Eurostoxx50 e le borse europee in generale dovevano per lo meno rimbalzare. Invece l'Eurostoxx50 ha perso altri 35 punti e chiude stasera nuovamente con una pesante perdita e sul minimo giornaliero. Questa situazione non ci piace e ci ricorda marzo - l'indice sembra accelerare al ribasso e ha rotto l'ultimo supporto a 3100 punti. Secondo i segnali tecnici provenienti da New York oggi bisognava comperare ma ammettiamo che non abbiamo avuto il coraggio per farlo. Forse il ribasso di medio termine é iniziato prima del previsto - questa ipotesi non ci piace e non troviamo conferme negli indicatori ma dobbiamo ammettere che oggi la seduta non é per niente andata come speravamo. Su tutti i grafici degli indici europei vediamo delle rotture al ribasso... 
Anche il settore bancario ha mollato gli ormeggi (SX7E -3.27% a 54.64 punti).
Il cambio EUR/USD é invece imperturbabile a 1.1830.

Commento tecnico - lunedì 26 ottobre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3105 punti (-2.93%). Oggi le borse europee sono crollate e hanno chiuso stasera sul minimo giornaliero e con una pesante perdita. L'Eurostoxx50 é praticamente arrivato sul nostro obiettivo a 3100 punti. Ora la correzione potrebbe finalmente essere terminata con un pò di panico segnalato dai forti volumi di titoli trattati. Per esserne sicuri dobbiamo vedere e analizzare come chiude New York - ne riparliamo domani mattina. 
L'indice delle banche SX7E si comporta relativamente bene e perde "solo" il -1.64% a 56.49 punti.
Il cambio EUR/USD torna a 1.1810 - la correlazione cambio in calo e borse in discesa funziona.

Commento tecnico - venerdì 23 ottobre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3198 punti (+0.87%).
SX7E +2.35% a 57.43 punti
EUR/USD a 1.1840

Commento tecnico - giovedì 22 ottobre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3171 punti (-0.29%). L'Eurostoxx50 ha perso altri 9 punti e quindi dopo un esame superficiale si potrebbe pensare che la seduta é stata negativa e che la correzione continua. Invece oggi l'Eurostoxx50 si é comportato piuttosto bene e potrebbe aver terminato la correzione dopo un minireversal e un pò di panico. Stamattina l'indice é precipitato fino a 3135 punti di minimo (ca. -1.40%) - poi però ha recuperato, nel primo pomeriggio é tornato in pari e solo una debole apertura a New York l'anno fatto riscendere sul finale. Se rileggete il commento di ieri vedrete che ci sono tutte le componenti per la fine della correzione. Potrebbero ancora esserci una o due sedute di consolidamento con un test del minimo odierno ma crediamo che da adesso l'Eurostoxx50 dovrebbe tendenzialmente risalire verso i 3250-3300 punti.
L'indice delle banche SX7E sale oggi del +0.39% a 56.11 punti - un segnale costruttivo - nulla più.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1820. Gli 1.18 continuano a funzionare da magnete. Ogni volta che il cambio prova ad allontanarsi torna al punto di partenza.

Commento tecnico - mercoledì 21 ottobre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3180 punti (-1.46%). Il Covid 19 si diffonde in Europa e l'inquietudine e il pessimismo cominciano a serpeggiare tra gli investitori. Oggi le borse europee sono state travolte da un'ondata di vendite - é stato venduto un pò tutto senza distinzione tra titoli difensivi o ciclici. Non crediamo per niente all'inizio di una fase di ribasso - crediamo piuttosto che gli indici azionari europei debbano testare i minimi dei mesi scorsi e poi ritornare nel canale orizzontale valido da giugno. Questo significa che potrebbero esserci ancora un paio di sedute negative e che l'Eurostoxx50 potrebbe marginalmente scendere sotto i 3100 punti - questa, almeno per le prossime due settimane, sarà un'occasione d'acquisto.
Stasera l'Eurostoxx50 chiude sul minimo giornaliero con una pesante perdita di 47 punti - sul grafico appare una lunga candela rossa - questo implica a breve una continuazione verso il basso fino ad un supporto (3150 punti) o all'ipervenduto (p.e. RSI sotto i 30 punti).
L'indice delle banche SX7E (-1.74% a 55.89 punti) oggi si affianca all'Eurostoxx50 - il miracoloso rialzo é finito.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1870 come conseguenza di un indebolimento dell'USD.

Commento tecnico - martedì 20 ottobre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3227 punti (-0.45%). Oggi le borse europee sono oscillate a caso in un range di pochi punti. Sono rimaste vittima della caduta a Wall Street ieri sera. Incassato il colpo non sono riuscite a combinare nulla se non stare a guardare e attendere lo sviluppo degli avvenimenti. L'Eurostoxx50 perde 8 punti - i sistemi informatici segnalano una perdita del -0.45% - lentamente nessuno sa più bene a che punto siamo.
L'indice delle banche SX7E sale ancora del +1.54% a 56.88 punti - i buoni risultati trimestrali di UBS hanno stimolato il settore. Non crediamo che sia iniziato un rialzo sostenibile.
Il cambio EUR/USD si impenna a 1.1825. In America si torna a parlare di un piano trillionario di stimoli economici. I debiti fanno paura e a breve indeboliscono l'USD. La reazione ci sembra un pò stupida considerando che l'Europa non se la cava sicuramente meglio... 

Commento tecnico - lunedì 19 ottobre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3235 punti (-0.32%). Stamattina le borse europee hanno aperto con un rally di 10 minuti ma poi si sono fermate e hanno cambiato direzione. Sono scese per il resto della giornata e chiudono stasera sui minimi con una modesta e insignificante perdita. Il risultato sul grafico é una candela rossa con minimo e massimo ascendenti. Come pensavamo le borse continuano ad oscillare a caso in laterale mandando segnali contraddittori e non si deliena un nuovo trend.
L'Eurostoxx50 ha toccato un massimo a 3282 punti - chiude stasera 43 punti più in basso e lascia 10 punti sul terreno. Domani potrebbe fare il contrario - scendere a 3200 punti e risalire a 3250 punti - questo é lo scenario descritto nell'analsi del fine settimana.
L'indice delle banche SX7E sale in controtendenza del +0.94% a 56.07 punti. Se vi piace una borsa sconclusionata siete serviti.
Il cambio EUR/USD si impenna a 1.1785.

Commento tecnico - venerdì 16 ottobre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3245 punti (+1.65%).
SX7E +1.80% a 55.55 punti
EUR/USD a 1.1715

Commento tecnico - giovedì 15 ottobre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3192 punti (-2.46%). Purtroppo é difficile prevedere in anticipo lo svolgimento di una correzione. Stamattina abbiamo avvertito che c'era il rischio di un'accelerazione al ribasso ma a dire il vero questa lunga candela rossa sul grafico ci sorprende un pò. L'Eurostoxx50 ha perso il rialzo di ottobre ed é stasera tornato sulla chiusura del 1. ottobre a 3194 punti. Non crediamo che questo sia l'inizio di un sostenibile ribasso e restiamo dell'opinione che debba trattarsi di una correzione intermedia che dovrebbe al più tardi smorzarsi sui 3100 punti. Non possiamo però escludere livelli più bassi visto che la borsa americana sembra aver bisogno di correggere maggiormente - faremo i calcoli nell'analisi del fine settimana. Probabilmente domani avremo una seduta di pausa in occasione della scadenza dei derivati di ottobre.
L'indice delle banche SX7E perde "solo" il -2.13% a 54.57 punti. Considerando il crollo di martedì non bisogna essere sorpresi se per un paio di sedute il settore si comporta leggermente meglio dell'Eurostoxx50.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1705 confermando la regola che borsa e cambio sono correlati specialmente quando la borsa scende a causa di problemi economici europei.

Commento tecnico - mercoledì 14 ottobre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3273 punti (-0.18%). Secondo giorno di correzione e anche oggi la perdita é stata moderata. Non siamo in grado di dire fino a dove potrebbe scendere l'indice. La pressione di vendita é finora modesta ma molto dipende dagli Stati Uniti e non dall'Europa. Nell'ambito di una correzione l'Eurostoxx50 può scendere fino a 3150 punti senza essere ipervenduto e senza che ci sia del panico. Oppure scende tre giorni e poi si ferma come ha fatto da metà agosto fino a metà settembre. Con un trend neutro indovinare l'ampiezza delle oscillazioni é praticamente impossibile.
Il settore delle banche oggi rimbalza debolmente (SX7E +0.31% a 55.76 punti).
Il cambio EUR/USD risale a 1.1755. Tra l'altro anche il cambio da fine luglio si limita a muoversi intorno agli 1.18 con minimo a 1.16 e un massimo a 1.20. Fino a prova contraria é un consolidamento.

Commento tecnico - martedì 13 ottobre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3279 punti (-0.57%).
SX7E -3.46% a 55.59 punti
EUR/USD a 1.1735

Commento tecnico - lunedì 12 ottobre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3298 punti (+0.76%). Credevamo che questa settimana dovesse iniziare una correzione in America e quindi pensavamo che al massimo oggi le borse europee avrebbero chiuso in pari o in leggero guadagno. Invece sembra che ci stiamo completamente sbagliando. Stasera i big della tecnologia USA decollano e l'S&P500 segue baldanzoso. L'Eurostoxx50 ha logicamente seguito il rialzo ma stasera siamo leggermente delusi poiché il guadagno di 25 punti é poco rispetto a quanto sta succedendo in America. In ogni caso l'Eurostoxx50 ha superato la MM a 50 giorni e veleggia in direzione del bordo superiore del canale d'oscillazione a 3400 punti. Sullo slancio é probabile che possa salire più in alto - crediamo però che debba fermarsi sui 3350 punti e ricadere.
L'indice delle banche SX7E delude con una perdita del -0.55% a 57.58 punti. Il rally in America é fortemente concentrato sulla tecnologia e quindi non é una sorpresa che le banche europee perdono terreno visto che i tassi d'interesse sono in calo.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1805.

Commento tecnico - venerdì 9 ottobre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3273 punti (+0.53%).
SX7E -0.86% a 57.90 punti
EUR/USD a 1.1820

Commento tecnico - giovedì 8 ottobre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3255 punti (+0.69%). Anche oggi l'Eurostoxx50 ha seguito l'S&P500 americano. Ha aperto in guadagno, é sceso la mattina per le solite vendite europee, ha recuperato nel pomeriggio quando sono arrivati gli americani e hanno spinto i futures al rialzo ed é ridisceso sul finale. Per saldo guadagna 22 punti, passa la MM a 200 giorni e sale verso la MM a 50 giorni. Torna al centro del range 3150-3400 punti che blocca l'indice in un'oscillazione laterale da giugno. Pensiamo che questa breve spinta di rialzo é praticamente finita per il semplice fatto che l'Europa copia l'America e qui vediamo avvicinarsi sugli oscillatori un massimo intermedio.
L'indice delle banche SX7E (+1.80% a 58.40 punti) partecipa alla festa grazie al buon esempio di New York. C'é resistenza sui 60-60.50 punti.
Il cambio EUR/USD scivola a 1.1755 in un movimento senza importanza.

Commento tecnico - mercoledì 7 ottobre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3233 punti (+0.00%). L'Eurostoxx50 chiude stasera in pari e al centro del range giornaliero di soli 26 punti. La candela sul grafico si vede appena. Nulla da dire - la situazione tecnica non cambia.
Dopo il rally di ieri l'indice delle banche SX7E ritraccia (-0.83% a 57.37 punti) - ci sembra una logica reazione senza un significato particolare. Le azioni delle banche si muovono con il resto del mercato con una maggiore volatilità. I tassi d'interesse, se si muovono,  danno poi una spinta in più. Il settore é interessante per i traders ma non per gli investitori. 
Il cambio EUR/USD scivola a 1.1765.

Commento tecnico - martedì 6 ottobre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3233 punti (+0.41%). Sullo slancio di ieri l'Eurostoxx50 ha ancora guadagnato 13 punti. Lo ha fatto grazie ad settore bancario in gran spolvero (SX7E +4.59% a 57.85 punti), al rimbalzo delle azioni petrolifere e ad alcune azioni cicliche. L'A/D (29 su 21) praticamente in pari ci dice di non dare troppo peso a questa seduta positiva anche perché l'Eurostoxx50 é ancora sotto le MM a 50 e 200 giorni in calo.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.1780.

Commento tecnico - lunedì 5 ottobre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3220 punti (+0.92%). Da mesi l'Eurostoxx50 oscilla in laterale senza una chiara tendenza. Oggi l'Eurostoxx50 guadagna 29 punti e chiude sul massimo giornaliero e di nuovo sopra quei 3200 punti che ormai non hanno più nessuna valenza tecnica - servono solo come punto di riferimento. Oggi le borse europee hanno seguito le indicazioni provenienti da Wall Street - potrebbe esserci domani una breve continuazione verso l'alto ma in linea di massima ci aspettiamo che questa spinta si esaurisca a breve. Ci interessa solo osservare se l'Eurostoxx50 riesce a risalire sopra le MM a 50 e 200 giorni in calo - non crediamo ma siamo disposti a lasciarci sorprendere.
In una giornata del genere non bisogna stupirsi se anche i morti risorgono. L'indice delle banche SX7E balza del +2.14% a 55.31 punti anche grazie ad un aumento dei tassi d'interesse di mercato sull'EUR.
Il cambio EUR/USD risale a 1.1790 con tanti saluti a chi a settembre a preso la discesa a 1.16 come l'inizio di un ribasso e non come una semplice correzione. Gli 1.18 sono destinati ad accompagnarci ancora per settimane se non mesi.

Commento tecnico - venerdì 2 ottobre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3191 punti (-0.10%).
SX7E +0.30% a 54.15 punti
EUR/USD a 1.1715

Commento tecnico - giovedì 1. ottobre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3194 punti (+0.02%).
SX7E -0.93% a 53.99 punti

Commento tecnico - mercoledì 30 settembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3193 punti (-0.64%).
SX7E +0.63% a 54.50 punti

Commento tecnico - martedì 29 settembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3214 punti (-0.28%)
SX7E -2.41% a 54.16 punti

Commento tecnico - lunedì 28 settembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3223 punti (+3.22%).
SX7E +4.76% a 55.50 punti

Commento tecnico - venerdì 25 settembre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3137 punti (-0.71%).
SX7E -1.69% a 52.98 punti

Commento tecnico - giovedì 24 settembre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3159 punti (-0.64%).
SX7E +0.41% a 53.89 punti

Commento tecnico - mercoledì 23 settembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3180 punti (+0.51%).
SX7E -1.63% a 53.67 punti

Commento tecnico - martedì 22 settembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3164 punti (+0.10%)
SX7E -0.62% a 54.56 punti

Commento tecnico - lunedì 21 settembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3161 punti (-3.74%).
SX7E -6.30% a 54.90 punti !

Commento tecnico - venerdì 18 settembre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3293 punti (-0.71%).

Commento tecnico - giovedì 17 settembre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3321 punti (-0.54%).

Commento tecnico - mercoledì 16 settembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3333 punti (+0.04%).

Commento tecnico - martedì 15 settembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3332 punti (+0.47%).

Commento tecnico - lunedì 14 settembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3316 punti (+0.03%). Una seduta che termina in pari normalmente non necessita di commenti. L'Eurostoxx50 però non si é mosso mentre stasera la borsa americana é in forte rialzo. È una dimostrazione in più che la tendenza é neutra e a breve non si delinea un'uscita dal canale orizzontale valido da giugno. I 3300 punti possono accompagnarci ancora per parecchio tempo.
L'indice delle banche SX7E sale del +0.96% a 61.90 punti - nulla da dire.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1875 come conseguenza di un indebolimento dell'USD - gli 1.18 sono sempre vicini.

Commento tecnico - venerdì 11 settembre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3315 punti (+0.09%).
SX7E -1.90% a 61.31 punti
EUR/USD a 1.1835

Commento tecnico - giovedì 10 settembre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3315 punti (-0.27%). Stasera c'é poco da dire. Oggi l'Eurostoxx50 ha fatto una pausa - probabilmente  ha consolidato. È oscillato per tutta la giornata intorno alla parità, ha toccato un massimo intorno alle 15.45 ed é infine sceso stasera a causa di un inizio di seduta a New York al di sotto delle attese. Fino a quando l'Eurostoxx50 oscilla intorno ai 3300 punti gli indicatori restano piatti ed il trend neutro. Non vediamo ancora l'inizio di una nuova tendenza.
Anche dal settore delle banche (SX7E +0.21% a 62.50 punti) non arrivano impulsi o segnali.
Il cambio EUR/USD é balzato a 1.1880 a causa di alcune dichiarazioni della Lagarde. Dopo un balzo a 1.1917 il cambio é ridisceso. La situazione tecnica é invariata.

Commento tecnico - mercoledì 9 settembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3324 punti (+1.76%). Oggi ci aspettavamo un rimbalzo. Dopo il crollo ieri sera a New York e l'apertura stamattina in calo in Europa ci saremmo accontentati di una seduta in pari. Questa giornata positiva con chiusura vicino al massimo giornaliero e con un solido guadagno di 57 punti é una piacevole sorpresa. Questa performance non cambia il trend che resta neutro. L'Eurostoxx50 continua ad oscillare intorno ai 3300 punti senza dare segnali particolari. L'Europa non ha seguito l'America al rialzo ma per lo meno adesso non sembra farsi coinvolgere dalla correzione.
L'indice delle banche SX7E sale del +1.60% a 62.37 punti. Questo settore non sembra in grado di dare impulsi al mercato.
Il cambio EUR/USD continua ad oscillare intorno a 1.18. Stasera é a a 1.1805. Dopo il rialzo di luglio regna da un mese una stabilità che sembra consolidamento.

Commento tecnico - martedì 8 settembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3267 punti (-1.41%). Vi sarete accorti che avevamo accolto il balzo di ieri con un certo riserbo. La mancanza degli investitori americani ci aveva impedito di giudicate in maniera troppo positiva questa seduta di rialzo. In effetti oggi il vento é cambiato e dopo una buona apertura l'Eurostoxx50 é ricaduto. Ha perso quasi tutti i guadagni di ieri. La ragione si può trovare nel cattivo comportamento del settore bancario (SX7E -2.39% a 61.39 punti). La tendenza resta neutra e se l'S&P500 come pensiamo continua a correggere é probabile che anche l'Eurostoxx50 debba cadere decisamente più in basso specialmente se la correzione comincia a coinvolgere altri settori al di fuori della tecnologia.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1795 - un movimento insignificante.

Commento tecnico - lunedì 7 settembre 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3314 punti (+1.64%). La seduta odierna é andata molto meglio del previsto. Le borse europee non si sono lasciate impressionare dalla caduta venerdì sera a New York ma si sono concentrate sul recupero degli indici americani nella seconda parte della seduta. L'Eurostoxx50 ha aperto in guadagno ed é salito regolarmente fino alla chiusura. Possiamo domandarci che valenza ha questa seduta con bassi volumi e con l'assenza degli investitori americani ma preferiamo goderci la buona performance che riporta l'Eurostoxx50 al centro del range valido da giugno.
L'indice delle banche SX7E (+0.32% a 62.89 punti) paga il rally di venerdì con una seduta opaca.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.1815.

Commento tecnico - venerdì 4 settembre 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3260 punti (-1.32%).
SX7E +2.94% a 62.69 punti
EUR/USD a 1.1815

Commento tecnico - giovedì 3 settembre 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3304 punti (-1.01%). L'Eurostoxx50 oggi é salito nuovamente fino ai 3400 punti (3396 punti di massimo) e poi é precipitato. La buona seduta di ieri non ha avuto una continuazione soddisfacente - l'Eurostoxx50 é salito stamattina ma la lunga candela rossa sul grafico ci dimostra che il tentativo di rialzo é nuovamente fallito. Ora si tratta di capire se la correzione in America iniziata stasera é seria o solo un momentaneo attacco di debolezza. Vediamo come chiude stasera New York e ne riparliamo domani mattina.
L'indice delle banche SX7E (+0.10% a 60.90 punti) si comporta sorprendentemente bene - il supporto a 60 punti fa effetto.
Il cambio EUR/USD si stabilizza a 1.1840 dopo una caduta fino a 1.1789. Il cambio continua a consolidare sugli 1.18-1.19. Il grafico é contraddistinto da una serie di minimi e massimi ascendenti - sembra che dopo questa fase di consolidamento il rialzo debba continuare. Non ne siamo ancora sicuri ma evitiamo speculazioni al ribasso.

Commento tecnico - mercoledì 2 settembre 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3337 punti (+1.84%). La seduta odierna é stata diversa dal solito. L'Eurostoxx50 ha aperto in positivo ed é salito con convinzione fino in tarda mattinata. Nel pomeriggio é scivolato verso il basso ma ha difeso buona parte dei guadagni fino alla chiusura. A fine giornata resta una solida plusvalenza di 53 punti che viene unicamente guastata dalla strana caduta del settore bancario (SX7E -1.19% a 6084 punti). La seduta odierna non ha cambiato il trend ma é stata indubbiamente costruttiva - speriamo che ci sia una continuaziona verso l'alto e non sia il solito fuoco di paglia.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1840 - probabilmente l'indebolimento dell'EUR ha contribuito al buon comportamento delle borse europee.

Commento tecnico - martedì 1. settembre 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3277 punti (+0.15%). Oggi é stata una seduta deludente. L'Eurostoxx50 non é riuscito a guadagnare decisamente terreno malgrado le buone notizie dal fronte dell'economia a il buon esempio della borsa americana. A livello tecnico non cambia nulla - questo scivolare verso il basso interrotto da deboli sussulti (come quello odierno) non é costruttiva ma fa temere la rottura al ribasso. 
L'indice delle banche SX7E perde il -0.47% a 61.57 punti - rileggete il commento di ieri - é importante...
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.1950 - un'impennata ha fatto salire il cambio fino al massimo annuale a 1.2010 - poi é subito ricaduto dando l'impressione di non sopportare l'altitudine.

Commento tecnico - lunedì 31 agosto 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3272 punti (-1.30%). Decisamente la situazione tra Europa e America é diversa. Da giugno l'Eurostoxx50 non riesce più a sviluppare una tendenza. L'indice oscilla a caso in laterale tra i 3200 ed i 3400 punti. Oggi le premesse erano per una seduta positiva - l'Eurostoxx50 ha aperto in guadagno ed é rimasto a galla fino nel pomeriggio - poi é sceso e chiude stasera vicino al minimo giornaliero e con una perdita di 48 punti. Che contrasto con l'S&P500 che venerdì é salito su un nuovo record storico e stasera é invariato...!
L'indice delle banche SX7E crolla del -3.28% a 61.86 punti - vi ricordiamo la presenza del supporto intermedio a 60 punti che una settimana fà (venerdÌ) era servito da trampolino di lancio per un forte rimbalzo generale.
Il cambio sale a EUR/USD a 1.1950 - il massimo annuale a 1.1965 é ancora valido.

Commento tecnico - venerdì 28 agosto 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3315 punti (-0.47%).
SX7E +2.45% a 63.96 punti
EUR/USD a 1.1900

Commento tecnico - giovedì 27 agosto 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3331 punti (-0.77%). La seduta odierna é stata l'esatto opposto di quella di ieri. L'Eurostoxx50 ha aperto in pari, é sceso la mattina, ha recuperato nel pomeriggio ed é infine ricaduto vicino al minimo giornaliero. Per saldo resta una deludente perdita di 25 punti che cancella i guadagni di ieri. Poco da dire - appena l'Eurostoxx50 rialza la cresta viene ricacciato verso il basso e verso i 3300 punti che costituiscono il centro del canale laterale valido da giugno.
Anche l'indice delle banche SX7E ricade del -1.06% a 62.43 punti. Pure oggi non segue le banche americane (BKX in forte rialzo) ma l'Eurostoxx50. Da questo settore non possiamo più aspettarci impulsi decisivi.
Il cambio EUR/USD si ferma a 1.1830 dopo una selvaggia oscillazione tra 1.1760 e 1.19.

Commento tecnico - mercoledì 26 agosto 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3356 punti (+0.81%). L'Eurostoxx50 ha aperto in pari e con larghe oscillazioni é lentamente salito fino a stasera - chiude sul massimo giornaliero con un consistente guadagno di 27 punti. Questa seduta positiva rilancia l'ipotesi di un attacco ai massimi di luglio. Vedete però sul grafico che la partita é ancora aperta - l'indice resta ampiamente nel canale orizzontale e la sottoperformance nei confronti dell'America resta. Manca un settore forte in grado di provocare una rottura delle resistenze e trascinare un'eventuale rialzo. Il comportamento della borsa nelle ultime tre sedute ci rende cautamente ottimisti. L'esperienza degli ultimi mesi ci suggerisce però di attendere segnali chiari prima di dichiarare l'inizio di un nuovo trend.
L'indice delle banche SX7E (+0.91% a 63.10 punti) continua a comportarsi come il resto del mercato.
IL cambio EUR/USD continua a consolidare (1.1830).

Commento tecnico - martedì 25 agosto 24.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3329 punti (-0.06%). Pensavamo che il rally di ieri poteva continuare ancora qualche giorno sfociando in un serio attacco ai massimi di luglio e ai 3400 punti. In effetti l'Eurostoxx50 ha aperto in positivo ed é salito fino alle 09.15 sul massimo a 3375 punti. Poi i compratori si sono ritirati e il breve party é finito. L'Eurostoxx50 si é sgonfiato ed é tornato stasera in pari. Nulla di grave ma l'impressione generale é deludente. È bastata la prima resistenza intermedia a rispedire l'indice verso il basso - la candela rossa sul grafico ha minimo a massimo ascendenti ed é ancora costruttivo - ci sembra però che l'Eurostoxx50 non ha la forza per accelerare al rialzo.
Anche l'indice delle banche ha deluso (SX7E +0.19% a 62.53 punti) - strano - le azioni delle banche americane ieri sera a Wall Street si sono involate e oggi i tassi d'interesse sull'EUR sono saliti. Le banche invece si sono mosse appena...
Il cambio EUR/USD sta come previsto consolidando intorno a 1.18 - stasera é a a 1.1810.

Commento tecnico - lunedì 24 agosto 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3331 punti (+2.21%).
SX7E +2.80% a 62.41 punti
EUR/USD a 1.1795

Commento tecnico - venerdì 21 agosto 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3259 punti (-0.43%).
SX7E -1.20% a 60.71 punti (minimo giornaliero a 59.99 punti)
EUR/USD a 1.1770

Commento tecnico - giovedì 20 agosto 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3274 punti (-1.32%). Alla "convincente" seduta di rialzo di ieri é seguita oggi una triste seduta di ribasso. L'Eurostoxx50 ha aperto in calo e non é mai riuscito a recuperare. Ha chiuso stasera sulla parte inferiore del range giornaliero con una pesante perdita di 43 punti - molti di più di quelli che aveva guadagnato ieri. A livello tecnico non cambia nulla. Da giorni l'Eurostoxx50 scivola per saldo verso il basso - nulla di drammatico ma la borsa americana é su un record storico mentre quelle europee si trascinano senza spunti. Anche sugli altri indici europei non appare nulla di particolarmente positivo. Si parla molto di Covid19 come causa della debolezza relativa delle borse europee ma l'America sotto questo punto di vista é messa peggio.
L'indice delle banche SX7E crolla del -2.51% a 61.45 punti - no comment - ricordiamo che sui 60 punti c'é un solido supporto.
Il cambio EUR/USD oggi si é mosso poco - é stabile a 1.1860.

Commento tecnico - mercoledì 19 agosto 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3317 punti (+0.85%). L'Eurostoxx50 ha aperto in calo ma dopo una fase di incertezza é salito fino alla chiusura sul massimo a 3317 punti. Questa convincente seduta di rialzo non significa ancora niente poiché serve unicamente a compensare le perdite delle ultime tre sedute. L'Eurostoxx50 continua ad oscillare a caso intorno ai 3300 punti e la tendenza a corto e medio termine é neutra. Al termine di questa seduta vi invitiamo a rileggere l'introduzione al commento tecnico di stamattina - se l'America non corregge é probabile che l'Europa tenti un recupero.
Il cambio EUR/USD cade a 1.1850 - sembra iniziata una correzione.

Commento tecnico - martedì 18 agosto 24.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3289 punti (-0.49%).
SX7E -0.96% a 61.77 punti
EUR/USD a 1.1930

Commento tecnico - lunedì 17 agosto 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3305 punti (+0.02%). Il crash di marzo sta lentamente sparendo dal grafico a 6 mesi e l'impressione ora é che l'Eurostoxx50 é in una fase di rialzo. Da due mesi però non succede più nulla e anche la seduta odierna si può archiviare senza grandi commenti. Ci sono delle rotazioni tra settori come mostra il calo odierno del settore bancario (SX7E -1.34% a 62.36 punti) che settimana scorsa si era comportato relativamente bene. L'indice Eurostoxx50 é in stallo sui 3300 punti.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1870 - secondo noi il consolidamento sopra i 1.18 deve durare più a lungo - il cambio non dovrebbe a breve far registrare un nuovo massimo annuale se non marginale.

Commento tecnico - venerdì 14 agosto 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3305 punti (-1.13%).
SX7E -0.64% a 63.21 punti
EUR/USD a 1.1840

Commento tecnico - giovedì 13 agosto 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3342 punti (-0.60%). Che delusione! Quando finalmente l'Eurostoxx50 dava l'impressione di poter accelerare al rialzo e abbandonare il noioso trend neutro é arrivata la doccia fredda di questa seduta negativa. Questa perdita di 14 punti é modesta ma significativa visto che ieri sera l'S&P500 é salito su un nuovo massimo di periodo. Invece oggi l'Europa non é riuscita a seguire l'America e l'Eurostoxx50 ha avuto questa seduta opaca durante la quale é oscillato svogliato in pochi punti e ha chiuso vicino al minimo malgrado una buona apertura a Wall Street.
Anche il settore bancario (SX7E -1.78% a 63.62 punti) é stato travolto da prese di beneficio malgrado che i tassi d'interesse siano ancora saliti.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1820 - non possiamo che ripetere il commento di ieri.

Commento tecnico - mercoledì 12 agosto 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3363 punti (+0.93%). Oggi ci aspettavamo una seduta di consolidamento - vale a dire una seduta in pari o in leggera perdita. Stasera siamo perplessi - dopo il rally di ieri l'Eurostoxx50 ha ancora guadagnato 31 punti. Sul grafico ci sono due marcanti candele verdi che mostrano delle sedute dominate dai compratori. La tendenza di base é ancora neutra ma stasera non siamo più convinti che questo movimento in laterale debba continuare ancora per molto. Dopo questa dimostrazione di forza una rottura al rialzo é possibile anche perché la borsa americana non mostra molta voglia di correggere.  
Oggi l'indice dlele banche SX7E delude con +0.31% a 64.77 punti - Il guadagno é debole ma l'indice continua a salire...
Anche il cambio EUR/USD risale a 1.1790 - chi aveva già previsto un'inversione di tendenza stasera comincerà a diventare nervoso. Noi prevediamo un consolidamente sugli 1.18. La tendenza resta al rialzo.

Commento tecnico - martedì 11 agosto 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3332 punti (+2.22%). Sinceramente il balzo odierno delle borse europee e dell'Eurostoxx50 ci ha sorpreso. È però una logica conseguenza dei nostri ragionamenti del fine settimana. L'Europa doveva sovraperformare l'America - tra l'altro grazie al settore bancario (SX7E +4.06% a 64.57 punti). Poiché l'America (ancora) non corregge é ovvio che per sovraperformare l'Europa deve salire di più che l'America. Stamattina l'Eurostoxx50 ha aperto al rialzo ed é salito fino a metà giornata quando ha toccato il massimo a 3349 punti. Poi il rally si é fermato e c'é stato un ritracciamento.
Stasera siamo in dubbio - il rally odierno é l'inizio di una spinta di rialzo che può far salire gli indici sopra i massimi di luglio? Non crediamo visto che manteniamo la previsione dell'inizio di una correzione in America a breve. 
Il cambio EUR/USD si é stabilizzato a 1.1765.

Commento tecnico - lunedì 10 agosto 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3259 punti (+0.22%). Bisogna concedere agli investitori il merito di avere almeno tentato di fare qualcosa. Stamattina le borse europee hanno provato a salire e alle 09.25 hanno toccato il massimo giornaliero. Poi sono scese e alle 10.45 hanno toccato il minimo. Visto che non si riusciva né ad accelerare al rialzo né ha al ribasso l'Eurostoxx50 si é rassegnato e ha concluso un'altra seduta senza sostanziali variazioni. È oscillato in laterale e ha salvato in chiusura un insignificante guadagno di 7 punti. Per l'analisi tecnica non cambia nulla.
Notiamo unicamente la buona performance del settore bancario - l'indice SX7E guadagna il +1.97% a 62.05 punti. Finora l'Europa ha copiato l'America - stasera vedremo se si verifica l'atteso effetto di tecnologia debole e banche meglio del resto del mercato.
Il cambio EUR/USD scivola a 1.1760.

Commento tecnico - venerdì 7 agosto 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3252 punti (+0.38%).
SX7E -0.38% a 60.85 punti
EUR/USD a 1.1780

Commento tecnico - giovedì 6 agosto 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3240 punti (-0.86%). Dopo tre sedute positive c'era chi giudicava la nostra previsione di un trend neutro ancora per molto tempo piuttosto pessimistica. L'odierna seduta negativa malgrado il rialzo in America conferma invece lo scollamento e il fatto che i listini europei non riescono a salire più in alto. Il massimo di giugno rimane un massimo significativo a medio termine. Attenzione che la debolezza relativa dell'Europa rischia di trasformarsi in correzione o ribasso se l'America "molla". 
Anche il settore bancario é ricaduto (SX7E -0.80% a 61.08 punti) malgrado che ieri le banche in America avessero guadagnato terreno.
Il cambio EUR/USD sale oggi su un nuovo massimo annuale marginale a 1.1916 e ricade stasera a 1.1890. Questa fase di rialzo é praticamente terminata. Il movimento é troppo esteso e c'é troppo pessimismo sull'USD. Non prevediamo però un'inversione di tendenza. Un movimento che parte con questa intensità normalmente dura a lungo.

Commento tecnico - mercoledì 5 agosto 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3268 punti (+0.43%). Dopo il forte rimbalzo di lunedì ci aspettavamo una stabilizzazione e una diminuzione della volatilità giornaliera. Le ultime due sedute hanno confermato questa previsione. Malgrado i nuovi record in America le borse europee non decollano e l'Eurostoxx50 rimane bloccato in un trend neutro. Da inizio giugno non succede più nulla di importante - dobbiamo confermare la nostra previsione di lunedì.
Dopo il balzo di ieri l'indice delle banche SX7E (+0.21% a 61.57 punti) si blocca. Talvolta l'Europa copia stupidamente l'America senza sapere bene perché.
Il cambio EUR/USD é salito nuovamente a 1.1905, si é fermato ed é ridisceso a 1.1880. Restiamo dell'opinione che la spinta di rialzo é momentaneamente esaurita e ci aspetta un lungo consolidamento sotto gli 1.19.

Commento tecnico - martedì 4 agosto 24.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3254 punti (+0.19%).
SX7E +2.33% a 61.44 punti

Commento tecnico - lunedì 3 agosto 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3248 punti (+2.33%). Le borse europee hanno concluso la correzione minore e sono ripartite al rialzo. Hanno quindi seguito l'America e non il contrario. L'Eurostoxx50 ha aperto in leggero guadagno ed é salito praticamente per tutta la giornata - alle 16.40 ha toccato il massimo a 3263 punti. Sul finale c'é stato un ritracciamento. Abbiamo l'impressione che il movimento laterale e la tendenza neutra continueranno - ci aspettiamo di conseguenza nei prossimi giorni un oscillare sui 3200-3300 punti - l'eccitazione odierna dovrebbe velocemente sparire.
L'indice delle banche SX7E ha guadagnato il +2.34% a 60.04 punti - si é di conseguenza mosso come l'Eurostoxx50 - sinceramente ci aspettavamo di più - l'indice crolla quando l'Eurostoxx50 scende e sale come l'Eurostoxx50 quando questo recupera - questa é debolezza relativa.
Il cambio EUR/USD scende a 1.1745 - evidentemente venerdì a 1.1908 c'é stato un massimo significativo e un esaurimento di trend.

Commento tecnico - venerdì 31 luglio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3174 punti (-1.06%).
SX7E -1.41% a 58.67 punti
EUR/USD a 1.1790

Commento tecnico - giovedì 30 luglio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3208 punti (-2.79%). Stamattina dopo la pubblicazione del PIL tedesco nel secondo trimestre del 2020 le borse europee sono state travolte da un'ondata di vendite. Il dato era pessimo ma gli investitori avrebbero dovuto saperlo in anticipo - forse questa notizia é stata solo presa come scusa per vendere. L'Eurostoxx50 é precipitato fino a 3173 punti e poi é rimbalzato grazie ai segnali positivi provenienti da Wall Street. L'Eurostoxx50 sembra aver completato una correzione minore. Se anche l'America comincia a correggere l'Eurostoxx50 scenderà decisamente più in basso. In caso contrario si stabilizzerà sui 3200 punti. Lo potremo sapere con sicurezza solo domani sera.
L'indice delle banche SX7E crolla del -4.51% a 59.51 punti. Il supporto a 60-61 punti é stato bucato - potrebbe essere una falsa rottura al ribasso e un'occasione d'acquisto se domani l'indice riapre sopra i 60 punti. In caso contrario é probabile che tutti i listini europei dovono continuare a scendere.
Il cambio é fermo a EUR/USD a 1.1795. Ha raggiunto l'obiettivo a 1.18 ma non sembra aver esaurito il rialzo.

Commento tecnico - mercoledì 29 luglio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3300 punti (-0.10%).
SX7E -2.03% a 62.32 punti
EUR/USD a 1.1770

Commento tecnico - martedì 28 luglio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3303 punti (+0.02%). Oggi c'é stata un'altra seduta insignificante. L'Eurostoxx50 si é mosso in pochi punti e ha chiuso praticamente invariato. Gli indicatori sono neutri e il grafico é piatto - poco da dire.
Anche dal settore bancario non arrivano stimoli (SX7E +0.13% a 63.61 punti).
Il cambio EUR/USD scende a 1.1735 ma questa spinta di rialzo non sembra completa.

Commento tecnico - lunedì 27 luglio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3302 punti (-0.24%). Oggi doveva essere una giornata tranquilla con pochi movimenti e una chiusura dell'indice senza sostanziali variazioni. Purtroppo é andata proprio così e stasera abbiamo poco da dire. Il calo dei tassi d'interesse sull'EUR provoca vendite sui titoli bancari (SX7E -2.08% a 63.53 punti) e questo spiega la perdita di 8 punti.
Il cambio EUR/USD si invola a 1.1750 (massimo a 1.1781). Non pensavamo che il cambio potesse salire sull'obiettivo a 1.18 senza prima correggere e consolidare ma evidentemente molti investitori sono stati presi in contropiede e devono inseguire il movimento o coprire posizioni short. Per anni abbiamo sentito la storia che l'EUR poteva solo indebolirsi e molti erano gli analisti che parlavano insistentemente di una cambio 1:1 con l'USD. Peccato che un eccesso di pessimismo deve essere sempre sostituito da un eccesso di ottimismo senza mai trovare un sano equilibrio.

Commento tecnico - venerdì 24 luglio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3310 punti (-1.80%).
SX7E -0.87% a 64.88 punti
EUR/USD a 1.1635

Commento tecnico - giovedì 23 luglio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3371 punti (+0.03%). Niente da dire su una seduta che termina in pari. L'Eurostoxx50 ha provato a salire e non ci é riuscito. Ora potrebbe provare a scendere...
L'indice delle banche SX7E perde tristemente il -1.27% a 65.45 punti.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1620 - rileggete quanto scritto ieri - é ancora valido...

Commento tecnico - mercoledì 22 luglio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3370 punti (-1.02%). L'euforia provocata del Recovery Fund é già sparita. Oggi l'Eurostoxx50 ha perso 35 punti ed é tristemente tornato sotto il massimo di giugno a 3394 punti. Formalmente ha negato la rottura al rialzo e la tendenza a medio termine é neutra. Sul grafico appare un lungo triangolo ascendente. Questa costellazione grafica unita alla MM a 50 giorni in ascesa (linea blù) favorisce malgrado tutto il rialzo e non l'inizio di una correzione.
L'indice delle banche SX7E perde il -1.30% a 66.29 punti. Il settore bancario europeo resta un afare da traders. Il grafico delle banche americane é costruttivo e quindi non bisogna abbandonare la speranza che anche le banche europee possano riprendersi.  
Il cambio EUR/USD supera di slancio gli 1.15 e raggiunge un massimo a 1.16 prima di tornare a 1.1580. A breve l'EUR é ipercomperato insieme all'oro mentre l'USD é ipervenduto. In tutti i casi il sentiment é estremo. La corsa dell'EUR é quasi finita...

Commento tecnico - martedì 21 luglio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3405 punti (+0.50%). Stamattina le borse hanno festeggiato l'accordo sul Recovery Fund. L'Eurostoxx50 ha aperto al rialzo a 3430 punti e ha continuato la sua corsa fino a metà giornata quando ha toccato il massimo a 3451 punti. Questo é anche un nuovo massimo di periodo - fino a qui é stata una seduta positiva - adesso iniziano i problemi. Nel pomeriggio l'Eurostoxx50 é sceso e ha chiuso sul minimo giornaliero e sotto il livello d'apertura (candela rossa). Abbiamo quindi segnali contrastanti - non un reversal. La seduta di domani é importante per decidere se il trend a medio termine é effettivamente al rialzo.
L'indice delle banche SX7E guadagna "solo" il +0.49% a 67.16 punti. In una giornata dove l'UE decide di emettere dei titoli di debito garantiti da tutti gli Stati membri ci saremmo aspettati decisamente di più.
IL cambio EUR/USD svetta a 1.1490 - l'obiettivo a 1.15 à raggiunto. La spinta é talmente forte che il cambio potrebbe continuare la sua spinta fino a 1.18 senza consolidare. A breve però deve esserci una correzione poiché c'é troppo entusiasmo e tutti sono convinti che l'EUR possa solo salire.

Commento tecnico - lunedì 20 luglio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3388 punti (+0.68%). La seduta odierna é andata meglio del previsto. Dopo una fase iniziale di debolezza l'Eurostoxx50 ha recuperato e ha trascorso buona parte della giornata poco sopra la parità. Stasera grazie al buon esempio proveniente da New York l'Eurostoxx50 ha ripreso il rialzo e chiude stasera sul massimo giornaliero con un guadagno di 23 punti. L'indice torna così a ridosso del massimo dell'8 giugno a 3394 punti. Visto che gli altri indici che analizziamo hanno superato questo massimo intermedio dell'8 giugno é probabile che anche l'Eurostoxx50 ci riesca. Il potenziale di rialzo é però modesto e il rischio di correzioni alto.
L'indice delle banche SX7E (+0.50% a 66.83 punti) segue l'Eurostoxx50 senza accenti particolari.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.1440. La candela sul grafico é però ascendente e il cambio  ha toccato un massimo di periodo a 1.1467 - il cambio punta verso gli 1.15.

Commento tecnico - venerdì 17 luglio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3365 punti (+0.01%).
SX7E -1.10% a 66.50 punti
EUR/USD a 1.1435

Commento tecnico - giovedì 16 luglio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3365 punti (-0.38%). Seduta in trading range con moderata e trascurabile perdita di 13 punti - c'é poco da dire. In rapporto al rally di ieri il calo odierno é trascurabile e lascia l'Eurostoxx50 in una buona posizione per riprendere il rialzo. Molto però dipende da come si comporta l'America che mostra segni di cedimento.
L'indice dlle banche SX7E sale del +0.30% a 67.24 punti - nessun commento.
Il cambio EUR/USD risale a 1.1430 - probabilmente deve esserci una spinta fino a 1.15.

Commento tecnico - mercoledì 15 luglio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3378 punti (+1.71%). Al termine di una seduta del genere si ha tendenza a diventare euforici e prevedere una continuazione del rialzo. Invitiamo alla prudenza. L'Eurostoxx50 non ha ancora superato il massimo di giugno e stasera la borsa americana non convince. Di conseguenza, fino a prova contraria, la tendenza resta neutra e domani probabilmente l'Eurostoxx50 verrà respinto verso il basso.
L'Eurostoxx50 chiude stasera decisamente sopra il livello d'apertura, con un forte guadagno e a ridosso del massimo giornaliero - indubbiamente si tratta di una seduta positiva - non é ancora decisiva.
L'indice delle banche SX7E guadagna il +2.07% a 67.04 punti - ancora una volta la resistenza a 70 punti si avvicina.
Il cambio EUR/USD sale oggi fino a 1.1450 e poi ricade a 1.1405. Falsa rottura al rialzo o per superare definitivamente gli 1.14 ci vorrà più lavoro? Possiamo dirlo solo domani. Se si ferma l'EUR é probabile che si fermi anche il rialzo delle borse europee.

Commento tecnico - martedì 14 luglio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3321 punti (-0.85%). Seduta negativa ma poteva andare peggio. l'Eurostoxx50 chiude sul massimo giornaliero e la perdita di 29 punti é minore del guadagno di ieri. Dettagli a parte la tendenza é neutra e questa situazione di stallo comincia ad annoiarci.
Notiamo con stupore che la seduta odierna ha avuto lo stesso esito della seduta di una settimana fà. Discesa dai 3350 ai 3321 punti - incredibile!
Ormai il settore delle banche (SX7E -0.27% a 65.68 punti) si muove a caso - oggi, con l'esempio negativo di Wall Street  e tassi d'interesse in calo ci saremmo aspettati decisamente di peggio.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1405 - come pensavamo l'obiettivo a 1.14 é stato raggiunto. Sulla base del consolidamento sugli 1.12 osiamo prevedere una rottura al rialzo con obiettivo a 1.16.

Commento tecnico - lunedì 13 luglio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3350 punti (+1.63%). È ancora l'America a dettar legge - l'S&P500 venerdì ha chiuso in guadagno e di conseguenza stamattina l'Eurostoxx50 ha aperto in guadagno a 3336 punti. Poi si é mosso in laterale fino al tardo pomeriggio. L'S&P500 ha aperto al rialzo e l'Eurostoxx50 ha guadagnato ancora qualche punti e ha chiuso con un forte guadagno di 56 punti. Vedete però sul grafico che la situazione tecnica é invariata - il trend é ancora neutro - una settimana fà l'Eurostoxx50 aveva terminato la seduta esattamente sullo stesso livello. Fino a prova contraria la tendenza resta neutra e quindi domani l'Eurostoxx50 deve scendere.
L'indice delle banche SX7E guadagna il +1.35% a 65.86 punti - strano - con tassi d'interesse in aumento ci saremmo aspettati decisamente di più.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1365 - il differenziale dei tassi d'interesse si muove in favore dell'EUR e il cambio tenta un ulteriore attacco in direzione degli 1.14.

Commento tecnico - venerdì 10 luglio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3296 punti (+1.07%).
SX7E +2.82% a 64.98 punti
EUR/USD a 1.1310

Commento tecnico - giovedì 9 luglio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3263 punti (-0.69%). L'Eurostoxx50 é risalito fino ai 3315 punti - fino nel primo pomeriggio era ampiamente in guadagno. Poi la borsa americana ha cominciato a scendere e gli europei come al solito gli sono corsi dietro. Ora la situazione diventa interessante poiché c'é stata una correzione minore di 3 sedute. La performance settimanale é negativa. O domani l'indice risale e conferma la tendenza neutra oppure c'é un'accelerazione al ribasso. La prima variante é la più probabile - la seconda la più interessente poiché in questo momento nessuno si aspetta più una spinta di ribasso. Gli indicatori sono possibilistici.
L'indice delle banche SX7E perde ancora il -2.32% a 63.20 punti. Torna tristemente verso il centro dell'ampio range 50-70 punti.
Il cambio EUR/USD torna a 1.1300 dopo un massimo a 1.1370 - la candela sul grafico ha minimo e massimo ascendente e il grafico é costruttivo.

Commento tecnico - mercoledì 8 luglio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3286 punti (-1.07%). Le borse europee scendono per il secondo giorno consecutivo - l'Eurostoxx50 perde 35 punti e chiude poco sopra il minimo giornaliero. Per il momento non sembra che l'Eurostoxx50 voglia correggere sostanzialmente - segue unicamente la tendenza neutra. Se l'America e la tecnologia non correggono questa fase di stallo può continuare. Non appare pressione di vendita - solo stanchezza.
L'indice delle banche SX7E perde il -2.12% a 64.70 punti. Investire in questo settore é come giocare alla roulette - un giorno si vince ed uno si perde - per saldo non si guadagna niente.
Il cambio EUR/USD balza a 1.1345. Il cambio risale verso gli 1.14 con una buona probabilità che si verifichi una rottura al rialzo. Gli ultimi 30 giorni trascorsi sopra gli 1.12 sembrano un sano consolidamento all'interno di un debole trend rialzista.

Commento tecnico - martedì 7 luglio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3321 punti (-0.85%).
SX7E -1.34% a 66.10 punti
EUR/USD a 1.1290

Commento tecnico - lunedì 6 luglio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3350 punti (+1.69%). La settimana é iniziata con una seduta decisamente positiva. Il balzo della borsa cinese (Shanghai +5.71%) ha influenzato i mercati finanziari globali. L'unico problema é che l'Eurostoxx50 chiude stasera sul livello d'apertura - una continuazione verso l'alto sarebbe stata un signale rialzista - un ritracciamento ci avrebbe detto che i ribassisti erano in grado di prendere il controllo delle operazioni. Cosi invece siano nell'incertezza. Stasera non possiamo che prendere nota del guadagno di 56 punti - questo non corrisponde ad un nuovo massimo per questa spinta di rialzo iniziata a marzo ma é indiscutibilmente un segnale costruttivo. È evidente che per ora la nostra previsione di una correzione é sbagliata.
In una giornata dove gli speculatori si sono scatenati l'indice delle banche SX7E non poteva che guadagnare il +4.00% a 67.00 punti. I 70 punti si avvicinano.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1310.

Commento tecnico - venerdì 3 luglio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3294 punti (-0.77%).
SX7E -1.21% a 64.42 punti
EUR/USD a 1.1240

Commento tecnico - giovedì 2 luglio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3320 punti (+2.84%). Sinceramente questa seduta di forte rialzo ci ha sorpreso e stasera non sappiamo cosa dire. L'Eurostoxx50 potrebbe ricominciare a salire dopo una fase di consolidamento ma non crediamo che questa sia la giusta interpretazione. Preferiamo però osservare l'ultima seduta della settimana prima di emettere un parere definitivo.
Stasera l'Eurostoxx50 chiude vicino al massimo giornaliero e su un nuovo massimo a 20 giorni - nulla impedisce una continuazione a breve del rialzo se non un eventuale massimo significativo in America.
L'indice delle banche SX7E balza del +4.89% a 65.21 punti. L'euforia trascina questo settore particolarmente speculativo.
Il cambio EUR/USD scivola a 1.1230.

Commento tecnico - mercoledì 1. luglio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3228 punti (-0.17%). Stamattina un difetto tecnico ha bloccato la borsa di Francoforte (Xetra) per 3 ore - contemporaneamente anche il commercio dei derivati sull'Eurex non funzionava. Dopo le 11.30 le transazioni sono riprese con un tuffo dal quale l'Eurostoxx50 si é ripreso solo nel pomeriggio grazie agli impulsi positivi provenienti da New York. La seduta é stata volatile ma alla fine l'Eurostoxx50 ha chiuso in mezzo al range con una insignificante perdita di 6 punti. Notiamo il massimo giornaliero a 3250 punti che corrisponde esattamente al nostro obiettivo per questa spinta di rialzo.
L'indice delle banche SX7E ha perso -1.03% a 62.17 punti in una seduta negativa le banche non potevano che perdere qualcosa in più.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.1250.

Commento tecnico - martedì 30 giugno 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3234 punti (+0.06%). L'Eurostoxx50 é oscillato ampiamente (range di 39 punti) intorno alla parità e chiude stasera senza sostanziali variazioni e al centro del range giornaliero. Questa é una seduta neutra che non ci dice nulla di nuovo.
L'indice delle banche SX7E perde il -0.55% a 62.82 punti - proprio vero che questo indice settoriale si muove ormai a caso secondo l'umore degli speculatori.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.1250.

Commento tecnico - lunedì 29 giugno 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3232 punti (+0.87%). La borsa americana ha seguito il copione - l'S&P500 ha aperto in guadagno ma all'inizio é ancora caduto fino a 2999 punti di minimo. Finalmente dal supporto a 3000 punti é partito l'atteso rimbalzo. Fino a quel momento l'Eurostoxx50 oscillava sulla parità. Poi é decollato e chiude stasera vicino al massimo giornaliero con un forte guadagno di 28 punti. Chi oggi si aspettava un disastro dopo la pessima seduta di venerdì a Wall Street é rimasto deluso - deve affidarsi nel futuro all'analisi tecnica. Nei prossimi giorni prevediamo ancora un progresso in direzione dei 3250 punti - dovrebbe essere una buona occasione per vendere.
L'indice delle banche SX7E (+3.24% a 63.17 punti) parte nuovamente baldanzoso nella direzione opposta sostenuto da un leggero aumento dei tassi d'interesse. Sarà nuovamente un movimento evanescente. 
Il cambio EUR/USD torna stasera a 1.1235 dopo un'impennata a 1.1287.

Commento tecnico - venerdì 26 giugno 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3204 punti (-0.46%).
SX7E -2.42% a 61.19 punti
EUR/USD a 1.1215

Commento tecnico - giovedì 25 giugno 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3218 punti (+0.71%). Stamattina l'Eurostoxx50 é ancora precipitato a 3149 punti. Poi é risalito e chiude stasera in guadagno e vicino al massimo giornaliero. Ad una seduta pessima come quella di ieri segue spesso un rimbalzo - l'abbiamo preannunciato nel commento sull'S&P500. Non sappiamo se domani ci sarà ancora un (ultimo) tuffo o se invece l'Eurostoxx50 salirà fino alla fine del mese. Una candela verde con minimo e massimo discendenti lancia segnali contrastanti.
Il settore bancario rimbalza con vigore (SX7E +2.13% a 62.71 punti). Questo é un mercato per traders che giocano con la fortuna. Tra i 50 e i 70 punti può succedere di tutto. Da 3 mesi la tendenza é neutra.
Il cambio EUR/USD scivola a 1.1225.

Commento tecnico - mercoledì 24 giugno 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3196 punti (-3.11%). Dall'ottimismo di ieri causato da buone prospettive congiunturali oggi le borse sono passate direttamente al pessimismo dovuto al reinsorgere del Coronavirus. In verità il mercato aveva bisogno di correggere ed ha preso la prima scusa. Ci sorprende unicamente il timing. Pensavamo che le vendite potessero iniziare lunedò o all'inizio di luglio. L'Eurostoxx50 chiude stasera sul minimo con una pesante perdita - potrebbe ripetere la correzione di metà giugno ma non pensiamo che questa volta la correzione durerà 5-6 sedute. Crediamo piuttosto che per fine mese cercherà di tornare sui 3300 punti.
L'indice delle banche SX7E crolla del -4.55% a 61.40 punti - vi invitiamo a rileggere la fine del commento di ieri...
Questa volatilità ed incertezza sono sconcertanti. È difficile spiegare razionalmente come, sulla base di fattori conosciuti, la borsa possa salire del 2% un giorno e cadere del -3% il giorno dopo. È però possibile e normale quando la tendenza é neutra e gli investitori agiscono sulla base delle emozioni - troppi traders, troppi speculatori e pochi investitori attivi sul mercato. 
La caduta delle borse ha provocato anche una discesa dell'EUR (EUR/USD a 1.1265). La correlazione é poco logica ma al momento i mercati finanziari funzionano così.

Commento tecnico - martedì 23 giugno 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3298 punti (+1.76%). Oggi ci aspettavamo una seduta positiva. È andata decisamente meglio di quanto ci eravamo immaginati. Stamattina l'Eurostoxx50 ha aperto al rialzo come risposta alla buona seduta ieri a Wall Street. Poi alcuni dati economici europei sopra le attese hanno stimolato gli acquisti e non essendoci resistenze l'indice ne ha approfittato. Poco dopo le 14.00 l'indice ha toccato il massimo e poi é scivolato debolmente verso il basso malgrado che anche da New York giungessero segnali incoraggianti. Insomma - sembra che l'Eurostoxx50 abbia voglia di salire fino alla fine del mese. Difficilmente avremo però una serie di sedute come quella odierna. È più probabile che l'alternanza di sedute positive e negative prosegua.
Oggi le borse hanno nuovamente abbracciato uno scenario di crescita economica consistente o quindi si sono comperati titoli ciclici banche comprese (SX7E +3.26% a 64.33 punti). Vedremo quanto dura...
Il cambio EUR/USD balza a 1.1330. Con questa spinta potrebbe raggiungere i 1.15.

Commento tecnico - lunedì 22 giugno 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3241 punti (-0.84%). L'odierna seduta negativa é la logica conseguenza del calo della borsa americana venerdì sera. In effetti l'Eurostoxx50 ha aperto con una caduta sul minimo giornaliero a 3219 e per il resto della giornata é poi oscillato in laterale. Vedete sul grafico che da giorni l'indice non combina più nulla alternando sedute moderatamente negative a sedute moderatamente positiva. Quindi domani si risale...
L'indice delle banche SX7E (-0.51% a 62.30 punti) oggi frena la sua caduta. La differenza non é però abbastanza rilevante per poter parlare di forza relativa e pensare che improvvisamente le banche possano ripartire al rialzo.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1260 - il cambio reagisce alla diffenza dei tassi d'interesse tra le due divise.

Commento tecnico - venerdì 19 giugno 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3269 punti (+0.59%).
SX7E -1.00% a 62.62 punti
EUR/USD a 1.1180

Commento tecnico - giovedì 18 giugno 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3250 punti (-0.53%). Poco da dire. La pausa prima della scadenza dei derivati di giugno si é tramutata in un modesto ritracciamento che fà perdere solo parte del guadagno di ieri. Sul grafico si forma un triangolo con la MM a 200 giorni a fare da resistenza. In linea di massima una situazione del genere si risolve nella direzione del trend dominante e quindi al rialzo. Abbiamo però l'abitudine di non analizzare un indice singolarmente ma di considerare le borse in maniera generale. L'America normalmente é decisiva e nell'analisi del fine settimana discuteremo l'ipotesi che settimana scorsa ci sia stato un massimo significativo al quale deve seguire per logica una fase negativa.
L'indice delle banche SX7E perde il -1.43% a 63.25 punti. Dopo il rally di martedì sembra che l'entusiasmo degli investitori per il settore stia scemando. Se nelle prossime settimane l'indice non riesce a salire sopra i 71 punti é destinato a ricadere pesantemente. Per mantenersi a galla l'indice dovrebbe a breve tornare per lo meno sopra i 66 punti.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.1215.

Commento tecnico - mercoledì 17 giugno 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3267 punti (+0.76%). Sullo slancio l'Eurostoxx50 ha guadagnato ancora qualche punto. È però già salito su questo livello alle 09.30 e per il resto della giornata ha semplicemente fatto ampie oscillazioni intorno a questo valore. Per questa settimana il rialzo é probabilmente finito. Stasera anche l'S&P500 si é fermato.
L'indice delle banche SX7E ha perso il -0.23% 64.17 punti. Oggi il mercato ha nuovamente favorito i titoli difensivi a scapito dei titoli ciclici e rischiosi come quelli delle banche. La logica conseguenza la conosciamo - SMI su e FTSE MIB giù.
Il cambio EUR/USD é stasera a 1.1220 - niente da dire.

Commento tecnico - martedì 16 giugno 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3245 punti (+3.47%). Ieri mattina c'era stata un'inesplicabile caduta iniziale - oggi dal pessimismo si é improvvisamente passati all'ottimismo e le borse europee hanno fatto un balzo di gioia. Gli speculatori hanno ricominciato a comperare titoli rischiosi e l'Eurostoxx50 ne ha approfittato con un balzo di 108 punti.
Ci aspettavamo una settimana positiva - forse la spinta é finita già oggi e per il resto della settimana ci sarà un assestamento in attesa della scadenza dei derivati di giugno di venerdì. Molto dipende da come chiude stasera l'S&P500 - secondo noi deve fermarsi sui 3120-3130 punti e tornare venerdì a 3100 punti.
Come al solito le banche (SX7E +4.30% a 64.32 punti) si muovono di più del resto del mercato. Da un punto di vista fondamentale queste oscillazioni sono assurde.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.1250.

Commento tecnico - lunedì 15 giugno 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3136 punti (-0.55%). Questo tipo di sedute é difficile da interpretare. Stamattina ci aspettavamo una continuazione del rimbalzo di venerdì ed invece l'Eurostoxx50 ha aperto con un capitombolo a 3054 punti. Poi però l'indice ha recuperato e chiude stasera vicino al massimo giornaliero e con una insignificante perdita di 17 punti. Abbiamo quindi un misto di segnali positivi e negativi. La candela verde sul grafico ha minimo e massimo discendenti. Teoricamente la correzione non é finita ma sembra che l'indice non voglia scendere decisamente più in basso. Crediamo che la caduta di stamattina sia stato un "errore" di valutazione e confermiamo lo scenario descritto nell'analisi di domenica - questa settimana l'Eurostoxx50 deve stabilizzarsi sopra i 3100 punti e risalire. Non di molto ma la performance dovrebbe essere positiva. Gli indicatori sono neutri e fino a prova contraria la tendenza di fondo é ancora al rialzo.
L'indice delle banche SX7E (-1.09% a 61.67 punti) mantiene la cattiva abitudine di muoversi di più del resto del mercato.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.1250.

Commento tecnico - venerdì 12 giugno 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3153 punti (+0.29%).
SX7E +0.94% a 62.35 punti
EUR/USD a 1.1250

Commento tecnico - giovedì 11 giugno 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3144 punti (-4.53%). Dopo tre sedute negative sapevamo che l'Eurostoxx50 era arrivato su un punto delicato. Stamattina abbiamo ripetuto che la borsa americana doveva avere un vuoto d'aria e una improvvisa e pesante caduta. Sommando questi due fattori si arriva alla pessima seduta odierna che sancisce definitivamente lo sviluppo di una correzione. Stamattina abbiamo fissato l'obiettivo a 3100 punti e stasera non abbiamo niente da aggiungere. La chiusura sul minimo giornaliero ci dice che probabilmente deve esserci una continuazione verso il basso. Un ribasso é ancora poco probabile.
L'indice delle banche SX7E (-7.04% a 61.77 punti), dove si era concentrata la speculazione, é crollato. Non é una sorpresa.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1375.

Commento tecnico - mercoledì 10 giugno 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3293 punti (-0.81%). Oggi c'é stata la terza seduta consecutiva negativa e la situazione comincia a farsi interessante. Malgrado che manca ancora pressione di vendita il calo per essere solo una correzione minore dovrebbe finire oggi. In tre sedute l'Eurostoxx50 non ha perso tutto quello che ha guadagnato nel rally di venerdì - questo favorisce l'ipotesi della correzione minore. Anche i deboli volumi suggeriscono che non bisogna preoccuparsi. Inoltre anche oggi l'indice ha chiuso sensibilmente sopra il minimo giornaliero che é stato toccato a metà giornata. Insomma - l'impressione é che l 'Eurostoxx50 sta solo assorbendo l'ipercomperato - la seduta di domani diventa però decisiva. 
Come ormai é abitudine l'indice delle banche SX7E (-1.98% a 66.45 punti) perde più che il resto del mercato. La concentrazione della speculazione in questo settore chiave ha fatto aumentare la volatilità.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.1355.

Commento tecnico - martedì 9 giugno 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3320 punti (-1.35%). L'Eurostoxx50 é sceso stamattina, é rimbalzato e poi si é semplicemente fermato e ha chiuso nella parte inferiore del range giornaliero. A fine giornata resta una perdita di 42 punti. In due giorni l'indice ha ritracciato solo parte del rally di venerdì. L'impressione é che si stia verificando una semplice correzione minore necessaria per assorbire l'ipercomperato. Il rialzo non sembra a rischio e finora non abbiamo nessun segnale particolare - la pressione di vendita é modesta.
Oggi improvvisamente il vento é cambiato. Gli speculatori si sono ritirati e le azioni delle banche (SX7E -3.78% a 67.79 punti) sono cadute. Queste reazioni sono imprevedibili.
Il cambio EUR/USD risale a 1.1350.

Commento tecnico - lunedì 8 giugno 24.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3366 punti (-0.53%).
SX7E +1.97% a 70.45 punti
EUR/USD a 1.1300

Commento tecnico - venerdì 5 giugno 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3384 punti (+3.76%).

Commento tecnico - giovedì 4 giugno 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3261 punti (-0.24%). La BCE ha annunciato un nuovo piano di acquisto di obbligazioni di 600 Mia di EU (QE). Questa notizia ha provocato verso le 13.30 un'impennata del +1% - l'indice si é però poi sgonfiato e chiude stasera con una modesta e insignificante perdita. Per l'analisi tecnica non c'é niente di nuovo. Notiamo solo che al rally di ieri é seguito un modesto ritracciamento - questo é un segnale di forza. Fino a quando l'America non corregge l'Europa, grazie anche alla ritrovata forza dell'EUR, può continuare il rialzo. 
L'indice delle banche SX7E ha ancora guadagnato il +1.12% a 64.24 punti - i tassi d'interesse salgono insieme alle azioni della banche.
Il cambio EUR/USD balza a 1.1320. L'obiettivo a 1.1450 non é più così ipotetico.

Commento tecnico - mercoledì 3 giugno 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3269 punti (+3.50%). La seduta odierna é la logica conseguenza del fatto che la borsa americana non corregge ma continua il rialzo. Inoltre l'EUR si rafforza - non sappiamo se questo é un segno di fiducia nell'economia europea ma constatiamo una evidente correlazione tra EUR e borse europee. Oggi notiamo segni di accelerazione al rialzo e possibile esaurimento di trend - anche la RSI a 72.01 punti segnala ipercomperato. Questo non significa però che l'indice deve correggere - solo che le premesse sono ideali. L'unico problema é che ora il forte momentum deve diminuire prima che l'Eurostoxx50 possa scendere. Di conseguenza possono esserci ritracciamenti ma é poco probabile che dalla chiusura di stasera possa partire direttamente una correzione di un -5%.
Fino a metà maggio nessuno voleva banche (SX7E +4.16% a 63.53 punti) - ora tutti le amano. Fino a quando? Questo rialzo é troppo irrazionale per essere previsto dall'analisi tecnica.
Il cambio EUR/USD sale a 1.1245 - superata la barriera degli 1.12 la strada é aperta fino a 1.1450. L'obiettivo ci sembra troppo ambizioso.

Commento tecnico - martedì 2 giugno 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3159 punti (+2.63%).
SX7E +3.43% a 60.99 punti
EUR/USD a 1.1180

Commento tecnico - lunedì 1. giugno 24.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3078 punti (+0.90%).
SX7E +2.57% a 58.97 punti
EUR/USD a 1.1130

Commento tecnico - venerdì 29 maggio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3050 punti (-1.43%).
SX7E -3.51% a 57.49 punti
EUR/USD a 1.1105

Commento tecnico - giovedì 28 maggio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3094 punti (+1.42%). Sullo slancio della rottura al rialzo oggi il movimento é continuato e l'Eurostoxx50 ha guadagnato altri 43 punti. Per il momento non abbiamo nulla di nuovo da segnalare. Secondo gli oscillatori il prossimo massimo intermedio a corto termine dovrebbe verificarsi domani. Poi deve iniziare almeno una correzione di corto termine di circa un -3%. Meglio però non giocare massicciamente short contro un mercato che mostra l'evidente voglia di salire. 
Oggi i tassi d'interesse sono rimasti fermi e l'indice delle banche SX7E (+0.13% a 59.58 punti) si é bloccato.
Il cambio EUR/USD si impenna a 1.1070. Negli scorsi mesi tutti erano positivi per il dollaro americano e molti pronosticavano ancora una volta la caduta del cambio sulla parità. Anche questa volta il sentiment pessimo ha provocato un movimento nella direzione opposta che é stato accentuato dal short covering una volta che il cambio ha superato gli 1.10.
Cambio e borse europee sembrano andare a braccetto...

Commento tecnico - mercoledì 27 maggio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 3051 punti (+1.73%). Oggi l'Unione Europea ha annunciato un Recovery Fund da 750 Mia di EUR e le borse hanno accolto il piano con entusiasmo. L'Eurostoxx50 é balzato su un nuovo massimo di periodo decisamente sopra i 3000 punti. Non sappiamo ancora come valutare questa rottura al rialzo - non vogliamo dare la "colpa" al Recovery Fund per questo inatteso movimento. D'altra parte non basta una giornata per poter dire che il trend rialzista sta prendendo vigore e l'Eurostoxx50 deve salire più in alto. La situazione é confusa che una evidente rotazione tra settori. Non sappiamo se la rotazione é sana o il fatto che i settori finora forti, compresa la tecnologia, comincino a correggere, é un segno che per le borse si preparano tempi difficili. Aspettiamo la chiusura a New York per fare un riepilogo della situazione - in ogni caso la correzione deve partire da Wall Street. Stasera l'S&P500 é in pari e poco sotto i 3000 punti. 
L'indice delle banche SX7E fa un ulteriore balzo del +4.88% a 59.50 punti. Peccato che non abbiamo previsto questo movimento - non possiamo però sapere con anticipo cosa sio decide a Bruxelles. Abbiamo sottovalutato la reazione del 14 maggio.
Il cambio EUR/USD si ferma a 1.0975 dopo un'impennata a 1.1030.

Commento tecnico - martedì 26 maggio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2999 punti (+0.94%). L'Eurostoxx50 doveva tornare a 3000 punti e oggi l'ha fatto - puntuale insieme all'S&P500. Il problema é che l'indice ha aperto già a 3002 punti e in seguito sono mancati ulteriori acquisti. Come spesso succede i movimenti importanti vengono decisi durante la notte e ai day traders rimangono solo le briciole. L'Eurostoxx50 ha toccato un massimo a 3009 punti ed é ricaduto. Ora vedremo se intende correggere. Ne parliamo domani mattina poiché il discorso é complesso e coinvolge altri mercati.
L'aumento dei tassi d'interesse ha spinto oggi al rialzo le azioni delle banche (SX7E +6.54% a 56.73 punti) - chi oggi cercava qualcosa da acquistare ha trovato un obiettivo ideale - un settore trascurato, ipervenduto e una buona scusa per comperare.
Il cambio EUR/USD approfitta dell'aumento dei tassi d'interesse dell'area EUR e sale a 1.0970. Non dovrebbe andare lontano.

Commento tecnico - lunedì 25 maggio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2971 punti (+2.27%). Oggi ci aspettavamo una seduta positiva ma non pensavamo che dopo la buona apertura l'Eurostoxx50 potesse ancora guadagnare terreno e chiudere sul massimo  giornaliero con un forte guadagno di 60 punti. Evidentemente all'interno del canale d'oscillazione tra i 2800 ed i 3000 punti una salita a 2971 era possibile - non però oggi con Londra e New York chiuse. Restiamo dell'opinione, fino a prova contraria, che dal bordo superiore del canale d'oscillazione l'Eurostoxx50 deve ridiscendere - a decidere sarà però la borsa americana.
L'indice delle banche SX7E (+1.51% a 53.25 punti) delude - oggi sono stati comperati i settori aggressivi e rischiosi - strano che le banche non ne abbiamo approfittato.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.0895.

Commento tecnico - venerdì 22 maggio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2905 punti (+0.02%).
SX7E +1.24% a 52.46 punti
EUR/USD a 1.0895

Commento tecnico - giovedì 21 maggio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2905 punti (-1.27%). La caratteristica di un movimento di distribuzione in laterale é una serie di sedute positive e negative che per saldo non fa spostare l'indice. In effetti da più di un mese l'Eurostoxx50 si muove intorno ai 2900 punti e i traders si sono abituati a comperare sotto i 2800 punti e vendere sopra i 3000 punti. Il gioco é ormai noioso e presto o tardi deve finire. Favoriamo a medio termine la rottura al ribasso ma per questo il mercato non sembra ancora maturo.
L'indice delle banche SX7E (-1.99% a 51.82 punti) perde oggi quello che ha guadagnato ieri. Agli investitori non resta che stare a guardare e lasciare il campo ai traders.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.0955.

Commento tecnico - mercoledì 20 maggio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2942 punti (+1.37%).
SX7E +2.03% a 52.87 punti
EUR/USD a 1.0975

Commento tecnico - martedì 19 maggio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2902 punti (-0.32%). L'Eurostoxx50 ha digerito il rally di ieri con una seduta di pausa che non ci dice nulla di particolare. La giornata é cominciata con un'ovvia continuazione del movimento di ieri ma il tutto é terminato già a 2945 punti poco dopo la buona apertura. l'Eurostoxx50 é stato vittima di prese di beneficio su alcuni settori di cui nessuno si fida molto come quello delle banche (SX7E -2.58% a 51.82 punti). Sul grafico appare un'altra candela rossa - questo colore ultimamente é dominante - il rialzo di ieri costituisce un'eccezione.
Il cambio EUR/USD lievita a 1.0935.

Commento tecnico - lunedì 18 maggio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2911 punti (+5.10%). Ci aspettavamo un inizio di settimana positivo ma il rally odierno ci ha decisamente sorpresi e stupiti. Stasera l'Eurostoxx50 chiude sul massimo giornaliero e con un forte guadagno di 141 punti. Gli investitori hanno riabbracciato uno scenario di risk on comperando titoli ciclici e aggressivi. Tecnicamente questo movimento era possibile - l'Eurostoxx50 é tornato nella parte centrale del canale d'oscillazione valido da metà aprile ed é rimasto decisamente sotto il massimo del 30 aprile a 3023 punti. Sullo slancio potrebbe anche, nei prossimi giorni, superare marginalmente questo massimo intermedio. Questa però sarà un'occasione per vendere - una sostanziale continuazione del rimbalzo dai minimi di marzo é tecnicamente poco probabile.
Gli investitori o forse meglio gli speculatori hanno comperato anche il disastrato settore bancario (SX7E +6.25% a 53.19 punti). Non é una sorpresa - ad aprile l'indice veleggiava sui 58 punti ed ha quindi spazio di manovra. Otticamente é ancora "a buon prezzo".
Il cambio EUR/USD sale a 1.0910 come segno di un ritrovato ottimismo sull'Europa.

Commento tecnico - venerdì 15 maggio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2770 punti (+0.38%).
SX7E -0.32% a 50.06 punti
EUR/USD a 1.0815

Commento tecnico - giovedì 14 maggio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2760 punti (-1.79%). Oggi le borse europee hanno perso la testa. Invece che adagiarsi sul supporto a 2800 punti l'Eurostoxx50 é caduto fino a 2754 punti - solo dopo le 16.00 é iniziato un recupero che però non ha più avuto il tempo di far risalire abbastanza l'indice prima della chiusura ed evitare una pesante perdita. Restiamo dell'opinione che non é iniziato un ribasso ma ci dovrebbe essere un'oscillazione di tipo distributivo sui 2800 punti.
L'indice delle banche oggi ha sorpreso molti ma non i nostri abbonati. L'SX7E perde "solo" il -0.71% a 50.22 punti - come previsto ieri ha toccato un nuovo minimo storico marginale a 48.15 punti per poi rimbalzare con decisione. Questa reazione deve avere una continuazione - attenzione però perché si tratta unicamente di un rimbalzo.
il cambio EUR/USD cade a 1.0785.

Commento tecnico - mercoledì 13 maggio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2810 punti (-2.55%). L'America ha cominciato a correggere e l'Europa docilmente si é accodata. L'Eurostoxx50 doveva tornare a 2800 punti e stasera si é fermato a soli 10 punti da questo obiettivo. Chiude stasera poco sopra il minimo giornaliero con una pesante perdita di 74 punti. Sarà l'America a decidere se la correzione finisce qui - bisogna quindi osservare come chiude stasera la borsa a Wall Street. Nel commento tecnico di domani mattina speriamo di poter confermare questo scenario di stabilizzazione poco sotto il livello attuale.
L'indice delle banche SX7E crolla del -4.28% a 50.58 punti. Cosa si aspettano gli investitori per essere così pessimisti per il settore bancario? Supporto é a 48.60 punti. Da qui l'indice deve provare a risalire - magari dopo una falsa rottura al ribasso.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.0830.

Commento tecnico - martedì 12 maggio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2884 punti (+0.02%).
SX7E +0.23% a 52.84 punti
EUR/USD a 1.0850

Commento tecnico - lunedì 11 maggio 24.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2883 punti (-0.84%).

Commento tecnico - venerdì 8 maggio 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2908 punti (+0.96%).
SX7E +1.32% a 53.73 punti
EUR/USD a 1.0840

Commento tecnico - giovedì 7 maggio 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2880 punti (+1.30%). Il guadagno odierno non cambia la situazione tecnica. La candela sul grafico si vede appena e non costituisce una ripresa del rialzo ma una semplice stabilizzazione. L'Eurostoxx50 ha guadagnato oggi quello che ha perso ieri. Come nel gioco dell'oca si torna al punto di partenza con un nulla di fatto.
L'indice delle banche SX7E sale del +1.34% a 53.03 punti. Quando si sale si muove come l'Eurostoxx50 - quando si scende perde di più dell'Eurostoxx50. In termini tecnici questa é debolezza relativa. La debolezza delle azioni delle banche é un segno di sfiducia da parte degli investitori sulle possibilità di una rapida ripresa economica. Molti temono che un'ondata di fallimenti vada a pesare sui bilanci e sulla redditività delle banche.
Il cambio EUR/USD recupera a 1.0805 dopo una caduta fino a 1.0766.

Commento tecnico - mercoledì 6 maggio 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2843 punti (-1.12%). La seduta odierna ha confermato l'impressione che la spinta di rialzo si é esaurita e che ora l'Eurostoxx50 deve elaborare ed assorbire una situazione di ipercomperato a corto termine. L'indice fatica a salire e cade alla primo segno di pericolo. Da metà aprile l'Eurostoxx50 non sta andando da nessuna parte e questa galoppata nel nulla dovrebbe durare ancora qualche giorno. Le previsioni di martedì restano valide - tra qualche giorno rivedremo i 2800 punti. 
L'indice delle banche SX7E (-2.21% a 52.33 punti) mostra nuovamente debolezza relativa. Probabilmente deve ridiscendere sui 48.60 punti prima di provare nuovamente a rimbalzare.
Il cambio EUR/USD scende ulteriormente a 1.0810. Pensiamo che la tendenza a mediuo termine é neutra e quindi riteniamo più probabile un ritorno verso i 1.0950 piuttosto che una caduta su un nuovo minimo annuale sotto i 1.0636.

Commento tecnico - martedì 5 maggio 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2875 punti (+2.11%). Terminata una correzione minore non può che esserci un rimbalzo dal supporto. Oggi l'Eurostoxx50 guadagna 60 punti con modesti volumi e chiude sul massimo giornaliero. Recupera poco più della metà della perdita di ieri. Non dovrebbe riprendere il rialzo ma fermarsi decisamente sotto i 3000 punti e in seguito oscillare in laterale. La previsione di ieri non cambia.
L'indice delle banche SX7E (+2.18% a 53.51 punti) segue l'Eurostoxx50 ma mostra debolazza relativa - non buono.
Il cambio EUR/USD cade a 1.0845.

Commento tecnico - lunedì 4 maggio 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2816 punti (-3.81%). Normalmente una correzione minore dura tre sedute. In mancanza della seduta del 1. maggio é possibile che la correzione sia già terminata oggi dopo una caduta di quasi il 5% in due sedute. Ovviamente l'ipercomperato di medio termine non può essere eliminato in due giorni - di conseguenza bisogna ora aspettarsi un periodo di consolidamento o distribuzione sui 2800 punti. Sarà la borsa americana a decidere e fornire le indicazioni e il trend all'Europa.
Il 2800 punti (minimo odierno a 2801 punti) sono un supporto a corto termine - se viene rotto é probabile che abbiamo una correzione più profonda di medio termine.
L'indice delle banche crolla nuovamente (SX7E -4.99% a 52.37 punti). Strano che le banche non si comportano meglio considerando i risultati trimestrali incoraggianti di parecchi big (UBS, Deutsche Bank). Tenendo d'occhio il supporto a 48.60/70 punti varrebbe la pena tentare un long speculativo.
Il cambio EUR/USD scende a 1.0905.

Commento tecnico - giovedì 30 aprile 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2917 punti (-2.61%). Reversal day come incidente di percorso, inizio di una correzione minore o inversione di tendenza dopo un massimo significativo? Ancora non lo sappiamo - ne discutiamo nell'analisi del fine settimana. Domani le borse europee sono chiuse in occasione del 1. maggio (festa del lavoro).
SX7E -5.50% a 55.12 punti
EUR/USD a 1.0925

Commento tecnico - mercoledì 29 aprile 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2996 punti (+2.18%). L'Eurostoxx50 ha avuto un'altra ottima seduta - la terza consecutiva. Chiude stasera sul massimo giornaliero e a ridosso dei 3000 punti. La tendenza a corto e medio termine é al rialzo e per ora nulla ci dice che l'Eurostoxx50 si trova su un massimo significativo a medio termine e deve fermarsi. Abbiamo l'impressione che il rialzo sia eccessivo e gli investitori stiano diventando troppo ottimisti. Evitiamo però di shortare l'Eurostoxx50 adesso poiché speravamo a questo punto di vedere delle divergenze o dei segnali d'allarme ma finora l'analisi tecnica continua a dare luce verde.
Come pensavamo il settore bancario é in pieno recupero. L'indice SX7E balza oggi del +5.14% a 58.33 punti. A questo punto sembra puntare sull'obiettivo a 62 punti.
Il cambio EUR/USD é fermo a 1.0850.

Commento tecnico - martedì 28 aprile 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2932 punti (+1.73%). Non sappiamo come commentare una seduta che é andata come doveva. L'Eurostoxx50 ha ancora guadagnato terreno e si avvicina ai 3000 punti. Vedremo se come pensiamo noi si ferma prima di questo ostacolo. In teoria potrebbe anche salire più in alto - a livello tecnico non c'é nulla che l'impedisce. Se però si ferma l'America anche le borse europee faranno la stessa fine.
L'Eurostoxx50 oggi ha sovraperformato grazie all'ottimo comportamento del settore bancario (SX7E +5.26% a 55.48 punti). L'indice dovrebbe salire fino a 57 punti con una possibile estensione fino a 62 punti. La seconda variante ci metterebbe in grave difficoltà perché si discosta ampiamente dall'obiettivo sull'Eurostoxx50.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.0840.

Commento tecnico - lunedì 27 aprile 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2882 punti (+2.60%). È stata un'ottima seduta che l'Eurostoxx50 ha chiuso sul massimo giornaliero. La situazione tecnica però non cambia - l'Eurostoxx50 ha unicamente recuperato la perdita di venerdì ed é ritornato sul livello già raggiunto una settimana fà. A breve dovrebbe poter salire più in alto ma non aspettatevi troppo. Conoscete la nostra opinione - queste oscillazioni si inseriscono in un movimento laterale di tipo distributivo e difficilmente l'Eurostoxx50 potrà salire sopra i 3000 punti prima di cominciare a scendere.
L'indice delle banche SX7E balza del +4.77% a 52.71 punti. Oggi Deutsche Bank (+12.67%) ha pubblicato risultati trimestrali relativamente buoni e tutto il settore ha reagito positivamente - l'indice SX7E ha sovraperformato il resto del mercato e noi, che settimana scorsa avevamo consigliato il settore bancario, tiriamo un sospiro di sollievo.
Il cambio EUR/USD si ferma a 1.0820.

Commento tecnico - venerdì 24 aprile 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2809 punti (-1.52%).
SX7E -3.88% a 50.24 punti
EUR/USD a 1.0820

Commento tecnico - giovedì 23 aprile 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2852 punti (+0.62%). Sullo slancio di ieri oggi l'Eurostoxx50 ha guadagnato ancora 17 punti. Resta però nel range delle scorse settimane - già il 7 aprile l'indice era salito su questo livello e da allora é in stallo e distribuisce. Gli investitori sembrano divertirsi a saltare da un settore all'altro ma per saldo l'indice non riesce più a fare progressi. Gli indicatori sono stabili - quelli di momentum stanno girando ma questo non significa ancora che un ribasso é imminente - bisogna avere pazienza.
L'indice SX7E balza del +4.26% a 52.34 punti - non possiamo che invitarvi a rileggere il commento di ieri.
Il cambio EUR/USD é stabile a 1.0810.

Commento tecnico - mercoledì 22 aprile 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2835 punti (+1.56%). Dopo la pessima seduta di ieri eravamo rimasti costruttivi - non pensavamo però che già oggi ci sarebbe statà una reazione così consistente. L'errore però é stato nostro. Come avevamo previsto sulla base del DSI del petrolio abissale (vedi commento di ieri pomeriggio sull'S&P500) il prezzo di questa meteria prima oggi é rimbalzato provocando un movimento di sollievo su tutti  i mercati azionari. Non bisogna però subito entusiasmarsi - l'Eurostoxx50 ha svolto una seduta in trading range e ha recuperato meno della metà della perdita di ieri. La nostra previsione resta di conseguenza invariata - si continua a distribuire e una salita sopra i 3000 punti (MM a 50 giorni in calo) é altamente improbabile.
L'indice delle banche SX7E balza del +3.00% a 50.20 punti. L'indice rimbalza dal supporto grazie a tassi d'interesse in aumento. Abbiamo l'impressione che il movimento potrebbe continuare e che nei prossimi giorni il settore bancario potrebbe sorprendere in bene. A breve il sentiment su banche é tassi d'interesse é pessimo - é una premessa ideale per un sostanziale rimbalzo tecnico.
Il cambio EUR/USD scivola a 1.0815 - non siamo più in grado di fare previsioni sui cambi - i movimenti a breve sfuggono alla logica e con l'analisi tecnica non otteniamo risultati affidabili. Forse queste oscillazioni sono puramente casuali.

Commento tecnico - martedì 21 aprile 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2791 punti (-4.06%). Oggi l'Eurostoxx50 ha perso 118 punti e chiude stasera sul minimo giornaliero. Ovviamente dobbiamo porci la domanda se si é verificata un'inversione di tendenza ed é iniziato l'atteso ribasso. La risposta é difficile - ponderando pro e contra diremmo di no. Durante la giornata ci sono state due fasi positive (stamattina dopo le 10.00 e stasera dopo l'apertura a New York) che mostrano come i rialzisti hanno ancora qualcosa da dire. Non c'é stata una rottura al ribasso - stasera l'indice chiude sui minimi di settimana scorsa. Gli indicatori di momentum stanno solo adesso girando mentre gli oscillatori mostrano che il ciclo a medio termine non é completo. Riassumendo pensiamo che la distribuzione sotto i 3000 punti (forse é meglio parlare di 2925 punti) non é finita e ci deve ancora essere una breve impennata sopra i 2850 punti.
Consigliamo però di non perdere troppe occasioni per vendere.
L'indice delle banche SX7E perde il -4.60% - chiude sul minimo a 48.74 punti - il minimo storico é a 48.65 punti.
Il cambio EUR/USD si muove poco - stasera é a 1.0855.

Commento tecnico - lunedì 20 aprile 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2909 punti (+0.73%). Da 9 sedute l'Eurostoxx50 girovaga intorno ai 2900 punti senza riuscire a fare ulteriori sostanziali progressi. Stasera l'Eurostoxx50 chiude sul massimo giornaliero ma rispetto all'apertura guadagna solo 14 punti. Il rimbalzo dal minimo del 16 marzo non é completo ma l'Eurostoxx50 non sembra avere la forza per salire molto più in alto. Ciclici e banche (SX7E -0.35% a 51.09 punti) frenano e non vediamo altri settori pesanti in grado di trascinare una eventuale continuazione del rialzo. Se inaspettatamente non cambia qualcosa l'obiettivo a 3080 punti é decisamente troppo ambizioso.
Il cambio EUR/USD sta fermo a 1.0875.

Commento tecnico - venerdì 17 aprile 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2888 punti (+2.70%).
SX7E +2.23% a 51.27 punti
EUR/USD a 1.0875

Commento tecnico - giovedì 16 aprile 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2812 punti (+0.15%). Oggi ci aspettavamo un rimbalzo più sostanzioso dopo la pesante perdita di ieri. Il comportamento del mercato é deludente - durante la giornata prevalgono le vendite. Pensiamo che la spinta di rialzo a medio termine non é finita ma é possibile, e a questo punto probabile, che abbiamo già visto il massimo di periodo.
Decisamente il settore bancario é in crisi. L'indice SX7E perde oggi ancora il -1.08% a 50.15 punti - si avvicina il minimo storico e ultimo supporto a 48.65 punti. La debolezza del settore bancario ci dice che il problema non é solo economico ma anche finanziario. State attenti poiché tutti i crolli di borsa sono stati preceduti da una caduta delle azioni delle società finanziarie - come adesso.
Il cambio EUR/USD cade a 1.0840.

Commento tecnico - mercoledì 15 aprile 24.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2808 punti (-3.75%).
SX7E -7.06% a 50.70 punti
EUR/USD a 1.0910

Commento tecnico - martedì 14 aprile 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2918 punti (+0.86%). Come pensavamo l'Eurostoxx50 non é andato lontano - ha aperto a 2920 punti e ha chiuso poco più in basso. Durante la giornata ha toccato un massimo per questa fase di rialzo a 2956 punti - questo lascia intatto il trend e aperta la strada verso l'alto.
In America i risultati trimestrali di JPMorgan e Well Fargo erano pessimi e questo ha avuto un riflesso negativo anche sulle azioni delle banche europee. L'indice SX7E ha perso il -2.45% a 54.55 punti e ha frenato i listini europei. Il settore bancario é uno dei perdenti di questa crisi e non sembra in grado di risollevarsi. Si teme il fallimento di un Istituto sistemico.
Il cambio EUR/USD lievita a 1.0970.

Commento tecnico - giovedì 9 aprile 24.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2892 punti (+1.46%).
SX7E +1.45% a 55.92 punti
EUR/USD a 1.0950

Commento tecnico - mercoledì 8 aprile 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2851 punti (-0.22%). Seduta neutra che non ci dice nulla di nuovo. L'Eurostoxx50 ha aperto in calo e ha trascorso tutta la giornata in negativo. Chiude però stasera sul massimo giornaliero e con una lieve ed insignificante perdita. Il gap di ieri é stato chiuso e attendiamo la ripresa del rialzo.
L'indice delle banche SX7E (-0.34% a 55.12 punti) si comporta come il resto del mercato.
Il cambio EUR/USD scivola a 1.0860.

Commento tecnico - martedì 7 aprile 19.00

Martedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2857 punti (+2.21%). Il guadagno di 60 punti e il nuovo massimo a 30 giorni rallegrano i rialzisti. La candela sul grafico con chiusura sotto il livello d'apertura e nella parte inferiore del range deve però incitare alla prudenza. Come previsto stamattina l'Eurostoxx50 ha aperto forte e in gap up - sullo slancio é salito sul massimo alle 09.55 ma per il resto della giornata é oscillato in laterale sgonfiandosi lentamente.
La seconda spinta di rialzo é partita ma non aspettate fino all'ultimo minuto per vendere - finito il short covering e l'entusiamo dato dal picco di infezioni da Coronavirus in Europa é probabile che le borse saranno confrontate con fondamentali pessimi.
L'indice delle banche SX7E (+2.92% 55.31 punti) guadagna meno di quanto ci eravamo aspettati. Resta un settore strutturalmente e tecnicamente debole - é un buon campo di attività per i traders ma per gli investitori resta un campo minato.
EUR/USD a 1.0890

Commento tecnico - lunedì 6 aprile 19.00

Lunedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2796 punti (+4.99%).
SX7E +6.99% a 53.74 punti
EUR/USD a 1.0800

Commento tecnico - venerdì 3 aprile 24.00

Venerdì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2663 punti (-0.95%).
SX7E -3.52% a 50.23 punti
EUR/USD a 1.0785

Commento tecnico - giovedì 2 aprile 19.00

Giovedì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2688 punti (+0.31%). Oggi l'Eurostoxx50 poteva rompere al ribasso. Invece é rimasto nel range di consolidamento - la seduta é stata sorprendentemente tranquilla e l'Eurostoxx50 ha aperto e chiuso all'incirca sullo stesso livello - la discesa sotto i 2658 punti é stata di breve durata. L'indice guadagna stasera 8 punti ma considerando le notizie negative che vengono a getto da economia e pandemia é un risultato incoraggiante.
L'indice delle banche SX7E (+0.15% a 52.06 punti) si trascina in mezzo al plotone.
Il cambio EUR/USD scende a 1.0865 - non siamo in grado di prevedere queste sconclusionate oscillazioni a corto termine.

Commento tecnico - mercoledì 1. aprile 19.00

Mercoledì l'Eurostoxx50 ha chiuso a 2680 punti (-3.83%). L'Europa si é piegata alla volontà dell'America. Stamattina il future sull'S&P500 si é presentato in forte calo e le borse europee hanno seguito. L'Eurostoxx50 ha aperto debole e dopo una mezz'ora é caduto sul minimo a 2663 punti. Per il resto della giornata é oscillato intorno a 2690 punti senza riuscire a risollevarsi ma senza scendere decisamente più in basso. Malgrado la mancanza di pressione di vendita durante la giornata siamo inquieti. L'Eurostoxx50 é sul bordo inferiore del range di consolidamento delle ultime 5 sedute. Se cade sotto i 2658 punti rischia di precipitare e ritestare il minimo annuale. Ne riparliamo domani mattina - molto dipende dalla tenuta stasera di Wall Street.
L'indice delle banche SX7E precipita del -4.34% a 51.98 punti - si riavvicina al minimo annuale e ultimo supporto a 48.65 punti. In tutte le crisi le banche hanno trascinato i listini ed é questa la ragione per cui le analizziamo separatamente. La estrema debolezza di questo comparto é un motivo di preoccupazione. Una rottura al ribasso e un nuovo minimo annuale nei prossimi giorni significa che molto probabilmente l'Eurostoxx50 deve fare la stessa fine.
Il cambio EUR/USD scende a 1.0935 - prevedere nel dettaglio lo sviluppo dei cambi é ormai diventato impossibile.

Supporto intermedio:

Supporto decisivo:

Resistenza intermedia:

Resistenza decisiva: 

Posizione dell'investitore:
                        

Posizione del trader:
                                                   

Passa a: DAX /FTSE MIB / SMI / S&P500 / Nasdaq100  

 

ARCHIVIO